Outlander | Tanti nuovi personaggi, tra cui qualcuno molto vicino a Jamie

ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER dell’ultimo episodio di Outlander, intitolato “Of Lost Things”. Continuate a leggere a vostro rischio e pericolo.

Il quarto episodio della Stagione 3 di Outlander, “Of Lost Things”, è stato molto importante perché ha introdotto diversi personaggi chiave – a cui abbiamo dovuto dire addio immediatamente – di Voyager, il terzo romanzo della serie di Diana Gabaldon da cui è tratto lo show. Abbiamo conosciuto Isobel Dunsany, la donna che si innamora di Lord John Grey, il soldato inglese segretamente omosessuale; Lord Ellesmere, un vecchio nobiluomo alla ricerca di una giovane sposa; e Geneva Dunsany, la giovane ragazza che è obbligata a sposarlo. Ma nessuno di loro è intrigante quanto Willie, il bambino nato dall’unione tra Jamie e Geneva. Non è stato un atto naturale il loro, infatti Geneva chiede a Jamie di prendere la sua virginità in cambio del mantenimento del segreto della sua vera identità. Se Jamie non avesse accettato infatti, lei lo avrebbero rivelato a sua madre, nota per l’odio provato nei confronti dei Giacobiti.

Matthew B. Roberts, produttore esecutivo, ha parlato con EW riguardo le difficoltà nella creazione e produzione dell’ultimo episodio, di quanto è stato semplice trovare l’interprete perfetto per Willie e perché loro hanno dato un tono contemporaneo alla fine dell’emozionante episodio.

ENTERTAINMENT WEEKLY: Prima di parlare della trama dell’episodio, quale edificio avete utilizzato per ricreare Helwater in Scozia?

Matthew B. Roberts: Helwater è chiamato Gosford House. È sulla costa orientale a sud di Edimburgo. Si tratta di una tenuta molto grande con un bellissimo castello, dove abbiamo girato le scene interne. Gosford è stata usata per Helwater, mentre per la tenuta di Ellesmere abbiamo usato Hopetoun House, sempre vicino a Edimburgo.

Ma ci sono altre location da usare in Scozia o le avete finite?

La Scozia ha tenute, castelli e foreste bellissime e anche piane. Tutte queste cose sono perfette per noi. Cerchiamo di rimare il più vicino possibile agli studio. Ma dopo tre stagioni, abbiamo iniziato ad espandere gli orizzonti. Sai, abbiamo girato in quest’area. Abbiamo girato in quell’altra. Ora stiamo andando incontro alla quarta stagione di riprese. Ci stiamo espandendo sempre più. Non deve più sembrare Scozia.

C’erano così tante storie da raccontare in questo episodio. Incontriamo Geneva…e poi le diciamo addio subito! Così come Lord Ellesmere. Quanto è stato difficile da realizzare?

Questa è solitamente la parte più difficile da realizzare per ogni episodio. Dobbiamo toccare questi punti. Ci sono così tante persone che hanno letto i libri e hanno dei momenti che sono speciali per loro. Ci sono moltissimi fans che amano i momenti più piccoli ed intimi dei libri e purtroppo noi non possiamo inserirli tutti nello show. Anche solo nella sala degli autori, avevamo cinque momenti preferiti diversi e abbiamo dovuto sceglierne uno solo da inserire nella serie. Quindi, non sono solo i fans a dover prendere queste decisioni, ma anche noi autori. Questa solitamente è la sfida più difficile da affrontare.

È stato difficile trovare l’undicenne Clark Butler, che ha interpretato Willie?

Per nostra sorpresa non lo è stato per nulla. Lui è saltato fuori dal nulla durante un casting. Ed il mondo in cui facciamo i casting ora è diverso da quello passato, anche solo in confronto a cinque anni fa. Prima, tutti dovevano venire da noi e leggere la sceneggiatura. Ora gran parte del processo è fatto online. Quindi il direttore del casting raggruppa insieme tutti i video e ce li spedisce. Noi vediamo le audizioni anche sui nostri iPhone se vogliamo. E ad un certo punto spunta quella di Clark e ci siamo ritrovati tutti d’accordo. E questo non succede mai.

Stavate cercando qualcuno che fosse una goccia d’acqua con Jamie?

No. Abbiamo scelto la persona migliore per il ruolo. Il migliore attore. Questa è la verità con quasi tutte le persone che abbiamo scelto. Sam non è esattamente come viene descritto Jamie nei libri e Claire non è descritta come Caitriona. Ma ora loro due sono adorati da tutti. Ormai Jamie e Claire sono Sam e Caitriona. Credo che questo sia dovuto al loro talento come attori e di come sono riusciti a portare in vita questi personaggi. Questo è il modo con cui scegliamo i nostri attori.

“A Hard Rain’s A-Gonna Fall” è stata una scelta bellissima per il montaggio finale dell’episodio.

È una canzone di Bob Dylan. Stavamo pensando di usare proprio la versione originale, ma poi lui ha vinto il premio Nobel e quindi ci siamo convinti che non saremmo mai riusciti ad ottenerlo. E poi abbiamo sentito la cover di questa band e ce ne siamo innamorati. Era perfetta per noi e per quel momento, dove Jamie e Claire erano separati. Molto raramente utilizziamo canzoni contemporanee. Nel processo di produzione, stavamo cercando di capire quale fosse il momento perfetto per farla iniziare perché non volevamo fare troppi montaggi. Ma questo ha funzionato benissimo da subito.

Sicuramente avete fatto un lavoro diverso per Jamie e Geneva, avete incrementato il sesso con loro.

Tra Jamie e Geneva era sesso. Assolutamente e puramente sesso. È sicuramente clinico per Jamie. Ma c’è la mancanza di intimità tra di loro. Lui lo sta facendo solamente perché lei lo ha ricattato. Mentre incrementiamo l’intimità tra Jamie e Claire. Così quando la coppia si ritroverà, noi tenderemo a mostrare i momenti più intimi ed i piccoli dettagli. La mancanza di intimità tra Claire e Frank ci ha aiutato a dare maggior rilievo all’intimità che ci sarà tra Claire e Jamie quando si rivedranno.

Outlander va in onda tutte le domeniche su Starz.

 

Fonte

 




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

FeFraise
Fraise, o meglio Federica, ragazza milanese di 25 anni, ha sempre amato sin da piccola tutto ciò che riguarda libri, telefilm, film, musica e viaggi. Grazie ai suoi genitori che l'hanno fatta viaggiare dall'età di 6 anni, ha sviluppato un amore incondizionato per Inghilterra e Scozia, tanto che da 7 mesi si è trasferita ad Edimburgo (che ama alla follia), insieme a quel santo del suo ragazzo. Si santo, perchè non fa altro che cercare di coinvolgerlo in tutto quello che fa e vorrebbe fare (per non parlare delle serie tv che vuole che lui veda insieme a lei!)! Il suo amore per i telefilm è nato vedendo ER e Beverly Hills, per passare poi a Friends, Dawson's Creek, Buffy, Angel e chi più ne ha, più ne metta!! Attualmente è fissata (si FISSATA) con Game of Throns,The Walking Dead, Vikings, Supernatural, Sherlock, Arrow, Revenge e tante altre! Non riesce a smettere di guardare telefilm, sono una vera ossessione! E non riesce neanche a smettere di cercare qualsiasi news telefilmica qua e là per cercare di sognare cosa potrebbe succedere! E ad ogni nuova stagione telefilmica, riesce anche a fare una lunga lista di nuovi pilot da non perdere! Passerebbe giornate intere a leggere ed ascoltare musica. Altra sua grandissima passione sono i Beatles (soprattutto Sir Paul McCartney) e i Mumford and Sons. Amante degli animali, è una convintissima vegetariana da ben 6 anni e no, se ve lo state chiedendo, non tornerebbe mai indietro e non le manca nulla! Ha viaggiato tantissimo, e continuerà a farlo, ma sente che nonostante la nostalgia della sua famiglia e dei suoi amici, abbia finalmente trovato la sua casa qui, a Edimburgo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.