Image default
Recensioni Riverdale

Riverdale 3×21 – Ora sappiamo la verità (o quasi)

Diversamente dal solito, scrivo questo commento a caldo, e lo devo dire: questo è stato uno degli episodi migliori di “Riverdale”, se non forse il migliore di sempre. Potrei essermi sbilanciata, essermi  fatta trascinare troppo dalla visione appena conclusa, ma l’entusiasmo è davvero alle stelle. Tutte le perdite di tempo, tutti i momenti inutili sono stati ripagati da questa puntata che è stata il concentrato del meglio che la serie può offrire.

Partiamo dalla rivelazione sulla Farm.

Dopo che il vero scopo della Farm è stato rivelato, il mio primo pensiero è stato: perché non ci ho pensato prima? Farm (fattoria), harvest (raccolto) – ora tutto quadra. Il grande segreto di Edgar Evernever non poteva certo essere l’ipnosi. Quello era un mezzo che, insieme al suo carisma, serviva ad attrarre le persone e a piegarle completamente ad ogni sua richiesta, anche la più folle, come sottoporsi ad un’operazione chirurgica.

Il traffico di organi. Non ci avrei mai pensato, MAI, ed invece ora tutto ha perfettamente senso. Ho anche pensato che parlarci della malattia di Evelyn potrebbe non essere stato un caso o un semplice mezzo per portare Betty alla verità. Forse è così che tutto è iniziato, con Edgar che voleva aiutare sua moglie. In generale preferisco i villain senza umanità, che fanno tutto per pura soddisfazione personale, ma trovare un soft spot per Edgar vorrebbe dire che qualcuno avrebbe potuto approfittarsi di lui, come lui ha fatto con i suoi discepoli. In questo modo, se questo qualcuno fosse il Gargoyle King, le storie potrebbero convergere anche alla luce di queste nuove scoperte.

Riverdale_3x21_Betty_Farm

Ora, la domanda da un milione di dollari è: da uno a “levate, non metterti tra il Nazgul e la sua preda” quanto vorreste prendere Polly a mazzate sui denti? Capisco il lavaggio del cervello, ma almeno cerca di non essere così compiaciuta mentre cerchi di distruggere tua sorella.

Ho ovviamente fatto le mie ricerche (leggere Wikipedia per voi è un dovere di ogni recensore) e questa cosa del “gene del serial killer” non ha esattamente delle basi scientifiche certe, così come il fatto che Alice, come ogni genitore sano di mente che si rispetti, alla notizia che la  figlia potrebbe essere una sociopatica, scelga giustamente di non mandarla da uno psicologo ma di annegarla nei cardigan e lasciare che i colori pastello facciano il resto. Tutto sommato però, trattandosi di “Riverdale”, la cosa potrebbe anche funzionare e spiegare la genesi  di Dark Betty.

Riverdale_3x21_Betty_Edgar_1 Riverdale_3x21_Betty_Edgar_2

Questa parte è stata perfetta. Betty che va a zonzo per i corridoi della Farm con degli organi umani nella borsa termica; Edgar che si appresta all’operazione con un grembiule da macellaio imbrattato di sangue; e poi una buona e sana fuga che, come si sa, sono il fiore all’occhiello di “Riverdale”. Talmente bello che potrei piangere.

Riverdale_3x21_Cheryl_Tony_fuga_1 Riverdale_3x21_Cheryl_Tony_fuga_2 Riverdale_3x21_Cheryl_Tony_fuga_3 Riverdale_3x21_Cheryl_Tony_fuga_4 Riverdale_3x21_Cheryl_Tony_fuga_5

Continuiamo con la rivelazione sul Gargoyle King.

Betty e Jughead sono sempre legati a doppio filo, oltre che come coppia, anche per essere gli unici personaggi che davvero si danno da fare per scoprire la verità. La nonchalance con cui Betty invita Jug a dissotterrare un cadavere è stata impagabile.

Continuiamo sulla scia dei remake dei grandi classici e inseriamo una scena creepy liberamente ispirata a “Il signore delle mosche” giusto per dimostrare che probabilmente Doyle non educava i suoi scout con “Il manuale delle giovani marmotte” e per ritirare in ballo Ethel, che aveva solo finto di accantonare i suoi collage del Gargoyle King come ogni ragazza troppo cresciuta ha fatto con i suoi poster di Cioè.

Riverdale_3x21_Ethel_1

Cit.

Riverdale_3x21_Ethel_2

Tutto questo ci ha portato alla rivelazione sull’identità del Gargoyle King, che sarebbe niente di meno che JASON BLOSSOM. Mi riservo di usare ancora il condizionale perché, nonostante  la tomba vuota scoperta da Jughead, nella prima stagione abbiamo effettivamente visto il cadavere di Jason.

Riverdale_3x21_Jughead_Jason_1 Riverdale_3x21_Jughead_Jason_2

D’altra parte questa è una teoria che aveva avuto molto riscontro da parte dei fan, sin dall’inizio. Ciò spiegherebbe tante cose. Le tempistiche coincidono: la terza stagione inizia esattamente un anno dopo il ritrovamento del cadavere di Jason Blossom, insieme al delirio per Gryphons & Gargoyles. I blue eyes del ragazzo della descrizione data dal tatuatore potrebbero essere quelli di Jason, anche se non notare i suoi capelli rossi sarebbe stato un po’ difficile. La morte di Clifford (di cui non è mai stato detto esplicitamente il colpevole) e di Joaquin, testimoni dell’uccisione e dell’occultamento del corpo di Jason: supponendo di aver ingannato in qualche modo FP, i due sarebbero stati effettivamente un pericolo da eliminare per mantenere segreta la sua resurrezione.

Svelare il vero colpevole prima dell’effettivo finale per poi tenersi un episodio per elaborare il tutto e porre le basi per la nuova stagione (come era successo anche nella scorsa stagione alla 2×20) è un classico di “Riverdale”, quindi non escludo che quanto detto da Ethel sia effettivamente la verità.

Non riesco a dare una Top 3 in questo episodio che ha davvero toccato livelli altissimi; piuttosto vi dico l’unica nota dolente.

Mi sono volutamente rifiutata di parlare della storyline di Archie e Veronica, perché, nonostante vedere Hiram finalmente dietro le sbarre mi abbia dato soddisfazione, per tutto l’episodio non ho fatto altro che pensare che il minutaggio a loro dedicato fosse uno spreco  e che avremmo potuto invece concentrarci su questioni ben più importanti. Nemmeno mi pronuncio sul ritorno di Reggie (marionetta di Veronica); come Mary Andrews, sappiamo tutti che Archie e Veronica sono end game, quindi non prendiamoci in giro e ridiamo a Reggie la sua dignità. Spero solo che questa storia sia chiusa per sempre.

Riverdale_3x21_Veronica

A parte questa piccola pecca, sono davvero elettrizzata per questo finale che, dal  trailer che vi lascio qui sotto, promette grandi cose.

Appuntamento, allora, alla prossima settimana con quello che, si spera, sarà un finale epico!

Vi ricordo di passare da queste splendide pagine.

LILI REINHART ITALIA

RIVERDALE – ITALIA

Related posts

Cate ComicRecap #6 TBBT e 2 Broke Girls

Cate_Pat07

Bones | Recensione 11×22 – The Nightmare within the nightmare [Season Finale]

WalkeRita

Arrow 6×14 – Civil War a chi? Marvel levate proprio!

Kingarthurswife

2 comments

MooNRiSinG
MooNRiSinG 13 Maggio 2019 at 09:13

Che episodio, ragazzi, CHE EPISODIO! Un concentrato delirante di mistery e trash che ci ha dimostrato che “Riverdale”, nonostante tutto il suo cincischiare, è ancora in grado di darci tantissimo.
Tralasciando la mia voglia di prendere selvaggiamente a badilate sui denti Polly e Kevin (non riesco a decidere chi odio di più, penso farei una badilata a destra e una a sinistra per par condicio), finalmente almeno Cheryl ha visto ‘sta benedetta luce e ci ha regalato subito pronti via una scena di fuga a metà fra “Le ali della libertà” e “Ragazze interrotte”. Il momento fantastico in cui, novella furia, placca da sola due energumeni per permettere a Toni di fuggire nei boschi è stato I-M-P-A-G-A-B-I-L-E!
Betty sempre sul pezzo, è inutile, quella ragazza è un mastino che non si fa distrarre o abbattere da niente e da nessuno. Una dinamica che adoro dei Bughead è il fatto che riescano ad agire autonomamente e che, così come lei non senta la necessità di chiamarlo in suo aiuto ogni 3×2, lui non si imponga in maniera soffocante comportandosi come se lei fosse una damigella in difficoltà. Jughead sa che Betty è in grado di badare a se stessa e non la insulta né la sminuisce con inutili comportamenti da maschio alfa.
Per quanto riguarda la pantomima Archie-Ronnie, mi hanno allegramente sfrantumato gli zebedei. Per quanto io sia forse l’unica che preferisce Ronnie con Reggie, perché i due non mi emanano quelle vibe di pesantezza che associo invece ad Archie, so benissimo che il trota e Al Capone in gonnella sono endgame, quindi che li mettessero insieme e smettessero di tirarla per le lunghe.
Bellissima e inaspettata la rivelazione del Gargoyle King, sono proprio curiosa di vedere cosa combineranno nel prossimo episodio…

Reply
Al
Al 15 Maggio 2019 at 20:46

Riverdale fa le puntate pre-finale meglio di Game of Thrones XD
La Divina all’attacco è una delle cose migliori viste in questa stagione, a mani basse.
Betty e Jughead sono una coppia che funziona sotto tutti i punti di vista. La scena di lei, con una valigia per organi in mano, che nemmeno si pone il problema sulla questione Jason ma gli dice semplicemente “sai cosa devi fare”. Quando non servono parole, nemmeno per decidere di dissotterrare un cadavere, quello è vero amore.
Siamo in due a preferire Veronica e Reggie, sarà forse anche la chimica che i due attori hanno nella vita reale che traspare. Hanno un brio che dall’altra parte manca completamente. Però dovremo arrenderci alle logiche telefilmiche, e un po’ di angst si sa che ci deve stare. Povero il mio mascellone che ci è caduto dentro.
Ormai affronto il finale serena, so che mi darà delle gioie.

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv