Image default
Scream Queens Spoiler

Scream Queens | L’altro Red Devil parla del suo regno di terrore!

Attenzione: l’intervista contiene numerosi spoiler sul finale di Scream Queens. Tornate indietro se ancora non l’avete visto!

screamqueens7
Due parole, giusto per avvisare le future sorelle della Kappa Kappa Tau: quando un serial killer inizia a terrorizzare il vostro campus, i vostri sospetti devono spostarsi immediatamente verso il membro della sorellanza fissato con la morte.

Nella seconda ora del finale in due parti di Scream Queens di martedì, è stato rivelato che la Hester di Lea Michele fosse l’altra bimba della vasca da bagno e la mente dietro le uccisioni dei Red Devil del campus della Wallace University.

E se siete tra gli spettatori sorpresi per la grande rivelazione di martedì, allora siete in buona compagnia. Anche l’attrice Michele rimase scioccata quando scoprì che il suo amato e macabro personaggio fosse il colpevole, scoperta che fece mentre lesse il copione del finale.

“Non avrei mai pensato di essere il killer,” afferma la Michele a TVLine. “Credevo che me l’avrebbero detto, siccome ho un buon rapporto con [i co-creatori] Ryan [Murphy], Brad [Falchuk] e Ian [Brennan] da tanti anni. Quindi, il fatto che non me lo avessero detto mi ha fatto pensare, ‘Ok, allora il killer non sono io.’ Ma non hanno detto una parola! Assurdo.”

Di seguito, Michele riferisce a TVLine chi lei pensasse ci fosse dietro la maschera di Red Devil, quello che ha passato nello girare il finale di stagione e com’è stato per lei interpretare l’antitesi di Rachel Berry.

TVLINE: Quando hai scoperto di essere l’assassino?
L’ho scoperto quando ho avuto il copione del finale. Non ne avevo proprio idea. Ho semplicemente letto il copione e quando lei [Hester] dice, ‘sono sempre stata io,’ ero tipo, ‘Oh.Mio.Dio.’ Ne ero davvero entusiasta e, comunque, anche felice di sapere che fosse riuscita a scamparla.

TVLINE: In un recente episodio vieni spinta giù dalle scale, e abbiamo tutti pensato che fossi morta. Era una di quelle situazioni in cui sei andata da Ryan Murphy a dirgli, “Sono fuori dal telefilm?!”
Oddio, sì. Il minuto dopo essere caduta dalle scale, chiamai Ryan e gli dissi tipo, “sono morta?” E lui mi disse no, e io pensai, “Meno male.” Non volevo morire. Volevo rimanere nello show, ovviamente mi stavo divertendo un mondo. Ogni volta che qualcosa accadeva, come la cosa della scarpa [nell’occhio di Hester] o la caduta dalle scale o anche scoprire che ero io il killer, Ryan riceveva una chiamata o un messaggio da me.

TVLINE: Sospettavi di qualche altro personaggio prima di scoprire che fossi tu – anche di Hester stessa?
Ho sempre pensato fossero o Skyler [Grace Samuel] o Oliver Hudson [Wes Samuel]. Ma evidentemente mi sbagliavo. [Ride]

TVLINE: Grace era così innocente. Io per un po’ ho pensato fosse lei.
Lo sembravano entrambi – con questa sana cosa padre/figlia. Ma Wes non mi convinceva. Non è davvero il perfetto padre modello, quindi pensavo significasse qualcosa.

TVLINE: Quante volte hai interpretato Hester come l’assassino, anche se non sapevi di esserlo per certo?
Non molte. Abbiamo sempre interpretato il personaggio normalmente, e solo qualche volta mi hanno detto, “Ok, ora dì questa battuta come se fossi tu l’assassino, o rifai questa scena con un po’ di cattiveria.” Me l’hanno fatto fare due volte. E ho recitato come se fossi ancora più ossessionata con Chanel e le Kappa o come se fossi veramente felice di stare lì.

TVLINE: Parliamo delle riprese del finale. Hai così tante battute, soprattutto nella scena in cui le Chanel vengono arrestate.
Non voglio neanche ripensarci! [Ride]

TV LINE: Quanto avete impiegato per registrare quella scena in particolare?
È stato difficile. Quella scena era davvero lunga, ci sono voluti due giorni per farla. Avevo la febbre quasi a 39, stavo male ed era notte fonda. Dicevo a tutti, “Abbiate un po’ pazienza.” Sono davvero orgogliosa di me stessa per aver fatto bene quelle battute, e poi erano tutti fatti concreti. Non puoi improvvisare o uscire del tutto fuori dagli schemi. Ma credo di aver fatto un buon lavoro, e Brain mi diceva, “Pensa di essere un avvocato. Sei un avvocato che espone il suo caso.” C’è voluto un po’ per memorizzare tutto, e di sicuro non era il giorno più semplice per filmare, ma ero così felice quando abbiamo finito. Non era l’ultimo giorno di riprese, ma la sensazione era come se lo fosse. [Ride] Andai a casa e bevvi mezza bottiglia di vino con mia madre. Ero proprio felice.

TV LINE: Quando firmasti per Scream Queens, stavi per abbandonare Rachel Berry di Glee. Questa esperienza ti ha dato quello che ti aspettavi?
Penso di sì! [Ride] Una volta che ti propongono di fare una parte del genere, il William McKinley High va in quella direzione. [Indica la finestra]

TV LINE: E ancora, ci sono alcune somiglianze tra Hester e Rachel, come nel modo in cui cercano di raggiungere i propri obiettivi – anche se uno di questi riguarda l’uccidere persone.
Ho fatto attenzione a tutto, dal modo in cui facevo i capelli, il trucco e quello che indossavo – letteralmente, se ci fossero state un paio di scarpe simili a quelle di Rachel, non le avrei indossate. Ho lavorato con lo stesso guardaroba, gli stessi truccatori e parrucchieri di Glee, quindi abbiamo potuto fare in modo che tutto risultasse molto, molto diverso. C’è il senso di determinazione, ma in fin dei conti, Hester è del tutto su un altro pianeta.

Fan di Scream Queens, avete sempre pensato ad Hester come all’assassino? Se no, chi erano i vostri sospetti? Commentate con i vostri pensieri sul finale!

Related posts

OUAT | Tremotino è cambiato davvero?

Sunny_Blue

Breaking Bad | I 5 momenti più strazianti della puntata

Sunny_Blue

Game of Thrones | La cieca ambizione di Arya, il futuro di Stannis e altro ancora

thisperfecttime

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.