Image default
Revolution Spoiler

Revolution | Riuscite a credere a ciò che è successo?

Revolution - Season 1L’entusiasmo per il ritorno di Revolution si è presto trasformato in frustrazione, shock e dolore, dopo la morte avvenuta nell’episodio. Ma chi è morto? Andate avanti per leggere la risposta a questa e altre scottanti domande circa “The Stand”.

  1. Monroe è del tutto impazzito? Innanzitutto Monroe (David Lyons) ha fatto una ramanzina a Neville (Giancarlo Esposito) riguardo al fatto che abbia permesso a Miles (Billy Burke) di andarsene. Ha già dimenticato che è stato lui quello a sotterrare l’ascia di guerra e implorarlo di tornare a essere migliori amici? Che ipocrita! Inoltre come ciliegina sulla torta, inizia a vaneggiare con uno sguardo spento da serial killer robotico, sul fatto che “abbiamo luce ed energia, abbiamo tutto”. Ora, a me piacciono gli psicopatici, ma sono abbastanza preoccupata per Monroe. Senza Miles a tenerlo coi piedi per terra, sembra che sia completamente uscito di senno.
  2. Cosa è meglio fra Milra e Rachiles? Ok, nessuno dei due è il massimo – ok, sono entrambi terribili – ma non importa di quanto voi la scomponiate, c’è seriamente della tensione in questa piccola triate. Inizialmente Miles e Nora (Daniella Alonso) ci hanno dato dentro, ed è stato sexy. Questo fino a quando lui si è accorto di Rachel (Elizabeth Mitchell). Chi l’avrebbe mai detto che fosse possibile abbattersi così tanto mentre si ha la lingua praticamente nella gola di qualcun altro? Nora, da attenta osservatrice quale è, intuisce qualcosa e usa la sua visione periferica per controllare Rachel per tutto l’episodio.
  3. Ma davvero, cosa sta succedendo fra Rachel e Miles? Rachel e Miles hanno recentemente avuto una discussione al chiaro di luna (per nulla romantico) durante la quale lui le ha confessato che non l’avrebbe mai lasciata da sola con Monroe se avesse saputo che era ancora viva. Poi le fa la domanda più gettonata di Revolution: “Ti ha fatto del male?” (stavolta riferito a Bass), ma il tutto è parso un pochino troppo ridondante. Monroe l’ha tenuta prigioniera – per anni! – e l’ha costretta a contribuire al suo regime tirannico. Risulta abbastanza ovvio che lei ne abbia subito delle conseguenze psico-emotive. Ma andando avanti: Rachel, piena di sensi di colpa per il ruolo che ha giocato nel blackout e nel nuovo potere acquisito da Monroe, si sente confortata da Miles quando lui le dice che la colpa in realtà è sua. Quindi i due quasi si baciano, ma Rachel si ferma giusto in tempo. Cos’è, siamo finiti dentro a The Vampire Diaries? Farsela fra fratelli non esiste, a meno che non ci si ritrovi in un film con Jake Gyllenhaal e Toby McGuire (e anche lì, non è che sia finita esattamente bene). Qualcuno potrebbe spiegarmi al più presto la storia di Miles e Rachel, perché mi sta letteralmente facendo uscire di testa!
  4. I tempi stanno cambiando? Dopo dieci episodi di duelli con la spada, vedere un elicottero semi automatico compiere un massacro nel campo dei ribelli è stato abbastanza sconvolgente. Ora che fornire energia ai ribelli è diventato un obiettivo primario, non sembra plausibile un ritorno al passato. Ma dal momento che ci sono solo dodici ciondoli e un amplificatore (perlomeno di cui siamo a conoscenza), c’è la speranza che lo show non perda quei duelli di cappa e spada così vecchia scuola che abbiamo amato nella prima metà della stagione.
  5. Una famiglia divisa? Neville è un personaggio malato. Mentre Jason (JD Pardo), è inorridito dal massacro di quelle famiglie innocenti per mano della milizia, Neville è inorridito dall’empatia mostrata da suo figlio. E Jason finalmente terrà testa al padre, fatto che porta Neville a prenderlo a pugni e a chiamarlo con l’epiteto di vergognoso fallimento. Il tutto finisce in rissa, ed è una scena molto intensa! Alla fine, Neville dice a Jason di non tornare più e a Monroe che suo figlio è morto, quindi in fin dei conti non è completamente senza cuore. La domanda ora è: cosa dirà a Julia (Kim Raver)? Ci sono dei momenti nei quali percepiamo delle vibrazioni alla Norma Bates in lei, quindi non so fino a che punto sarà in grado di digerire la verità.
  6. Di chi ci si può fidare? Rachel porta Miles da un vecchio amico per ricevere aiuto, qualcuno che ha la cantina più inquietante della storia dopo quella della casa di American Horror Story. Sfortunatamente, suddetto amico è stato coercizzato da Randall e quindi gli consegnerà i nostri eroi. Essendo di quelli tosti, i due riusciranno a scappare con un lanciamissili, ma non prima di aver imparato una lezione: il potere cambia le persone, quindi state attenti di chi vi fidate.
  7. E Jason? Esattamente come la nostra variegata squadra, Jason non ha una casa alla quale tornare. Quindi cosa può fare un ex miliziano? Correre piagnucolando da Charlie (Tracy Spiridakos), con notizie riguardo all’imminente attacco di Monroe e la richiesta di essere perdonato. Dimostrando di non essere completamente ingenua, Charlie ringrazia Jason per l’avvertimento ma gli dice anche di comportarsi come un bravo cagnolino e di rimanere. Non esattamente con queste parole, ma avete capito il senso. Avrei fatto lo stesso ma mi sento male per Jason, perché sembra realmente che voglia fare la cosa giusta… ma pensate che riuscirà davvero a combattere contro il padre e gli ex amici?
  8. Cos’è La Torre? Finalmente conosciamo il nome dell’inquietante quartier generale di Randall, ma cosa significa? A giudicare dalla paura dipinta sul volto di Rachel, qualunque cosa sia La Torre, presuppone un grande potere e nessuna buona notizia per i nostri ribelli. Specialmente ora che Randall ha proposto un’alleanza con Monroe.
  9. Combattere o darsela a gambe? Con sole dodici ore a disposizione prima dell’arrivo dei chopper di Monroe, i ribelli si trovano di fronte a una scelta: scappare e nascondersi oppure rimanere e combattere. Dopo aver scelto la seconda opzione, Charlie entra in modalità madre (dopo che la sua è di nuovo scappata di fronte alla crisi), e dice a Danny (Graham Rogers) che dovrebbe nascondersi durante la battaglia. Per una volta Danny tiene testa alla sorella e le ricorda che non è compito suo prendersi cura di lui. Come abbiamo visto nel pilot, lui non è sempre in grado di prendere le decisioni migliori, ma sta comunque a lui decidere per se stesso. Questa è stata una boccata d’aria fresca inaspettata, dal momento che Danny è un personaggio affascinante e attivo che non è nemmeno lontanamente musone quanto la sorella maggiore. Assolutamente #TeamDanny!43a
  10. Come ha potuto lo show farci questo? Miles si prende la responsabilità di abbattere l’elicottero trasportando allo stesso tempo l’amplificatore. Sfortunatamente il suo piano va in fumo quando viene quasi fatto a pezzi. Miles sopravvive, ma è fuori dai giochi quel tanto che basta a Danny per prendere il lanciamissili e spararne uno direttamente sull’elicottero (e ha una mira perfetta). Il suo successo ha vita breve, dal momento che il pilota dell’elicottero inizia a sparare a caso mentre precipita, e colpisce proprio Danny al petto per tre volte. Stiamo scherzando?! Abbiamo passato dieci episodi a salvare Danny dalle grinfie di Monroe e proprio quando è finalmente libero di diventare un personaggio vero e ben sviluppato, lo uccidono? Si tratta di una presa in giro? Ecco cosa riceviamo in cambio di dieci ore della nostre vita passate a cercare di liberare Danny! E tutto questo per niente.
    Oppure, se credete alle parole del creatore Eric Kripke, “questo è esattamente il tipo di evento shockante che scuoterà tutti rendendoli ancora più focalizzati sulla missione nella seconda parte di stagione. […] E farà schizzare alle stelle la parte emotiva,” ha spiegato. E anche se capiamo il suo ragionamento, non potevano tenere Danny in vita per un altro po’? O magari togliere di mezzo Nora, che era in cima al sondaggio dei nostri lettori riguardante il personaggio destinato a morire? Magari senza di lei intorno, finalmente capiremmo qualcosa della tormentata storia fra Miles e Rachel!
  11. Cosa c’era dentro Danny? Dimenticate il blackout: quello che voglio sapere ora, è cosa Rachel abbia tirato fuori da Danny! (E il primo piano dell’incisione era veramente necessario?). Dopo la sua morte, Rachel taglia l’addome di Danny e ne tira fuori un piccolo dispositivo lampeggiante. Probabilmente è qualcosa che ha a che vedere con l’operazione sperimentale con la quale Randall l’ha aiutato quando era bambino, ma cos’è di così importante da portare Rachel a tagliarlo in due per ottenerlo?

E voi siete tristi per la morte di Danny? Cosa pensate che Rachel abbia tirato fuori dal suo corpo? Esprimete le vostre teorie nei commenti!

Fonte

Related posts

Spoiler Room | TBBT, UnReal, Grey’s Anatomy,Teen Wolf e altri

Stella

Downton Abbey | ”Mary sta vivendo un inferno”

Kiiro

Arrow | Un ritorno inaspettato, i segreti di Felicity e nuovi costumi

FeFraise

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.