Image default
Pretty Little Liars Recensioni

Pretty Little Liars | Recensione 6×08 – FrAmed

-2

Devo essere sincera: questo episodio non mi è piaciuto particolarmente, le ragazze sono state un po’ banali e stupide e questa serie ha veramente stancato … Regia? Mi dite quanti like ho preso con queste affermazioni? Followers su Twitter? Se serve, butto lì anche qualche battuta scontata e un paio di critiche stereotipate! Che posso dirvi ragazzi? È un esperimento, volevo provare a cominciare una recensione senza i miei complimenti di rito, i pareri positivi, il rispetto per il lavoro che c’è dietro questo show e l’amore spassionato per la caratterizzazione dei personaggi ma dopo un episodio del genere, dopo essermi persa per l’ennesima volta nelle parole, nei sentimenti, nei sospetti e nelle teorie, posso dichiarare fallita la missione, ci rinuncio, amo troppo Pretty Little Liars!

tumblr_ns8c6czPAF1qhj2f5o1_500 tumblr_ns8c6czPAF1qhj2f5o2_500

FRAMED. Una prima osservazione che vorrei presentarvi riguarda proprio il titolo dell’episodio e personalmente mi piace tantissimo quando con una sola parola si riesce a racchiudere alla perfezione l’intera storia dell’episodio perché in quel modo il titolo diventa più di un mezzo identificativo, si trasforma nell’inizio e nella fine dell’intero arco narrativo, della storyline e dei suoi personaggi, tutto in un’unica parola. In questo caso il termine “Framed” in inglese corrisponde a due significati in italiano: “incorniciato” e “incastrato” e solo al termine dell’episodio mi sono resa conto di quanto entrambi i valori di questa parola si sposassero effettivamente con ciò che avevo visto. Nel suo aspetto più letterale, quello che vediamo immediatamente e in superficie, “Framed” fa riferimento al grande momento di Aria, alla sua prima possibilità di avere qualcosa di buono nella sua vita, alla speranza di poter uscire finalmente da questo tunnel infinito e riuscire a vedere la luce del sole lontana da Rosewood. Ma purtroppo questa storia non è ancora conclusa e il sogno di poter agguantare una normale quotidianità non è altro che questo appunto, un sogno o meglio un incubo o un’illusione dalla quale nessuna delle ragazze riesce a svegliarsi. Ed ecco quindi che come sempre, si mostra il secondo lato del titolo, quello che si rivela quando meno te lo aspetti, quello che continua ad “incastrare” le ragazze in una trappola che non riescono a scorgere fino al momento in cui è troppo tardi per evitarla. Charles riesce ancora una volta a distruggere la fragile stabilità di Aria e per il suo ultimo atto adesso ci presenta ufficialmente la sua fedele alleata: ladies and gentlemen, RED COAT.

tumblr_ns8g1a4qBA1s7g0dao1_500

BEING A DiLAURENTIS. Questo è stato un altro aspetto che mi ha colpito particolarmente, ossia quella sorta di status o standard legato al cognome DiLaurentis, come se portare quel nome significasse essere in qualche modo destinati o obbligati a rispettarne i canoni, le caratteristiche, i doveri, sia fisicamente sia caratterialmente. Ho notato questa particolare “condizione” dell’essere un DiLaurentis in due momenti specifici dell’episodio. Il primo è facile da intuire, dico solo due parole: Rhys Matthews.

tumblr_ns9e9bdUOW1rvq9xoo1_500

I nuovi detective ad honorem della polizia di Rosewood, Spencer Hastings & Hanna Marin, continuano ad indagare senza sosta, abbattendo porte a spallate e mangiando donut a bordo della loro auto-civetta … onestamente a volte le immagino esattamente così, come partner di una serie poliziesca degli anni ’80 e Hanna di certo non aiuta la mia immaginazione visto che ogni volta che apre bocca a riguardo, mi convinco sempre di più che abbia appena terminato il binge-watching di tutte le stagioni di Law & Order. Ed è proprio la loro ultima missione che le porta faccia a faccia con un giovane uomo dai connotati particolarmente familiari e inquietanti. Cercando di restituire la misteriosa borsa di studio gentilmente offerta dal Carissimi Group, Hanna e Spencer decidono di affidarsi a una pista classica nel mondo dei crime procedural: seguire i soldi, come una scia di briciole di pane per vedere dove le conduce ma penso che sia sicuro affermare che nessuna delle due si aspettava di ritrovarsi di fronte a quasi un perfetto sosia di Jason DiLaurentis, affascinante quanto lui, criptico e sospetto come un vero DiLaurentis. Le informazioni che le ragazze riescono a strappare al Jason 2.0 sono praticamente nulle ma le coincidenze che uniscono il nuovo arrivato a un conto effettivamente finanziato dai DiLaurentis sono troppo evidenti per essere ignorate e per non convincere Spencer, Hanna e la rediviva Emily a seguire i suoi passi e a scoprire l’ennesimo assurdo collegamento con quel personaggio che diventava sempre più curioso e interessato alla storia di Aria.

tumblr_ns95s8dXoa1r5wpvmo2_250 tumblr_ns95s8dXoa1r5wpvmo3_250 tumblr_ns95s8dXoa1r5wpvmo4_250 tumblr_ns95s8dXoa1r5wpvmo1_250

Il secondo momento che invece mi ha affascinato dell’”essere un DiLaurentis” riguarda prettamente Alison e la sua storyline in questo episodio.

tumblr_ns7ph0aXcd1sbybkfo2_500

Per quanto disfunzionali, eticamente disagiati, assurdi e terribilmente inquietanti, I DiLaurentis erano, nel bene e nel male, una famiglia, con tutti gli estremismi, le bugie e i segreti che come abbiamo visto da questo nome derivano. E nello stesso modo in cui Alison è riuscita a recuperare una sorta di rapporto fraterno con Jason, una parte di sé adesso comincia a ricordare anche piccolissimi momenti passati con Charles, compensati poi dalle informazioni che adesso raccoglie su di lui, e se da una parte Ali ha avuto il coraggio di confessare tutta la verità alla polizia, dall’altra il ritratto che adesso i notiziari dipingono di lui la ferisce più di quanto avesse mai potuto immaginare, spingendola oltre ogni limite per soddisfare quel bisogno di conoscere Charles per davvero, per capire il motivo dietro le sue azioni, per sperare che forse ci sia anche in lui una possibilità di redenzione, così come c’è stata per lei.

tumblr_ns9elf3Uij1rvq9xoo1_500 tumblr_ns9elf3Uij1rvq9xoo2_500

Onestamente non so neanche come rapportarmi di fronte alla nuova Alison e per questo stesso motivo non sapevo neanche come schierarmi nel confronto iniziale tra lei e Hanna perché se è vero che per Alison è più “facile” parlare e considerare il lato umano di suo fratello non avendo attraversato l’inferno nella Dollhouse, è anche vero che Hanna troppe volte possiede il tatto di un elefante in un negozio di cristalli e aggredire Ali perché non vuole vedere Charles six feet under non mi sembra certamente il comportamento più maturo e adatto a una situazione in cui, non avrei mai immaginato di dirlo, ci sono dentro in cinque.

tumblr_ns7ph0aXcd1sbybkfo1_500

Ciò che paradossalmente non ho potuto fare a meno di apprezzare molto di Alison è proprio il suo “essere una DiLaurentis” ma questa volta almeno nel senso migliore del nome. Dopo aver rubato la tessera magnetica di Lorenzo, Ali non può fare a meno di intrufolarsi al distretto per vedere con i suoi occhi quali siano le effettive conoscenze e intenzioni della polizia per quanto riguarda Charles. Il confronto con la Tanner è illuminante perché la detective le mostra con molta chiarezza il lato più psicopatico e criminale di Charles, un obiettivo che non ha intenzione di mancare alla prima occasione disponibile. Ma il momento più significativo secondo me avviene nel confronto con Lorenzo che per la prima volta si ritrova a conoscere la vera Alison DiLaurentis, quella ragazza che si scusa per il suo comportamento ma che ammette, adesso senza superbia o egoismo, che in ogni scenario possibile, lei avrebbe rifatto esattamente la stessa cosa, perché questo significa essere un DiLaurentis.

tumblr_ns8774SPHW1u3cruvo1_500 tumblr_ns8774SPHW1u3cruvo2_500

 

PERFECTLY IMPERFECT. Così mi piace definire Aria Montgomery negli ultimi tempi e non potete credere che io non mi soffermi particolarmente su di lei dopo un episodio che l’ha vista indubbiamente protagonista.

tumblr_nrv7zicxiK1sbybkfo3_500

Aria è sempre stata il personaggio con cui riuscivo a relazionarmi maggiormente ma recentemente riesco sinceramente a perdermi nelle sue parole, nelle sue azioni, nei suoi tentativi di reagire abbracciando ciò che le fa più paura, nel suo bisogno di aprirsi emotivamente e sperare ancora e poi nel suo tornare nuovamente indietro quando Charles le distrugge, una dopo l’altra, tutte le sue illusioni, se attraverso gli occhi di Alison ho quasi provato compassione per lui, è guardando Aria che spero onestamente che la Tanner mantenga la sua promessa. La storyline della fotografia e delle sue bambole inquietanti come soggetto è stata, per quanto mi riguarda, la più profonda e affascinante espressione della sindrome post traumatica delle ragazze, dimostrando ancora una volta quanto Aria sia stata probabilmente la più dilaniata da quell’esperienza e purtroppo anche la più sola nell’affrontarla ma in troppi non l’hanno mai visto perché non si sono neanche presi il disturbo di capirla. Eppure Aria è ancora lì, in piedi in tutta la sua umanità, mentre cerca ancora la sua via d’uscita, la sua luce in fondo al tunnel, la ricompensa per essere sempre stata una combattente. Emozionata per essere arrivata tra i finalisti del concorso di fotografia, Aria riesce a convincere sua madre Ella, terrorizzata dall’idea di lasciarla nuovamente sola, a partecipare alla serata evento in cui le sue foto sarebbero state esposte in un’importante galleria d’arte, con la promessa da parte di una determinata Tanner di proteggere tutte le ragazze, dovesse anche riempire il posto di agenti in borghese. E chissà, se magari il primo piccolo obiettivo è raggiunto, forse Aria può anche permettersi di continuare a sognare e a immaginare con Emily il suo perfetto ultimo ballo scolastico, nonostante la scuola non sembri del tutto convinta di lasciarle partecipare.

tumblr_ns8b9kOAuG1qiiay5o1_250 tumblr_ns8b9kOAuG1qiiay5o2_250

tumblr_ns8b9kOAuG1qiiay5o4_250 tumblr_ns8b9kOAuG1qiiay5o3_250

Nell’impeto della possibilità di riprendere davvero in mano la sua vita, Aria viaggia con la fantasia e mentre Hanna e Spencer trascorrono l’ennesima giornata tra sospetti e teorie, Aria mi mostra nuovamente un’Emily che non vedevo da troppo tempo, la ragazza che resta al fianco della sua amica per sognare insieme a lei, per parlare di vestiti e appuntamenti e non solo di traumi e incubi perché per quelli c’è sempre tempo.

tumblr_ns98jm7B801uze971o1_500 tumblr_ns98jm7B801uze971o2_500

Mi ha sinceramente emozionato vedere Aria così ottimista e sorridente, pronta a portare Emily al ballo, a prendere in affitto Toby e Caleb per qualche lento e infine a trovare anche il coraggio di invitare Ezra, come amico o forse come l’inizio di un timido riavvicinamento.

tumblr_ns8b70F3MO1qdwasao2_250 tumblr_ns8b70F3MO1qdwasao1_250 tumblr_ns8b70F3MO1qdwasao3_250 tumblr_ns8b70F3MO1qdwasao4_250

Ma a quanto pare, il timer di felicità di Aria è già scaduto e nel suo momento più importante, Ezra sembra essere distante mille miglia, Clark diventa sempre più strano e Charles infine “incornicia” il suo quadro perfetto sostituendo le foto di Aria con l’istantanea del momento in cui lei e le sue amiche erano più vulnerabili e indifese nella dollhouse, mentre un messaggio campeggia come sotto-testo: loro gli appartengono e lui le rivuole.

tumblr_ns9fzvpV7D1qhj2f5o8_250  tumblr_ns7ph0aXcd1sbybkfo6_500

E di fronte all’ennesimo scontro con la realtà, Aria non può fare a meno di confessare ad Ezra il suo estremo bisogno di normalità quando invece ogni giorno la pervade una gelida sensazione di freddo, la stessa che provava stesa su quel tavolo metallico, ferita e indifesa.

tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo3_250 tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo4_250 tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo1_250 tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo8_250 tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo6_250 tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo9_250 tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo7_250 tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo5_250 tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo2_250 tumblr_ns8d2iNhTC1qff77eo10_250

A darmi il colpo di grazia ci pensano quindi sua madre Ella e la sua magnifica interprete Holly Marie Combs, in grado di commuovermi totalmente come ha sempre fatto. Ella è stanca quasi quanto Aria, stanca di vedere sua figlia distrutta ogni volta che prova a rialzarsi, stanca di restare inerme a guardare senza poter agire, senza poterla difendere come una madre dovrebbe fare. È stato bello però notare che anche Ella può contare su un’amica sincera con cui condividere le sue paure, la sempre presente Ashley Marin.

tumblr_ns7ph0aXcd1sbybkfo3_500

 

E quindi ci siamo ragazzi, sono terribilmente emozionata nel ricordarvi che la prossima settimana inizierà ufficialmente il Summer Finale di Pretty Little Liars e ogni domanda sta per ricevere la sua risposta mentre Charles & Red Coat si preparano per il loro ultimo indimenticabile ballo. NO MORE LIES.

Kisses, Walkerit-A

 

E se amate Lucy Hale tanto quanto me, non dimenticate di passare da questa splendida pagina Facebook dedicata a lei! Lucy Hale Italian Fans

Related posts

Reign | Recensione 1×15 – The Darkness

xsunsetbeauty

Witches of East End | Recensione 2×06 – When A Mandragora Loves A Woman

Aniel

Arrow | Recensione 4×21 – Monument Point

Bravissima6

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv