Image default
Recensioni Switched at Birth

Switched at Birth | Recensione 2×13 – The Good Samaritan

sab2x13_2202 Lo ammetto già in partenza, questa recensione è particolarmente travagliata. Perchè? Semplice, non ho molto da dire. Almeno tre volte durante la puntata ho esclamato ‘OH, FINALMENTE!’; qualcuno lassù (i produttori) finalmente mi ha ascoltato.

Partiamo da Regina. Finalmente è riuscita ad ottenere questo tanto agognato lavoro, e speriamo che questa sia la volta buona (e quindi riesca a tenerselo). Mi piace il fatto che lei, Bay e Angelo vivano assieme, ma cosa ne sarà ora che ha trovato un lavoro e, in teoria, dovrebbe tornare dai Kennish? Spero non lo faccia, perché Bay ha bisogno dei suoi spazi, così come Regina stessa. E hanno bisogno di conoscersi meglio; cosa che sicuramente non farabbero a casa Kennish, asfissiati da tutti gli altri.

Sicuramente il più ‘easy’ è Toby, che non si fa tanti problemi sul suo futuro. Lo vedo già come un John Junior, una versione più piccola di suo padre, che gestisce l’autolavaggio e non fa altro che preoccuparsi d’affari. Accantona le sue passioni per pensare al matrimonio. Ma cosa ne è di lui, del college, degli Awesome Sauce, e della sua carriera? Nikki sembra troppo attaccata alla fede e a questo matrimonio, che una volta celebrato avrà portato via tanti soldi, ma non produrrà niente di buono. Come camperà Toby? Sì, è vero, ha le entrate del lavoro di manager all’autolavaggio. Ma è tutto qui? Così giovane, così tante prospettive e opportunità, e lui le spreca così? Mi sembra veramente combattuto, perché non vuole abbandonare ciò che faceva prima, ciò che lo fa sentire vivo e giovane, ma Nikki lo spinge a farlo e ad assumersi le sue responsabilità.
Posso solo concordare con Bay ed Emmett nel voler sabotare questa unione.

A proposito dei Bemmett. Parliamo di questa scena:

12
3 4
56
In cui io, praticamente durante tutta la sua durata, ero tipo…

tumblr_lhyg06MpLV1qayaln

…Così.

Credo non ci siano altre parole se non ‘MY FEELINGS’. Ogni Telefilm Addicted che si rispetti, ha le proprie ship, la propria OTP, insomma le coppie che preferisce. Capisci che una coppia ti piace davvero, come nel mio caso Bemmett, quando ad ogni gesto, ad ogni sorriso che uno rivolge all’altra, scatti, e fremi e desideri che i due si bacino o si mettano assieme quasi più di mangiare o dormire. Sì, insomma, sei a livelli estremi quando inizi a inveire contro lo schermo. E, diciamocelo, Bay ed Emmett sono la perfezione assieme. La storyline disegnata da Emmett è una delle cose più belle e sincere di questo mondo. Non è semplicemente carino da vedere o il gesto da apprezzare; è che rappresenta ciò che i due hanno vissuto assieme. La loro storia ha delle basi solide, perché lei ha appreso la lingua dei segni principalmente per lui, ne ha sentito il bisogno, per comunicare. Il murales rappresenta invece come Emmett la comprenda, comprenda il suo bisogno di comunicare attraverso l’arte, di esprimersi. E lui, per arrivare al suo cuore, (noncurante dei pericoli) ha usato il mezzo da lei meglio conosciuto, la street art.

Il gesto di Daphne invece è stato avventato e inappropriato. Perché, per quanto possa tenere a sua madre e al suo lavoro, dovrebbe essere lei, in quanto adulta, ad occuparsi di quel genere di cose.
La mia ipotesi, che è come sempre un po’ di parte, è che in realtà l’adolescente volesse far riottenere il posto di lavoro alla madre, solo per poterla riavere a casa con sé. Un gesto alquanto egoistico.
Sono invece da apprezzare le sue mezze scuse a Bay, che diciamocelo, è stata anche fin troppo paziente nei suoi confronti.

Passiamo alla novità dell’episodio.. JACE!
E che novità! Un bell’inglesino affascinante, sia d’aspetto e di pronuncia, che di misteriosità. Quei suoi modi gentili e curiosi lo portano, con poche parole, ad attrarre Daphne, che non sa resistergli. Quindi, dopo una bella ‘caccia al tesoro’ (che in realtà è molto più di ciò), i due, si baciano. A quanto pare neanche Jace è riuscito a resistere al fascino da angioletto di Daphne. Sono curiosa di vedere come si evolverà questa situazione, e spero tanto che in futuro ci sia più spazio per questo nuovo personaggio e per la sua storia.

sab2x13_1913

Ok, in realtà una lamentela ce l’ho, ma perdonatemi, se mi lamento non sono contenta:

Emmett, a parte quei cinque secondi, proprio non si vede mai. Ty in questo episodio.. zero. Ma non è che potete levare un po’ di lamentele alla biondina e rimetterci un po’ di bei ragazzi eh?
Scherzi a parte; i due sono personaggi di rilievo nel telefilm, e mi sembra che ultimamente gli si dedichi veramente troppo poco. Speriamo nella clemenza della Weiss.

Aspettiamo quindi con ansia il prossimo episodio, ma soprattutto quello che verrà mandato in onda a Luglio, dove vedremo come tutto sarebbe andato a finire (o meglio dire, come tutto sarebbe iniziato) se Regina avesse detto fin da subito dello scambio.
Nel frattempo, complimentiamoci coi produttori che una giusta, questa volta, l’hanno combinata.

 

Related posts

Once Upon a Time | Recensione 3×06 – Ariel

Claw

Charlie’s Angels | Recensione 1×03 – Bon Vayage, Angels

cristal85

Nikita | Recensione 3×04 – Consequences

Salvo88

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv