Image default
Recensioni The Fosters

The Fosters | Recensione 1×10 – I do

    lena-stef-casa

Ecco il finale di stagione della prima serie della famiglia Foster!

Finalmente si possono tirare un po’ di conclusioni su questo show, in bilico tra la realtà più dura e il buonismo più becero.

Premetto che la puntata non ha avuto colpi di scena inaspettati, né mi ha fatto incollare al video, né tanto meno mi ha lasciato sentimenti ostili verso la produzione che generalmente prendono sempre decisioni sbagliate per i finali di stagione. Cioè, è stata come sempre una puntata nel suo complesso molto carina, ma quello che è accaduto erano nove puntate che lo tiravano avanti…nulla quindi di sensazionale. Almeno, per me che me la sono seguita dalla prima all’ultima puntata, non sono rimasta molto sorpresa dai punti chiavi della puntata.

Partiamo dal presupposto che dall’ultima puntata è passato un mese nel telefilm, Stef si è ripresa, sta bene, se la cincischia visto che è a casa in mutua, Lena è contenta di averla a casa, protettiva, amorevole e tutte e due sono frementi per il loro matrimonio.

Ebbene si, l’accelerazione del mese è dovuta al fatto che si dovevano sposare ma non c’erano abbastanza puntate in programma da farlo diventare un evento atteso.

Quindi in casa ci sono le loro madri. Entrambe. Terribile, credo che potrei fare una strage mi trovassi mai con madre e suoceri sotto lo stesso tetto per più di un paio di ore. Infatti nessuna delle due mom è proprio contenta dell’intrusione. La madre di Lena l’avevamo già conosciuta al compleanno di Mariana, che aveva fatto una puntatina solamente per sminuire la figlia. La madre di Stef invece è una figa, nel senso più lato del termine. Una sessantenne iper attiva, iper chiacchierona, iper impicciona…una caricatura insomma, ma molto simpatica nel complesso. Stef invece l’ho vista rigida, non mi ero mai accorta di quanto poco espansiva, chiusa e riservata fosse.

E il padre di Lena indovinate chi è????? Il pastore di Settimo Cielo!! Reverendo Camden! Non potete capite, ci ho messo qualche minuto prima di rendermi conto di chi fosse perché pure lui è parecchio invecchiato.

I Foster sono la famiglia Camden versione 2.0 e quando l’ho visto li, a celebrare il matrimonio come un pastore qualsiasi, ho avuto un momento di confusione importante.STEPHEN COLLINS

Il padre di Stef invece non partecipa. Facendo un po’ di auto analisi semplice, lei capisce magicamente che la sua avversione per il matrimonio con una donna nasce dal padre, che non approva i matrimoni gay. Allora in un gesto liberatorio va dal padre e lo invita gentilmente a non partecipare alla festa, perché il fatto che lei trovi idiota la cerimonia è solamente colpa sua, e di quella voce di rimprovero che sente dentro. Insomma, un esempio di chi cerca approvazione dal padre, e farebbe di tutto per ottenerla, anche calpestando se stessa e i propri sentimenti. Stef fortunatamente prima di mandare tutto a puttane se ne è accorta. Ottimo, avrei fatto esattamente la stessa cosa. Questi genitori ingombranti sono insopportabili, chiunque deve liberarsene per non diventare a sua volta un figlio frustrato. Quindi ben gli sta ad essere l’escluso della situazione, io non ho pietà per i giudicatori della felicità altrui.

Quindi, fatta pace con se stessa, Stef è libera di sposarsi. Lena fa pace con la ferita di Stef, tenere, sposandosi lei si sposa anche tutto quello che si porta dietro. Polizia, cicatrice e pistola comprese. Pace e maturità in casa Foster. I ragazzi non sono da meno. Diciamo che durante la puntata si chiudono cose e se ne iniziano ad intravedere altre. A iniziare da Callie, che va al processo per Liam e nonostante il suo legale le abbia consigliato di dire una piccola bugia per portare a casa una grande vittoria – ossia dire che era consenziente durante l’abuso in modo da condannare Liam per corruzione di minore – lei se la prova con la verità dicendo che è stato uno stupro.

Vedremo nella prossima stagione quello che succede, la giuria non si è espressa, ma a me lei è sembrata molto credibile.

Sinceramene, sta storia di Liam e dello stupro a me non interessa neppure un po’: poteva essere interessante magari all’inizio quando era uscito il nome del ragazzo e non si capiva chi fosse. Ma poi, per me poteva andare alla deriva senza fare rumore.

Quindi, dicevamo, ragazzi maturi, Jesus sta sempre con Mariana (con alti e bassi, lei che vuole fare sesso e lui no…solo nei Foster accadono ste cose direi…), lei che probabilmente ritorna PER SEMPRE nel paese d’origine. E già Jesus le promette amore e che l’aspetterà sempre. Si certo, soprattutto come quando per tornare in America dovrà scavalcare il muro che fa da confine con il Messico, e sicuramente tu sarai li pronto a prenderti pallottole al suo posto. Ahah. E daje Jesus, sii sincero con te stesso e pensa che sei ancora troppo giovane e bello per fermarti alla prima donna che te l’ha data.

Mike invece ha dei problemi con la testimonianza che ha dato alla Commissione interna della polizia per l’uccisione del fidanzato di Ana. Non si capisce bene cos’ha detto e cosa invece avrebbe dovuto dire. Fatto sta che c’è una sorta di litigio tra la ex-moglie e lui, lei che ha visto le mani alzate, lui che dice che è stata legittima difesa, non so, discorsi senza senso e mi chiedo: Ma di cosa stiamo parlando? E anche sta storia di Mike e del lavoro, è noiosa, non incuriosisce…Mike è già un uomo triste di per sé, e quello che lo riguarda è sempre così poco stimolante.

 Il lieto fine della stagione poteva mancare??? Certo che no, e infatti poco prima del matrimonio le mom decidono di adottare anche Callie e Jude. Felicità moderata per i due, sembrano quasi più contente le mamme. Misteri da maternità acquisite.lena+stef

Ricompare Wyatt qualche secondo solo per commiato. Va in Indiana dai nonni. Cosi, a caso dalla California va nel paese dei ciccioni d’America.

Contento lui. A me dispiace, era l’unico “uomo” della serie a mantenere alto il genere maschile. Callie si dimostrasse ogni tanto con dei sentimenti…io sarei stata distrutta dal dolore fossi stata in lei, lei dentro magari stava morendo, ma alla fine c’è mancato molto poco che gli desse una pacca sulla spalla e non gli dicesse che figata l’Indiana!!

E, per concludere sui fatti davvero salienti della puntata, il tanto aspettato (e prevedibile) bacio tra Callie e Brandon. Che poi, limonano di brutto, non è stato un bacio casto come mi sarei aspettata da quei due, cazzo!! A me non piacciono come coppia, lui proprio non lo stimo come personaggio, ma il bacio è dalla prima puntata che è nell’aria. Speravo che non ci cascassero nella storia tra parenti, invece dovrò sorbirmi la loro storia d’amore (che si preannuncia già tormentata).

kiss

Ma, indovinate chi passa da li mentre sono avvinghiati? Jude. Mitico bambino già con le movenze da checca isterica! Ha distrutto la sorella dicendole che è una egoista e che dovrebbe saperlo che se lei fa qualche cazzata la paga anche lui. Perché sono come un pacchetto, un 2 x 1 da super mercato. E Jude, dall’alto della saggezza dei suoi sette, sei, o otto anni (?), la zittisce e la fa sentire in colpa.

Lui mi mancherà.

E così, la puntata termina con la festa di matrimonio, tutti ballano e tutti sono felici, il futuro sembra bello, sereno, caloroso. Una nuova famiglia è nata sotto il sole californiano, hanno passato periodi pesanti ma questo matrimonio, a tratti commovente, è come se fosse la svolta per lasciare il passato alle spalle.marry

Ma indovinate chi riesce a rovinare nuovamente tutto? Callie. Scappa di casa con Wyatt. Va in Indiana così, senza perché ma è la fuga più inutile sia mai stata inventata. Mah. Credo che in tempo zero la ritroveranno, non ho ben capito sta mossa. Vuole proteggere il fratello dalle sue cattive azioni, ma così facendo crea solo disagio perché è già scritto che l’andranno a recuperare nella prossima serie.

A parte Callie, che non è in grado di limonare responsabilmente, la cosa che mi è in assoluto piaciuta di più in questa puntata è l’orgoglio che le due madri hanno nel mostrare il loro amore omosessuale al mondo. Senza vergogna e amando totalmente in ogni sfaccettatura del carattere e parte del corpo l’altra. Belle, mi sono piaciute, avrei voluto entrare dentro il telefilm per sentirmi amata in quella maniera.

jude_anelli

In generale, il telefilm mi ha molto lentamente conquistato. Diciamo che non è stato decisamente un amore a prima vista, sopportavo male il buonismo delle prime puntate e la scelta di fondo di condurre tutti gli episodi sull’”amore che salva e guarisce ogni cosa”. Non sopporto neppure il troppo ottimismo, i sorrisi di circostanza e il mettere la famiglia (o i figli, o i fratelli) prima di se stessi. Non siamo fatti così, siamo tutti egoisti. Però, superata questa fase iniziale di repulsione, i personaggi sono tutti amabili. Le puntate fanno in modo di conoscerli più a fondo, ognuno ha la sua storia, i suoi fantasmi e i suoi segreti. E soprattutto, il telefilm è riuscito a parlare con molta leggerezza di parecchie problematiche che sono sempre oggetto di scontro per vari motivi, eppure non si è mai schierato e non ha mai messo da parte un’idea facendo prevaricare l’altra.

Certo, in una famiglia con due mamme ovvio che si sta da una parte piuttosto che dall’altra…però non c’è mai stato un vero scontro, quanto un motivo di riflessione sulle diverse prospettive.

In conclusione promuovo questo telefilm, fosse solo per Jude!

La programmazione della seconda stagione è prevista per gennaio 2014, mettiamoci in coda e aspettiamo il suo turno.

 jude

Bye!!

Related posts

Supernatural | Recensione 12×11 – 12×12

Jules

The Walking Dead | Recensione 3×05 – Say The Word

Pepkins

The 100 | Recensione 1×07 – Contents Under Pressure

Francesca_Giorgino

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.