Image default
Recensioni Supernatural

Supernatural | Recensione 12×19 – The Future

Con un titolo come “The Future”, per questo episodio così promettente, non potevo che aspettarmi di veder avanzare la trama principale della stagione verso una degna conclusione. Ad un paio di episodi dalla fine, sono ancora molti i dubbi rimasti in sospeso, però, almeno, possiamo tirare un sospiro di sollievo perché a prescindere da come si concluderà la questione ‘figlio di Lucifero’, tutto ciò che abbiamo visto fino ad ora apre le porte a quella che, con un po’ di furbizia da parte degli autori, potrebbe rivelarsi una tredicesima stagione da urlo. E’ ancora tutto da vedere, non possiamo sapere cosa ne sarà del nephilim o, tanto meno, del povero Lucifero che sottostà a Crowley e non ha altra scelta che recitare la parte del buon prigioniero, ma a seguito di una serie di piccoli dettagli che mi fanno ben sperare, non posso che pensare positivo, almeno un po’.

Mi tocca rettificare per l’ennesima volta e ritirare l’unica lancia spezzata in favore di Castiel per tornare al mio più coerente e affezionato pensiero su di lui per dire che è inutile e che, se fa qualcosa, fa solo danni. Nella scorsa recensione mi ero lasciata un po’ andare alla fantasia, e alla speranza, ipotizzando che, dopo tutto il tempo passato in Paradiso, Castiel fosse riuscito a convincere gli angeli a scendere in massa sulla Terra, in pieno schieramento d’assalto, per difenderla e aiutare i Winchester… Invece, torna da solo e con un gran bel pugno di mosche nella mano.
Ci terrei a specificare per la milionesima volta che non ce l’ho con lui, ma siamo obiettivi: è sparito per mesi, torna solo per ammettere di essere un colossale fallimento, tradisce Sam e Dean rubando la Colt e che ci fa con la pistola? Un bel niente, ovviamente. Alla prima occasione si è pure lasciato manipolare dal baby Satana, perché non ci crederei nemmeno se lo vedessi che quella creatura nascerà buona; stiamo parlando del figlio di Lucifero, cosa che Castiel, dopo una breve e sicuramente distorta visione del futuro, ha dimenticato. Ora, oltre a non sentirmi più in colpa per aver pensato male di Cass, sono anche curiosa di sapere quale sarebbe questo idilliaco futuro che sente di dover proteggere ad ogni costo. Tra lui e Kelly hanno cambiato idea tre volte solo nel corso di questo episodio… Questo bambino è degno figlio di Lucifero, almeno sappiamo già da ora che dal padre ha ripreso alla grande la tecnica di manipolazione. A questo punto, è inevitabile credere che questo nephilim nascerà e porterà vero scompiglio sulla Terra; me lo auguro fortemente, sto con le dita incrociate, per quanto dopo la cazzata di Amara, tengo basse le speranze per non ricevere delusioni.

In tutto ciò, i british men of letters chissà cosa ne stanno facendo delle informazioni raccolte nel bunker e, soprattutto, chissà cosa stanno complottando e se saranno d’aiuto o d’intralcio ai fratelli Winchester per questa difficile missione contro il Rosemary’s baby. Non che mi interessi granché saperne di loro, ma l’intuito mi suggerisce che con molta probabilità saranno d’intralcio a Sam e Dean, ammesso che tornino a farsi vivi nella battaglia finale, perché di sicuro troppo impegnati ad eseguire gli ordini che, ricordiamoci, prevedono la morte di ogni singolo cacciatore sul suolo americano, in primis dei Winchester Bros. E’ plausibile credere anche che ad un passo dal season finale verremo a scoprire che, approfittando delle varie distrazioni che vedono protagonisti Sam e Dean, si siano portati avanti e abbiano fatto fuori un sacco di cacciatori, o magari l’idea verrà sfruttata in seguito e negli ultimi episodi di questa stagione ci si concentrerà esclusivamente sul nephilim… Ma chi può dirlo. Siamo in balia degli eventi e, di conseguenza, ogni ipotesi resta tale fin quando non confutata.

Nel mentre, purtroppo o per fortuna – dipende dai punti di vista – la Colt è stata distrutta e con ciò la situazione si complica. Non è un bene per Sam e Dean che non avranno più un’arma ‘utile contro tutti’ a proteggerli, ma potrebbe essere un bene per noi, perché l’unico strumento in grado di far fuori i principi infernali, Crowley, qualsiasi angelo, alpha o creatura in generale non c’è più e, quindi, si riapre la stagione della caccia in vecchio stile: vinceranno i più forti o i più furbi e tutto è possibile, anche l’Apocalisse (continuo a ripeterlo come un mantra, magari qualcuno prima o poi mi darà retta).

Come di consueto, vi lascio con il promo del prossimo episodio e con il consiglio di seguire queste splendide pagine su facebook per restare sempre aggiornati sulle news della serie: Jensen Ackles Italia – Supernatural Italia – NOI: supernaturaldipendenti – Supernatural fan club

Ormai manca davvero poco alla fine di questa dodicesima stagione e mi piacerebbe leggere qualche ipotesi qui nei commenti!

Related posts

The Following | Recensione 2×11 – Freedom

Natasha

Outlander – Chi è davvero il selvaggio?

Sam

Reign | Recensione 2×02 – Drawn And Quartered

xsunsetbeauty

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.