Image default
Recensioni Stitchers

Stitchers | Recensione 1×03 – Connections

Hello everybody!

È finita la scuolaaaaa! Per alcuni di voi è l’inizio delle vacanze, per altri (parlo di quelli che sono impegnati con la maturità) coincide con l’ultima fatica e per altri ancora è un sollievo. Chi saranno mai questi ultimi? Ma chi come me lavora nella scuola e non vedeva l’ora di smetterla di alzarsi all’alba e quindi di poter rimanere sveglia fino a tarda ora per guardare (ehm ehm recuperare) i tremilamiliardi di serie che segue.

Tutto ciò per dirvi che è stata una gioia poter guardare l’episodio senza la Sindrome della Bella Addormentata operativa ma con tutti i neuroni ben attivi e volenterosi.

happy grootBell’episodio questo terzo. Mi è piaciuto molto. Onestamente il secondo era stato un po’ sottotono e mi aveva fatto preoccupare, questo, invece, ha recuperato in ritmo e eventi succosi per cui sono stata quasi quasi tentata di riguardarlo, questa volta coi sottotitoli. Ma non l’ho fatto…ho duemilanovecentonovanovemila serie da recuperare e sono ancora in shock da Game Of Thrones (perché???????!!!!!) per cui ho optato per una recensione immediata.

Scusate la manfrina, ora vado al punto.

you interrupt me doing nothing(immagino voi nei panni della sorellina pestifera di Carry Bradshaw)

Bella puntata – dicevo – molto interessante il caso e molto interessanti le interazioni tra i protagonisti con tanto di nuovi segreti che vengono alla luce (senza contare quel colpo di scena finale che promette bene).

Il caso

In sé non è stato nulla di particolare: coppietta in viaggio di nozze, furto, omicidio. A renderlo coinvolgente sono stati tre elementi: l’empatia generata in me spettatrice, la truffa ad hoc dei criminali e la guest star.

Fan di “Bones” gioite con me! Michael Grant Terry (il neo-vedovo) è uno degli squinterns – gli allievi – di Temperance Brennan allo “Smithsonian” e io AMO gli squinterns!Voglio loro bene come fossero fratelli miei…ed infatti soffro molto quando viene loro fatto del male (cosa che accade spesso…arcibufala!). Vi lascio immaginare i miei livelli di fangirl quando ho letto il suo nome nei titoli di testa.

T.J.-Thyne-Michaela-Conlin-and-Michael-Grant-Terry-of-Bones_gallery_primary(qui con una delle mie OTP di sempre: Angela e Hodgins)

Empatia. Questa è la parola chiave di questo episodio. Kirsten, dopo lo stitching, si ritrova ad indossare per lungo tempo i residui dei sentimenti della vittima e si comporta…non da Kirsten, per lo meno non con il vedovo. Ho trovato perciò interessante l’averci fornito sì il punto di vista della Clark ma anche avermi fatto rimanere col dubbio sino alla fine sull’innocenza del marito. Non so voi ma io finché non è comparso il rapinatore armato, ho continuato a sospettare che il vedovo fosse coinvolto nella morte della donna.

I personaggi

Camille e Linus. Che ridere!Li adoro insieme, sono esilaranti e già li vedo proiettati bene per il futuro. Hanno una buona chimica e, come dicevo, sono le due perfette spalle comiche dell’altra ship della serie: Kirsten e Cameron. Se i secondi sono la “coppia”, il duo suvvia, più serio e tormentato, Camille e Linus sono il comic relief: non per questo meno autentico. Sì, lo so, la loro era una destinazione scontata ma mi piace come l’hanno fatta iniziare per cui, sperando che non si perdano in futuro, conto su di loro per tante sane risate e qualche awwwww.

03Cameron e Kirsten. Stanno iniziando a costruire il loro rapporto (professionale o al massimo amicale, per il momento): pian piano scoprono nuove cose dell’altro ed in questa puntata hanno avuto il loro primo vero litigio. Una discussione che non ha avuto un vero e proprio chiarimento perché avrebbe implicato che Cameron parlasse di Martha.

04L’incidente con la stitcher che ha preceduto Kirsten ha goduto di nuovi indizi: Martha ha fatto corto circuito. Una volta uscita dai ricordi della persona sul tavolo, non è più stata in grado di liberarsi dei sentimenti assimilati ed il suo cervello non ha retto. Cameron si sente responsabile, in qualche modo, e accusa anche la stessa Maggie Baptiste. La preoccupazione che l’incidente subito da Martha possa ripetersi, preoccupa Cameron nel momento in cui si accorge che Kirsten sta trattenendo molte delle emozioni della vittima. Un segreto che rischia di minare la fiducia che stanno costruendo tra loro e che potrebbe spaventare Kirsten al punto di ritirarsi dal programma. Mi piace che Cameron abbia dei dubbi, che sia diviso fra la fiducia nella scienza e la volontà di far del bene da un lato e la consapevolezza del rischio dall’altro. Ora che Martha ha riaperto gli occhi, però, vedremo cosa succederà: avrà avuto conseguenze cerebrali?Verrà a galla qualche segreto?

0708Maggie Baptiste e il passato di Kirsten. Che la cara Maggie ci nascondesse qualcosa era abbastanza chiaro ed ora sappiamo almeno due cose: 1) proprio una santarellina non deve essere: Cameron non si fida di lei, non la stima e le rimprovera sicuramente l’incidente di Martha e il coinvolgimento di Kirsten; 2)conosceva Ed Clark…personalmente. Ci viene persino instillato il dubbio che ci possa essere un qualche legame di dna fra le due stitchers (Martha e Kirsten) e i quattro adulti (i genitori di Kirsten, Maggie e Ed). Una roba da telenovela…ma per ora sono solo illazioni e vedremo dove ci porteranno. Certo è che la donna nasconde più di quello che ci sia dato a vedere e la durezza con Kirsten la affronta ogni volta, mi piace molto.

Il detective Fisher della polizia. Piccola premessa: dopo essere ricorsa a Imdb, ho scoperto dove avessi già visto l’attore. In NCIS, era il fidanzato israeliano di Ziva che Di Nozzo aveva dovuto uccidere alla fine della sesta serie. Dicevo, mr detective ha una funzione che mi ricorda il primo Casey di “Chuck”: brontolone, freddo, attorniato da orsetti coccolosi che lo vorrebbero coinvolgere suo malgrado. Per ora è solo la forza muscolare della legge…ma mi sa che presto – come accadde al colonnello Casey – finirà per ammorbidirsi.

Kirsten. Più ci fanno vedere il suo passato, più mi convinco che la displasia temporale sia responsabile solo in parte della sua mancanza di emotività: la piccola Kirsten che rifiuta l’abbraccio e getta la cassetta nel cestino è arrabbiata e ferita. La giovane Kirsten che la inserisce nel registratore ha qualche speranza di recuperare almeno un po’ dell’emotività mancante?

Al momento attuale – siamo al terzo episodio – Stitchers sta rispettando tutte le regole del divertissement: i rassicuranti personaggi archetipo su cui costruire in futuro storyline interessanti, la componente mistery sul passato, il contrasto fra il duo serio e tormentato e quello divertente e spensierato. Sono elementi assolutamente NON innovativi ma la serie non si propone di essere tale (se non per il pretesto) e per ora sta shackerando così bene i vari ingredienti che non mi dispiace affatto. Non stiamo parlando di una serie che cambierà le sorti della tv americana ma di un divertissement estivo da guardare con piacere, intrattenendosi e appassionandosi.

Non gusta mai l’inserimento di dialoghi divertenti e veloci che rendano più scorrevole il ritmo degli episodi e ci regalino battute divertenti. Come già la scorsa settimana, la palma d’oro va  a Camille:

0102Anche se ammetto di essermi sbellicata dalle risate davanti all’imbarazzo di Linus e Camille, impegnati ad evitare di far capire agli amici di aver finalmente quagliato (wink wink)…

05

Tra l’altro, a proposito, ma la piantano ‘ste serie tv americane di far accadere il mondo sempre mentre due personaggi stanno divertendosi?!Ho perso il conto di quante volte due personaggi stiano facendo sesso e puntualmente c’è il compare nei guai che manda un messaggino d’aiuto (che poi, pure lui/lei, mandi un messaggino?Chiama no!) che non viene visto (per ovvie ragioni) se non troppo tardi. Onestamente, il birth control non si fa convincendo i ragazzini che se c’è una possibilità che ti rubino l’auto, uccidano il tuo cane/gatto/pesce rosso e rompano la Playstation, accadrà sicuramente mentre stai sollazzandoti con la tua dolce metà.

sarcasmIl posto d’onore nell’angolo “Memorabilia“, però, se lo merita Cameron i suoi modi alternativi di mettere fuori gioco il cattivo:

06…Gatto Silvestro sarebbe rimasto incastrato con la zampa e sarebbe andato a sbattere da qualche parte e invece, Cameron sfodera incredibili doti da kung fu Panda…

Vi lascio con il promo della prossima settimana: a quanto pare il caro dott. Cameron Goodkin sarà nei guai e scopriremo cose nuove su di lui.

Vi ringrazio per leggermi e commentarmi e vi auguro una felice settimana. Ed un in bocca al lupo a tutti i maturandi!

Alla prossima!!

Related posts

Grey’s Anatomy | Recensione 12×08 – Things We Lost in the Fire

Claw

The Good Wife | Recensione 3×20 – Pants on Fire

Salvo88

Castle | Recensione 6×01 – Valkyrie

WalkeRita

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv