Image default
Recensioni Riverdale

Riverdale 2×17 – Una volta Serpent, per sempre Serpent

Tra riunioni mafiose a suon di mandolino e task force di adolescenti, la situazione a “Riverdale” procede che è una meraviglia.

La situazione Lodge per me continua a essere un grande, gigantesco e colossale NO. Ho evidentemente perso il piccolo passaggio in cui Hiram ha chiuso gli attributi in una cassetta di sicurezza insieme all’indirizzo del suo ritrattista di fiducia e Archie ha preso il controllo della situazione come braccio armato della legge. Questa situazione sta andando oltre il limite dell’assurdo, e non nel senso positivo del termine, con quell’esagerazione assolutamente ridicola che ti fa piegare in due sulla sedia dalle risate, ma facendoti piuttosto cadere le braccia a terra per il non sense cosmico che pervade ogni singola scena. Il mandolino a confronto sembrava la cosa più sensata. Che due mafiosi si facciano intimorire da quei quattro sgallettati non sta né in cielo né in terra: il Red Circle poteva far ridere quando pensavano di avere una qualche speranza di fermare Black Hood (#credici), ma che riesca effettivamente nel far allontanare dalla città i due super cattivi dal grilletto facile, anche se solo temporaneamente, mi fa veramente perdere fiducia nell’umanità. L’unica vera reazione sensata era stata quella sonora risata in faccia ad Archie, perché tutto questo NON E’ CREDIBILE. Archie Andrews si sta ormai rivelando il testimonial perfetto di quali danni cerebrali possa causare una tinta troppo aggressiva. Salvateci, vi prego, non posso continuare così…

Le altre situazioni non sono esattamente da period drama inglese in quanto a credibilità, ma per lo meno hanno un senso nel contesto di leggerezza (o se volete “trash”) della serie, e devo dire che le ho apprezzate davvero tanto.

Fatemi togliere subito un piccolo tarlo su Chic. Come dicevamo nei commenti della scorsa recensione (grazie L@ur@) non solo il ragazzo è creepy as hell ma è anche molto più sgamato (perdonate il francesismo) di quanto non sembrasse all’inizio: effettivamente lui non si è sporcato le mani di sangue, e ha in mano tutte le prove per far ricadere la colpa unicamente su Alice e Betty. Per questo, a un certo punto, mi è venuto seriamente il dubbio che fosse d’accordo con Marla per riuscire a estorcere dei soldi alla madre (?) e uscirne comunque pulito. Questo atteggiamento da “pensavo di fare del bene ma accidenti i guai mi inseguono” comincia a puzzare. E,  francamente, dopo averli visti nella stessa stanza, la mia incrollabile sicurezza sulla paternità di FP comincia a vacillare.

Tutta questa situazione mi intriga ma, non giriamoci intorno, la sua vera forza sta nel fatto che i Serpents e le donne Cooper abbiano unito le forze. Sebbene il contesto sia fondamentalmente paragonabile, l’entrata delle giovani vipere a fare terrorismo psicologico sui criminali ha sortito tutt’altro effetto rispetto a quella del Red Circle. Questo poi è servito a far rinsavire Alice dal momentaneo abbaglio di avere di nuovo un piccolo da accudire nel suo nido, e farle ricordare che i Serpents si prendono sempre cura l’uno dell’altro, no matter what – libera la vipera che è in te Alice, non aspettiamo altro! Sapevo che sarebbe tornata a chiedere l’aiuto di FP e questo è bene, MOLTO BENE. Per tutti gli appassionati del genere ricordiamo un paio di momenti random che sicuramente non saranno sfuggiti alla vostra attenzione: al minuto 3.52 FP che accompagna delicatamente Alice contro un muro per discutere della convivenza di Betty e Jug, ma potevano anche parlare della sola vera ricetta di zia Rosa per la marmellata, tanto ormai la mia mente era altrove; al minuto 39.55 Alice che ha rispolverato gli outfit Serpents dall’armadio dei misteri e FP che la accoglie nella sua dimora con sguardo sornione. Queste, ragazzi, sono le vere gioie della vita.

Altri grandi brividi per il salvataggio della Dea, conosciuta ai comuni mortali come Cheryl Bombshell Blossom, da una vita di agonia e completi da educanda che non la valorizzano. Innanzitutto i complimenti a Nonna Rose per l’intraprendenza mi sembrano doverosi. In secondo luogo, una menzione d’onore al machiavellico gioco di unire i puntini degli autori che, quando non tentano di fare il remake de “Il Padrino”, sanno regalare delle grandi gioie, collegando delle storyline apparentemente senza un nesso logico e abbandonate a se stesse, come le avventure romantiche di Kevin nei boschi e la temporanea ossessione di Cheryl per l’inutile Josie, al fine di ottenere un altissimo momento di televisione.

Anche in questo caso l’assurdità della situazione è meravigliosamente borderline, con Veronica che per l’occasione riesuma la tutina da Catwoman (con l’accortezza di lasciare a casa le orecchie da gattina, per mantenere un certo grado di serietà) e Toni (pardon, Antoinette) che come in ogni vera missione di soccorso super segreta se ne va in giro per tutto l’istituto ad urlare il nome dell’amata come una pescivendola al mercato; straordinario anche l’aplomb delle suore che non mostrano il minimo accenno di accelerare il passo per cercare di riacciuffare la fuggitiva. Insomma un momento da incorniciare.

E ora la TOP 3, giusto per ribadire il concetto:

  • La rinascita di Alice Cooper come Serpent: camicia pitonata, zinne in bella vista, trucco pesante – God bless that woman!

  • Toni Topaz e le rescue operations sobrie: urliamo, scalpitiamo e, soprattutto, limoniamo.
  • I soci di Hiram che ridono in faccia ad Archie, perché hanno espresso quello che tutti pensiamo dall’inizio di questa storia.

Se tolgo Archie dall’equazione, questo episodio è filato a meraviglia. Fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti e nel frattempo conservate le energie per il prossimo strepitoso episodio musical!!!!

Vi ricordo di passare dalle nostre pagine amiche per restare aggiornati su news e cast e vi auguro Buona Pasqua!

LILI REINHART ITALIA

Related posts

Grey’s Anatomy 14×06 – Intrighi amorosi OVUNQUE

Claw

How To Get Away With Murder 4×11 – Family drama come se piovesse

Ale

Girls | Recensione 6×08 – What Will We Do This Time About Adam

Ebe

10 comments

MooNRiSinG
MooNRiSinG 31 Marzo 2018 at 11:03

Partiamo dal presupposto che non so nemmeno da dove cominciare, perché VOGLIO DIRE! Quest’episodio è stata una continua apoteosi di scene meravigliose, forse, mi sbilancio, il migliore da quando questa serie ha visto la luce (sì, sono di parte e non me ne frega una benamata… ).

Comincio con Archie che, nonostante o forse proprio a ragione della sua imbecillità manifesta, ci ha regalato dei momenti di comicità bellissima. Al di là del fatto che ho in progetto di lanciare una petizione online dal titolo “Teniamoci Molly!”, la storyline dedicata ad Archie e alla famiglia Lodge è stata il delirio più puro.
Tralasciando lo stereotipo della mafia che va a cena nel ristorante italiano con i mandolini che strimpellano in sottofondo, l’uscita da mad dog di Archie è stata imbarazzante (sì, perché qui abbiamo superato anche la soglia del ridicolo). Non so se mi ha sconvolto di più lui o l’ammirazione stampata sul viso di Hiram… il capoccia dei Lodge ha forse subito un trauma cranico? Mi sono persa una puntata in cui rimaneva vittima di un pestaggio selvaggio? Ai posteri l’ardua sentenza!
Sta di fatto che tutta ‘sta manfrina è servita a riportare in scena loro, i mitici decerebrati del Red Circle che, non paghi degli insuccessi raggiunti nel corso della caccia al Black Hood, hanno deciso di rimettersi in gioco per superare se stessi: che aplomb, che idiozia, CHE STILE!
Punti bonus: Archie e Reggie che si affrontano in una sfida a braccio di ferro, sicuramente citazione coltissima da “Over the top”.

Anche in me il salvataggio della dea ha provocato grandissime emozioni, non solo perché ci ha restituito una Cheryl incattivitissima in versione “Unleash the Kraken!!!!!”, ma anche perché ha tolto ogni pretesa di razionalità e buon senso dal personaggio di Tony, che è emersa come una fenice dalle ceneri della sua compostezza per partecipare alla missione di salvataggio meno plausibile di sempre. Le suore inseguitrici organizzate in plotoni a mo’ delle truppe tedesche dell’era nazista sono stata solo la ciliegina sulla torta di questo momento di alta televisione.
Punti bonus: Veronica che mette in mostra le poppe per infiltrarsi in un commento di suore e finalmente il buon senso di pensare a chiamare la polizia.

E arriviamo a loro, che lo sai che mi sono trattenuta per tutta la durata del commento solo per non sembrare troppo di parte. A solo una settimana dall’ammissione del sordido passato di FP e Alice, Riverdale ha dato libero sfogo alle nostre speranze più sfrenate (anche se forse in maniera un po’ meno grafica di quello che avremmo voluto), riducendoci a un grumo informe e singhiozzante di feelings.
Oltre ai momenti bellissimi che hai giustamente citato, aggiungerei anche l’espressione di FP quando Alice lo minaccia di distruggergli la baracca, impagabile.
Comunque una cosa mi sento di dirla: basta con ‘ste scene accennate che lasciano intendere sordidi incontri fra le coperte, io voglio prove video dettagliate di quello che è accaduto in quella roulotte dopo che FP ha sputato la cicca (Dio lo benedica, quanto testosterone e quanta classe). Popolo di Riverdale, uniamoci tutti perché DOBBIAMO SAPERE!
Detto ciò, io nella mia mente malata ho deciso che l’atto sessuale c’è stato e nessuno potrà togliermi questa convinzione.
Punto bonus: Alice che quando mette la tenuta serpentesca è inarrestabile.

Non mi resta che struggermi in trepidante attesa per il prossimo episodio (pure musical!!!).

Reply
Al
Al 2 Aprile 2018 at 15:42

Come ben sai quoto tutto! Secondo me l’aver maratonato forte le ultime puntate ti ha fatto essere molto più dolce su Archie & Co Ch invece settimana dopo settimana ha logorato la mia psiche e distrutto la mia fiducia nell’umanità. Il Red Circle si commenta da solo, come anche il fatto che il malefico piano mafioso dei Lodge venga gestito allo stesso livello del consiglio studentesco – io ti do il mio voto se tu mi aiuti a cacciare dei mafiosi, stesso grado di importanza nella vita.
Il salvataggio della Dea è stato un momento altissimo di televisione: limone leso in convento, per risvegliare le coscienze.
E poi loro… quali altre parole per esprimere tutte le emozioni che ho provato? FP Jones che sputa una cicca è ormai il mio ideale di uomo perfetto e allo stesso tempo mi sento sessualmehte confusa dalle entrate in scena badass di Alice Cooper. Dico solo: CW non essere avara e facci vedere TUTTO. #Love Wind
(Tra l’altro nell’entusiasmo generale non avevo notato la pausa, quindi adesso sono in una crisi esistenziale che solo dei video fan made TwinPeaksXScream potrebbero allievare)

Reply
L@ur@ 31 Marzo 2018 at 19:54

Archie…. sei un idiota… oltre che una testa di c@@o…
Vorrei sottolineare che non si è presentato al fianco di Fred perchè occupato a giocare al piccolo mafioso, no comment, se non appunto sei una testa di c@@o, fossi in Fred non glie la farei passare liscia.
Tutta la trama Lodge, lo dico da sempre, è un grandissimo BO, Archie che pretende di spaventare due pezzi grossi (Lenny e Carl??? Seriously??? LOL) vantandosi di aver cambiato i connotati di Nick StClair (Grazie al bip, era inchiodato a letto col gesso) e incendiando auto era da ridere…
Ma poi sta squadra di giovani beoti che segue Archie in tutto, lui schiocca le dita e questi lo aiutano ad appiccare incendi, cioè boh.
Kudos però perchè in questa puntata abbiamo avuto picchi di coerenza non da poco, oltre alla trama di Cheryl e Josie, è riapparso l’agente Adams, con uno scopo tra l’altro, non solo buttato lì, abbiamo rivisto il tizio che aggredì Chic fuori dal suo appartamento, in combutta con Darla… Well done autori…
A proposito di Chic (quale onore essere citata!!), quando entra in casa dicendo “Volevo aiutare” mi sono cadute le braccia… Non riesco ancora a capire il suo scopo, è ossessionato da Alice e ora invece accetta di trasferirsi senza protestare, cos’ha in mente??
Grazie a Dio Alice è tornata sui suoi passi!! (sia con Chic che con FP), la scena in cui FP butta via la gomma con quel sorriso che dice tutto è stata una cosa meravigliosa, oltre a come hanno gestito la cosa, grazie a Dio non abbiamo avuto baci imbarazzati o scene melense, voglio dire c’hanno 40 anni… Ora vogliamo solo vederli “all’opera” in pieno stile Serpent!!!
In tema Serpents, l’intervento di Jug e co. è stato epico, anche e soprattutto perchè poco prima li abbiamo visti dire a Jughead che non avrebbe avuto i loro voti alle elezioni, ma di fronte a un membro (o ex membro) in difficoltà hanno messo da parte le divergenze e fatto gioco di squadra, idoli assoluti!
Il salvataggio della Dea ha avuto la sua giusta dose di trash, tutta la questione delle suore faceva molto American Horror Story Asylum, ho adorato!
Veronica che esce in tuta aderente e Toni che strilla il nome di Cheryl per tutto l’edificio sono stati assurdi, ma è quello che amo di Riverdale!
Non capisco però perchè Cheryl ce l’abbia col Liceo dato che alla fine dice che “Brucierà”, ma non vedo l’ora di vederla nei panni di Carrie!!!

Reply
Al
Al 2 Aprile 2018 at 16:01

No ma Archie è partito per la tangente e quei pettorali su due zampe che lo seguono per avere in cambio dei voti nel consiglio scolastico sono pure peggio… poi mi dispiace vedere Fred che ci rimane male, però se hai un figlio cretino fatti due domande; Mary piglia in mano la situazione per favore!
La reazione di Chic mi fa pensare ancora di più che sia in realtà molto più furbo di quanto sembri: ha capito che era meglio lasciare la presa prima che Alice gli voltasse del tutto le spalle o si accorgesse di qualcosa di strano (perché l’ha cacciato ma non l’ha fatto con cattiveria).
Concordo con il fatto che una scena da soap occhi negli occhi tra Alice e FP non avrebbe avuto senso, però non continuate a lasciare tutto alla nostra immaginazione! Il voglio al bar dei Serpents a sfidarsi a shot di tequila al prossimo giro (che sarà troppo lontano, visto che non mi aspettavo la pausa).
Menzione d’onore sempre ai giovani Serpents. E più Sweet Pea per tutti!
Il salvataggio di Cheryl è stato epico, una delle scene migliori dell’intera stagione. Assurdamente e meravigliosamente trash. La battuta finale di Cheryl credo sia un riferimento a Carrie (film/musical inspirazione per la prossima puntata), ma non ne sono sicura. Approfitterò della pausa magari per riprendere anche il film.

Reply
Sam
Sam 2 Aprile 2018 at 18:13

Eccomiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ho infine recuperato e sono tornata a commentare le tue fantastiche recensioni.
Ieri ho recuperato le tue recensioni fino all’episodio 15, dove sono arrivata ieri pomeriggio, e ridevo a crepapelle. Il momento migliore è stato “I LODGE SONO MAFIOSI: YOU DON’T SAY?!”
XD XD XD XD XD
Ti devo dire la verità, io non avevo pensato proprio fossero mafiosi, pensavo più a una cosa stile Greyson (Revenge), quindi a Hiram come un Conrad Greyson della situazione… è pure vero che alla fine non c’è tutta questa differenza.

Concordo con te sulla bravura degli autori nel collegare punti che apparentemente sembrano buttati a caso e invece sono poi utilizzati per delle storyline e collegati insieme. E’ una cosa che apprezzo ed è oggettivamente da lodare. Non che sia chissà quale opera drammatica, ma per quanto “Riverdale” sia una serie leggera un minimo di accuratezza nella trama ci deve essere.

Punto negativo è di certo tutta la faccenda di Archie.
BASTA, VI PREGO. BASTA.
Mi si è ripresa un poco Veronica nello scorso episodio, però, grazie al suo discorso con la madre. Insomma, non è che Veronica abbia abbracciato lo stile di vita dei genitori, cerca di tenerli nella legalità e di difendere la sua famiglia, perché in fondo ha solo 17 anni, di genitori ce ne sono solo due e lei cerca di mettere la pezza perché fondamentalmente essere la figlia di mafiosi sucks.
Non la invidio.
MA ARCHIE… VI PREGO, BASTA. Non ne possiamo più. Poi ora ‘sto Dark Circle… BASTA, PIETA’!!!
(Peraltro già ieri urlavo “Fred, ma candidati per i fatti tuoi contro di loro!”)

PUNTO DI FORZA TOTALE: FP che chiede “VI SIETE MESSI I GUANTI?!” e intima di non tornare sui luoghi del reato e stare lontani dalle macchine che hanno fatto sparire.
AUTORI DI PLL, CAPITO?!?!?!?!
Grazie “Riverdale”.

Si è ripreso anche Jug, devo dire. Per qualche episodio mi è sembrato fuori come un citofono, ma pian piano sta rientrando nei suoi binari e le sue battaglie hanno riacquistato un senso.

Betty: miglior personaggio femminile delle serie leggere attuali a mani basse. E’ amorevole, leale, ma ha pure questo lato dark che la rende sfaccettata ed è anche intelligente e caxxuta. E’ anche credibile che a volte si faccia fregare, proprio perché è di un’indole fondamentalmente buona (il lato dark, infatti, emerge quando qualcuno cerca di fare del male o minaccia) e ha 17 anni, quindi che a volte caschi come una pera cotta ci sta.
Unico appunto: Chic a casa lo hai portato tu, Bettyna, eh. Magari controlla meglio next time.
Ma Chic: è totally psycho e cerca di fregarle per avere dei soldi?! No, perché psycho con quei geni ci può stare (Alice non è che sia la più sana delle madri, eh), ma pure DEFICIENTE!!! E dalla scena finale è parso che fosse deficiente, ma chissà, potrebbe essere un punto stile i vagabondaggi di Kevin tra i boschi (Kevin che avrei preso a calci per aver tradito Betty).

Tornando indietro a episodi passati: non posso credere che Il Boia fosse il bidello. Ma dai, non può essere. Ok, era un guardone e Josie ancora non lo sa, ma Il Boia no, dai… per di più Archie non lo ha riconosciuto dagli occhi! Va bene che quello si è fumato l’unico neurone che aveva, però è vero che non sembrava corrispondere a ciò che ci è stato mostrato del serial killer. Stanno cercando di fregarci e poi lo ritirano fuori a sorpresa (magari nel prossimo episodio, a giudicare dalla lettera che appare nel promo).

I Blossom sono creepy as hell.
Quella casa pare uscita da La Famiglia Addams, ma in quella degli Addams mi sentirei infinitamente al sicuro, in quella dei Blossom hell nope. Il gotico però è un tocco decisamente apprezzabile (con la tv anni ’50 e il telfono epoca Marconi…).
Penelope deve finire malissimo. Che mostri lei, il marito e il cognato.
L’unica che si salva è la nonna (e pure lei è creepy).
Spero che la prossima crociata di Jug e Betty sia quella di perseguitare e denunciare quella casa degli orrori che chiamano orfanotrofio/rifugio/quello che è, con quelle suore malefiche.

Ora, capisco tutto il tuo entusiasmo per FP e Alice e in effetti i due hanno allure insieme e lui è un figo, ma veniamo ALLA. SCENA. PIU’. FIGA. DI. SEMPRE. (nelle serie leggere), che meritava il primo posto nella Top 3: JUG E I SERPENTS CHE FANNO IRRUZIONE A CASA DI BETTY!!!
OH.
MY.
GOD.
CHE.
MOMENTO.
MAGNIFICOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Non capisco solo perché Alice ci sia cascata.
E unico errore di Betty e i Serpents: già che c’erano dovevano riprendersi metà della somma.

Questo prossimo episodio a musical mi intriga, ha senso e dal promo mi sembra ben inserito, perché nel contesto scolastico.
E ovviamente succederanno disastri.

Reply
Al
Al 3 Aprile 2018 at 11:51

Era un recupero doveroso e grazie per aver riletto insieme anche le vecchie recensioni, le scrivo sempre con tanto amore.
Andiamo in ordine e partiamo dalla questione Black Hood: anche io all’inizio ho reagito malissimo pensando che avessero scritto la serie con l’aiuto di scimmie ubriache, però poi, anche vedendo che in generale (nella leggerezza della serie) gli autori invece ci mettono un po’ di testa, sono arrivata alla certezza che quello fosse solo uno specchietto per le allodole e che ci riserveranno delle sorprese nel finale (magari mettendo le basi anche per una prossima stagione?).
La rivelazione sui Lodge… veramente ma che pensavano, che vendessero caramelle? La rivelazione non è stata un fulmine a ciel sereno, anche perché hanno costruito ogni scena con Hiram per ricalcare le orme de “Il Padrino”. Anche fosse stata una situazione più alla Greyson (del tutto plausibile), il punto è che non servivano i segnali al neon per capire che ad ogni modo la situazione puzzava di corruzione lontano un miglio.
Archie è intollerabile. Ormai lo lascerei al suo destino. Ho un’ultima lontanissima speranza che chiudere la questione Black Hood possa fargli rimettere le cose in prospettiva, ma come minimo dovremo aspettare fine stagione e penso di non riuscire a resistere tanto.
IO ADORO BETTY. Mi piace perché queste due anime opposte in lei convivono perfettamente. È credibile sia in versione Dark sia come innocente ragazza della porta accanto. Come hai detto tu, in fondo sono solo degli adolescenti, quindi è normale che non siano sempre sul pezzo, che commettano degli errori e che prendano delle strade sbagliate (vedi anche Jug che alla fine si è ripreso). E Lili è molto brava nel trasmettere questa dualità sullo schermo.
Chic è ancora un punto di domanda. Penso sia moooolto più furbo di quanto avessi pensato all’inizio, ma non so fino a che punto. Non fosse il vero figlio di Alice e fosse invece semplicemente un approfittatore mentalmente disturbato, diciamo che gli è stata servita un’occasione su un piatto d’argento con “madre” e “sorella” che hanno peccato di un’ingenuità madornale.
Quando si tratta di figli Alice perde completamente il controllo, sempre. Spero che ora si sia rimessa in carreggiata. Solo immenso amore per lei ed FP, erano anni che non mi lanciavano così a capofitto in una ship. Sono meravigliosi e finalmente hanno capito che questa lotta di classe north-South non ha senso di esistere. I Serpents si devono parare le spalle a vicenda. Motivo per cui adoro anche i giovani Serpents (e per cui quei dementi del Red/Dark Circle fanno ridere i polli): loro farebbero di tutto per la loro famiglia.
I Bloom sono favolosamnte creepy e anche anacronistici. Vivono in questa allure perenne da tragedia d’altri tempi e dramma noir. Ovviamente Penelope, Claudius e le suore devono morire male, malissimo.
Direi che abbiamo ripreso tutto 🙂
Già che cantavano random un episodio sì e l’altro pure, mi sembrava il minimo inserire un vero e contestualizzato episodio musical. Questa pausa sarà infinita…

Reply
Sam
Sam 3 Aprile 2018 at 16:59

E beh, ma se recupero OVVIO che leggo anche le tue recensioni! Fanno metà del lavoro. E’ come per i Fonzies: se non ti lecchi le dita, godi solo a metà. 😉

Black Hood: concordo con te, ma devo dire che non ci ho creduto per un istante che fosse chiusa lì, con Svenson, forse perché io ho maratonato da dove ero rimasta fino a quest’ultimo episodio in soli due giorni, però ho pensato che quella fosse solo parte della faccenda e che il Black Hood abbia usato Svenson per ritirarsi momentaneamente dalle scene, osservare e poi tornare a colpire. E ti devo dire che la lettera intravista nel promo della 2×18 mi fa pensare che stia tornando (anche perché ormai ci avviamo alla fine della stagione).
Eh, magari sì, lo hanno fatto ritirare momentaneamente per rispolverarlo nel finale di stagione e gettare le basi per la prossima (che da ieri sera sappiamo si farà! GAUDIO), potresti avere decisamente ragione.
Peraltro questa cosa di Hal che si vede a briciole puzza. #js

I Lodge: sì, hai assolutamente ragione, per questo ho scritto che alla fine tra Greyson e mafia vera e propria non c’è tutta questa differenza, il principio è sempre quello. Era evidente che fossero invischiati in cose criminali sino al midollo.
a tua esclamazione con gif però mi ha fatto ridere a crepapelle, forse proprio per il sarcasmo inevitabile, visto che bisognava essere svampiti oltre ogni dire per non averlo capito. Ah, ho adorato anche la tua osservazione sull’andare a risparmio sull’elettricità nello studio di Hiram, sempre quasi totalmente al buio tranne lampada sulla scrivania e caminetto. XD XD XD

Archie: sì guarda, non se ne può più. Quando poi si è fatto avanti a minacciare gli altri due, al ristorante (che già ‘sta scena, per come è stata costruita… va beh)… Archie, ma dove vuoi andare?! Ma rimettiti a cuccia, per la miseria.
Io spero vivamente che si riprenda per quel che può in quest’ultima parte della stagione. Almeno nella scorsa era semplicemente il bravo ragazzo della situazione, in questa è ridicolo. Dico, Reggie è un totale imbecille, pare proprio un cervello di gallina, ma Archie sta su quella strada, eh.

Chic: boh. All’inizio anche io ho pensato che questo fosse furbo come una faina e che avesse in realtà telefonato a Darla per avere metà del denaro, ma continuando a vedere l’episodio e quindi le scene mi è sembrato FESSO. Vedremo.

Betty: concordo completamente. Betty è davvero un personaggio ben riuscito e Lili mi piace molto, perché come dici tu è credibile. Ha questo visetto dolce (e bello), ma poi riesce a mettere su quelle espressioni maliziose che ti fanno vedere la scintilla Dark. In questo episodio ho particolarmente amato il suo sorrisetto quando Jug ha sfondato la porta e il gruppo ha fatto irruzione e il suo fare il verso a Darla, ribaltando contro di lei la sua frase “Credete di potercela fare contro tutti noi? Provateci”.
E sì, devo dire che questa decisione di Alice di smettere di spalare fango su quello che è stata anche la sua vita mi piace molto. Questa svolta unione North-South Side è davvero una buona idea, anche perché sinora i veri delinquenti sono stati altri, non i Serpents, che in verità per quanto pericolosi sinora sono stati quelli che non hanno fatto del male a nessuno (a parte Penny e il tizio che credo ancora sia il vero autore dell’aggressione a Jug al liceo South Side, anche se ora fa l’amico fedele… mi chiedo se sia chiusa come faccenda o se verrà fuori).
Poi va beh, l’irruzione a casa Cooper in difesa di Betty e Alice è una scena che ti fa rivalutare le gang. XD XD XD Sì, comunque i giovani Serpents asfaltano le gang di sgallettati che Archie mette su, ma li asfaltano proprio di brutto, non solo in quanto badass, ma proprio perché sono più interessanti. Sono un po’ come il Free Folk di GOT: hanno la sfiga di essere nati dalla parte sbagliata della cittadina e per questo vengono automaticamente classificati come gente di serie B e criminali.

I Blossom aggiungono quel tocco dark-gotico a questa cittadina che vive tra il XXI secolo e gli anni ’50 che secondo me contribuisce, proprio con i tocchi pin up e quant’altro, a dare una caratteristica unica alla serie.
Certo, fanno venire la pelle d’oca, eh. Ma le scene nelle loro case sono favolose, proprio per l’ambientazione, l’atmosfera e quant’altro. La mansion mi manca tanto, l’ho adorata, ma diciamo che pure con questa nuova casa stanno facendo un lavoro notevole in tal senso. La veranda pare davvero quella di Morticia Addams, è solo più luminosa, poi Penelope che coltiva ERBE ESOTERICHE… it speaks for itself.
Certo, Penelope, marito defunto e Claudius sono schifosi oltre ogni dire. (E’ interessante notare come le madri delle ragazze siano fondamentalmente tutte pessimi esempi: Alice una bigotta che ha fatto rinchiudere la figlia in un luogo degli orrori e che sta rinsavendo ora, Hermione APOLLONIA una mafiosa e Penelope una sadica pronta a liberarsi della figlia – ricnhiusa nella stessa casa degli orrori di Polly -. Quindi in pratica le ragazze fanno il meglio che possono.)
Forza Nana Rose e Cheryl, siamo con voi.

Sulla musica: ti dirò, a me però questa componente piace molto e la trovo ben fatta. Belle canzoni, ben eseguite… e anche questo dà un tocco particolare alla serie e permette di inserire un episodio musical che in effetti è davvero ben contestualizzato.

Reply
Al
Al 4 Aprile 2018 at 21:54

La poraccitudine dei Lode che non accendono mai le luci mi girava in testa da troppo tempo, la dovevo per forza esternare XD XD
Reggie si da per scontato che sia tutto muscoli e zero cervello, mentre Archie è in declino totale.
Vero, dopo che Jug si è unito ai Serpents non hanno più toccato l’argomento aggressione. Io ho sempre pesato che in qualche modo Jughead ne fosse consapevole e avesse accettato la situazione come parte del processo di accettazione, però non escludono che possano ritirare in ballo la questione (anche perché ci hanno dato prova di prestare una certa attenzione ai dettagli).
Sulla musica… tutto è da riferire al fatto che trovo Josie più insulsa di un foglio bianco, quindi collego lei ai momenti canori. Anche l’entrata in chiesa di Veronica con “Bitter Sweet sinphony” è stata abbastanza fuori posto, ma coerente in un certo senso con l’anima trash della serie. Comunque ho visto il poster dell’episodio musical e a maggior ragione non vedo l’ora!!!

Reply
Sam
Sam 5 Aprile 2018 at 14:50

Hai fatto bene a esternare la loro poracciaggine. XD

Jug: eh, forse hai ragione, lui ha capito e accettato. Chissà, vedremo.

Beh, sì, Josie non è granché come personaggio e quella scena di “Bitter Sweet Simphony” è senza senso, ma generalmente i momenti in cui cantano (quando è opportuno, tipo nel locale, le prove, ecc.) mi piacciono, è una cosa in più messa in un contesto sensato e loro sono piuttosto bravi.
Il poster? Voglio vederlo!

Al
Al 5 Aprile 2018 at 19:05

Esatto, alcuni momenti canori sono stati ben piazzati, altri meno, ma sono sicura che questo episodio musical ci darà grandi soddisfazioni! Il poster è una chicca 😉

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.