The 100 5×11 – Il Dark Year che ha cambiato tutto

Il lavoro e la preparazione delle vacanze mi hanno tenuta lontana dal pc e da uno degli episodi che attendevo con più ansia dall’inizio di questa stagione di “The 100”, da quando è stata pronunciata per la prima volta la parola Dark Year.

Con queste premesse ovviamente l’hype era alle stelle, e proprio per questo motivo mi sono ritrovata a fine episodio con un misto di delusione ed esaltazione. La delusione deriva semplicemente dal fatto che forse mi aspettavo troppo e che l’ipotesi del cannibalismo era una delle più papabili in questo contesto: quando si parla di sopravvivenza estrema, l’atto di cibarsi di un altro essere umano è quanto di più estremo si possa pensare ed è stato già visto in altri show (per citarne un paio penso a Terminus di “The Walking Dead” e al certamente meglio riuscito esperimento di “The Terror”, che dovreste vedere assolutamente e qui vi spiego perché). Ciò che invece mi ha molto coinvolto ed emozionato è stato il lato umano della vicenda, vedere come i protagonisti abbiano reagito a questa scelta brutale e inevitabile.

La sorpresa maggiore è stata il coinvolgimento di Abby, la sua freddezza quasi cinica; il suo consiglio (o meglio, la sua “imposizione”) è stata determinante per il cambiamento di Octavia, come francamente non avrei mai pensato. Non vedo in realtà un’alternativa, se il risultato di questa astensione avrebbe voluto dire ripetere quanto già accaduto sull’Arca, vedere alcuni morire e i sopravvissuti completamente spezzati, ma privare la gente del suo libero arbitrio è sempre una scelta estrema, non solo per chi la subisce, ma per chi la impone e poi si deve fare carico delle conseguenze che ne derivano.

Mi è piaciuto molto il parallelismo che si è creato tra Clarke e Octavia (anche attraverso le parole di Madi). Clarke ha dovuto più volte farsi carico di queste responsabilità, sopportarne il peso da sola così che il suo popolo non dovesse farlo, e abbiamo visto tutti quanto questo l’abbia torturata; ha dovuto allontanarsi, ma poi è tornata e di nuovo ha scelto di essere leader. Io non sono sempre stata d’accordo con le sue scelte, anzi, molte volte ho detto che avrebbe dovuto affidarsi anche agli altri e non sopportare tutto da sola, ma ho sempre pensato che fosse un ottimo leader e che avesse una grande forza. Octavia forse non ha avuto la stessa forza, per cui, per sopportare questo peso, si è spezzata e si è completamente annullata, lasciando che Blodreina diventasse il suo scudo. Continuo a non giustificare il suo comportamento, ma capisco un po’ di più le sue scelte: penso che una volta lasciata andare la Regina Rossa non le rimarrà più nulla e nella sua testa sia convinta di poter rimediare a tutto e di riconquistare se stessa insieme alla Valle oppure di espiare i suoi peccati cadendo sul campo di battaglia.

Mi dispiace pensare che, se consigliata in modo diverso, forse questo non sarebbe successo, se Abby non fosse stata tanto categorica (era già annebbiata dalle pillole?) e se qualcuno con una certa influenza, oltre a Kane, si fosse opposto con forza, Octavia non avrebbe dovuto sopportare tutto da sola e probabilmente nemmeno Abby sarebbe caduta tanto in basso nella sua dipendenza.

Le parole di Bellamy devono essere state un duro colpo per Octavia, anche più dell’avvelenamento, però non posso fare a meno di adorare il rapporto che si è instaurato tra gli Spacekru (ho adorato il modo in cui Echo li ha chiamati a raccolta), un legame strettissimo che è l’ultima parvenza del gruppo originale dei Delinquents che mi rimane. La famiglia per cui Bellamy sta lottando è vera e salda, e non posso non apprezzare il modo (anche se un po’ brusco) in cui Echo sta cercando in tutti i modi di proteggerli.

Prima di concludere, immancabile la TOP 3 della settimana:

  • Madi, la voce della verità: la saggezza dei Commanders sicuramente ha avuto la sua parte, ma apprezzo sempre di più il suo personaggio e il modo in cui si relaziona con Clarke.

  • Marcus Kane: a prescindere dalla conclusione di questa 5×11, il suo personaggio mostra una crescita continua e adoro vedere l’evoluzione del suo rapporto con Diyoza, anche se ora inizio a pensare che potrebbe andare a discapito di quello con Abby.
  • Raven e Shaw: lasciatemi fare la shipper allegra fin che dura, perché visto come si sta mettendo la situazione e il proverbiale #MaiUnaGioia che perseguita la nostra space walker le probabilità di perdere Zeke entro fine stagione stanno aumentando in modo esponenziale. Per favore, lasciatele almeno questa gioia!

  • Bonus: direttamente dal meraviglioso mondo di Tumblr questo set che mi ha fatto morire con la didascalia “Started from the bottom…

Non mi aspettavo il “voltafaccia” di Kane, ma considerato il fatto che ha vissuto la parabola discendente di Octavia non mi stupisce che infine abbia fatto questa scelta, anche se definire McCreary il male minore mi sembra un po’ eccessivo. Come sempre non potevamo aspettarci che si arrivasse così sereni alla battaglia campale.

Purtroppo la prossima settimana sarò in vacanza quindi non riuscirò a vedere l’episodio, continuate a seguire la pagina Facebook di Telefilm Addicted e vi terremo aggiornati; in ogni caso ci rivedremo per il season finale.

Aspetto i vostri commenti e le vostre opinioni e vi ricordo di passare dalle nostre pagine amiche per non perdervi nessun aggiornamento sul cast e su questa quinta stagione (in particolare gli ultimi aggiornamenti dalle interviste di Bob ed Eliza al San Diego Comic Con).

The 100 Italia

The 100 – Bellarke Italia Page

DeCento




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

Al
Ingegnere e bionda, borderline per definizione. Galleggia sul mare del disagio quotidiano grazie alla passione per libri e serie TV. Il suo motto nella vita resterà sempre “Save the cheerleader. Save the world”.

2 Comments

  1. L@ur@

    27 luglio 2018 at 23:32

    E siamo a -2!!!! Io nel frattempo sto leggendo i libri tanto per non farmi mancare niente di questa bellissima saga.
    Parto subito dalle cose che ho adorato:
    1-Sentire Echo chiamare i compangi “Spacekru” mi ha fatta esultare come una scema, cioè questi 8 sono tipo i Goonies, li adoro e avrei adorato vedere qualche falshback di loro nello spazio (inutili ai fini della trama, ma per curiosità).
    2-Sentire BELLAMY parlare la lingua Terrestre mi ha fatto un effetto strano ma bello. Lui che pronunciò a fatica le parole di saluto davanti alla pira funebre di Sinclair (O Lincoln, non ricordo) ora parla un fluente terrestre.
    Questo mi fa adorare ancora di più i Becho, non solo lei gli ha insegnato a combattere come si deve, come abbiamo visto l’episodio scorso, ma lui ha voluto imparare la sua lingua, li adoro!
    3-Ogni volta che penso a Murphy coi sassi scoppio a ridere (anche se ripenso all’assurda acconciatura che aveva, con quei capelli che per me lo facevano assomigliare ad un uccello tipo Fanny di Silente, grazie a Dio hanno scoperto il gel), finalmente vederlo con una vera arma è meraviglioso.
    Per non parlare del suo punzecchiarsi con Raven nella grotta, si vi abbiamo sentiti, sono felice per lei che abbia trovato Shaw ma la chimica che ha con Murhpy con nessuno mai.
    4-Madi, date tutte le medaglie a quella ragazzina.

    I punti flop:
    1- Abby… Ero allibita, vederla tramare contro Kane è stato un colpo al cuore, alla fine è stata lei a rendere Octavia quella che è, non me lo sarei mai aspettata.
    Per carità lei viene dall’Arca e sa di cosa parla ma mai mi sarei aspettata questo.
    2-Mi ha fatto storcere molto il naso il discorso “Mangiate Tizio che si è sacrificato per noi”, ehm, quelle sono persone gettate in un’Arena a combattere contro la loro volontà, non mi fa esattamente pensare ad un sacrificio.
    Bello però il parallelismo con l’Arcia dove anche lì venivi giustiziato anche solo per aver starnutito.
    3-Niylah. Vederla addirittutra seduta al tavolo con Octavia mi ha fatta esclamare WTF?? Cioè bo, capisco che l’attrice sia la sorella di Richard/Murphy ma non ha assolutamente nessun tipo di coerenza vederla seduta lì.

    Concludo con l’associarmi allo stupore del “tradimento” di Kane, non tanto nei confronti di Octavia, questo episodio ci ha fatto vedere perchè lui la reputi il Diavolo, quanto nei confronti di tutti gli altri (Bellamy, Indra). Mi chiedo cosa succederà ad Echo, lei è la spia che ha rivelato i piani ad Octavia, ora che McCReary sa che loro sanno cosa accadrà??

    Ti dico buone vacanze allora, ci si vede per il finale!!

    • Al

      Al

      30 luglio 2018 at 00:33

      Ciao!
      Anche io avrei voluto vedere dei flashback proprio perché sto adorano il legame che si è creato tra la Spacekru (ormai bisogna chiamare le cose col proprio nome). A maggior ragione mi sono mancati questi anni nello spazio di cui sappiamo così poco per tutte quelle piccole cose (come le lezione da Grounder di Echo a Bell o anche quelle di Raven a Emori) che vi fanno intuire quanto le loro storie e le loro culture si siano intrecciate.
      Shaw è una gioia che Raven meritava ma Murphy sarebbe il coronamento di un sogno, questo si sa, teniamocelo bello stretto nel cassetto. I capelli di John sono stati un tasto dolente per molte stagioni, ma tutta quella sofferenza ha portato a un look da senso 5 degno di nota.
      Madi è una bella sorpresa! Non pensavo mi sarebbe piaciuta tanto e invece mi ha stupito in positivo. È piccola ma è una vera Grounder e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno. Se Octavia non fosse completamente uscita di senno credo che insieme avrebbero potuto davvero fare grandi cose, avrebbe potuto essere la sua discepola e essere per lei una nuova Indra (e per un attimo ci ho davvero creduto).
      Su Abby hai il mio appoggio completo: posso capirla, in un certo senso, ma non mi sarei mai aspettata questo da lei. Come per Octavia, anche per lei non vedo una luce chiara in fondo al tunnel; non so se uscita dall’oblio delle pillole sarà veramente in grado di convivere con ciò che ha fatto.
      Il parallelismo che si è creato con la situazione sull’Arca è molto interessante, soprattutto se si pensa che questa volta ai vertici c’era Octavia che invece prima aveva vissuto tutto dall’altra parte. Ho ripensato anche all’ultimo discorso di Jaha e mi ha fatto ancora di più stringere il cuore pensare a cosa la ragazza debba aver dovuto sopportare per riuscire a guidare “il suo popolo”: la storia si è ripetuta e magari questa volta è stata lei a dover rendere orfano qualcuno per portare avanti quelle leggi restrittissime che hanno retto il sistema del bunker.
      Niylah inspiegabile. Non capisco quale sia il suo ruolo nello show e a maggior ragione non mi spiego come sia finita tra i fedelissimi della Blodreina. Per me rimane sempre e solo l’amichetta di Clarke, senza arte né parte, un puro riempitivo.
      Saranno due episodi di pura ansia, già lo so, e pensare che li dovrò vedere praticamente insieme (cercando anche di evitare spoiler) non da che aumentare quell’ansia. Per come la vedo io potrebbe ancora succedere di tutto, gli equilibri potrebbero stravolgersi nuovamente e arrivare alla fine alla chiusura di un capitolo che JRoth aveva annunciato. Qualcosa di grosso sta per succedere.
      Grazie, ci risentiamo tra due settimane 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.