Image default
Off Topic Videogames

“Spyro”: un ritorno con il botto!

I giocatori più grandicelli si ricorderanno sicuramente di “Spyro”, la saga targata Playstation dedicata al celebre draghetto viola. “Spyro” è stato, senza ombra di dubbio, uno dei titoli più acclamati in casa Sony e ancora oggi lo ricordiamo tutti con immenso affetto.

La Sony, ovviamente, ha deciso di marciarci su e, come già accaduto con il cugino “Crash Bandicoot”, ha pianificato un reboot delle sue avventure. La raccolta uscirà il 13 Novembre e comprenderà i primi tre capitoli della serie (“Spyro The Dragon”, “Spyro Ripto’s Rage!” e “Spyro Year of the Dragon”) in versione remasterizzata.

Ma cosa sappiamo di preciso di questa nuova collection?

Titolo: “Spyro Reignited Trilogy”
Casa produttrice: Activision
Piattaforma: Ps4, Xbox One
Multiplayer: No
Sito ufficiale: https://www.spyrothedragon.com/

La grafica. Ovviamente l’aspetto maggiormente ritoccato è stato la grafica, che è stata totalmente rimodernata per adattarla al palato più esigente dei moderni videogiocatori.

Il risultato è assolutamente impressionante e potete ammirarlo appieno in questo video:

È innegabile, i vent’anni di progresso tecnologico si fanno sentire e la differenza è abissale!

Il prezzo. Il prezzo di lancio sul Playstation Store sarà di 39,99 €, ma spulciando in rete ho notato che siti come Amazon offrono già dei leggeri sconti (quattro euro son sempre meglio di niente).

Disponibilità. Al momento del lancio, il 13 Novembre, “Spyro Reignited Trilogy” sarà disponibile solo su PS4 e Xbox One. Voci di corridoio parecchio insistenti, tuttavia, hanno preannunciato il suo futuro rilascio anche per PC e per Nintendo Switch.

Le reazioni. Il pubblico ha accolto la notizia di questo reboot in maniera del tutto positiva. I videogiocatori sono generalmente dei nostalgici ed è difficile che resistano al richiamo di un prodotto che hanno visceralmente amato da bambini e che ha regalato loro ore e ore di divertimento.
Proprio per questo, quando pochi giorni fa la Sony ha annunciato che la saga di “MediEvil” avrebbe subito la stessa sorte già toccata ai suoi illustri predecessori, la notizia è stata accolta con urla di giubilo e festeggiamenti generali.
Essendo io stessa una giocatrice, non posso dire di essere rimasta completamente immune al fascino di queste “novità”. La parte più razionale di me sta però cominciando a domandarsi se tutti questi reboot non rappresentino in realtà un segnale preoccupante per quest’industria.
Ci sono ancora infinite storie da raccontare, innumerevoli mondi da esplorare e adagiarsi sugli allori rispolverando vecchie glorie solo per il loro facile ritorno economico potrebbe alla lunga non rivelarsi così produttivo.
Sono certa, però, che in questo caso il mio allarmismo sia eccessivo, anche perché il 2017 e il 2018 ci hanno portato moltissimi titoli originali di qualità eccelsa.

A conti fatti, credo che finirò sicuramente per comprare questa collection e per passare innumerevoli ore in sua compagnia.

In attesa dell’uscita del gioco, vi lascio con il trailer ufficiale e vi do appuntamento al mese prossimo, in cui penso vi porterò ad esplorare il fantastico mondo degli indie…

Related posts

3 Buoni Motivi Per Vedere “The Kissing Booth”

MooNRiSinG

Royal Wedding: le foto dei look di tutti i VIP invitati

Luca Prince

Ciao Chester…

ChelseaH

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.