Image default
Recensioni Supernatural

Supernatural 13×04 – 3 momenti fantastici (+1) e un grosso flop

Loading...

Questa stagione di Supernatural” è indubbiamente partita meglio di molte altre degli ultimi anni, questo però non significa che sia vaccinata contro quegli scivoloni assurdi che sono capitati un po’ troppo spesso e che ti fanno fissare il monitor con sguardo vacuo mentre ti chiedi “Perché?”

Nella fattispecie, ciò che mi ha fatto decisamente storcere il naso questa settimana è stata tutta la parte dedicata a Castiel. L’angelo si trova in una sorta di… non so nemmeno io come definirlo, una sottospecie di buco nero per angeli dormienti, o che si suppone rimangano tali.

Il punto è che Castiel a un certo punto si risveglia e questo sembra dare molto ma molto fastidio al custode delle chiavi del nulla cosmico, che senza apparente motivo prende le sembianze di Cas – avete notato il leitmotiv generale, ovvero quello dei mutaforma? – gli ricorda di tutti i suoi fallimenti e gli dice “torna a dormire”. Cas ribatte “NO” come un bambino viziato e dispettoso e il custode delle chiavi del nulla cosmico lo rispedisce sulla Terra solo per non averlo più fra i piedi e poter tornare a fare la siesta. Sarete d’accordo con me sul fatto che non abbia il minimo senso. Ci devono ben più di questo come spiegazione, innanzitutto perché Castiel è morto e risorto un numero imprecisato di volte e – per quanto la trama facesse acqua da tutte le parti – il suo ritorno ha sempre avuto spiegazioni più o meno quasi logiche. Secondariamente, ricordiamo che il suo contenitore umano è stato bruciato da Sam e Dean e che, come Dean stesso spiega a Jack (non a caso) nel corso dell’episodio, i cacciatori bruciano i corpi proprio per evitare strani ritorni di qualunque tipo o genere. Una volta bruciato non puoi tornare. Punto. E okay, Cas è un angelo e non un essere umano, ma resta il fatto che il corpo che ha sempre abitato non esiste più. Ovviamente io sono la prima a non volere nessun altro se non Misha Collins a interpretarlo, ma è troppo chiedere una spiegazione sensata? E ora mi direte, “Elsa, abbi pazienza, sicuramente lo spiegheranno”, e avreste anche ragione, ma il nulla cosmico? La caricatura di Castiel? Il fatto che se fai un capriccio BOOM, ti ripagano facendoti tornare in vita? Hanno senso queste cose? Esiste una spiegazione che doni loro un senso? Sono estremamente scettica a riguardo. E comunque, in generale, le scene di Cas non mi sono piaciute per nulla.

TOP 3
Per questo grosso, enorme NO dell’episodio, ci sono stati però tre momenti – anzi, quattro – che ho apprezzato all’inverosimile, e sono i seguenti:


  1. Il momento in cui Jack può abbracciare Kelly, e non importa che Kelly in realtà sia una mutaforma e non la vera madre del ragazzo. Jack aveva bisogno di vederla e la dottoressa ha saputo dirgli esattamente ciò che lui aveva bisogno di sentirsi dire: anche lei è un mostro che ha deciso di rifiutarsi di fare del male, un mostro che ha anzi intrapreso la via della redenzione dedicando la propria vita a fare del bene.
  2. La sessione di terapia in cui Sam sbotta è stato un momento che gli sceneggiatori hanno iniziato a costruire fin dalla prima stagione, senza nemmeno sapere che si sarebbe arrivati qui tredici anni dopo. Mary è morta quando Sam era un neonato, Mary non conosce Sam esattamente come Sam non conosce Mary. E questo è un po’ come se rendesse Dean automaticamente il figlio, perché da entrambe le parti – di Sam e di Mary – c’è sempre stato non dico imbarazzo, ma sicuramente l’incapacità di riuscire a rapportarsi l’uno con l’altra in maniera naturale. Cosa fai quando hai finalmente l’occasione di stare con il figlio o con la madre che non hai mai conosciuto, se non trent’anni dopo? Quando di figlio ce n’è un altro, che invece sai esattamente chi sia? Accade quello che Sam rimprovera a Dean nel suo sfogo: “Tu la conosci e lei conosce te, è sempre da te che viene, è sempre te che chiama, è con te che ha un rapporto.” Ed è un po’, seppur con dinamiche diverse, la stessa cosa accaduta con John Winchester. Anche lui riusciva a rapportarsi meglio con Dean, in questo caso perché lo sentiva più simile a lui, meno ribelle, più devoto alla causa. Quindi Sam si è sempre portato addosso il bagaglio di figlio di serie B, e non lo sto definendo così per penalizzare il suo personaggio – che in realtà è il mio Winchester preferito – ma perché è la verità. Entrambi i loro genitori hanno sempre fatto più affidamento su Dean e questa è una dinamica familiare all’interno del clan Winchester che è sempre pesata enormemente su Sam.
  3. Dean e Jack sono fantastici. Jack non fa altro che tentare di conquistarsi l’approvazione di Dean, mentre Dean lo usa a mo’ di tirocinante sottopagato facendogli fare il valletto. Ciò che più importa, però, è che Dean non è affatto stupido né irriconoscente e quindi sa benissimo che se lui e Sam hanno visto l’alba di un altro giorno e sono sopravvissuti a un’altra caccia, stavolta è interamente merito del ragazzo.

Infine, una menzione specialissima alla scena in cui Dean chiede a Sam di continuare ad avere fede, perché lui non ne è più in grado. Sam crede nel fatto che Mary sia ancora viva e crede nella bontà d’animo di Jack. E il fatto che lui ci creda, concede a Dean un piccolo spiraglio nei confronti di uno scenario in cui non tutto è perduto, in cui i Winchester hanno ancora qualche possibilità di farcela.

Il tweet della settimana vi è offerto da Misha Collins, che ci presenta il lato comico della scena più brutta dell’intero episodio.

 

Per il resto, di nuovo grandissimi assenti Mary e Lucifer (e il nuovo Michael), ma ora che Jack ha ripreso a usare i propri poteri e che Castiel è tornato fra noi, penso (spero, più che altro), che li rivedremo molto presto! Con questa speranza nel cuore – perché Lucifer mi manca tantissimo, molto più di quanto Mary manchi a Sam e Dean – vi do appuntamento a settimana prossima!

-Elsa

Loading...

Related posts

Flashrecaps week #4 | Gotham, S.H.I.E.L.D., Nashville, Quantico, Scorpion, Jane the Virgin, The Originals, The Good Wife

Lestblue

The Walking Dead | Recensione 6×15 – East

Clizia Germinario

Glee | Recensione 5×05 – The End of Twerk

Alexa

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.