Image default
Recensioni The 100

The 100 6×01 – Un nuovo inizio

Carissimi addicted, ben ritrovati con un nuovo inizio per la sesta stagione di “The 100”.

Gif_reaction_happy

E come se non bastasse, è già stato annunciato il rinnovo per la settima stagione.

Gif_reaction_entusiasm

Da bravi discepoli della serie, però, sappiamo che il #MaiUnaGioia è dietro l’angolo e la storia ci insegna che un rinnovo con così largo anticipo può significare solo una cosa: stagione conclusiva. O meglio, potrebbe…

Gif_reaction_laugh_mute

Ma non fasciamoci la testa, avremo tempo per pensare anche a questo.

“The 100” è tornato con il secondo capitolo della sua storia. Un nuovo inizio, una nuova occasione per fare meglio, per non commettere gli stessi errori del passato e cercare di fare ammenda.

I parallelismi e i riferimenti  al primo episodio della serie sono stati molti. Mi hanno fatto sorridere e anche un po’ commuovere, ripensando a quanto sono cambiati i nostri Delinquents e a quanto abbiano perso nel corso di questi sei anni. Di nuovo un portellone che si apre, con il dubbio che l’aria che sfiora loro il viso possa effettivamente ucciderli; di nuovo un intero pianeta (o meglio, un satellite) da esplorare. Miller ricicla la frase di Octavia, quel “we’re back, bitches” che ormai fa parte della storia di “The 100”, ma senza quell’innocenza e quell’entusiasmo che aveva all’epoca la giovane Blake. Murphy mi ricorda Jasper  e Finn  degli inizi – scanzonati, divertenti, con quel giusto tocco di spavalderia per alleggerire una situazione di certo non facile.

The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi1 The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi2
The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi3 The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi4
The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi5 The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi6
The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi7 The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi8
The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi9 The100_nuovo_inizio_s1_s6_parallelismi10

Saranno passati anche 125 anni, ma per i nostri protagonisti il tutto è durato giusto il tempo di un pisolino e di certo non basta qualche ora di sonno per dimenticare, perdonare o elaborare tutto ciò che è successo.

L’astio nei confronti di Clarke; le questioni  irrisolte tra Abby, Octavia e Kane e fra Abby e Raven;  il comportamento di Miller e, non da meno, la morte di Monty e Harper – tutte problematiche che non si possono risolvere con uno schiocco di dita. Ed è del tutto plausibile che sia così. Avevo scritto anche nella recensione del finale della scorsa stagione che ci sarebbe voluto del tempo per ristabilire gli equilibri all’interno del gruppo, come è giusto che sia, ma voglio credere che il messaggio di speranza lasciato da Monty, quel “do better” che hanno ripetuto all’infinito in questa 6×01, possa portare a un sincero cambiamento.

Abby mi ha fatto intravedere una piccola luce in fondo al tunnel, così come Miller (che nella scorsa stagione si era completamente annullato). Octavia rimane ancora un immenso punto interrogativo: condivido pienamente l’opinione di Kane sul fatto che il desiderio di salvare il suo popolo non fosse l’unica cosa a muoverla, ma che potere e vanità le avevano dato alla testa. Del resto è stata lei stessa ad ammetterlo, parlando con Diyoza, nel finale della scorsa stagione. Vedremo se la freddezza con cui l’ha trattata Bellamy riuscirà a riportarla sulla retta via.

The100_nuovo_inizio_humanity_back_1 The100_nuovo_inizio_humanity_back_2

In questo clima di nuovi inizi e buone speranze, ovviamente c’è però una cosa che in “The 100” non cambierà mai ed è il fatidico #MaiUnaGioia.

La grandissima gioia per il risveglio di Kane (che francamente davo per spacciato – anzi, ammetto che ogni stagione vivo nell’ansia di perdere Marcus, perché so che prima o poi il buon JRoth deciderà di giustiziarlo) è durata ben poco. Fortuna che c’è l’ibernazione a salvarci in corner.

Ovviamente tutta un’altra storia quando si tratta di Raven Reyes, la regina della sfiga. Con quella prima scena d’amore selvaggio Shaw ha pescato la carta “finisci all’altro mondo senza passare dal via” ed è pure morto malissimo – che ne dica Bellamy, farsi friggere da un antizanzare gigante non è esattamente la definizione di “morte da eroe” che troveremmo sui libri. Shaw se ne è andato con una grande verità sulle labbra: Raven merita di essere felice. E per favore, dategliela una gioia!

Non potevamo poi pensare che il nuovo pianeta fosse un’isola felice e infatti la fregatura è dietro l’angolo. Un’altra grande certezza di “The 100” è e sarà sempre la lotta per la sopravvivenza. Una costante, ma anche un rischio: nonostante la promessa di un nuovo inizio, basta poco per perdersi nei vecchi schemi.

Per ora direi che questa première è promossa e merita una TOP 3:

  • I parallelismi con la prima stagione e l’arrivo sulla Terra. Un bel viaggio sul viale dei ricordi.
  • La promessa di un brave new world, un pianeta tutto da scoprire che, spero, porterà i nostri protagonisti a nuove svolte.
  • Il ricordo di Monty, nelle parole dei suoi compagni e negli occhi di Jordan, dolce ma mai pesante o patetico.

Vi lascio con il promo della 6×02 e vi ricordo di passare dalle pagine Facebook dedicate a “The 100” che anche quest’anno hanno deciso di accompagnarci in questa avventura.

The 100 Italia

The 100 – Bellarke Italia Page

DeCento

Related posts

Star-Crossed | Recensione 1×03 – Our Toil Shall Strive To Mend

Jules

90210 | Recensione 3×15 – Revenge Of The Nerd

cristal85

New Girl | Recensione 1×24 – See Ya

Shantiny

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv