Image default
Recensioni The 100

The 100 6×12 – Questa non me l’aspettavo

Una cosa in questa 6×12 di “The 100” mi ha spiazzato e mi ha fatto dire “proprio non me l’aspettavo”… riuscite a immaginare di cosa si tratti?

Ovviamente sto parlando della morte di Abby.

Ribadisco: non me l’aspettavo. Pensavo che le ci sarebbe voluto molto più tempo per elaborare la perdita di Marcus e ancora di più per progredire nel suo percorso di espiazione e redenzione. Ci vuole del tempo per risalire quando si ha toccato il fondo, soprattutto se quello che consideravi il tuo unico appiglio ti è appena stato portato via.

Con mia grande sorpresa mi sono ritrovata a versare una marea di lacrime per un personaggio che non è mai stato tra i miei preferiti. Sarà stato il fatto che proprio non me l’aspettavo o il corredo di scene ad alto tasso di emotività che l’hanno accompagnata alla fine.

Qualcosa nel discorso con Raven avrebbe dovuto farmi suonare un campanello d’allarme. Una risoluzione commovente, ma che, a posteriori, aveva già un sapore dolce-amaro. Entrambe hanno ammesso le loro colpe, perché entrambe ne avevano, senza dubbio. Abby ha ferito molto profondamente Raven, ma, come avevo già scritto nella recensione della 6×06, anche la ragazza col suo carico di moralità, spesso non richiesta e non  sempre giustificata dalle sue azioni, ci è andata pesante. Vederle arrivare a  questa  conclusione è stato toccante, anche più della reunion tra vera madre e figlia.

The_100_6x12_Abby_Raven_1 The_100_6x12_Abby_Raven_2
The_100_6x12_Abby_Raven_3 The_100_6x12_Abby_Raven_4
The_100_6x12_Abby_Raven_5 The_100_6x12_Abby_Raven_6 
Mi si è stretto il cuore, piuttosto, nel vedere quanta forza Clarke abbia mostrato vedendo Simone nel corpo di sua madre, sapendo che il suo minimo cedimento avrebbe portato alla morte tutti i suoi compagni. Avrebbe voluto piangere, disperarsi e dare voce a quel dolore insopportabile, eppure ha mantenuto la faccia da schiaffi di Josephine per tutto il tempo, come del resto ha fatto di fronte alle torture di Madi. Una grandissima dimostrazione di forza da parte sua.

The_100_6x12_Clarke_1 The_100_6x12_Clarke_2
Una menzione d’onore anche a Murphy e a quelle lacrime sincere per la perdita di Abby – la prova che, a modo suo, sta veramente cercando di fare il meglio anche per il gruppo.

The_100_6x12_Murphy_1 The_100_6x12_Murphy_2
The_100_6x12_Murphy_3
Un pensiero mi trattiene ancora dal dare l’addio definitivo ad Abby e risiede nella spiegazione data da A.L.I.E. a Clarke nell’episodio “Nevermind”. La mente di Clarke è sopravvissuta dopo l’inserimento del driver di Josie grazie alla sua breve esperienza come portatrice del chip degli Heda e a ciò che questo ha comportato. Sebbene le circostanze non siano esattamente paragonabili, anche Abby all’epoca aveva in un certo senso subito un upload mentale nella City of Light, da cui era stata liberata grazie alla tecnica dell’impulso elettromagnetico, utilizzata anche su Raven.

Le possibilità sono minime e sono consapevole che la mia ipotesi sia veramente tirata per i capelli, ma forse c’è ancora una minima speranza che quell’esperienza possa portare ad un esito simile a quello della figlia anche per Abby.

Se invece, come logica vuole, questa sia stata l’ultima volta che abbiamo visto Abby, posso dire senza dubbio che ci abbia lasciato con onore, compiendo un ultimo gesto eroico. Sicuramente la sua dipartita avrà un grande impatto sul finale della prossima puntata.

The_100_6x12_Abby_Morte_1 The_100_6x12_Abby_Morte_2
The_100_6x12_Abby_Morte_3 The_100_6x12_Abby_Morte_4
The_100_6x12_Abby_Morte_5 The_100_6x12_Abby_Morte_6
The_100_6x12_Abby_Morte_7 The_100_6x12_Abby_Morte_8
The_100_6x12_Abby_Morte_9
 

Non mi aspettavo del resto nemmeno di arrivare ad odiare Russell con tutte le mie forze.

Ribadisco quanto detto nella scorsa recensione, quel poco di empatia che provavo all’inizio per lui si è completamente dissolta davanti al suo complesso di Dio. Voler sopravvivere è un conto, volere lo stesso per la sua famiglia è, nei limiti, comprensibile, ma considerarsi al di sopra di tutto solo in funzione di un’immortalità conquistata senza alcun merito è ingiustificabile.

La scelta di abbandonare senza remore il popolo che fino al giorno prima lo aveva trattato come una divinità è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, più ancora dell’uccisione di Abby.

Spero solo che aver lasciato Indra nell’ombra fino ad ora sia stata una scelta saggia e che dia finalmente ai Prime quello che meritano.

Non resta allora che lasciarvi con l’ultima TOP 3 prima del season finale:
  • Nella sua drammaticità, la morte di Abby.
  • La forza del gruppo, che emerge ogni puntata di più se messa a confronto con l’egoismo dei Prime. Sebbene i conflitti da risolvere siano ancora molti, sto piano piano ritrovando l’affiatamento delle prime stagioni.

The_100_6x12_Bellamy_Octavia_1 The_100_6x12_Bellamy_Octavia_2
The_100_6x12_Bellamy_Octavia_3 The_100_6x12_Bellamy_Octavia_4

  • La grande forza di volontà di Clarke.

La conclusione è ormai vicina, siamo alla resa dei conti. Vi lascio con il promo della 6×13 e vi ricordo di passare dalle pagine Facebook dedicate a “The 100”.

The 100 Italia

The 100 – Bellarke Italia Page

DeCento

Related posts

Hart of Dixie | Recensione 2×13 – Lovesick Blues

Prince

Doctor Who | Recensione 8×04 – Listen

Lu

The Walking Dead | Recensione 4×06 – Live Bait

Clizia Germinario

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv