Image default
Agents of S.H.I.E.L.D. News

SHIELD | Tra film e serie TV. Parla Ming-Na

1

Durante la premiére di martedì sera, i fan hanno finalmente potuto conoscere il cast di Marvel’s Agents of SHIELD. L’episodio pilota ha anche reso subito chiaro che i misteri su chi siano davvero questi agenti dureranno per molto tempo. Una delle storie che si aspetta di più che venga rivelata è quella di Melinda May, stimata agente SHIELD che ha lasciato il servizio attivo solo per esservi richiamata da Phil Coulson.

“Il suo sarà decisamente uno svelamento progressivo – ha detto Ming-Na Wen parlando di quello che vedremo su Melinda nel corso della 1° stagione – La vedrete di più andando avanti con la serie, quando sarà impegnata nelle missioni. Sarà subito chiaro cosa è capace di fare a livello fisico, ma verranno dati anche accenni sul suo modo di percepire le cose. Melinda è un’osservatrice, e quindi quando dice di voler scommettere su qualcosa, state certi che vorrete ascoltarla e prestare attenzione alla sua opinione.”

Non aspettatevi che Melinda May si sciolga nel 2° episodio, restereste delusi. La Wen è stata chiara nel dire che potrebbe volerci del tempo prima che il suo personaggio si senta del tutto a suo agio insieme alla sua nuova squadra.

“Melinda ha un acclimatamento lento all’interno del gruppo e anche per il suo ritorno sul campo di battaglia ci vorrà del tempo – ha detto l’attrice – Dal mio punto di vista, è molto divertente interpretare questa parte, perché lei è misteriosa e forte. Ma quando si risolve a fare qualcosa sarù qualcosa del genere: “Oh, wow! Che sorpresa!”.

In una serie dove recitano anche dei novellini come Elizabeth Henstridge e Brett Dalton, la Wen e il suo partner sul piccolo schermo Clark Gregg sono i veterani di Hollywood. L’attrice ha raccontato che di tanto in tanto lei e Gregg diventavano come ‘mamma orso’ e ‘papà orso’, e questi ruoli dietro la macchina da presa procedevano in parallelo con quelli sul set di Marvel’s Agents of SHIELD.

“Anche se Melinda May e Coulson sono dei veri veterani, hanno una o due cosette da imparare dal giovane scienziato e bio-ingegnere e da Skye”, ha ammesso la Wen.

L’episodio pilota ha mostrato come funzionerà la divisione in episodi della trama di Agents of SHIELD, ma ha anche lasciato aperti tutta una serie di misteri. but also teased a greater set of mysteries. Chi è il nuovo nemico Centipede che si diletta con Extremis? Qual’è il segreto di Skye? E perché Coulson è ancora vivo? La Wen ha fatto sapere che la 1° stagione della serie troverà un suo equilibrio tra le storie di una sola puntata e quelle più lunghe, che attraverseranno orizzontalmente tutto lo show.

Con gli showrunners Jed Whedon e Maurissa Tancharoen a tirare le fila dietro Agents of SHIELD, secondo la Wen i fan possono aspettarsi tanti momenti tipicamente Whedon-style nella nuova serie ABC.

“È una specie di inserimento nel DNA – ha detto l’attrice – Devi imparare le dinamiche, gli escamotage che fanno ridere o sorridere le persone, ma quello che conta davvero di questi trucchetti che riescono a illuminare un certo momento è che nascono dalla situazione stessa. Non ci sono linee guida predefinite. Sono momenti che vengono quasi da soli, in momenti intensi. Questo dà al pubblico la possibilità di respirare e rilasciare la tensione, e la cosa è magica.” La Wen ha aggiunto che tutto gli sceneggiatori condividono il senso dell’umorismo e la sensibilità di Joss Whedon, il consulente filmico Marvel.

Dal momento che la serie Marvel’s Agents of SHIELD è una sorta di spinoff dell’universo Marvel portato sul grande schermo, si avverte l’ineluttabilità di un incontro, un giorno o l’altro, tra la serie e i film. Ma la Wen non si lascia sfuggire alcun particolare su se o quando questa possibilità potrebbe concretizzarsi.

“Sarebbe fantastico, ma non sono una persona ingorda. Sono così felice di quello che abbiamo e stiamo vivendo nel nostro mondo. Sinceramente questo è uno dei lavori più emozionanti che io abbia mai avuto, e ne ho avuti alcuni davvero belli nel corso degli anni. Se questa avventura cinematografica si sfarà, si farà. Altrimenti, mi ritengo già soddisfatta di quello che abbiamo adesso.”

Secondo la Wen, Agents of SHIELD riesce a reggersi sulle proprie gambe, anche se è parte dello stesso universo dei film.

“Penso che ci sarà sempre una sinergia, una sorta di connubio tra l’universo dei film e la nostra serie, perché abbiamo questo nome, Marvel. Siamo un po’ tutti sotto lo stesso, grande, ombrello. Ma per noi è più come muovere la camera e mettere a fuoco uno scorcio diverso del paesaggio. Nella serie non ci concentriamo troppo sui super-eroi, quello che ci interessa sono gli agenti SHIELD. Chi sono? Questi misteriosi personaggi che si muovono qua e là, tra le vicissitudini che avvengono tra i super-eroi? Cosa si nasconde sotto le tute? E di tanto in tanto si ha l’impressione che loro arrivino per mettere tutto a posto e cancellare le tracce.”

“Sono decisamente convinta che la nostra serie sia incentrata su questa squadra che Coulson ha formato,e sapete che porteremo il pubblico ogni settimana in una fantastica avventura, che al contempo non è male. È una cosa un po’ diversa dai film, dove si deve svolgere e mostrare tutto in sole due ore. Invece noi possiamo lavorare su diversi mesi – e se va tutto bene su diversi anni.”

Marvel’s Agents of SHIELD va in onda su ABC il martedì alle 8 p.m. ET.

Fonte

Related posts

Stitchers | La protagonista parla del finale di stagione

Syl

Outlander | Parigi metterà a dura prova il rapporto tra Jamie e Claire

FeFraise

Revenge | Ecco il figlio di Victoria!

xsunsetbeauty

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv