Image default
Arrow Grey's Anatomy Once Upon A Time Quotes of the Week Rubriche & Esclusive Scandal The Originals

Quotes of the Week #99

Amici Addicted, buona domenica!
Siamo tutti reduci da una settimana abbastanza tranquilla… no scherzavo, avete visto Arrow?! E Flash? E Agents of SHIELD? E inserirenomeacaso? Non si può MAI stare tranquilli, the perks of being an addicted.

Ci sono anche i perks of dating a zombie, veri stavolta, verissimi. E voi state per scoprire quale sia una delle mie maggiori crush attoriali. L’ultima volta che l’avete visto probabilmente era così:

9909

Ora invece è uno zombie, ma non ha perso nemmeno un millesimo del suo fascino, anzi! God bless gli autori di iZombie perché 1. ci hanno ridato Bradley James su uno schermo  2. gli hanno lasciato quell’accento adorabilmente british che si ritrova e 3. gli hanno dato millemila scene in cui l’unica cosa che doveva fare era mettere in mostra quel suo smirk che lo farebbe amare perfino a un cieco. Il suo personaggio si chiama Lowell e l’abbiamo conosciuto nel quinto episodio di Veronica Mars Zombie, intitolato “Flight of the Living Dead”.

9908

The zombie thing is a bitch. Your world shrivels down to a dot, you know this. And all you can think about is how to get your next meal and keeping your secret. No one can really know you… now. Kissing, touching, sex, love… yelling at someone for stealing the blankets… out of the question. Forever. Then one day I see this… beautiful woman… she’s the only thing in color. Odd, because she’s so pale… And suddenly there’s hope again.

Questa cosa dello zombie fa schifo. Il mondo si riduce a un puntino, lo sai. E tutto ciò a cui pensi è come procurarti il prossimo pasto senza rivelare il tuo segreto. Nessuno può conoscerti davvero… ora. Baciarsi, toccarsi, fare sesso, innamorarsi… urlare contro qualcuno perché ti ha rubato tutte le coperte… fuori discussione. Per sempre. Poi un giorno vedo questa… donna bellissima… è l’unica cosa a colori. Strano, perché è così pallida… E all’improvviso c’è di nuovo speranza.

*inserire sospiro*

Lasciamo perdere Bradley James – potrei letteralmente passare giornate intere a parlarne – e passiamo alla 4×18 di Once Upon a Time, “Heart of Gold”, dove il Gold in questione è tanto bravo a dare consigli agli altri che lui non seguirà mai nella sua vita.

Maybe you should take a piece of advice from a man who has pushed away every chance of happiness because it was never enough. If it’s within your grasp, if you know where it is and who it’s with, then you should run to it, grasp it and never let it go.

Forse dovreste accettare questo consiglio da un uomo che ha sprecato ogni occasione di felicità perché per lui non era mai abbastanza. Se è a portata di mano, se sapete dove si trova e con chi è, allora dovreste correre lì, afferrarla e non lasciarla mai più andare.

Nella 11×20 di Grey’s Anatomy, “One Flight Down”, è stato riportato alla nostra memoria l’infame volo – di cui so tutto perfino io che non ho mai visto nemmeno cinque minuti di questo show – e a parte ciò, le riflessioni profonde sono sempre all’ordine del giorno. Oggi quoto Richard:

Let me tell you, it scared the hell out of me. Because the minute you see all the things you have, you see all the things you stand to lose.

Lasciamelo dire, mi ha spaventato a morte. Perché nel momento in cui capisci tutto ciò che hai, capisci anche quante cose potresti perdere.

L’episodio migliore della settimana per me è stato di nuovo quello di The Originals, il diciottesimo di questa seconda stagione, intitolato “Night Has A Thousand Eyes”. Siamo giunti al climax fra padre e figlio, iniziato nel modo più leggero possibile.

9900 9901

We’re merely aligned out of necessity, for the purpose we both enjoy the most… glorious murder.

Ci siamo alleati per pure necessità, per lo scopo che entrambi amiamo più di ogni altro… il glorioso omicidio.

Ma le cose sono precipitate in fretta, molto in fretta, e una volta di più INCHINIAMOCI DI FRONTE A JOSEPH MORGAN che è una delle sette meraviglie telefilmiche in circolazione.

9902 9903

Klaus: You don’t seem surprised.
Michael: Betrayal is in your nature, boy.
Klaus: No, I wasn’t born like this. Her you fight for… Lovely Freya, the daughter you barely know. Yet there was a time when you knew me as your son, a time before all the disappointments, the revelations of betrayal. There were moments when all you have to do was to be my father, and even then, you despised me. I want to know why.
Michael: I don’t know. I just did.
Klaus: Are those your final words?

Klaus: Non sembrate sorpreso.
Michael: Il tradimento è nella tua natura, ragazzo.
Klaus: No, non sono nato così. Colei per la quale lottate… La cara Freya, la figlia che conoscete a malapena. Eppure c’è stato un tempo in cui io ero vostro figlio, un tempo prima delle delusioni, delle rivelazioni di tradimento. Ci sono stati momenti in cui l’unica cosa che dovevate fare era essere mio padre, ma anche allora mi disprezzavate. Voglio sapere perché.
Michael: Non lo so perché. Era così e basta.
Klaus: Sono le vostre parole finali?

Parliamo ora della 4×19 di Scandal, “I’m Just a Bill”, altra puntatona di una settimana piuttosto intensa a livello di feels.

Marcus: I get to tell people I did the right thing. That’s something.

Olivia: That’s more than something. That’s everything. That’s what saves you in the end. You do the wrong thing then you’re done. Not at first. It only feels like a misstep at first, a compromise, a concession to reality, a bad move well played. But at some point you’re only going in that direction and by the time you realize how far down that path you are you’re lost. Everything is unrecognizable. You are unrecognizable to yourself. You find yourself doing things you never thought you would do in ways you never thought you would do them to save things you never thought you would want to save. That’s how you know you’re done. You are not done.

Marcus: Posso dire alla gente di aver fatto la cosa giusta. È già qualcosa.
Olivia: Questo è più di qualcosa. Questo è tutto. Questo è ciò che ti salverà alla fine. Fai la cosa sbagliata e sei finito. Non subito. All’inizio sembra solo un passo falso, un compromesso, una concessione alla realtà, una mossa sbagliata giocata bene. Ma a un certo punto si andrà in una sola direzione e quando capirai quanto ti sia spinto in la, sarai perduto. Tutto sarà irriconoscibile. Non riconoscerai te stesso. Ti troverai a fare cose che non hai mai pensato avresti potuto fare e in modi che non avresti mai pensato, per salvare cose che non avresti mai pensato di voler salvare. E a quel punto sai che è finita. Tu invece non sei finito.

So che chi legge in teoria è in pari con la programmazione americana, ma visto che non voglio rischiare di spoilerare a nessuno quello che per me è stato l’episodio migliore della stagione finora, quest’oggi mi manterrò molto sul vago per quel che riguarda Arrow e la sua 3×19, “Broken Arrow”. Mi limito a due citazioni, la prima per bocca di quella meravigliosa creatura che è Roy Harper.

9904

How many times have you saved one of us without asking? This time we had to save you.

Quante volte ci hai salvato senza che nessuno te lo chiedesse? Questa volta è toccato a noi salvare te.

E la seconda è Olicity, per bocca di Felicity.

9906 9905

I just think sometimes you’re so focused on people you love, you forget to see there are people who love you.

Credo solo che a volte tu sia così concentrato sulle persone che ami, che dimentichi di vedere che ci sono persone che amano te.

Nel quinto episodio di The Royals, dal bellissimo titolo “Unmask Her Beauty to the Moon”, il caro e ingenuo Principe Liam ci ha fatto awware praticamente per l’intero episodio.

Gemma: So how was it, your dance with Ophelia?
Liam: Maybe you don’t think she’s special, but I do.
Gemma: Okay, let’s play this out. Let’s say that the two of you end up together. Your mother hates her, the press will eat her alive. They will make your life a living hell. And then what will you be left with?
Liam: Happiness.

Gemma: Quindi com’è stato il tuo ballo con Ophelia?
Liam: Potrai anche non pensare che lei sia speciale, ma io lo penso.
Gemma: Okay, stiamo al gioco. Mettiamo che voi due finiate insieme. Tua madre la odia, la stampa se la mangerà viva. Renderanno la tua vita un inferno. E poi cosa ti rimarrà?
Liam: La felicità.

Ma la ship per eccellenza – la mia quantomeno – sono Jasper e la Principessa! Jasper è assolutamente irresistibile con quel fare da bad boy.

9907

I don’t need a video, though, do I? ‘Cause you like this. You like being controlled. You like me. So I’ll do whatever I want to you, whenever I want. And you’ll let me. Because you want it. You need it. So, Princess, video or not, I own you.

Non ho bisogno di un video, vero? Perché tutto questo ti piace. Ti piace essere controllata. Ti piaccio io. Quindi farò tutto ciò che voglio, quando voglio. E tu mi lascerai farlo. Perché lo vuoi. Ne hai bisogno. Quindi, Principessa, video o non video, sei mia.

Siamo giunti ora al momento dedicato al tweet della settimana, premio che oggi va a pieno diritto a Matt Mitovich di TVLine!

E vi cito anche un paio di tweet del solito cast di Supernatural che da sempre il meglio di sé durante la diretta dell’episodio (oltre a spoilerare al mondo non americano ogni-singolo-secondo-di-episodio). In particolare il caro Padalecki – ovviamente – ha da dire la sua su chiunque.

E Misha Collins ha da dire la sua su Jared (e su Sam Winchester che piange), altrettanto ovviamente.

E su queste simpatiche note io vi saluto e vi do appuntamento a domenica prossima, puntuali come sempre!
-Elsa.

Related posts

Pilot Addicted | Outlander

Lu

Pilot Addicted | The Knick

Lu

Caro TWD, Dove Caspita sei Finito?

Skoll

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv