Image default
Recensioni The Following

The Following | Recensione 2×06 – Fly Away

Eccoci arrivati al sesto appuntamento con i nostri amici psicopatici. In questo episodio abbiamo avuto un vasto campionario di ogni tipo di disagio. Cominciamo dal protagonista:

Ryan: L’ossessionato

the-following-2-638x425

Detto anche lo sterminatore di qualunque essere umano che si frapponga tra lui e Joe Carroll. Ossessionato a tal punto dalla sua nemesi che ormai accoltella chiunque. Ovviamente, nonostante abbia fatto fuori 5 o 6 persone senza far parte dell’FBI, senza informarli sui suoi progressi, senza aver neanche chiamato mai un’ambulanza, nessuno lo mette in galera. Dovrà pur arrivare alla fine della stagione. E’ talmente ossessionato che il suo fisico regge qualsiasi cosa. Investito da un’auto, picchiato, accoltellato, dissanguato e il suo pacemaker non fa una piega. Ironman!

Mike: il traumatizzato, detto anche Rocky:

mike1mike2mike3

Fino allo scorso episodio sembrava l’unico normale, mentre ora mostra grossi problemi nel controllarsi. E’ stata una mossa davvero intelligente quella di richiamarlo come consulente per indagare su una setta ispirata all’uomo che è la causa di tutti i suoi traumi. Mendez ci tiene anche a farci sapere che la sua valutazione psicologica non è ancora del tutto a posto, confermando quanto l’FBI sia, in questa serie, un’accozzaglia di incapaci senza vergogna. Pensate che, per farlo stare meglio, avevano deciso di affiancargli una persona totalmente stabile, l’uomo che l’avrebbe aiutato a recuperare la sua sanità mentale. Sì, proprio lui. L’ossessionato di cui sopra. Ottima idea.

Comunque sento odore di ship tra Mike e Max… Vedremo..

Lily: stalker, madre ossessiva, detta la Chioccia assassina.

Lily

Era quasi un personaggio interessante, ora sembra l’ennesima follower di Joe. Dove sono le vere motivazioni delle sue azioni? E’ ossessionata da Carroll. Ma dai? Praticamente 3/4 di cast lo è. E’ tanto pazza da creare per lui un futuro da Famiglia Cuore in Venezuela, tra un omicidio e l’altro. Perchè? Non ci è dato saperlo. Ci hanno concesso solo una manciata di secondi per raccontarci che suo padre ha ucciso sua madre e lei è stata cresciuta da un milionario. End of story.  Inoltre ha seguito e amato così tanto Joe e alla fine finisce col fare tutto ciò che avrebbe portuto irritarlo e che lo porta, a fine episodio, a tradirla. Sapevamo tutti che sarebbe successo, solo lei non l’aveva capito.

Psycho-Twins 1/2 – Luke. Il necrofilo

luc

Fa conversazione con i morti con estrema nonchalance e classe. Anche la povera Gisele subisce lo stesso trattamento ma, in questo caso, Luke è veramente disperato. E’ singolare come in questa famiglia si uccidano innocenti con estrema facilità e poi ci si disperi quando uno di loro muore. Anche nel caso dei gemellini Psycho, non ci è dato sapere come mai siano così fuori di testa. Abbiamo appreso che sono stati adottati da piccoli, ma non mi dispiacerebbe avere qualche flash back della loro infanzia. Credo che in questa serie ci siano grosse pecche per quanto riguarda lo sviluppo dei personaggi, si dà tutto troppo per scontato, si spiega ogni cosa con la pazzia, senza davvero andare a fondo, senza coinvolgere lo spettatore. Il carisma di Purefoy non basta più, abbiamo bisogno di capire cosa spinge una persona ad affidarsi completamente ad un pazzo, o a una pazza, cosa scatta nella testa di questi personaggi. Non dico che esista una spiegazione per ogni turba mentale, ma almeno uno su 50 followers avrà un motivo per essere fuori di testa, no?

Psycho-Twins 2/2 – Mark. L’afefobico

twin_Marc

Il nostro Mark, il cucciolo di casa e cocco di mamma, soffre di Afefobia, la paura di essere toccati. La povera Emma l’ha scoperto nello scorso episodio e nel momento meno opportuno. Anche in questo caso non ci è chiaro il motivo per cui a Mark sia piaciuta Emma, da subito, da prima ancora di conoscerla. Ennesimo mistero. Visto che Luke è ora nelle mani dell’FBI (non si sa in quali condizioni dopo 2 colpi di pistola e un pestaggio…) rimane l’unica consolazione di mammina che, tra l’altro, crede che il figlio sia morto.

Joe Carroll: psicopatico con classe.

psychopath

Dopo aver illuso Lily ed essere andato a letto con lei, la tradisce senza pietà. Nessuno può controllare Joe, o decidere per lui. E’ lui il capo, la mente per eccellenza. Dopo un momento in cui ci confessa di aver fallito come scrittore e come “capogruppo”, finalmente ci dà uno spiraglio del Joe che amavamo. Gli bastano infatti 2 frasi per riguadagnarsi la fiducia di Emma: “I will never take you for granted again.” Certo. Credici, Emma.

emma_joecar1emma_joecar2

Sappiamo inoltre che ha un piano “epico”, ma per ora il massimo che è riuscito a fare è scappare dall’FBI grazie a una soffiata di Jana. Attendiamo con ansia e speranza l'”epicità”.

Per una manciata di secondi abbiamo finalmente l’incontro con Ryan, anche se per ora c’è solo uno sguardo tra i due. Visto che l’FBI è implicata, il piano di Joe avrà a che fare con l’ossessione di Ryan? Sarebbe bello se lo facesse passare per pazzo, visto che, al momento, solo Mike e Max gli credono. Inoltre ha detto a Lily che è stato Ryan ad uccidere la follower con l’attizzatoio, che sommato al pestaggio di Luke, contribuirà a scatenare l’ira funesta di mamma psycho.

Meravigliosa la nonchalance in cui il “buono” della serie passa sopra a una donna moribonda con un salto alla olio cuore senza preoccuparsi di chiamare l’ambulanza.:)

see_ya1see_ya2see_ya3see_ya4

Cosa non mi convince finora?

Come accennavo qualche riga fa, la poca cura dei dettagli, sia nella trama che nella caratterizzazione dei personaggi.

Un esempio su tutti: da dove è uscito il fratello di Joe Carroll? Nessuno l’ha mai menzionato, viene usato per dare un senso al salvataggio di Joe senza darci ulteriori notizie o dettagli su quanto sia successo davvero dopo l’incendio nel finale di stagione. Per non parlare del cuore di Ryan, che pare viva una seconda giovinezza visti i kilometri di corse, le ferite, i traumi di questi ultimi giorni. Anche Max è un personaggio che al momento non convince, nessuno sano di mente potrebbe seguire Ryan in questa vendetta, rischiando la vita e il posto di lavoro. Per non parlare della localizzazione di un cellulare in un minuto, dell’accesso in remoto a tutti i sistemi dell’FBI da parte di un’agente alla quale dovrebbero aver inibito l’accesso pure al bancomat, visto che sta seguendo una sospettata senza l’autorizzazione di nessuno.

E potrei andare ancora avanti elencando i motivi per cui la stagione non sta proseguendo come vorrei. I gemelli avevano un potenziale enorme da sfruttare, come dimostrato nei primi episodi, invece sono stati subito messi da parte dalla presentazione del mondo di Lily. Avrebbero potuto far impazzire Ryan con il loro aspetto, regalarci altre scene inquietanti come quelle con la famigliola, avrebbero potuto inserire ancora riferimenti letterari a Poe (quanto ci manchi!) o al libro di Joe.

girlreading

Personalmente, non avrei neanche mostrato subito Joe vivo e vegeto, avrei instillato il dubbio sulla presunta “pazzia” o ossessione ” di Ryan anche nello spettatore, insomma ce n’erano a bizzeffe di spunti da sviluppare per questa stagione.

Mi spiace essere stata dura in questa recensione ma quando in giro ci sono gioielli come True Dective o Hannibal, vedere attori del calibro di Kevin Bacon annaspare in una fumosa e confusionaria stagione fa davvero male e anche un po’ rabbia.

Spero che i prossimi episodi mi smentiscano e intanto vi linko il promo del prossimo episodio!

http://www.youtube.com/watch?v=XV1g_zKxrao

Se volete essere sempre super informati su The Following non dimenticate di seguire le pagine  The Following Italia (FOX) The Following Italia, dove potrete trovare ogni tipo di curiosità e novità sullo show!

Related posts

L’eredità di Phillip J. Coulson

WalkeRita

Supernatural | Recensione 10×18 – Book of the Damned

Jules

Reign | Recensione 4×08 – Uncharted Waters

ChelseaH

6 comments

Natasha
Natasha 27 Febbraio 2014 at 16:22

Bellissima recensione!!!

Mike finalmente è tornato a fare qualcosa… ultimamente era stato davvero inutile come personaggio!!! Shippo Max e Mike a bomba!!!!

Ryan mi fa sempre più paura è sempre più simile a Joe…. diventerà pure lui un super serial killer?

Reply
Alice_in_seriesland
Alice_in_seriesland 27 Febbraio 2014 at 20:47

Grazie mille! <3 Mike ultimamente sembrava il moralizzatore della situazione e ora è quello messo peggio 😀 Sono seriamente preoccupata per la sanità mentale dei "buoni". 🙂

Reply
lasoft 27 Febbraio 2014 at 20:33

concordo in pieno con la recensione e le pecche di questa serie.. dalle mancate citazioni di poe al ryan diventato indistruttibile al potenziale psicopatico dei gemelli psicopatici. e mi sembra che la serie stia perdendo di vista il personaggio chiave di tutta questa ossessione ovvero joe! pure i suoi comportamenti..ritiro spirituale per un anno e poi ha in mente un fantastico piano?e questa fantastica talpa da dove spunta? spero che i produttori vadano a rivedersi la prima serie e ridiano lustro all’enigmatica personalità di carroll e rendino ryan più credibile..

Reply
Alice_in_seriesland
Alice_in_seriesland 27 Febbraio 2014 at 20:45

D’accordissimo con te, gran parte degli elementi che hanno contribuito al successo della prima serie ora sono solo accennati o addirittura non pervenuti. Joe è l’ombra di quello che era un tempo, per non parlare del fatto che abbia accennato solo una volta al figlio e mai alla moglie. Il carisma di Joe si è perso insieme al pacemaker di Ryan 🙂 Grazie per il commento!!

Reply
SeattleKills 1 Marzo 2014 at 13:38

Carissima, come ti avevo fatto notare in precedenza, hai visto quante ne passa Ryan ed il suo povero cuore?!? Ogni volta che lo vedo correre mi aspetto da un momento all’altro che qualcuno lo metta sotto, venga ferito ecc.ecc. Nonsense. Come hai detto tu sembra IronMan. Nonostante i dubbi legittimi dopo la visione dell’episodio (e nei precedenti), io comunque ho fatto i salti di gioia quando Ryan ha iniziato ad ammazzare quei bastardi psicopatici, cavoli, non si può mica sempre prenderle e lasciare che vengano solo ammanettati: quelli hanno più vite dei gatti! 😀 Mike… beh, credo che tutto ciò che si è tenuto dentro finora (inclusa la ramanzina da parte del suo capo, che onestamente mi sta abbastanza sui cocones) abbia avuto uno sfogo necessario. Anche qui ho fatto standing ovation! Scusate, ma i buoni alla fine quando si incazzano si sa che diventano peggiori dei cattivi 😉 Ho visto con una visuale diversa, quasi una gag, il fatto che Ryan si sia fatto dire dalla tizia a terra in un lago di sangue ciò che gli serviva e poi non si sia nemmeno fermato un istante ma l’abbia scavalcata (sempre con agilità superiore alla media dei malati di cuore, ovvio) senza tanti scrupoli 😀 un po’ di humor nero ci stava bene, prova a rivederla in questo modo, eheheh. Per il resto, beh… un po’ sconsolante davvero che la serie non sia ancora all’altezza delle aspettative, sembra che abbiano fretta di rimanere entro il minutaggio ed il numero di episodi per fornire spiegazioni dubbie al proseguimento degli eventi. Speriamo che cambi qualcosa ora che Joe si è liberato della “famiglia psycho”. Tanti saluti e alla prossima 🙂

Reply
Alice_in_seriesland
Alice_in_seriesland 2 Marzo 2014 at 18:16

Ciao! Ryan sta meglio di me, a quanto pare. Io dopo 10 minuti di corsa sono ko 😀 Comunque spero anch’io che la serie si risollevi; per il fatto del cattivo dark, ci potrebbe anche stare, ma si deve farlo bene 😀 Ho idea che la famiglia Psycho non sia completamente fuori dai giochi, vedremo cosa hanno in serbo i superstiti!! Torna a trovarmi!! 😀

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv