Ship Addicted: le coppie di HIMYM

Ciao a tutti addicted e ben tornati alla rubrica dedicata a chi ha fatto ormai salpare così tante ship da non ricordare neanche più che aspetto abbia la terraferma!

Quest’oggi avrei voluto dedicare un articolo a una coppia in particolare di una serie che ho profondamente amato, di cui ho tutti i dvd (ok, non proprio tutti, sto aspettando che la nona stagione venga pubblicata anche in Italia con tutti i contenuti extra del cofanetto originale) e che rivedo sempre con piacere ogni volta che ne danno repliche in tv… in corsa, però, mi sono accorta che non riuscivo davvero a scegliere quale fosse la mia preferita in assoluto, perché ciascuna delle coppie di cui parlerò qui di seguito mi ha emozionata e coinvolta nelle proprie vicende in maniera diversa. Perciò facciamo così, vi racconto cosa mi piace di ciascuna di queste coppie che ho profondamente amato in How I Met Your Mother, che definirei le tre coppie definitive dello show (come dite? Il finale? Che intendete con “il finale”? Non ho assolutamente idea di cosa stiate parlando…) e poi aspetto di sentire la vostra nel sondaggio a fine articolo e nei commenti.

Ted&Tracy

Abbiamo davvero pochissimo materiale per poter valutare il livello di gradimento di questa coppia, che però da un punto di vista oggettivo potrebbe definirsi la ship “suprema” dello show visto che il loro incontro e come si sono innamorati è tecnicamente ciò attorno a cui ruota l’intera storia (aha, ancora? Non capisco cosa c’entri ora il finale, davvero!). Abbiamo visto per la prima volta Tracy, ovvero La Madre, negli ultimi secondi dell’ottavo season finale e abbiamo avuto poi modo di conoscerla, di scoprire come gli altri membri della gang l’hanno conosciuta, come ha incontrato Ted e siamo saltati avanti nel tempo diverse volte nell’arco della nona e ultima stagione per vedere come sarebbe stata la loro vita insieme negli anni successivi e… ed era semplicemente perfetta! Non riesco a immaginare nessuno di più adatto a Ted, gli autori si devono davvero essere impegnati perché hanno scritto un personaggio perfettamente all’altezza delle (elevatissime) aspettative… nove anni per conoscere un personaggio creano in effetti una certa dose di hype, il rischio di gettare tutto alle ortiche era altrettanto alto. Ma Tracy mi ha fatta innamorare immediatamente, non hanno scelto un’attrice super-figa ma una bellezza semplice, e hanno poi creato una serie di momenti che non fanno che aggiungere colore a questa lunga storia, con le loro vite che hanno per certi versi viaggiato quasi in parallelo ma spesso in direzioni opposte, come ad esempio il giorno dell’incontro tra Ted e Robin che è stato, al contrario, il giorno in cui Tracy ha perso il suo primo amore. Ho adorato come i due si siano quasi incontrati così tante volte nell’arco della serie ma alla fine il momento giusto è stato quella sera, dopo il matrimonio di quella che Ted considerava la sua anima gemella con uno dei suoi migliori amici, nel momento in cui stava per lasciare la città che gli aveva regalato così tanto per scappare altrove e invece, alla stazione, sotto la pioggia, trova la donna perfetta per lui sotto il “loro” ombrello giallo. Meraviglioso, non posso non amarli e non pensare che sia stato un peccato non vedere di più di loro due insieme, perché senz’altro il motivo per cui questa ship non è forse allo stesso livello delle altre è semplicemente, per come la vedo io, il poco tempo che abbiamo avuto modo di vederli onscreen.

Barney&Robin

E sì, questa è una coppia definitiva per me, non accetterò mai il modo indegno in cui li hanno fatti lasciare letteralmente l’episodio dopo averci detto che il loro matrimonio (per cui i preparativi sono andati febbrilmente avanti per un’intera stagione… stagione che non riesco a definire in maniera diversa da “un mero esercizio di stile”) sarebbe stato “legendary”. No, è semplicemente inaccettabile, soprattutto visto che Barney e Robin erano inizialmente la coppia che non doveva essere. Insomma sì, Robin è stata introdotta nel pilot come la fiamma di Ted, quella che è stata per lui una costante per le prime stagioni… e a singhiozzi anche oltre. Nessuna relazione di Ted ha mai realmente funzionato, come gli fa notare Victoria nella 7×03, per via di Robin, ma dal momento in cui è stata introdotta la possibilità che ci fosse qualcosa di più tra lei e Barney per me non c’è più stata storia: mentre le differenze tra Ted e Robin li hanno più volte portati a separarsi, Robin e Barney partono da una base comune. Ted e Robin avevano desideri diversi per le loro vite, prospettive e punti di vista spesso diametralmente opposti, invece quello che ho amato di Robin e Barney è che entrambi non volevano quel tipo di vita, entrambi si pongono come persone indipendenti e non interessate a relazioni serie per poi evolvere INSIEME verso quel matrimonio che è stato il focus centrale dell’ultima stagione. Ho adorato fin da subito il tipo di chimica tra i due, dettata senz’altro anche da una forte amicizia tra i loro interpreti, ma da quando c’è stato il primo indizio di una complicità tra Barney e Robin al di là dell’amicizia non sono riuscita a vederli bene con nessun altro perché erano semplicemente perfetti insieme. C’è chi dice che sono gli opposti che si attraggono e per questo questa coppia non avrebbe potuto funzionare, ma per me non è così: se non ci si riesce ad accordare sulle questioni fondamentali della vita di coppia (sposarsi, avere figli, inseguire la carriera prima di tutto ecc.) non c’è futuro già in partenza, e tra Robin e Barney non erano questi gli ostacoli. Ho adorato che si siano aiutati a vicenda a crescere, che Barney in particolare abbia subito un’evoluzione incredibile: trovo che nessuna delle sue altre storie importanti, ovvero Nora e Quinn, sarebbero arrivate ai punti cruciali a cui sono arrivate se non ci fosse prima stata Robin a creare delle crepe nella sua corazza. Il Barney pre-Robin non avrebbe mai pensato neanche lontanamente ad avanzare LA proposta a qualcuna!
Hanno entrambi tirato fuori qualcosa di migliore nell’altro, e per questo ho detestato il modo in cui li abbiamo visti separarsi, fondamentalmente per colpa dell’ostinazione di Robin a perseguire solo la sua carriera che si è andata a scontrare con una vena tendenzialmente ancora immatura di Barney: sono entrambe caratteristiche dei personaggi che avevamo imparato a conoscere nell’arco della serie ma che credevo avessimo superato grazie al loro notevole character development, invece li abbiamo visti subire un’involuzione in negativo, tornare alle loro versioni pre-relazione. Sia Robin che Barney nel series finale sono praticamente tornati alle versioni iniziali dei loro personaggi… ma elevati alla massima potenza (e Barney in particolare è alquanto triste a fare il playboy a 40 anni suonati)! Un vero peccato perché il modo in cui i due si erano costruiti la loro realtà di coppia nell’arco delle stagioni precedenti era stato davvero coinvolgente e per questo, nonostante tutto, rimangono una coppia che ho amato e con cui mi sono emozionata all’interno dello show.

Marshall&Lily

Concludo con quella che è, a mani basse, la coppia granitica dell’intera serie, una vera colonna portante perché (a parte quella piccola defaillance a fine prima stagione e per parte della seconda, in cui ci volevano far credere che Lily aveva abbandonato il suo Marshmallow e che la loro relazione non sarebbe mai tornata quella di una volta) sono sempre stati lì, insieme, a supportarsi a vicenda e a supportare i loro amici, fornendo quel punto di riferimento per Ted e la meta a cui lui stesso ambiva, un esempio di coppia stabile nel contesto quasi sempre in divenire del resto della storia. Spesso ho sentito critiche ai due perché “troppo noiosi”, a cui mi verrebbe da rispondere che dal mio punto di vista stabilità e sicurezza in questo senso sono tutt’altro che noiosi. Lily&Marshall sono una coppia solida che però ben si integra all’interno di un gruppo giovane, evolvono in direzioni diverse rispetto alla maggior parte dei propri amici perché si sposano e affrontano i primi dubbi e ostacoli nella vita coniugale e, in seguito, come genitori mentre il resto della gang è ancora in cerca della propria strada, ma questo non li rende mai noiosi a mio vedere, anzi permette di fornire un punto di vista narrativo diverso all’interno del gruppo. Senza contare che ad animarli è pur sempre il desiderio di non perdere il resto della loro “famiglia” (come dimostrano più volte all’interno della trama). Probabilmente mi immedesimo più facilmente in questa coppia in quanto mi trovo anch’io personalmente a vivere una storia ormai decennale e quindi a nutrire le stesse indecisioni e insicurezze dal punto di vista “sociale”, come Lily che vorrebbe continuare a uscire con Robin quando lei sembra più a suo agio tra le “whoo-girl” o quando si preoccupa che il suo continuo parlare di bambini e maternità potrebbe allontanare la sua amica da lei.
E poi credo che nessuno potrebbe mai mettere in dubbio la loro complicità, sono una coppia ma sono anche il migliore amico l’uno dell’altra, e insieme sanno tirare fuori delle perle memorabili… i loro fantasiosi costumi di Halloween solo per dirne una!
Spesso la base del drama nelle serie tv è il tira e molla tra coppie, o l’angst per una tensione tra due personaggi che sembra non volersi sciogliere mai, e forse è questo il motivo per cui coppie salde come Lily e Marshall (o i Charming, tanto per nominarne un’altra che in molti snobbano ma che personalmente, nonostante ci abbia messo un po’ a farmi catturare totalmente, ora non riesco a non vedere come perfetta e che continua tuttora a emozionarmi) vengono spesso accantonate come “soporifere” o parentesi tediose tra una scena e l’altra di personaggi con problemi più eclatanti. Eppure per me, se dovessi proprio impegnarmi a stilare una classifica delle tre coppie presentate in questo articolo, loro due sarebbero proprio in cima al podio (che in effetti apparirebbe proprio nell’ordine in cui le ho scritte), perché sebbene ognuna di queste ship mi abbia regalato emozioni diverse e mi abbia fatto a modo suo appassionare alla propria evoluzione, la certezza che mi ha regalato l’idea che Marshall e Lily erano sempre lì, che sarebbero stati la roccia del loro piccolo gruppo, sempre insieme, è stato ciò che più ho amato. Perché in fondo abbiamo tutti quel lato più romantico alla Ted che vuole credere che le vere storie d’amore esistono, che l’anima gemella sia lì fuori, non importa quanto strambo tu sia: puoi credere fermamente nell’esistenza di Nessie e puntualmente troverai la tua donna perfetta in una mezza kleptomane che applica il suo senso di giustizia da maestra d’asilo a praticamente qualunque situazione. Lily e Marshall sono il perfetto esempio di un porto sicuro.

Questi sono in breve i motivi per cui ciascuna di queste coppie mi ha conquistata nell’arco delle nove stagioni di HIMYM, ora vorrei sapere qual è la vostra preferita… e visto che sono crudele il sondaggio non sarà a risposta multipla! 😛
Votate e poi fatemi sapere nei commenti le vostre motivazioni, o se avete un pareggio, o se aggiungereste un’altra coppia che vi è piaciuta ancora di più di queste.
Alla prossima!

Quale coppia hai preferito in HIMYM?

View Results

Loading ... Loading ...




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

Ale
Tour leader/traduttrice di giorno e telefila di notte, il suo percorso seriale parte in gioventù dai teen drama "storici" e si evolve nel tempo verso il sci-fi/fantasy/mistery, ora i suoi generi preferiti...ma la verità è che se la serie merita non si butta via niente! Sceglie in terza media la via inizialmente forse poco remunerativa, ma per lei infinitamente appagante, dello studio delle lingue e culture straniere, con una passione per quelle anglosassoni e una curiosità infinita più in generale per tutto quello che non è "casa". Adora viaggiare, se vincesse un milione di euro sarebbe già sulla porta con lo zaino in spalla (ma intanto, anche per aggirare l'ostacolo denaro, aspetta fiduciosa che passi il Dottore a offrirle un giretto sul Tardis). Il sogno nel cassetto è il coast-to-coast degli Stati Uniti [check, in versione ridotta] e mangiare tacchino il giorno del Ringraziamento [working on it...]. Tendente al logorroico, va forte con le opinioni non richieste, per questo si butta nell'allegro mondo delle recensioni. Fa parte dello schieramento dei fan di Lost che non hanno completamente smadonnato dopo il finale, si dispera ancora all'idea che serie come Pushing Daisies e Veronica Mars siano state cancellate ma si consola pensando che nell'universo rosso di Fringe sono arrivate entrambe alla decima stagione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.