The Handmaid’s Tale | Ecco cosa dobbiamo aspettarci dalla Stagione 2

Cosa succederà dopo una prima stagione degna dei miglior premi in ambito televisivo, tra cui gli Emmy?

Lo showrunner, Bruce Miller, e il produttore esecutivo, Warren Littlefield, hanno parlato della Stagione 2 di The Handmaid’s Tale durante i panel di Hulu dell’evento Contenders di questo weekend. La nuova stagione debutterà il 25 aprile.

“È stato analogo al sentimento della prima stagione: Non vuoi rovinare tutto,” ha scherzato Miller durante il panel, moderato da Dominic Patten. Entrambi i produttori hanno parlato del modo in cui gli episodi della seconda stagione riescono ad andare oltre il romanzo del 1985 di Margaret Atwood, rimanendo comunque fedeli alla sua visione.

“È un anno davvero ambizioso e noi non volevamo semplicemente ripeterci…le nostre ambizioni erano ancora più grandi,” ha detto Littlefield.

Entrambi i produttori hanno poi detto che la seconda stagione amplierà i confini del panorama descritto dalla Atwood: questa stagione infatti si concentrerà sulle Colonie, le aree del Nord America contaminate da inquinamento e scorie radioattive. “Margaret menziona le Colonie, ma la narrativa non ci arriva mai,” ha continuato Littlefield.

Littlefield ha poi aggiunto che la seconda stagione esplorerà la Repubblica di Gilead, dove le “Nonpersone”, condannate per crimini di diverso tipo, vengono mandate come punizione. “Da lontano, su dal cielo, sembra bellissimo, ma quanto ti avvicini, è davvero orribile,” ha detto Littlefield.

Littlefield, il quale è stato Presidente di NBC Entertainment dal 1993 al 1998, ha detto ridendo che se Handmaid’s Tale fosse stato prodotto per una rete televisiva, probabilmente Miller avrebbe dovuto raccontare il mondo delle Colonie già nella stagione passata.

Il moderato ha poi fatto notare che la prima stagione dello show è andata in scena contro l’inaugurazione di Trump e che la prossima stagione sarà presente con la continuazione del movimento #MeToo. Miller ha detto che bisogna lasciare fuori questa super consapevolezza quotidiana da questo racconto incentrato sulle donne.

“Mi sento tutti gli occhi addosso, ma bisogna andare oltre,” ha detto Miller, aggiungendo che I nuovi episodi si incentreranno su dettagli più intimi della vita. “La sua esperienza, sembra quasi la nostra esperienza, con tutte le cose importanti che stanno succedendo.”

 

Fonte




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

FeFraise
Fraise, o meglio Federica, ragazza milanese di 25 anni, ha sempre amato sin da piccola tutto ciò che riguarda libri, telefilm, film, musica e viaggi. Grazie ai suoi genitori che l'hanno fatta viaggiare dall'età di 6 anni, ha sviluppato un amore incondizionato per Inghilterra e Scozia, tanto che da 7 mesi si è trasferita ad Edimburgo (che ama alla follia), insieme a quel santo del suo ragazzo. Si santo, perchè non fa altro che cercare di coinvolgerlo in tutto quello che fa e vorrebbe fare (per non parlare delle serie tv che vuole che lui veda insieme a lei!)! Il suo amore per i telefilm è nato vedendo ER e Beverly Hills, per passare poi a Friends, Dawson's Creek, Buffy, Angel e chi più ne ha, più ne metta!! Attualmente è fissata (si FISSATA) con Game of Throns,The Walking Dead, Vikings, Supernatural, Sherlock, Arrow, Revenge e tante altre! Non riesce a smettere di guardare telefilm, sono una vera ossessione! E non riesce neanche a smettere di cercare qualsiasi news telefilmica qua e là per cercare di sognare cosa potrebbe succedere! E ad ogni nuova stagione telefilmica, riesce anche a fare una lunga lista di nuovi pilot da non perdere! Passerebbe giornate intere a leggere ed ascoltare musica. Altra sua grandissima passione sono i Beatles (soprattutto Sir Paul McCartney) e i Mumford and Sons. Amante degli animali, è una convintissima vegetariana da ben 6 anni e no, se ve lo state chiedendo, non tornerebbe mai indietro e non le manca nulla! Ha viaggiato tantissimo, e continuerà a farlo, ma sente che nonostante la nostalgia della sua famiglia e dei suoi amici, abbia finalmente trovato la sua casa qui, a Edimburgo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.