Image default
Recensioni Revenge

Revenge | Recensione 4×16 – Retaliation

Affrontiamo la realtà di questo episodio revengers, è inutile rimandare ancora: lo avevano annunciato come un esplosivo ritorno alle origini (date un aumento a chi monta i promo alla ABC) ma si è rivelato soltanto un gran mortorio, con il crollo di personaggi e relazioni dal potenziale interessante e con un’assurda importanza data invece a personaggi che avrebbero dovuto avere un massimo di due battute ad episodio. Tre erano gli obiettivi nel mirino della francesina che adesso comincia ad infastidirmi parecchio in tutta la sua inutilità ma ovviamente se due colpi vanno a vuoto, il terzo deve andare a segno per forza e chi paga le conseguenze della vendetta di Miss Ormoni? JACK PORTER signori e signore, vincitore per il quarto anno consecutivo del premio “Parafulmine delle disgrazie degli Hamptons”, non sia timido, venga sul palco a ritirare la statuetta! Il 4 Luglio, data storica per Revenge tanto quanto per gli Stati Uniti d’America, viene accolto ancora una volta a braccia aperte dagli aristocratici residenti degli Hamptons ma purtroppo i fuochi d’artificio non sono stati all’altezza della ricorrenza.

reaction gif(La mia reazione all’episodio)

 

Storyline centrale dell’episodio: aiutare Ben a ritrovare la sua ex-moglie, inserita nel programma protezione testimoni, per evitare che Margaux la usasse come leva per costringere il bellimbusto a tradire Emily. E già qui avevo voglia di colpirmi in testa violentemente in stile Tyler nella prima stagione. Ma si va avanti lo stesso, magari arriva qualcosa di buono dagli sviluppi di questa storia, tipo che Ben fa un incidente con l’auto e resta ucciso sul colpo. Purtroppo però questo non succede e se inizialmente Emily aveva accettato di farsi da parte, il consiglio prezioso di Nolan che le fa praticamente capire di non poter lasciare un bambino a fare il lavoro dei grandi, la porta a cambiare idea e ad intraprendere un romantico road trip con l’agente Hunter, facendosi carico quindi anche dei suoi problemi, sentivo quasi l’essenza di Aiden aleggiare in quelle scene. Ancora una volta però si va avanti nella visione perché, tra confidenze e piccole tenerezze così dolci che ho pensato a un paio di modi per soffocarmi con gli auricolari, sapevo che sarebbe arrivato un momento degno di essere guardato e questo succede quando Ben ritrova finalmente la sua ex-moglie April che non solo aveva il grande vantaggio di essere interpretata dalla meravigliosa Sarah Lancaster ma che, come primo gesto d’affetto nei confronti del suo maritino, gli tira una tale sberla che a distanza di chilometri avrà fatto felice anche Jack. Il massimo arriva però nel momento in cui Emily VanCamp entra in scena dividendo il set con la Lancaster, di nuovo, dopo circa dieci anni, e i feels nostalgici dei bellissimi tempi di Everwood cominciano a colpirti incessantemente su diversi fronti. Sorvolando sul crollo dei gusti in fatto di uomini che accomuna le due donne che passano dall’essere innamorate di Ephram Brown a provare il minimo interesse per un tronco d’albero, April dimostra in realtà di essere tanto più sveglia di Emily avendo preferito a Ben un galeotto della peggior specie che sfortunatamente le si rivolta contro quando si rende conto del suo coinvolgimento nella soffiata che aveva condotto la polizia direttamente sulla porta dei suoi traffici illegali. Nonostante la testardaggine e la determinazione nel rifiutare l’aiuto gentilmente offerto dalla “Thorne & Co. Support Group”, April non riesce ad impedire a Emily e Ben di restare al suo fianco per tutta la giornata, sventando alla fine quell’aggressione che sapevano sarebbe arrivata nel momento in cui Margaux avrebbe liberato il pitbull. Primo strike.

tumblr_nlaxypLaBE1tka0jvo10_250 tumblr_nlaxypLaBE1tka0jvo1_250 tumblr_nlaxypLaBE1tka0jvo2_250 tumblr_nlaxypLaBE1tka0jvo3_250 tumblr_nlaxypLaBE1tka0jvo4_250 tumblr_nlaxypLaBE1tka0jvo6_250 tumblr_nlaxypLaBE1tka0jvo7_250 tumblr_nlaxypLaBE1tka0jvo8_250

Tentativo n. 2: Nolan Ross. Nel suo “ritenta, sarai più fortunataMargaux prende di mira Nolan, custode di tutti quei segreti di Emily che sarebbero per lei e per il suo desiderio di vendetta come manna dal cielo. Ma per quanto il piano potesse essere interessante, Margaux non sceglie un cavallo dal suo schieramento sulla scacchiera ma bensì un pony anche parecchio malandato, ossia Lyman Ellis, inutile quasi quanto lei, forse un tantino di più. Dopo aver miseramente fallito nella sua missione con Victoria, Lyman condivide con Margaux quell’alone di disperazione che circonda entrambi, cercando quindi un impiego squallido e illegale che possa finanziare la sua ormai deceduta carriera politica. Lyman si offre quindi di tornare nella vita di sua sorella, fingendo una folgorazione spirituale che gli abbia fatto crescere un cuore e una personalità, diventando quindi una sorta di talpa dall’interno. L’ingenuità e il bisogno innato di avere una famiglia portano Louise a cadere facilmente nella trappola di suo fratello, creando anche i primi veri problemi in paradiso con suo marito Nolan che, un po’ sorprendentemente a dir la verità, comincia ad interrogarsi sulla natura del suo rapporto con Louise.

tumblr_nlcyvh8SwW1r2dwfoo1_250 tumblr_nlcyvh8SwW1r2dwfoo2_250 tumblr_nlcyvh8SwW1r2dwfoo3_250 tumblr_nlcyvh8SwW1r2dwfoo4_250 tumblr_nlcyvh8SwW1r2dwfoo5_250 tumblr_nlcyvh8SwW1r2dwfoo6_250

Sta di fatto però che Lyman era davvero inadatto alla vita in generale e mentre copia tutti file del computer segreto di Nolan, si fa stupidamente scoprire da sua sorella Louise che gli sottrae la pen drive. Ciò che ne segue però è un contrasto fisico all’aria aperta, proprio al limite della scogliera (litigare in casa no?) e il risultato era inevitabile quanto ovvio: tra spintoni e perdite d’equilibrio, Lyman cade, dando finalmente un senso al suo personaggio.

tumblr_nlbqzsjjij1r2dwfoo1_250

Louise distrutta e turbata dal ripetersi di un incubo di cui adesso è davvero protagonista, cerca di raccontare la verità a Nolan ma alla fine, di fronte alle sue scuse e alla voglia di riappacificarsi, non riesce a sconvolgere nuovamente la vita di suo marito nascondendogli una tragedia che inevitabilmente si ripercuoterà sul suo fragile equilibrio. E Nolan quasi certamente perderà l’unica persona vagamente normale che era entrata nella sua vita. Ma la pen drive è al sicuro mentre Margaux ancora a mani vuote. Secondo strike

tumblr_nlb1we5VHk1qcju3uo1_500 tumblr_nlb1we5VHk1qcju3uo2_500

Nonostante i suoi fallimenti precedenti, Margaux non demorde e non potendo sopportare un’altra sconfitta, decide di vincere facile ponsci ponsci po po po e concentrarsi sull’unica persona che avrebbe potuto colpire senza neanche provarci. Così, mentre Emily si occupa di Ben e i Lolan si prendono cure l’uno dell’altro, il mio povero Jack resta nuovamente solo senza nessuno che gli guardi le spalle nel momento opportuno, soprattutto dopo che Emily nell’episodio precedente l’aveva piazzato esattamente nella linea di fuoco dell’insopportabile LeMarchal per poi lasciarlo senza rete di protezione, che dire, la gratitudine non è proprio il punto forte di questa serie tv. Dopo un inizio che sembrava voler essere un ritorno alle origini di buon auspicio per Jack, tra momenti di tranquillità a bordo della barca di David e una nuova stabilità lavorativa come barista ufficiale dello yacht club di Nolan, la situazione precipita drammaticamente in quella che purtroppo è anche la scena migliore dell’episodio.

tumblr_nlb4qskAQ51qcju3uo8_250 tumblr_nlb4qskAQ51qcju3uo6_250 tumblr_nlb4qskAQ51qcju3uo9_250 tumblr_nlb4qskAQ51qcju3uo10_250

Incastrato innocentemente mentre cercava di vivere la festa del Quattro Luglio con suo figlio Carl, Jack si ritrova improvvisamente in manette mentre un agente corrotto gli porta via la sua ragione di vita, lasciandolo ancora una volta impotente a subire le conseguenze di un gioco di potere di cui non ha mai voluto fare parte. Jack Porter è l’unico personaggio della serie che per quanto abbia avuto un’inevitabile evoluzione, è sempre rimasto fedele a sé stesso, ai suoi sentimenti e ai suoi principi, pagandone adesso il prezzo più alto proprio davanti agli occhi di quella giovane donna a cui aveva consacrato la sua lealtà.

tumblr_nlbt0aVOme1rmydryo1_250 tumblr_nlbt0aVOme1rmydryo2_250

E in questo momento eravamo tutti Nolan Ross

tumblr_nlb5zcgHw91rmydryo6_250

Anch’io Nol, anch’io

Colpo di grazia per un episodio in pieno stile terza stagione (ed è l’insulto peggiore che io possa fare) è la caduta rovinosa di un personaggio come Natalie Walsh che da donna enigmatica e intelligente si trasforma nell’ennesima love victim del compianto ma sempre presente Connie Grayson, in cerca non solo di eredità ma anche di una stupida rivincita su David Clarke, prontamente salvato però da Victoria Highlander Grayson, pronta a riappropriarsi di tutto ciò che Natalie le ha sottratto, probabilmente David compreso.
Per concludere non posso fare altro quindi che congedarmi nella speranza di un episodio migliore la prossima settimana, anche perché fare peggio sarebbe un tragico passo indietro in una stagione a mio parere davvero ben fatta.

NOLANISMO DELLA SETTIMANA

tumblr_nlb5c76aJP1sqtm52o2_250 tumblr_nlb5c76aJP1sqtm52o1_r1_250

Related posts

The Originals | Recensione 2×05 – Red Door

Mary'sWorld

Person Of Interest | Recensione 2×09 – C.O.D.

msfrancesca

Supernatural | Recensione 10×20 – Angel Heart

Jules

7 comments

Samantha 18 Marzo 2015 at 19:06

Sono la sola che abbatterebbe volentieri Margaux con una bella mazza chiodata? Quell’insipida francesina se la può prendere con chi le pare, ma con il mio Jack proprio no! Capisco che colpire il “weak spot/first love” di Emily sia il solo modo per farle davvero del male e per (se gli sceneggiatori ci concedono il miracolo) farle capire con chi dovrebbe stare, ciò non toglie però che questo accanimento contro Jack sia a dir poco esasperante. Gli hanno fatto morire il padre, la moglie e il fratello, ma si, togliamogli anche il figlio, perché no?
Altra cosa di cui avrei fatto più che volentieri a meno, è stato il romantico road trip con Ben. Non sono mai stata una fan di Aiden, ma non ho dubbio alcuno che il poveretto si sia rivoltato nella tomba per lo scempio di essere stato rimpiazzato, come partner in crime, da quella sottospecie di Ken che è l’agente Hunter. Purtroppo, nemmeno la fantastica sberla mollata a Ben dall’ex moglie April è riuscita a lenire del tutto la sofferenza che questo orrendo viaggio mi ha procurato.
Delusione totale anche sul fronte Natalie, dove le ottime premesse iniziali sono finite nel cesso con l’ennesima versione di Lydia Davis 2.0, un vero peccato.
And last but not least, i nostri amati Lolan, nella cui solida unione matrimoniale, a dispetto di tutto, credo sempre di più. Per questo mi spiace che Louise non sia riuscita a raccontare a Nolan quanto accaduto con il fratello, ma non abbandono le speranze che le cose tra loro, in un modo o nell’altro, riescano a risolversi per il meglio, dopo tutto sono una fan Jemily, essere insensatamente ottimisti è una nostra prerogativa! E comunque, ringrazio Louise per averci liberato, mi auguro una volta per tutte, di un personaggio inutile quanto odioso quale era Lyman. Se potesse fare la stessa cosa pure con Ben, la mia gratitudine sarebbe proiettata verso l’infinito e oltre!

Ps: Perdonami se, ogni santa volta, non ribadisco quanto adori le tue recensioni (anche se il fatto che tu, praticamente, mi legga nel pensiero lo trovo leggermente inquietante!), ma rischirei davvero di diventare tremendamente ripetitiva.

Reply
WalkeRita 18 Marzo 2015 at 20:26

Allora Sam, partiamo dal presupposto che solo il fatto di trovare un tuo commento sotto ogni mia recensione per me è fantastico quindi non devi dirmi altro! E poi mia cara, tu sei una porteriana incallita, ci dividiamo Nick a giorni alterni, ti adoro di base!! Guarda io ho amabilmente odiato Aiden proprio perchè secondo me è sempre stato un ostacolo per Emily, in tutto, e non l’ha mai davvero capita per quanto mi riguarda! E vederla con Ben sembra il ripetersi di un incubo ma questa volta peggiore! Persino Aiden le direbbe “porca miseria ti ho visto sbavare per Jack e ora che schiatto non vai a riprendertelo?”! Però Emily è un’idiota, che vuoi farci? Margaux si fermerà solo quando perderà davvero tutto e si renderà conto che è stato tutto inutile! Natalie è stata la delusione maggiore, una storia inascoltabile la sua!! Ma si può???? E per i Lolan ho paura che finisca nel solito modo, con lei rinchiusa da qualche parte e lui di nuovo infelice! In tutto questo almeno abbiamo avuto una sorta di conferma sul perchè Ems ha respinto Jack!

Reply
Federicuccia 18 Marzo 2015 at 19:35

Ciao!!

Marguax sarebbe disposta pure a “sacrificare” il figlio che porta in grembo pur di distruggere Emily, questo ci da una prima idea di che tipo di madre sarebbe, e la conferma che il caratterino l’ha preso da papà Pascal!
e poi per cosa? per una storia della quale non conosce tutte le sfumature tra l’altro?

Vic, pure questa coerenza saltami addosso, che io mi scanso! prima le dice no fermati pensa al tuo bambino a mio nipote, e poi sì sei uguale a me vai così sorella?!? -_- l’unica spiegazione è che fosse ubriaca fradicia XD

però, ho gioito come non mai quando assieme a David ha incastrato quella cretina di Natalie! cioè tu hai nella borsetta un qualcosa che potrebbe far saltare la tua messinscena, e la fai rovistare proprio a David?? allora dillo, volevi farti beccare!
e comunque Conrad aveva un dono nel rendere le sue amanti delle pazze manipolatrici, complimenti!! Natalie che delusione davvero 🙁

Jack più disgraziato di così…mah non saprei! gli manca solo un asteroide in testa e sta a posto o.O

Alla prossima 🙂

Reply
WalkeRita 18 Marzo 2015 at 20:37

Ciao Fede!!! Margaux ormai si sta mostrando in tutta la sua stupidità e per ripulire il nome di Daniel è a un passo dal perderne il figlio! Ed effettivamente Victoria non è che stia facendo chissà cosa per fermarla, se avesse voluto le avrebbe raccontato ogni dettaglio della verità facendole capire che Emily non è la cattiva in questa situazione! Come dicevo, quello di Natalie è stato un crollo inguardabile, ci sono rimasta malissimo per la delusione, una storia trattata davvero male! A Jack manca davvero che gli facciano fuori il figlio e ha fatto strike! Speriamo bene va! Alla prossima!

Reply
SaraVodcah 18 Marzo 2015 at 23:48

puntata talmente triste che non credo di riuscire a fare nemmeno una battuta..
mi chiedo seriamente se gli autori sappiano dove andare a parare oppure siano in balia degli ormoni come margaux.
No perchè sembra che i 3/4 dei personaggi siano in stato confusionale:
Vic sembra quasi buona..”salva” david,manda a casa nathalie e vince al superenalotto ripigliandosi tutta l’eredità grayson che utilizzerà per finanziare l’associazione in memoria del figlio..almeno in parte perchè beneficienza sì ma con la vuitton.
David sereno e tranquillo neanche fosse imbottito di benzodiazepine.Una figlia in rehab,un’altra che esce con ben e lui pensa a fare la casalinga di voghera trapiantata agli hamptons: riparare/distruggere la barca e cucinare da schifo.tra l’altro voglio sottolineare l’innegabile incompetenza di david nel trovare una donna,dote ereditata evidentente da emily per gli uomini
Nolan e Louise che dovrebbero essere i personaggi più stravaganti sono invece i più normali.dopo il culo nei pantalones non posso che amare louise.ingenua come poche ma capace di affetto vero.speriamo che non le accada nulla di male a causa della morte del fratello.anzi sono sicura che sarà così perchè tanto la colpa ricadrà sull’oggetto del sadismo degli autori:jack porter.adesso lancio l’hashtag #ècolpadijack

e appunto apro il capitolo jack:pensavo di essere il suo amore invece ero un calesse 2.0 o per citare la mia eroina “I mean, is it just me, or is this relationship all interruptus and no coitus ”
trovo “giusto” che jack faccia un po’ il sostenuto e tiri qualche frecciatina su ems e ben..un po’ di sano amor proprio.E trovo lampante il parallelo tra david e jack nell’ultima scena.ovviamente ems non può non rimanere coinvolta e sconvolta.Però il problema sarà in che modo lo sarà..se finalmente squarciare il velo di maya o togliere le fette di prosciutto dagli occhi e mollare quella ciofeca di ben per buttarsi a pesce tra le braccia di jack.
Ems..trovo assurdo che si stupisca del fatto che jack la tratti così.Il fatto è che lo sapeva quello che jack prova per lei.Lo sa da sempre questo.quello che non sa è quello che lei prova veramente per jack,nel profondo di lei,tolte tutte le difese e i muri che si è costruita.
e andrò controcorrente ma non trovo fastidiosa margaux..beh sì è fastidiosa però capisco quello che stanno facendo con lei:personaggio simpatico come un gatto attaccato alle balle,sottovalutato ma scheggia impazzita e per questo pericolosa.La cosa più fastidiosa è il cercare di dare un qualche supporto o senso alla storia tra ben ed ems:il road trip insieme,il prendersi la mano,le confidenze sulla moglie(ciao madison) e su aiden…però mi dispiace..not today,satan,not today,non mi avrai mai.non sarò mai una bemily
e se Nolan,il personaggio con il più alto Q.I è un jemily,traete voi le debite conclusioni

Reply
Marianna 18 Marzo 2015 at 23:51

Il personaggio di Margaux era inutile e lo è tutt’ora. Tutta sta storia della vendetta verso Emily la trovo una cretinata assurda, lei e Daniel sono stati insieme 20 minuti e lui non è neanche stato in grado di restarle fedele. E poi continua ad essere umiliata un giorno si e l’altro pure e ancora non si decide a mollare il colpo: finirà cadavere o ancora peggio perderà il bambino.
Ben non è malaccio come personaggio ma è la stessa storia della francese scema, non capisco perché gli diano tutta questa importanza.
Nonostante io preferissi la coppia Nolan-Patrick, lui e Louise sono davvero carini insieme, si aiutano e si sostengono e tutti sappiamo quando Lou abbia bisogno di qualcuno che le voglia bene e che creda in lei.
jack, povero, incommentabile, mai una gioia per sto povero ragazzo.

Reply
Lu 16 Maggio 2015 at 15:16

Cioè, mi chiedo, tre storie da poter sviluppare, tre storie buttate al vento in 5 nano secondi quando invece sono 10 puntate che ci sorbiamo ininterrottamente sta mentecatta di Margaux mononeuronica deficiente cretina maledetta (scusate lo sfogo).
Sia con Natalie Walsh che con Lyman inutilità Ellis hanno fatto lo stesso giochetto:
introdotti enigmaticamente per puntate, nel momento in cui finalmente avrebbero potuto sviluppare e infittire la trama, gli autori NO, risolvono tutto in 5 minuti svelando i personaggi e chiudendo le story line allegramente A CASO. Completamente a casooooo. Ma perché???
Per non parlare dei dolcissimi dialoghi tra Ben non so manco come fai di cognome Ben e Emily, manco le migliori pappardelle di Dawson a Joey arrivavano a tanta sciaperia.
Ad ogni modo davvero complimenti per le tue recensioni, le adoro…io sono un esemplare del paleolitico che si guarda le puntate prima in italiano e poi in inglese. Lo so, seguire revenge in italiano è davvero anni 90 ma non posso farci niente…quindi sono ancora alla 16 e non so cosa succederà…dimmi che andrà tutto bene ti prego. Ciao un baciooo

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv