Image default
Recensioni Revolution

Revolution | Recensione 2×21 – Memorial Day

Episodio al cardiopalma con un cliffhanger da far rizzare i peli sulle braccia. Nel corso di questa seconda stagione ne sono successe di tutti i colori e, per l’ennesima volta, vediamo ribaltate le sorti dei diversi gruppi formatisi nel corso del tempo. Il fatto che Bass sia stato tradito da Miles, lo ha portato ad allontanarsi dalla ‘Scooby-Gang’, rendendosi un facile bersaglio per Tom Neville. Per quanto desideri rivederli insieme dalla caduta della Repubblica, non posso fare a meno di chiedermi se quest’alleanza porterà a qualcosa di effettivamente buono, oppure no. Considerando come è finito l’episodio, direi che potrebbe anche non portare a nulla, ma la speranza è l’ultima a morire.

anigif1 anigif2

Ad ogni modo, la puntata riprende esattamente dal finale della scorsa e vediamo un badass Tom Neville attirare l’attenzione di Sebastian Monroe, ‘catturando’ suo figlio Connor. Sebbene inizialmente quest’ultimo ci sia stato presentato come un ragazzo autoritario e che non si farebbe mai mettere i piedi in testa da nessuno, non si può fare a meno di notare quanto la presenza di Bass lo abbia portato a calmarsi, in un certo senso a sottomettersi al padre. E’ stato un processo graduale, ma se addirittura si ritrova a chiedere spiegazioni a Tom, talmente si sente messo da parte ogni volta che c’è Miles di mezzo, qualcosa non va. Il problema è che nessuno riesce a dare una spiegazione al rapporto tra Bass e Miles. E’ una bromance molto complessa, vivono in un circolo vizioso di odio/amore che praticamente li perseguita da sempre e, per quanto l’uno o l’altro possa avere idee o pensieri discostanti, alla fine tornano sempre insieme.

3

E’ proprio ciò che è successo in questo episodio e ogni volta che avviene qualcosa tra questi due, mi sento entusiasta! Credo che, a prescindere dalla trama generale, l’attenzione e la cura per la psicologia dei personaggi sia la cosa più bella di questo show. Non metto in dubbio che abbia i suoi difetti, ma almeno per quanto riguarda trama e personaggi, secondo me è la perfezione. Niente viene messo in mezzo a caso, tutto ha sempre un senso, come nel caso di questa puntata, quando vediamo i topi, ma ne parleremo più avanti. Restando in tema bromance, è stato esilarante il processo vissuto tra Bass e Miles in questo episodio, soprattutto considerando che negli ultimi due non hanno fatto altro che ‘tradirsi’ a vicenda; la speranza che potesse tornare ad esserci una meravigliosa alleanza tra Tom e Bass, è sparita nel momento in cui Tom ha puntato la pistola contro Charlie. Sorvolando sul fatto che lo sguardo triste, pieno di sensi di colpa, della ragazza mi ha distrutto i sentimenti, ho gongolato tantissimo nel vedere che Bass non ha esitato neppure un istante a difendere Miles quando quest’ultimo si è posto in difesa di Charlie. Come ho già detto tantissime volte, Bass potrà sbagliare nei modi, ma ha sempre idee funzionali che, associate a quelle di Miles, diventano geniali. E’ inutile che Connor si senta ‘offeso’, lui è il figlio di Bass e, almeno per quello che abbiamo potuto vedere, a lui importa l’essere padre, ma ammettiamolo pure apertamente: Miles e Bass sono inseparabili, a prescindere da chiunque o qualsiasi situazione, torneranno sempre a stare insieme.

a

b c

Parlando di ‘coppie’, vedendo Rachel lontana da Miles ho capito che i due insieme mi piacciono, si, ma tendono ad annullarsi a vicenda, come se rendessero debole l’altro. Finalmente, invece, Rachel è tornata la badass che era un tempo. Non si è intimorita alla vista della casa degli orrori messa su da Priscilla, né ha lasciato che le nanocellule potessero renderla nervosa in alcun modo; ha mantenuto il sangue freddo, come suo solito, e ha agito d’astuzia, senza lasciare che alcuna emozione potesse soprassederla. Quando ha tirato quella sberla a mano aperta sul viso di Priscilla, mi sono sentita realizzata! Devo ammettere di aver pensato che si fosse lasciata davvero inorridire dal suo atteggiamento, invece, era solo un tentativo per scoprire se la nanotech fosse in grado di prevedere le loro mosse. A dir poco geniale! Peccato, comunque, che sia servito a ben poco e che per combatterle ci vorrà molto altro. Per lo meno, Aaron adesso non è più solo e sono certa che con Rachel al suo fianco riuscirà a trovare un modo per liberare Priscilla o, come minimo, a rendere innocue le microcellule. E per riprendere il discorso dei topi, ricordo bene quando Rachel ne vide una miriade per strada, tutti morti, e avevo pensato che fosse stato Aaron senza nemmeno volerlo, così com’era successo diverse volte con il fuoco e gli esseri umani che lo avevano reso nervoso, invece, venire a sapere che era uno degli esperimenti delle nanocellule, ma comunque venire a sapere a priori che cosa significasse quella scena, mi ha convinto ancora di più della perfezione di questo show. Niente viene lasciato al caso.

pat1 pat2

pat3 pat4

E proprio perché tutto ha un senso, è stato sconvolgente vedere che nella tanica non ci fosse il gas. Geniale anche questo, ma dopo che Miles e Charlie si sono impegnati così tanto per rubare quel treno, come se fosse facile, speravo nel ‘lieto fine’. Dover aspettare una settimana per sapere che cosa succederà, mi uccide. Ci hanno lasciato con un cliffhanger davvero pieno di tensione, più che altro perché fare supposizioni logiche è impossibile! Con quale coraggio i patrioti lasceranno esplodere il gas a Willoughby se c’è anche il loro presidente lì? Qualcosa non torna, fatto sta che Carver ha vita breve e la guerra contro la California si fa sempre più concreta.

revolution

Voi che ne pensate di questo episodio?

Se non lo avete già fatto, vi ricordo di mettere ‘mi piace’ alle pagine facebook italiane dedicate a questa meravigliosa serie tv:

Revolution Italia – Il primo sito italiano
Revolution Italia

Vi ricordo di firmare la petizione per far continuare Revolution su un altro canale. Questa storia fantastica non può finire così!

Infine, eccovi la preview del prossimo episodio, il season finale, dal titolo “Independence Day”. SPOILER!

https://www.youtube.com/watch?v=OFIrXrcE2ik

Related posts

Pretty Little Liars | Recensione 6×18 – Burn this

WalkeRita

Dracula | Recensione 1×05 – The Devil’s Waltz

Ale

Riverdale 2×03 – Archie Andrews e l’Ordine della Fenice

Al

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.