Image default
Recensioni Scream Queens

Scream Queens | Recensione 1×10 – Thanksgiving

Ci siamo.

L’ultima puntata di Scream Queens è stata qualcosa di esilarante e assolutamente perfetto e l’unica cosa che riesco a chiedermi in questo momento è perché.

Perché aspettare fino a tre episodi dal season finale per sfornare un episodio di questo calibro? Perché non giocarsi prima le carte assolutamente vincenti della famiglia Radwell, di Chanel #3 che torna dai suoi oppure dei protagonisti seduti a un tavolo che giocano a Indovina Chi con loro stessi al posto dei cartoncini coi personaggi?

Hanno decisamente sfoderato l’artiglieria pesante, peccato che lo show stia giungendo ormai al termine, che abbia perso un bel po’ di spettatori già dopo le prime puntate e che il rinnovo della serie sia un’incognita. Già, perché anche se Ryan Murphy, probabilmente in vena di ottimismo, ha già diffuso il titolo dell’eventuale seconda stagione di Scream Queens (Summer Camp, ndr) non ci sono certezze effettive riguardo la sua realizzazione. Lasciatemi dire che se ci fossero stati più episodi come questo e, soprattutto, se ci fossero stati prima, ora non staremmo qui a domandarci ancora se la serie verrà rinnovata o meno.

Come avrete capito, ho trovato Thanksgiving assolutamente geniale, tagliente, divertente e trashissimo: in assoluto l’episodio migliore visto fino ad ora.

Probabilmente è stato tutto merito dei Radwell.

Mentre Chanel e Hester (che a quanto pare è sopravvissuta all’ira di Chanel dell’episodio precedente) sono (s)gradite ospiti alla cena del Ringraziamento in casa Radwell, tutte le altre componenti della KKT insieme alla Munsch e al padre di Grace decidono di trascorrere insieme questa festività, rimanendo nella sede della confraternita. Presto inizieranno a farsi avanti ad uno ad uno, esponendo le loro teorie riguardo l’identità di Red Devil.

Lasciatemi dire che dopo questa puntata, anche io mi sento di fare qualche considerazione in più, anche se ad ora non mi sentirei di scommettere su nessun personaggio in particolare.

Hester rimane una delle mie sospettate più probabili e il fatto che sia sopravvissuta alla caduta dalle scale per un attimo mi ha quasi del tutto convinta che Red Devil fosse proprio lei. Del resto, il killer nella tradizione dei film horror è proprio così, quando pensi di essertene sbarazzato lui torna sempre e ucciderlo sembra quasi una missione impossibile.

Hester, come abbiamo già detto, è instabile, ossessionata dalla morte e appare decisamente manipolabile, ma soprattutto, non abbiamo mai sentito parlare né visto la sua famiglia. Inoltre, è spuntata dal nulla quando tutti credevano che fosse morta. Quando vediamo Red Devil in questa puntata, è chiuso in una camera d’albergo con Gigi che dice di “essere stata costretta” a disdire i suoi impegni per farle compagnia…perchè mai, se non che Red Devil, ovvero Hester, non potesse più stare nella sede KKT perché tutti la credevano morta?

Devo dire che non ho mai fatto molto caso al fattore tempistiche, perché so che Murphy è del tutto imprevedibile e che probabilmente nel finale sconvolgerà tutte le teorie più razionali e sensate: se dovessi però fare caso al fattore tempo, quanto accaduto in Thanksgiving sarebbe un indizio veramente importante contro Hester.

– Questo episodio mi ha fatto accendere una lampadina riguardo Chanel #5: non l’ho mai considerata granché, mi è sempre sembrata un personaggio abbastanza irrilevante e di contorno, e ora come non mai questa mi sembra una tecnica infallibile per far passare in sordina la sospettata numero 1.

Spesso nei film horror il colpevole nel finale si rivela essere 1) qualcuno di talmente scontato da essere stato escluso all’inizio 2) qualcuno che è riuscito a passare inosservato fino alla fine, facendosi beffa di tutti.

E se si trattasse di Chanel #5, questo sarebbe proprio il caso.

Questa ragazza mostra un autocontrollo impeccabile ma abbiamo già avuto modo di vedere diverse volte che l’aspetto bon ton nasconde spesso reazioni eccessive, nevrotiche e imprevedibili. Molto spesso ha pugnalato Chanel alle spalle (in senso figurato) rivelandosi anche molto brava nel camuffare le sue vere intenzioni. Inoltre, non abbiamo visto nemmeno i suoi di genitori, ma è stata lei a dire di essere tornata a casa e non averli trovati. Sono state lei, Chanel #3 e la Munsch a preparare il tacchino del Ringraziamento che si è poi rivelato essere la testa mozzata di Gigi: se fosse Red Devil, avrebbe avuto modo di uccidere Gigi e servire la sua testa come portata principale.

Altro elemento importante: era già parte della confraternita quando la precedente Presidentessa è stata uccisa.

Chanel rimane nella lista dei sospettati, anche se non sono più poi così convinta della sua colpevolezza. Se badiamo alla successione degli eventi, sarebbe difficile immaginare come Chanel avrebbe potuto uccidere Gigi, andare a cena a casa di Chad, poi tornare con il corpo nascosto nel bagagliaio della macchina e infine servirlo per cena alle sue consorelle, anche perché vediamo che non partecipa ai preparativi in cucina e la Munsch la riprende proprio per questo. Difficile ma non impossibile certo, resta tuttavia il fatto che Chanel ha praticamente confessato a Chad di aver ucciso Hester, salvo poi essersi sbagliata non avendo controllato che la ragazza fosse effettivamente morta. Non sembra proprio un’assassina provetta vero?

Diciamo che se il killer fosse Chanel sarebbe fantastico a livello di trama secondo me, anche se a volte temo che il fatto che vorrei fosse Chanel influenzi le mie congetture riguardo chi sia realmente Red Devil. Poi è vero che non abbiamo visto nemmeno i genitori di Chanel, anche se in quest’episodio ha cercato di parlare al telefono con la madre.

C’è da dire, però, che questa è stata una grande puntata per Chanel, la cena a casa Radwell è stato l’apice non solo della puntata ma dell’intera stagione. Credo non si sia mai vista una famiglia più sbruffona, idiota e disfunzionale di quella e io già li amo con i loro nomi tutti uguali e la loro inconsapevole e americanissima idiozia.

Ovviamente l’umorismo tagliente di Murphy va a toccare una certa fetta della società americana, quella benestante e tradizionalista, quella che vanta antichi avi e prestigiosi predecessori, ma che nonostante il denaro e il nome altisonante risulta comunque inelegante, pacchiana e cheap, come fa giustamente notare Chanel nel suo sfogo finale.

E’ ironico come proprio Chanel, che dovrebbe rappresentare lo stereotipo della ragazza bionda, bella, magra e ricca che non ha altra preoccupazione nella vita se non trovare un buon partito finisca sempre per diventare la portavoce del girl power di Scream Queens.

Avete notato con quanta nonchalance declina l’offerta del padre di Chad e nel frattempo gli sbatte in faccia quanto in realtà non abbia alcun bisogno dei suoi soldi? Beh, certo, probabilmente ha rifiutato i 50mila dollari solo perché lei è super gross rich, ma andiamo oltre questo piccolo particolare e guardiamo il quadro generale.

– Ho assolutamente amato il personaggio di Chad Michael Murray, penso sia stato il colpo di grazia in una puntata già di per sé perfetta. Voglio assolutamente vedere di più del suo personaggio, voglio un inciucio con Chanel, voglio l’apoteosi dell’americano biondo, sbruffone e ricco sfondato sullo schermo ancora e magari voglio anche uno spin off su di lui. Perché, perché, perché Murphy hai deciso di farcelo conoscere solo al decimo episodio?

– Per quanto riguarda tutti gli altri personaggi, mi sento di scagionare tutti quelli che sono stati sospettati in questo episodio, ovvero Grace, suo padre, Pete, la Munsch e Chanel #3. Non so perché, ma il mio sesto senso mi dice che il killer non è tra loro. Certo, il fatto che il padre di Grace sia anche il padre dei due gemelli Red Devil (e quindi del killer) è un elemento fondamentale che ci è stato comunicato quasi sottovoce, facendolo passare per qualcosa di poco rilevante quando invece tutto è tranne questo.

– Menzione d’onore a Chanel #3 e alla sua famiglia che mangia cibi surgelati al Ringraziamento.

– E infine, il grande colpo di scena della puntata (più o meno): la morte di Gigi. Certo, anche lei forse avrebbe dovuto aspettarselo che una che è stata in grado di uccidere suo fratello prima o poi si sarebbe sbarazzata anche della sua finta madre. Ora però Red Devil si trova, in tutto e per tutto, da solo e senza alleati nella sua vendetta contro le KKT. Cosa accadrà?

Io vi lascio al promo del prossimo episodio e vi ricordo che per tenervi aggiornati su tutto ciò che riguarda la serie basta mettere un bel like alle pagine Facebook:
Emma Roberts Italia
Scream Queens – Italia
Ariana Grande Italy

Alla prossima!

Related posts

Glee | Recensione 4×19 – Sweet Dreams

elychan88

Riverdale 3×04 – Voglio uno spin-off sui senior e lo voglio adesso

Al

Da Vinci’s Demons | Recensione 3×09 – Angelus Iratissimus

Sam

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.