Image default
Pagelle Ignoranti Rubriche & Esclusive

Pagelle Ignoranti | Week #19

Buona domenica a tutti e bentornati all’appuntamento settimanale con le Pagelle Ignoranti di Telefilm Addicted. Come si saranno comportati i nostri personaggi televisivi preferiti nel corso di questa settimana primaverile? Siamo qui per scoprirlo. Insieme a me in giuria ci sono Bravissima6, Rowhick, ChelseaH e Celia.

pagelle ignoranti

Il team di supereroi (Legends of Tomorrow): Finiscono nel vecchio West e per la millesima volta si ripromettono di non farsi notare, ma dopo nemmeno cinque minuti sono già alle prese con risse nel saloon, guerre contro la banda di teppisti locali, uomini che si uniscono infuocati, armature metalliche, donne alate e pistole laser. Danno nell’occhio più Francesco Saverio Nozzolino durante un raduno di vegani e rendono la linea temporale più incasinata della testa di Luca Giurato. #TranquilliNonCiNotaNessuno
VOTO: 4,5

saverio

Camille O’Connell (The Originals): Questa donna è l’eccezione che conferma la regola che la cultura è progresso. Potrà anche passare ore tra oggetti d’antiquariato e letture ricercate, ma resterà sempre indietro come una tartaruga ad una gara di velocità. Potrà anche spendere ore a leggere capolavori come “l’arte della guerra”, ma apprenderà quanto un adolescente al liceo. L’unico a vedere del potenziale in lei è Klaus, ma si sa, gli occhi dell’amore sono più appannati di quelli affetti da cataratta. La scena finale, però, mi fa ringraziare il fatto che manchi totalmente di arguzia e furbizia. #goluciengo
VOTO: 3

binocolo

Rollo Lothbrok (Vikings): Da quando si è trasformato in una dama da corte con un perfetto carrè boccoloso sembra si sia dimenticato che la realtà in cui si è andato a cacciare è una continua lotta per il potere. Tradisce il fratello per avere maggiori riconoscimenti e rilevanza storica e, alla fine, l’unica cosa che pensa alla corte francese è come portarsi a letto la moglie incinta. Tira più un pelo di figa che una corona d’oro! #ScesoDalleNuvole
VOTO: 2

calci

Jasper Jordan (The 100): Passa dai piagnistei, all’alcol e, alla fine, alle scenate d’ira senza un minimo senso logico. Tornato sulla terra da, ormai, non so quanto tempo, sembra non aver ancora capito che per sopravvivere si fanno gesti estremi. Sembra che, invece di avergli ucciso la ragazza, gli abbiano fatto fuori tutti i neuroni possibili. Forse è rimasto solo quell’unico neurone che, come una bollicina di sodio, domanda al vuoto più assoluto “c’è nessuno?”. Evidentemente no. #Ripigliate
VOTO: 0

vaffanculo

Bruce Wayne (Gotham): Non vi so dire se soffra di personalità multipla, schizofrenia o sia solo un eterno indeciso, fatto sta che passa un terzo di episodio a fare Spiderman sui tetti di Gotham, un altro terzo a rubare ai ricchi per dare ai poveri – lasciando fortunatamente arco e frecce a casa, o probabilmente ce lo saremmo ritrovato anche nell’arena degli Hunger Games a infornare pagnotte insieme a Peeta – e il restante terzo a fare quello che si ricorda improvvisamente di essere Bruce Wayne e che il tempo per i giochi è finito. E insomma, poi c’è gente che ha il coraggio di lamentarsi perché il Bruce Wayne cinematagrofico dell’anno 2016 ha il volto di Ben Affleck, almeno lui non è borderline! #ragazzointerrotto
VOTO: 2

borderline

Rafael Solano (Jane The Virgin): Ah, Rafael, il personaggio più triste del panorama televisivo. Da copione non può sorridere più di una volta ogni dieci puntate, deve dire “Jane” con l’aria di un bambino a cui hanno negato le caramelle ogni volta che qualcuno starnutisce e deve interpretare costantemente la parte dello stereotipo del ragazzo appena mollato, pena lo spuntare di un altro parente signore del crimine. E infatti, non appena si concede un mezzo sorriso con il fratello appena ritrovato ecco che subito gli autori lo puniscono, niente poco di meno che facendolo diventare egli stesso un criminale! Povero Rafael, ma almeno così ha una ragione per tenere il broncio le prossime dieci puntate. #QuandoSiDiceTramandareilMestiereDiFamiglia
VOTO: 6

aaa

Related posts

Fashion Addicted #8

Stella

Guys & Dolls | Keri Russell

Fran

I 5 tipi di FILM da adattare a SERIE TV

Prince

1 comment

Tery 21 Aprile 2016 at 18:39

Ormai si è capito che non ti piace Camille,
corri il rischio di ripeterti 😛
Sinceramente sarebbe stato molto meno credibile se una vampira di un paio di mesi avesse battuto una millenaria con facilità,almeno secondo il mio punto di vista: lei era l’esca, la distrazione (in più ha avuto anche l’idea dei farmaci)poi doveva intervenire la super-ibrida a concludere l’opera con successo. Non voglio parlar male di HMK perché pure lei mi suscita simpatia e (sempre secondo me) questa rivalità non è stata creata dagli autori, ma gli spettatori recepiscono/percepiscono ciò che vogliono:
perciò la lupetta è perfetta e la psicologa…beh, buttiamola in un fosso 🙁
Certo tu sei il boss delle torte, dotato di completa infallibilità,ed ammiri ed apprezzi la piena magnificenza 😉
Invece a me i ciambelloni si bruciano il più delle volte quindi preferisco personaggi che commettono cavolate, sbagliano, mostrano palese paura, smarrimento, debolezza, ma eppure ci provano…insomma qualcuno in cui poter rispecchiarmi perché appartengo alla categoria della gente ordinaria, ma non per questo motivo inutile.
Scusa se ti ho annoiato(lo ammetto,mi sono dilungata tanto…sorry) e grazie per il bel sito che hai creato 😀

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.