Image default
Recensioni Supernatural

Supernatural | Recensione 10×12 – About a boy

Lode e gloria a questo episodio in pieno vecchio stile Supernatural. In pratica, non è servito a nulla per quanto riguarda l’avanzamento delle ricerche sul Marchio che, per l’appunto, restano ad un punto morto, ma in teoria, oltre ad essere stato un episodio davvero molto carino, simpatico ed emotivamente intrigante, ci ha dato modo di vedere quel Dean che da anni, ormai, amiamo e veneriamo. E non potrei esserne più felice. Sorvolando sul fatto che non mi sono mai piaciute le canzoni di Taylor Swift e condividevo con Dean almeno i gusti musicali, ma va beh…

Come ho appena accennato, Dean ha continuato imperterrito a cercare notizie riguardo il Marchio di Caino, seppur senza trovare nulla, e per quanto disperato, non si è dato per vinto, né sembra intenzionato a farlo tanto presto, nonostante abbia acconsentito ad uscire dal bunker per andare a caccia con Sam.

a b

Ripeto ormai da un paio di recensioni a questa parte che sto adorando sempre di più la maturità e l’atteggiamento in generale che Sam sta avendo, non solo riguardo la situazione del Marchio, ma proprio nel rapporto con suo fratello. Nonostante le difficoltà del caso, continua a dargli fiducia e a spronarlo affinché possa ritrovare anche lui la fiducia in se stesso, cosa che dopo ciò che è successo con Charlie sembra aver perso un po’. Non dev’essere stato facile per Dean affrontare le conseguenze che la sua coscienza gli ha imposto dopo la lotta aggressiva contro Dark Charlie, eppure, Sam, molto di più rispetto a lui, anche in questo ha saputo trovarci del bene; a parte il fatto che la stessa Charlie ha perdonato Dean per essersi lasciato andare, non solo Sam ci ha tenuto a ribadirlo, chiedendogli anche quando si sarebbe deciso a perdonare se stesso se lo ha già fatto lei, ma con ciò gli ha fatto capire che se si sente ancora in colpa, è un bene, perché la sua coscienza funziona, è ancora umano, è ancora Dean Winchester e il Dean Winchester da cui Sam ha preso esempio nel corso degli anni è perfettamente in grado di ignorare, o quantomeno contrastare, la potenza del Marchio.

1

Così, i due bros, si avventurano nell’ennesima missione e Dean si ritrova adolescente. Lasciatemi spudoratamente ammettere quanto abbia amato in passato i flashback riguardanti Dean ragazzino e, di conseguenza, mi sia divertita a vederlo nelle vesti giovanili, ma con la mente matura che ha adesso – splendida interpretazione da parte di Dylan Everett, davvero molto bravo. E’ stata una situazione esilarante e brillante, per non parlare dei motivi che hanno fatto tornare giovanissimo il più grande dei Winchester.

Non appena ho visto la fetta di torta che la strega gli ha portato mentre lo teneva incarcerato, ho subito pensato che il loro rapitore potesse avere a che fare con la strega di Hansel e Gretel, ma è stato sorprendente, invece, scoprire in che modo quella strega avesse a che fare con Hansel e Gretel, che nella storia dei fratelli Grimm ha vissuto parecchie disgrazie, ma perlomeno si è risparmiata di esser mangiata dal fratello. Script interessante e anche lo svolgimento dell’intero episodio è stato piuttosto avvincente, senza contare che abbiamo sentito di nuovo parlare dell’ormai famosa ‘Grande Congrega’ ed è stata questa un’altra cosa che mi ha piacevolmente colpito.

gdfhjghknhkbgjvh

Rowena non sarà stata presente in questo episodio, e sebbene la sua assenza, così come quella di Crowley, si sia fatta sentire, l’essere stata nominata in un contesto nel quale non mi aspettavo affatto potesse entrarci qualcosa, mi ha piacevolmente stupito. Ciò che la strega – geniale nell’inventiva di trasformare adulti in ragazzi per non attirare l’attenzione dei nuovi media – ha tenuto a specificare è stato che non si trovava negli Stati Uniti solo perché lì le persone sono grassottelle e tenere come se la loro carne fosse ricoperta di burro, non solo almeno, bensì era stata inviata dalla Grande Congrega per via di Rowena che, a quanto pare, ha causato parecchi casini prima del suo pensionamento all’Inferno. Che a lei convenga restare lì, ben protetta da Crowley? Questo si era rivelato essere abbastanza chiaro sin dal principio, altrimenti, considerando i suoi poteri sono sicura che non sarebbe stato troppo difficile per lei trovare una scorciatoia per la Terra e, oltretutto, è assodato anche che le serva Crowley per chissà quali piani diabolici.

lol

Comunque, tornando a parlare dei fratelli Winchester, nominerei la scena in auto, durante il tragitto per raggiungere il covo della strega, come una tra le scene più belle di questa stagione. Il discorso tra i due è stato alternato da battute esilaranti, momenti dolci e piuttosto intensi, come la scoperta da parte di Dean dell’assenza del Marchio e la possibilità di prendere seriamente in considerazione l’idea di restare un ragazzino pur di non dover avere più a che fare con quel fardello, eppure, per esigenza, nel momento in cui Sam si è trovato poco dopo in difficoltà ad affrontare la strega, non ha esitato nemmeno un secondo prima di rubare il sacchetto delle maledizioni da Hensel per tornare in se e lasciar bruciare la strega – molto fiabesco e in pieno stile Supernatural, tanto che lo stesso Sam ammette poi al fratello di aver agito da Dean Winchester e nei miei occhi si sono formati due grandi cuoricini luccicanti. E’ stato stupendo sentirgli dire quelle parole.

In tutto ciò, continua a mancare Castiel, ma ad essere completamente onesti, a me non manca affatto. Non si sente più la necessità della sua presenza e, soprattutto in questo episodio, totalmente incentrato sui due fratelli, devo ammettere di essere stata contenta di non averlo sentito nemmeno nominare, perché non avrebbe avuto senso.

lol2

Ad ogni modo, non mi aspettavo niente di più di quello che questo episodio, nella sua semplicità, mi ha fatto provare, con un salto al passato, non solo per il ringiovanimento temporaneo di Dean, ma soprattutto per lo stile tipico della serie nelle prime stagioni, ed è proprio questo il tipo di episodi che amo vedere in Supernatural, da cui mi aspetto grandi cose che sono certa arriveranno.

Con la solita speranza che andando avanti andrà sempre meglio, vi lascio con il promo del prossimo episodio, “Halth & Catch Fire”.

Related posts

The Vampire Diaries | Recensione 8×11 – You Made a Choice to Be Good

ChelseaH

The Walking Dead │Recensione 6×03 – Thank You

Clizia Germinario

Pretty Little Liars | Recensione 6×02 – Songs of innocence

WalkeRita

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv