Image default
Rubriche & Esclusive Telefilm Addicted consiglia...

Telefilm Addicted consiglia…Orange is the New Black

Questa settimana la rubrica TA Consiglia torna per portare alla vostra attenzione un telefilm molto apprezzato dalla critica e che personalmente ho divorato in soli due giorni. Orange is the New Black è una dramedy ideata da Jenji Kohan, creatrice di Weeds, e pubblicata in quest’anno appena passato da Netflix, più precisamente l’11 luglio del 2013. La serie nasce ispirandosi volutamente a “Orange Is the New Black: My Year in a Women’s Prison” di Piper Kerman che appunto parla della sua esperienza in carcere. OITNB nella sua prima stagione si compone da 13 episodi di circa 50-60 minuti, ed è già stata confermata una seconda serie per questo 2014.

La trama ruota tutta intorno alla vicenda di Piper Chapman, una tranquilla e serena donna di New York che viene condannata a scontare quindici mesi della sua vita al Litchfield, un carcere femminile, per aver trasportato, 10 anni prima, una valigia piena di soldi collegati ad un giro di droga per conto di Alex Vause, trafficante internazionale con cui aveva una storia.

Sicuramente le figure femminili di questo show sono le più importanti, quelle meglio rappresentate, più curate, che si ritagliano più spazio e su cui si concentra maggiormente la storia ma non l’ho visto come un aspetto negativo della serie, anzi. Gli episodi si snodano quasi interamente all’interno delle mura del carcere, gli unici momenti in cui possiamo apprezzare scorci della vita fuori da Litchfield sono dovuti alla presenza di Larry Bloom, il fidanzato di Piper e soprattutto ai numerosi, ma ben dosati flashback che la serie propone nel corso della storia. Le scene più interessanti però son sempre quelle del presente, quelle in cui possiamo vedere tutte queste donne scontrarsi e interagire ogni giorno. Facciamo così la conoscenza della tenera Piper interpretata da una Taylor Schilling perfettamente nella parte, in grado di rappresentare la spaesata bionda della prima puntata e la sua progressiva crescita, dell inizialmente premuroso fidanzato Larry, della fantastica, affascinante e mai banale Alex Vause con cui Piper riallaccerà i rapporti.

tumblr_mqnnfkuvbv1qixrmoo1_500

La tensione sessuale tra le due è palese e impossibile da ignorare e la loro storia si svilupperà nel corso degli episodi. Altri personaggi importanti e meravigliosamente recitati sono Galina “Red” Reznikov che dirige la cucina del carcere ed è una tra le personalità più di spicco tra le detenute, Sam Healy una delle guardie e assistente personale di Piper, Pennsatucky una pazza fanatica del Signore, personaggio odioso ma sicuramente efficace. Non si può non menzionare inoltre Crazy Eyes, altra detenuta pazza con un ossessione per Piper e Nicky Nichols una delle ragazze del gruppo di Red, un personaggio che personalmente adoro. Ma veramente ci son così tante detenute, così tanti personaggi e così tante attrici meravigliose che potrei impiegare un intera giornata per nominarle tutte.

Orange is the New Black è una ventata di aria fresca e di novità con le sue trame, con le sue vicende, con il suo particolare modo di raccontare la storia di Piper Chapman e delle altre detenute. Il telefilm, che tratta di tematiche non propriamente semplici, riesce perfettamente a equilibrare la giusta dose di humor e di drama. Alterna scene gustosamente divertenti a momenti incredibilmente drammatici ma mai eccessivi. Orange is the New Black è la storia di una donna la cui vita viene completamente stravolta per un fatto che apparteneva al suo passato e che tenta di rimettere insieme i pezzi in un luogo in cui mai avrebbe creduto di potersi ritrovare: un carcere. Piper si ritrova costretta ad affrontare delle realtà buie che in qualche modo la cambiano e durante lo show assistiamo a questo suo “viaggio”. Ma non è solo questo, OITNB riporta a galla anche la complicata storia d’amore tra Piper e Alex che si ritrovano di nuovo dopo 10 anni, parla di amicizie, come quella tra Taystee e Poussey che si supportano a vicenda come possono in ogni momento e parla di rispetto, di solidarietà e di tutti i problemi annessi e connessi.


tumblr_mqfcvalVPa1qdpp3so3_250tumblr_mqfcvalVPa1qdpp3so2_250
tumblr_mqfcvalVPa1qdpp3so8_250tumblr_mqfcvalVPa1qdpp3so5_250

La serie non si concentra infatti solo sulla sua protagonista o comunque sulla sua storia, lo show spazia e ci da un gran bello spaccato della vita di quasi tutti i personaggi che son stati introdotti; rivela tutta la sua coralità in quanto riesce in ogni episodio a focalizzarsi su un personaggio differente e ad inserire sempre più informazioni all’interno della storia senza mai allontanarsi dalle vicende della protagonista e dalla trama principale.

OITNB è una serie che si fa guardare, che sa intrattenere, 60 minuti ben spesi del vostro tempo. Finito un episodio correvo subito al successivo e veramente per quanto mi riguarda è stata una grandissima sorpresa del 2013. La trama è intrigante, i personaggi son ben scritti, gli attori recitano meravigliosamente e se cercate un telefilm da recuperare questo fa sicuramente al caso vostro. Inoltre Netflix sta sfornando davvero dei gran progetti e non potete perdervi quello che reputo un piccolo gioiellino.

https://www.youtube.com/watch?v=nryWkAaWjKg

Related posts

The Writer | Personaggi #2

The Writer

Telefilm Addicted Awards 2010: I Risultati

Prince

Telefilm Addicted consiglia… Anne with an “E” (Chiamatemi Anna)

Syl

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv