Image default
Pagelle Ignoranti Rubriche & Esclusive

Pagelle Ignoranti | Week #2

Come ormai state pian piano imparando, “domenica” è sinonimo di “pagelle ignoranti”! Nel corso di questa settimana ne abbiamo viste di tutti i colori e non vediamo l’ora di dare le nostre votazioni ai vari personaggi che ci hanno fatto compagnia in questi sette giorni. Oltre a me, ovviamente, la giuria di questa settimana è composta da Rowhick, Gio.spike, The Lady and the Band, ChelseaH, Aniel, Lestblue, Bravissima6 e WalkeRita. Ma partiamo subito!!

pagelle ignoranti

Oliver Queen (Arrow): Per Star City ormai è indispensabile come un barattolo di Nutella quando si vuol mangiare un’insalata. Più che in Green Arrow, sembra essersi trasformato nel Moralizzatore de Le Iene e se ne va in giro, tutto il giorno, con il dito indice alzato, a sputare sentenze su mezza popolazione mondiale. Le prende di santa ragione da chiunque capiti nella sua orbita e per poco non ci lascia le penne nella scazzottata con sua sorella alta poco più di un metro e una nocciolina. Bazzica qua e là per la città senza effettivamente concludere nulla di buono. A fine episodio la vocina nella sua testa gli dà due opzioni tra cui scegliere: mollare tutto e andare a zappare ‘a vigna insieme a Enrico Pasquale Pratticò o entrare in politica. In quel momento un’illuminazione: “Beh, se ce l’ha fatta Renzi…” e, finalmente, Ollie riesce a trovare la sua nuova vocazione. #QuasiQuasiTiPreferivoCasalingo
VOTO: 4+

tumblr_nvx3ab8ooB1s7ub96o1_400

Jenna Hamilton (Awkward): Vince la medaglia per migliore rottura di maroni dell’anno! Espone perle di saggezza sulle relazioni a destra e sinistra, quando ogni sua storia è stata un romanzo dell’orrore. Per cinque stagioni non ha fatto altro che ripeterci quanto matura fosse, per poi essere aspra come una clementina fuori stagione. Il morso di un leone farebbe meno male di una sua pugnalata alle spalle da “so’ meglio io”. Confusa su sentimenti così palesi che persino Lissa (che non è il massimo dell’intelligenza) ha capito dalla prima stagione, ci regala l’ennesimo dramma esistenziale con il piagnisteo da “non posso perché mi eccita troppo vivere una vita piena di complicazioni”. Un cane, che capisce quando fare la pipì in giardino, è più maturo di lei, che non sa nemmeno quando essere sincera e risolvere i problemi senza crearne altri. #NoNonSeiMeglioTe
VOTO: 3

tumblr_mwiebfx7cv1s7ub96o1_400

Tess (Madam Secretary): Vede vacillare la propria autorità a favore di un Gianni Sperti a caso, il cui unico scopo nella vita è bombardare gente a random. Lei da grande signora qual è lo massacra con una frecciatina che a confronto Oliver Queen è una pippa di dimensioni cosmiche. La Maria De Filippi del governo americano. #UominiEPotere
VOTO: 9

cersei-margaery-strangle

Barry Allen (The Flash): Grazie all’arrivo sulla Terra del Flash dell’altro mondo (ma come cazzo si vestono lì? Aria Montgomery, non è che magari non ci hai detto tutta la verità circa la tua provenienza?), Barry scopre un nuovo lato del suo potere. La sua super velocità, infatti, gli consente di scagliare dei fulmini. Onestamente, nessuno ne ha capito il motivo, tuttavia il potere si rivela subito molto utile. Metti caso che si voglia improvvisare una grigliata all’aperto ma non si ha dietro il barbecue? Metti caso che Caitlin voglia farsi una lampada per somigliare ad Iris ed entrare finalmente nelle grazie del nostro caro velocista? Metti caso…. ok, no… il potere è totalmente inutile, tanto più che Barry lo utilizza come un Bocelli che tenta di infilare il filo nell’ago, colpendo qualunque cosa nel raggio di un chilometro, all’infuori del suo obiettivo. Un punto in più per l’impegno. #CallMeZeus
VOTO: 6,5

tumblr_no9akdDmp31s7ub96o1_400

La Jella di Meredith Grey (Grey’s Anatomy): Dopo un episodio trascorso a rivangare le diverse scappatelle in giro per gli antri oscuri dell’ospedale insieme al suo defunto marito, Meredith confessa di essere ben contenta di indossare la cintura di castità e godersi i suoi figli e i suoi amici e la chirurgia e la famiglia e la FELICITA’. Mrs Jella era proprio lì in agguato e, richiamata dalla parola «felicitàààà», si è subito fiondata sul suo bersaglio come un toro nell’arena. Quante possibilità c’erano che la nuova fiamma di Callie fosse a) un infermiera/medico b) l’infermiera/medico che ha notificato il decesso di Derek? Evidentemente 100/100 se vivi in Shondaland. #piùvelocediBarryAllenpiùprecisodiRobinHood
Voto: 10

tumblr_nnxrjpusMz1tq4of6o1_500

Elijah Mikaelson (The Originals): L’Apocalisse sta per scatenarsi once more sulle teste della famiglia degli originali e lui l’unica cosa che sa fare è correre dietro alle gonne di Hayley, roba che nemmeno Stefan e Damon Salvatore messi insieme VS Elena Gilbert e lo dico proprio così: NON-TI-SI-REGGE. Ma poi fa pure meglio, perché non contento di passare il proprio tempo a piagnucolare e struggersi per lei come un moderno Romeo emo depresso, da grand’uomo/vampiro quale è la prende e la sbatte non al muro, bensì fra le braccia di quella sottospecie di marito insopportabile che si ritrova – cioè, BASTA! E io che mi lamentavo di quando Spike piagnucolava dietro a Buffy, almeno lui aveva un cavolo di chip piantato nel cervello, povero cuore! #lapesantezza
VOTO: 4

tumblr_npmztfCn9l1tyz3bwo2_500

Alaric Saltzman (The Vampire Diaries): Alaric si riconferma ancora una volta il personaggio più inutile della serie. È come l’amichetto piagnone che si lamenta per giorni di aver perso la sua figurina preferita. Passa gran parte del suo tempo a fare cose discutibili e inutili, come il corso sull’occulto all’università. Ma dov’è che insegna, di preciso? A Hogwarts? Invece di occuparsi di roba costruttiva, come prendere un dottorato e insegnare una materia vera, si gingilla con una pietra pregna di malvagità per riportare in vita la sua defunta moglie. Cioè, ragazzi… roba innovativa, mai successa, colpo di scena alla stregua di me che decido di mangiare i cereali invece dello yogurt. In realtà il suo unico pensiero dovrebbe essere quello di trovare una cura alla sindrome del pisello killer da cui è affetto da ormai troppe stagioni. Ric, se proprio vuoi fare il chimico o lavori su questo o compri un camper e produci blue meth per tutti. #CurateloOMandateloVia
VOTO: 3

tumblr_mx52kozGGo1s7ub96o1_400

Laurel Lance (Arrow): Utile alla trama quanto un ombrello in una giornata di sole, fatica a trovare un suo posto nel mondo. Vaga per la città senza uno scopo, con lo sguardo così perso da poter leggere il vuoto del suo cervello attraverso i suoi occhi. Corre scoordinata per le vie di Starling, indegna di indossare una maschera. Viene, alla fine, relegata al ruolo di sostituta di Oliver: Diggle la usa come confidente e Thea si affida alle sue cure. Peccato che nessuno dei due realizzi che la ragazza riversa in uno stato confusionale che neppure dopo un incidente d’auto. Se prima potevamo dare la colpa all’alcol, ora non ha più scusanti: il suo piano è, quindi, solamente e semplicemente, il frutto della sua mente instabile che la porta a giocare a fare Gesù, svuotando completamente di ogni significato il “riposino in pace, amen”. Ignorata dai vivi, si accanisce sui morti e profana tombe che nemmeno a Rosewood! Ci dispiace solo per Sarah, privata della sua pace eterna a causa di una sorella con evidenti problemi relazionali. #foreverAlone
Voto: 3

tumblr_nuargaspYd1tqcg6no1_500

Deacon Claybourne (Nashville): Supera a pieni voti il provino per entrare nella famiglia Scott, al fianco di Jonathan e Drew, di “Fratelli in Affari”. Darà una mano a distruggere le case. Ha un talento naturale per quello. Non so se il nostro chitarrista preferito avrà scambiato casa sua per una anger room, ma ogni volta che nella sua vita succede qualcosa di brutto, ecco che va lì ed inizia a distruggerla. Da quando è nato avrà comprato 800 lampade, 600 televisori, 200 mobili. Non mi sorprende se dopo 30 anni di carriera ancora non è in spiagga a bere mojito in compagnia di modelle in bikini. Caro Deacon, che ne dici di crescere un po’? #Tornado
VOTO: 9 come distruttore, 5 come comportamento.

tumblr_inline_nwajqotcKI1tnu4nf_500

Artù (Once Upon A Time): Per onestà c’è da dire che non so se sia più inetto lui o più stupida la gang del bosco di Storybrooke che se potesse gli affiderebbe le chiavi della città, la tavola calda di Granny e anche il piccolo Neal. Sta di fatto che la storia continua a ripetersi e Artù, che al momento dovrebbe essere l’affascinante doppiogiochista dai piani misteriosi, è in realtà più piatto dell’elettrocardiogramma di Cora. Tra Camelot e Storybrooke, avanza (pesantemente data l’armatura ormai un tantino ridicola) a pacche sulla spalla e sorrisi più luccicanti di Edward in Twilight tanto da non poter evitare di sentire il cristallino “tiiin” ogni volta che sorride. Annoia come finto eroe, quasi infastidisce come possibile villain, fallisce miseramente come re, in compenso potrebbe essere un ottimo politico italiano, best insult EVER! #ArmiamociEPartite
VOTO: 3

tumblr_nw0sanRcGs1s7ub96o1_400

Come sempre, vogliamo chiudere questo articolo con uno Stripadvisor che, questa settimana, ci propone una recensione della casa delle KKT di Scream Queens.

12143307_10153684345969904_2194791315859414953_n

Anche per questa volta è tutto. Appuntamento a domenica prossima!




Continua a seguirci anche su

Related posts

Farewell to… White Collar

Celia

Telefilm Addicted Consiglia… Downton Abbey

Shantiny

Pagelle Ignoranti | Week #5

Prince

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.