Image default
Pagelle Ignoranti Rubriche & Esclusive

Pagelle Ignoranti | Week #8

Una delle rubriche più amate e seguite dai lettori di Telefilm Addicted (a quanto pare vi piace quando siamo spietati!) torna dopo una settimana di pausa dovuta al Ringraziamento, che ha visto veramente pochi show andare in onda e ci ha costretti ad uno stop. Ma come si sono comportati i nostri personaggi preferiti, ancora pieni di tacchini ripieni e torte di zucca? Scopriamolo subito! Nella giuria, oltre a me, questa settimana abbiamo Rowhick, The Lady and the Band, Aniel, Bravissima6, ChelseaH e WalkeRita.

pagelle ignoranti

Cyrus Henstridge (The Royals): Insieme al testicolo sembra perdere anche la sua identità. Brama ed escogita tutti i modi possibili per diventare re, incurante di quello che pensa il popolo e, all’improvviso, con la perdita di una palla gli viene il ciclo mestruale, diventa re e ha paura di non piacere realmente alle persone. Come sempre, però, due belle gambe gli fanno capire che lui è il re e che può tranquillamente infischiarsene di cose pensa o dice la gente. #SenzaPalleInTuttiISensi
VOTO: -3

tina

Dean Winchester (Supernatural): Nonostante venga catapultato di forza in uno dei casi più strani della sua vita, Dean aiuta Sam a risolvere il problema del suo amico immaginario. Piuttosto che chiedersi come mai Sam abbia come invisibile compagno di giochi la versione obesa di Messi, invece di optare per una Scarlett Johannson personale, il più grande dei fratelli Winchester affronta una ragazzina che ha come amico un uomo/unicorno (non pensate male, Rocco Siffredi non c’entra nulla in tutto ciò), una sirena ed un Maggiolino azzurro. Rischia di far crollare la sua pagella quando, dopo 11 stagioni, ancora crede che separarsi da suo fratello mentre si lavora ad un caso sia una buona idea (come se non venissero mai sequestrati, torturati, mangiati, feriti, contagiati da un qualche strano virus, o catapultati all’inferno) e viene rapito. Salva la situazione nel finale con un discorso strappalacrime alla gemellina impazzita, senza nemmeno portarsela a letto. #BigBrother
VOTO: 8,5

barbara

Carter Wilson (Finding Carter): Ingrata, bugiarda (che poi ha la sfacciataggine di rimproverare agli altri le bugie), sottttutto IO convinta di avere, a 17 anni, più esperienza e maturità di sua madre poliziotta; perennemente raggirata da chiunque, finisce nell’ennesimo casino per colpe solo sue. Si atteggia a Madre Teresa della situazione senza accorgersi di essere lei la fonte delle disgrazie di praticamente 3/4 di coloro che la circondano e, nonostante ciò, ha anche la sfacciataggine di far loro la lezione. Più la conosciamo, più mi convinco che abbia in comune più cose con quella rapitrice psicopatica della sua finta madre che con quel disastro ambulante ma onesto che è la sua madre biologica. Aspetto il momento in cui si renderà conto che avere 17 anni e un’orribile esperienza alle spalle non la autorizza a trasformare in un inferno la vita di chi vuole il suo bene. #Svegliatela
VOTO: 4 e mezzo, ma solo perché è una ragazzina.

shut up

Il figlio di Oliver Queen (Arrow): Bambino curioso, riceve il premio “figlio inconsapevole dell’anno” quando afferma di amare Flash, perché Flash è il miglior supereroe di sempre, che ti credi? Passa il suo tempo a giocare con le action figures, e qui sorge la domanda del secolo: in quale universo – che non sia il nostro – vengono sfornate le action figures di un criminale? È un po’ come se entrassi in fumetteria per acquistare il modellino in scala di Fabrizio Corona. Oliver, hai tanto da fare… #WillSonoIoTuoPadre
VOTO: 4

no

Camille O’Connell (The Originals): Un tempo c’era Ronaldo il fenomeno, ora abbiamo Cami la fenomena. Se la crede così tanto che a confronto Wonder Woman è una cucciola spaurita, si erge a paladina della giustizia e dall’alto della sua preparazione si lancia in un’analisi psicologica di una vampira millenaria e con evidenti disturbi mentali. Ha evidentemente sbagliato telefilm: The Savior serve a Storybrooke non a New Orleans, tanto meno una come lei che a stento riesce a salvare se stessa. Saccente, presuntuosa e avventata, alla fine ha sempre bisogno di essere salvata da qualcun altro. #Emigra
VOTO: 3, fake (cit.)

vaffanculo

Ophelia Pryce (The Royals): Se c’è una cosa che Dawson’s Creek ci ha insegnato più di un secolo e mezzo fa, è che più sei Joey Potter e più la dai via facile a chiunque, tranne a chi ti vuole veramente. Elena Gilbert poi ha alzato il tiro, ma Prince Liam ovviamente è rimasto troppo indietro coi recuperi telefilmici perché, poverino, ci spera ancora e continua a strisciare ai suoi piedi in uno dei tentativi di recupero relazione più patetici della storia delle serie tv, il mondo intero è imbarazzato per lui… Forse forse gli conviene tornarsene a Narnia, almeno lì la popolazione locale lo rispettava! #PrinceLiamthenextDawsonLeery
VOTO: 2

giphy

Brian Otis (Chicago Fire): A questo punto della storia io devo ancora capire l’utilità di quest’uomo nella caserma 51 perché nell’ultimo episodio mi è sembrato evidente che anche la testuggine avesse un impatto maggiore nelle dinamiche della squadra. Primo esemplare al mondo di vigile del fuoco totalmente mancante di spina dorsale, la carriera di Otis presenta i seguenti gradi: Gazzettino Ufficiale – Salone di Parrucchiera – XoXo Gossip Girl. La sua ultima missione ad alto rischio prevedeva: la distruzione della caserma con il furgone in retromarcia e il corteggiamento psichico dell’ex-fidanzata del suo migliore amico ma l’unico momento in cui la sua esistenza assume significato è quando, da vero uomo che non accetta un NO come risposta, chiede consiglio a Dawson su come comportarsi. INCISIVO. #SpegneteloConLIdrante
VOTO: -51

ew

Cisco Ramon (The Flash): Vince il premio di uomo più sfigato dell’anno. Dopo aver avuto una mezza storiella con la sorella pazza di Cold, conferma la sua calamita per le donne problematiche e si innamora di una ragazza proveniente dall’antico Egitto che ha la particolarità di trasformarsi in un uccello. Si sa, con l’arrivo del freddo gli uccelli tendono ad emigrare verso zone più calde e il nostro caro ingegnere si ritrova nuovamente con un pugno di mosche. Si farà anche chiamare Vibe, ma a quanto pare le donne preferiscono i loro vibratori! #MiPiaceLUccello
VOTO: 7 perché la speranza è l’ultima a morire.

tumblr_inline_nyt17yNDPR1ta792r_500

Related posts

Telefilm Fashion Addicted | I look migliori e non… #2

BettySmolder

Giffoni Film Festival: Meet&Greet with Matt Bomer

Meta

Giovedì Gnocchi | Travis Fimmel & Caitlin Stasey

Rowhick

2 comments

Gnappies_mari 6 Dicembre 2015 at 16:53

Mika e Fedez per Cami no. Non lo accetto! Braviissima6 riuscirò a farti cambiare idea… Maledetta…questa sarà la mia missione, sappilo!

Comunque ve lo dico, #mipiaceluccello vince facile… Sono morta dal ridere!!!

Grandissimi!

Reply
Prince
Luca Prince 7 Dicembre 2015 at 00:16

Ahahhaah grazie mille Mari 🙂

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv