Image default
Recensioni The 100

The 100 | Recensione 2×01 – The 48

Sarò di nuovo io a recensire The 100, ne ero particolarmente felice quando l’ho saputo e lo sono ancora di più dopo aver visto la premiere della seconda stagione. Ne sono stata molto colpita e mi è piaciuta veramente tanto e, se gli autori si manterranno su questa linea e la qualità rimarrà la stessa, posso dire con certezza che ci aspetta una grande stagione, anche superiore alla prima.

In soli quaranta minuti è successo veramente di tutto, la narrazione si è complicata e si è fatta molto più articolata rispetto agli episodi precedenti, perciò per comodità (e per non dimenticarmi nulla –spero-) dividerò il commento in base alle vicende dei vari personaggi.

Clarke

Clarke resta uno dei miei personaggi preferiti, mi piace il prototipo di eroina che incarna e mi spiace sentire che molti non la sopportano. Quello che mi è piaciuto di lei in quest’episodio, a parte le caratteristiche di default che già avevamo avuto modo di vedere durante la prima stagione, è stato il modo in cui ha reagito a una situazione sconosciuta e apparentemente ostile: combattiva, anche feroce, coraggiosa. Se l’inquietante Dante Wallace è il nostro Presidente Snow, Clarke è, senza alcun dubbio, la nostra Katniss (ok, paragone riservato ai fan di Hunger Games come la sottoscritta).

Non solo: ho visto un cambiamento, un’evoluzione nel suo personaggio, e ne sono felice, perché i personaggi “piatti” a mio parere sono la morte di ogni storia come si deve. La Clarke perfettina e sempre impegnata a fare la cosa giusta non avrebbe mai fatto quello che ha fatto questa Clarke: l’abbiamo vista minacciare Maya con un coccio di vetro, ha messo a rischio la vita di un’altra persona, usato la violenza, pur di salvarsi. Non lo dico necessariamente come una cosa negativa, perché quella in cui si è trovata è una situazione estrema, della serie “o la mia vita o la tua”. Clarke ha scelto la sua. Quando, per un istante, vede la propria immagine riflessa, sembra che anche lei non si riconosca più. In un certo senso, è come se avesse scoperto un nuovo lato di sé, che forse la spaventa, insieme agli spettatori.

Poi si riconferma nuovamente la più scaltra e acuta del gruppo: mentre tutti si bevono le menzogne degli abitanti del Monte Weather perché è quello che vogliono credere e forse è meglio pensare che la comodità e la (finta?) gentilezza di cui sono circondati non presupponga nulla in ricambio, Clarke è l’unica che riesce a vedere quel posto “troppo bello per essere vero” per quello che è, una prigione dorata.

C’è un motivo per cui Wallace vuole ingraziarsi in tutti i modi Clarke con regali, vestiti, cibo ottimo e belle parole, ed il motivo è che, avendola riconosciuta come la leader del gruppo, conquistare lei significa automaticamente conquistare anche gli altri. Ciò che resta da capire è perché i 48 sopravvissuti sono così importanti per Wallace. La mia teoria, dal momento che il loro corpo risulta particolarmente resistente alle radiazioni che invece sono tossiche per i “mountain men”, è che vogliano studiarli o usarli in qualche altro modo per poter uscire.

Finn e Bellamy

Ok, ci hanno lasciato con questo enorme punto interrogativo nella season finale e sicuramente la promozione di questa stagione durante l’estate non ci ha aiutato, dal momento che non ci ha fornito neanche qualche piccolo indizio circa la sopravvivenza dei nostri due maschioni.

Almeno gli autori hanno avuto il buongusto di non farci attendere oltre e ci hanno mostrato sia Bellamy che Finn, fortunatamente vivi e vegeti, nei primi minuti della puntata. Che dire, per Bellamy sono felicissima anche se non ho mai avuto veramente il dubbio che potessero farlo fuori. E’ il personaggio di punta dopo Clarke, eliminarlo non avrebbe avuto senso. L’ho visto abbastanza scosso e spaventato trovandosi di fronte a una situazione nuova, e ancora più disorientato dall’arrivo di Kane, Abby e i superstiti allo schianto dell’Arca. Non voglio dire che Bellamy sia perso senza Clarke, non siamo ancora arrivati a quel punto, ma sicuramente lo è senza il suo gruppo. Lui è quello che più era legato al campo e soprattutto al ruolo che si era ritagliato nella grande “famiglia” che ormai erano diventati i ragazzi: ancora una volta, vediamo Bellamy e Clarke distanti ma come collegati da un filo sottile, nessuno dei due si rassegna all’idea che i compagni siano morti e non rinunciano all’idea di cercarli.

Che devo dire di Finn? Certo sono contenta che sia sopravvissuto anche lui ma continuo a non vedere una grande utilità nel suo personaggio, a parte quella di farsi rapire e salvare sistematicamente. Quante volte è già stato in pericolo di vita da quando è iniziata la serie? A occhio e croce, almeno tre.

Raven e Murphy (!)

La “strana coppia” che mi ha conquistato nel giro di un paio di battute. Raven mi è sempre piaciuta, Murphy invece l’ho sempre odiato, ovviamente, perché nella prima stagione ha impersonato tutto ciò che è più facilmente detestabile: un cattivo sì, ma non un cattivo interessante, bensì meschino, codardo e falso. E’ stato interessante scoprire un nuovo lato di lui, adoro questo genere di cose, della serie “come il cattivo è diventato cattivo”, scoprire la persona oltre la maschera da villain. Spero che durante questa stagione possa guadagnare più spazio all’interno della serie, perché quel poco che ho visto mi è piaciuto.

E sì, shippo lui e Raven in modo folle e disperato, sono bastati due minuti per farmi salpare su questa nave, e al momento navigo già a vele spiegate. Altro che Bellarke.


Come hai fatto a diventare così stronzo?”. L’inizio di ogni grande storia d’amore.

Prima di concludere la recensione e lasciarvi al promo dell’episodio di settimana prossima, volevo spendere due parole sull’accoglienza tiepida che la serie ha ricevuto per il suo debutto di mercoledì sera. Come sappiamo, gli autori hanno sempre evitato (diciamo anche un po’ schifato) la questione ship, le coppie non sono la cosa principale per lo show e non vogliono puntare su quello. Diciamo che mi trovano, in parte, d’accordo, non posso che apprezzare il fatto che si preferisca concentrarsi sulla trama, sui personaggi e su una storia solida in modo da creare uno show di qualità che non sia basato solo su “chi conquisterà la ragazza”. Gli autori però dovrebbero anche ricordare che siamo sempre sulla CW, e che, visto il target del network, qualche sano sclero da fangirl non fa mai male a una serie in termini di popolarità, il che non vuol dire per forza buttarsi nel trash più assoluto ma semplicemente usare le coppie come un “mezzo” per dare più visibilità a uno show interessante e che sicuramente merita. Detto ciò, non disperate, gli ascolti sono stati comunque buoni (sono rimasti sostanzialmente invariati dalla prima stagione) ma semplicemente non c’è stato un exploit per questa premiere.

Se siete fan della serie vi ricordo inoltre che per foto, video, news, spoiler e informazioni sulla programmazione di “The 100” potete mettere mi piace alla pagina Facebook The 100 serie tv, un piccolo angolino su internet molto ben fatto e sempre aggiornato. Non perdetevelo!

Related posts

Heroes Reborn | Recensione 1×01 – Pilot / 1×02 – Odessa

Aniel

Blindspot | Recensione 2×22 – Lepers Repel [SEASON FINALE]

Gnappies

The Walking Dead | Recensione 4×10 – Inmates

Clizia Germinario

7 comments

Albatrina 24 Ottobre 2014 at 13:07

Bella recensione, mi unisco alla felicità del ritorno della serie e soprattutto al parere su quanto bella è stata la premiere. Io adoro Clarke e come lei adoro Katniss! Clarke è colei che non ha bisogno di un principe che la salvi, è una guerriera..è un carattere forte e soprattutto non è stupida. Ho adorato il modo in cui ha finto di essersi ammansita per poi vederla dipingere la mappa del luogo..è una dura!
Io non avevo dubbi che Bellamy e Finn fossero vivi, anche perchè nel poster della seconda stagione erano presenti per cui era chiaro ci fossero anche loro nel tf..forse Finn lo potevano eliminare, ma vabbè..è giusto un dettaglio.
Per Raven e Murphi concordo..anche io li shippo, ma l’Otp a mio parere in questo tf è il Bellarke..nonostante non ci fossero state scene tra loro due, ho visto numerosi rimandi a questa coppia..entrambi leader del proprio gruppo, entrambi che si espongono per i loro amici, entrambi in difficoltà..il bellarke ci farà sudare, ne sono consapevole.
Altra ship che adoro sono Lincoln e Octavia, lui disposto a rischiare la propria vita per lei…secondo me le ship ci sono eccome..anche solo in piccolissimi rimandi o negli sguardi..ovviamente The 100 non è TVD che ci campa con le ship, ma anche qui le troviamo..
Un’altra ship che vorrei sono Abbie/Kane..
Detto questo, la storia è favolosa, aspetto con ansia la prossima puntata.
Bella recensione!

Reply
Francesca_Giorgino
Francesca_Giorgino 24 Ottobre 2014 at 13:41

Grazie mille per i complimenti e per aver commentato!
Mi piace molto l’analisi che hai fatto della puntata. Per quanto riguarda la questione ship, è vero che ci sono e sono anche un bel pò, ma io mi riferisco più a una questione pubblicitaria che narrativa. Per quanto possa ammirare la scelta degli autori di non giocare più di tanto sulle ship e concentrarsi su altro, secondo me se le usassero di più dal punto di vista della pubblicità e dell’hype, la serie guadagnerebbe a livello di ascolti. Non dico di modificare la storia, anzi, a me piace molto di più avere una trama solida e dei personaggi ben curati piuttosto che una storia approssimativa che si basa solamente sul gioco delle coppie 🙂 Faccio queste considerazioni pensando sempre al network e al tipo di target a cui si rivolgono gran parte delle serie tv della CW, se stessimo parlando di uno show di tutt’altro tipo trasmesso su un canale diverso il problema non si porrebbe nemmeno.

Reply
Federicuccia 25 Ottobre 2014 at 10:43

e il “screw you raven” sarebbe in pratica un ti amo 😀 😀

ciao francesca!! guarda sul chiamiamolo bunker va dove si trovano clarke monty e jasper, penso che sì clarke abbia ragione nel fidarsi è bene non fidarsi è meglio, ma comprendo anche jasper nel suo voler trovare un po’ di “tranquillità” dato il suo trauma nell’essere stato infilzato come un pollo allo spiedo nella s1 (gnam bono il pollo, sorry ma amo mangiare e quindi penso sempre al cibo!) 😀

kane arrivato sulla terra è già vole comandà ma d’altronde c’era da aspettarselo,dato che anche sull’arca giocava a fare il re! e a proposito dell’arca, chi sarà rimasto assieme a jaha??

alla prossima ^-^

Reply
Francesca_Giorgino
Francesca_Giorgino 26 Ottobre 2014 at 14:51

Diciamo che Jasper è stato conquistato soprattutto dal cibo ahahah 🙂
Mi aspetto contrasti, ovviamente, tra Kane e Bellamy, nessuno dei due mi sembra disposto a rinunciare al ruolo di leader 🙂
alla prossima!

Reply
eri 25 Ottobre 2014 at 18:36

Complimenti per la recensione. Sono d’accordo su tutto!! Anche io, come te, adoro Clarke e non riesco sinceramente a capire come si faccia ad odiarla (de gustibus…). So che quest’anno ci possiamo aspettare grandi sviluppi dal suo personaggio e non vedo l’ora di scoprire quale sia la fregatura inevitabile che si cela dietro Monte Weather (anche se le mie conclusioni sono identiche alle tue). Per quanto riguarda Raven e Murphy…io li shippo tantissimo..il problema è che credo che alla fine non succederà assolutamente nulla. Al massimo potrebbero arrivare a rispettarsi (l’amicizia tra loro mi sembrerebbe già eccessiva). Aspetto la prossima recensione!!! Un bacione!

Reply
Francesca_Giorgino
Francesca_Giorgino 26 Ottobre 2014 at 14:48

Grazie mille 🙂 Anch’io dubito che gli autori ci daranno qualcosa di concreto tra Raven e Murphy, almeno non in tempi brevi, però anche questi scambi di battute sono fantastici! Staremo a vedere 🙂
Alla prossima!

Reply
mokina 31 Ottobre 2014 at 11:12

Come al solito le figure femminili volitive e determinate non vengono apprezzate. Io adoro Clarke e la vedo benissimo con bellamy . Sono convinta che il cibo buonissimo contenga qualcosa che influenza l’umore e la nostra Clar ke ha deciso di mangiare.
Rave n e Murphy non mi dispiacciono ma è difficile dimenticare che lui ha ucciso a sangue freddo un ragazzo ferito. Comunque un ottimo inizio…aggiungo che non mi piacciono i nuovi arrivi tutta tracotanza e ordini. Ma come prima sbatti questi poveri ragazzi sulla terra a cavarsela da soli e poi arrivi e vuoi comandare ..?
Seriously?

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.