Image default
Recensioni Suits

Suits 8×14 – Qualcuno lo svegli, please!

Bentornati amici di Suits!

Per la seconda settimana consecutiva, ci ritroviamo di fronte ad un buon episodio dall’ottimo ritmo e cura per le diverse storyline.

La narrazione si è concentrata su 4 linee narrative, una delle quali si è sviluppata su due fronti differenti ma ugualmente interessanti. Ma andiamo con ordine:

  • Scottie, nel tentativo di fare la cosa giusta, ha fatto la cosa sbagliata e quindi le è toccato porre rimedio prima di pagarne personalmente le conseguenze. Benché io sia una Darvey della prima ora, ho sempre amato il personaggio di Dana Scott e il suo rapporto – complicato –  con Harvey. Vi confesso che, se Donna non esistesse, non avrei esitazioni su chi scegliere come love partner del caro Harvey. Non vi stupisca, quindi, leggere le mie lodi al suo ritorno nello show, anche solo per un episodio. Delle sue interazioni con i nostri beniamini salvo tutto: la sfrontatezza con cui duella da sempre con Specter e il coraggio dettato dalla disperazione, con cui ha chiesto aiuto a Donna. Bello anche lo scontro con Samantha: grazie alla – accidentale – imbeccata di Harvey, ha subito saputo fare le domande giuste nei posti giusti ad ha impiegato pochissimo a mettere l’avversaria con le spalle al muro. Ammetto di averci goduto un po’. Ma più di tutto ho apprezzato lo scambio finale fra lei e Donna ed il fatto che non abbia svelato alla Paulsen la ragione per cui fosse finita la relazione fra Harvey e la psicologa (della quale continuo imperterrita a dimenticare il nome!) (Paula! Grazie IMDB!). Ovviamente la fan dei darvey che è in me avrebbe voluto che lo facesse per velocizzare la storia, ma il recensore sa che confessare a Donna i propri sentimenti è l’ultimo step necessario ad Harvey per completare il percorso di crescita.
  • Samantha e Katrina sono state semplicemente favolose nelle loro interazioni. Una volta tenutale testa la prima volta, Katrina ci sta prendendo la mano e in questa puntata ha dimostrato nuovamente che leonessa si schieri dietro quell’apparenza così compita e delicata. Samantha ha rivelato il suo istinto di mastino che una volta azzannata la preda, non vuole lasciarla andare per nessuna ragione. Forse ancora più di Scotty, è la Wheeler la versione femminile di Harvey Specter… seppure molto più simile al vecchio Harvey – che ogni tanto emerge ancora – che all’attuale, più maturo. E non è un caso che la puntata si sia conclusa con i due che vanno a bersi qualcosa insieme (e basta!).
  • Alex Williams sposa l’importanza di fare la cosa giusta in un caso ben costruito a livello narrativo e che ben si inseriva nel tema generale della puntata: ho apprezzato molto il momento in cui è riuscito a convincere il vedovo a non trascinare l’azienda produttrice della macchinetta per l’insulina in tribunale, meritandosi il perdono dell’uomo e la vittoria di un caso in cui avrebbero perso tutti.
  • Louis e Stan Lipschitz: nel caso avessimo avuto bisogno (e ne avevamo bisogno) di avere la conferma del lungo percorso fatto dal personaggio di Litt in queste ultime stagioni, Louis riesce a vincere la causa usando la psicologia e la persuasione nonché la compassione, al posto della violenza facile in tribunale. Kudos! E lo scambio finale fra medico e paziente mi è piaciuto moltissimo e apre ad un futuro in cui Louis inizi a camminare con le sue gambe, non dipendendo più unicamente dalle parole del dott. Lipschitz.

Premio Amazing Human Being/Genius™ 

Questa settimana se lo meritano in due: Louis, per la crescita dimostrata, e Katrina, per aver tirato fuori le unghie al momento giusto facendo sì che Samantha accantonasse il desiderio di vendetta.

Premio Best Scene:


Anche se, l’espressione sui visi di Harvey e Donna quando Thomas esce dall’ascensore, è qualcosa a cui pensare. Soprattutto se consideriamo il trailer della prossima puntata:

Cosa vi è parso dell’episodio? Come credete si concluderà la stagione? Vi aspetto nei commenti. 

Personalmente credo che si concluderà con una rottura o un cliffhanger che riguarderà i Darvey e che ci lascerà affogare nell’angst fino all’inizio della nona stagione questa estate. Pur disperandomi in anticipo per la sofferenza che ci aspetta, sono contenta dell’evoluzione di Donna e di come si stia man mano staccando dallo studio e da Harvey stesso. Forse Specter ha bisogno di perderla per davvero per accorgersi che deve fare qualcosa al riguardo. Speriamo non siano tutte vane elucubrazioni da fan.

Alla prossima settima per la penultima recensione della stagione. Vi aspetto!

Related posts

iZombie | Recensione 2×13 – The Whopper

Rowhick

Teen Wolf | Recensione 2×06 – Frenemy

Clizia Germinario

Suits | Rinnovato per la stagione 6

Vincenzo

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.