Outlander | Ecco perché Claire non ha attraversato le pietre

Attenzione: L’articolo contiene SPOILER dell’episodio di domenica di Outlander, intitolato “Freedom and whisky”. Continuate a leggere a vostro rischio e pericolo!

Claire è finalmente tornata nella Scozia del 18esimo secolo!

Tuttavia, nell’episodio 5 di Outlander, lei non è tornata da Jamie attraversando Craigh na Dun, l’antico cerchio di pietre che le serve come portale per tornare indietro nel tempo. Abbiamo chiesto a Matthew D. Roberts, produttore esecutivo dello show, di rispondere ad alcune scottanti domande riguardanti l’episodio 5, a partire dal motivo per cui non abbiamo visto Claire andare indietro nel tempo attraverso le pietre.

ENTERTAINMENT WEEKLY: Perché non avete mostrato il ritorno di Claire a Craigh na Dun?

MATTHEW D. ROBERTS: Sapevamo che volevamo una transizione che la portasse dal ventesimo al diciottesimo secolo. Ma realizzare quella scena voleva dire arrivare alle pietre, scendere dalla collina ed arrivare ad Inverness per poi prendere una carrozza o una barca che la porti ad Edimburgo. Questo è tanto da raccontare. Visto che la cosa fondamentale era arrivare da Jamie, non volevo avere meno tempo per la loro riunione. Quindi abbiamo deciso di utilizzare la scena delle pietre un’altra volta. L’abbiamo vista passare attraverso le pietre già due volte, questa era una reminiscenza di quello che abbiamo fatto nella seconda stagione, quando Claire allunga la sua mano e Jamie l’afferra e, dopo una rotazione, siamo improvvisamente in un porto francese.

Avete chiesto a Diana Gabaldon quali sono le regole per il viaggio? Ad esempio, Christopher Reeve è dovuto tornare nel presente quando ha trovato quel penny nel suo gilet in Somewhere in Time. Non puoi portare le cose del ventesimo secolo indietro nel tempo!

Si, esatto. E alla fine di Terminator, loro devono spogliarsi per attraversare il portale. Quindi si, credo che le regole siano diverse di caso in caso. La nostra regola principale è che se puoi portare qualcosa indietro nel tempo nel libro, allora lo puoi fare anche nello show. Sono felice che non stiamo usando le regole di Terminator perché avremmo dovuto trovare dei vestiti diversi ogni volta che arrivano in un’altra epoca.

Chi ha preso la decisione di usare il tema musicale di Batman mentre Claire stava cucendo il suo abito?

Ronald D. Moore ha voluto usare il tema di Batman. Questa è una reminiscenza di quello che abbiamo fatto nella prima stagione con Claire che pensa alla sua musica jazz. Abbiamo anche usato “Boogie Woogie Bugle Boy”.

Nei libri di Diana Gabaldon, Roger è un fan di Dark Shadows?

No. Questo è uno dei motivi per cui abbiamo usato il tema di Batman. Abbiamo reso Roger un amante della tv. Questo è qualcosa che abbiamo inserito in seguito a quello che sarebbe diventato l’episodio natalizio. Originariamente non avrebbe dovuto esserlo. Ma visto che abbiamo incluso l’orbita lunare, che è successa il 21 dicembre, abbiamo deciso di farlo diventare un episodio natalizio. Quindi, sono andato dal progettista della produzione, Jon Gary Steel, dicendo, “Puoi trasformarlo in Natale?” Perché questo voleva dire che ogni scena sarebbe dovuta diventare natalizia. E lui ha risposto, “Si, ci piacerebbe molto farlo.” Quindi hanno iniziato a decorare il set. È stato – letteralmente – Natale per loro. Hanno decorato l’ospedale, le strade. Hanno fatto tutto.

Parliamo di come si conclude l’episodio, quando Claire vede Jamie. È sicuramente un momento alla to be continued…!

Non si tratta solo della storia di Claire. È la storia di Jamie e Claire. Volevamo mostrare entrambe le loro prospettive. Nei libri scopri tutto attraverso gli occhi di Claire. Quello che volevo fare quando ho scritto il sesto episodio era di mostrare il punto di vista di Jamie in quel momento. Volevo raddoppiare quel momento per i fans. Loro lo aspettano da così tanto tempo. Quindi, piuttosto che farglielo vedere una volta sola, abbiamo dato loro qualcosa che non si aspettano. Quindi quello che abbiamo visto alla fine dell’episodio 5, quando Claire lo vede nella tipografia, è tutto incentrato sui sentimenti di lei. Poi quando l’episodio 6 inizierà, sarà il turno di Jamie. Vedremo tutto attraverso gli occhi di Jamie. Abbiamo pensato che sarebbe stato ancora più speciale. È stata una bella cosa per me poter dire, “Va bene, cosa stava provando Jamie in quel momento? Cosa stava facendo?”. Un po’ di tempo fa, quando stavo scrivendo la sceneggiatura, ne ho twittato una foto, commentando ‘Interno della tipografia, Jamie entra.’ Ed i fans sono scoppiati, commentando. ‘La stai cambiando! La sta rovinando! La rovinerai!’ Ma sapevo cosa stavo facendo. Ho giocato un po’ con loro, perché sapevo cosa gli avrei dato alla fine. Spero che piacerà. Ma questo era il piano sin dall’inizio.

Outlander ritorna domenica 22 ottobre su Starz con un episodio di ben 75 minuti.

 

Fonte

 

 




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

FeFraise
Fraise, o meglio Federica, ragazza milanese di 25 anni, ha sempre amato sin da piccola tutto ciò che riguarda libri, telefilm, film, musica e viaggi. Grazie ai suoi genitori che l'hanno fatta viaggiare dall'età di 6 anni, ha sviluppato un amore incondizionato per Inghilterra e Scozia, tanto che da 7 mesi si è trasferita ad Edimburgo (che ama alla follia), insieme a quel santo del suo ragazzo. Si santo, perchè non fa altro che cercare di coinvolgerlo in tutto quello che fa e vorrebbe fare (per non parlare delle serie tv che vuole che lui veda insieme a lei!)! Il suo amore per i telefilm è nato vedendo ER e Beverly Hills, per passare poi a Friends, Dawson's Creek, Buffy, Angel e chi più ne ha, più ne metta!! Attualmente è fissata (si FISSATA) con Game of Throns,The Walking Dead, Vikings, Supernatural, Sherlock, Arrow, Revenge e tante altre! Non riesce a smettere di guardare telefilm, sono una vera ossessione! E non riesce neanche a smettere di cercare qualsiasi news telefilmica qua e là per cercare di sognare cosa potrebbe succedere! E ad ogni nuova stagione telefilmica, riesce anche a fare una lunga lista di nuovi pilot da non perdere! Passerebbe giornate intere a leggere ed ascoltare musica. Altra sua grandissima passione sono i Beatles (soprattutto Sir Paul McCartney) e i Mumford and Sons. Amante degli animali, è una convintissima vegetariana da ben 6 anni e no, se ve lo state chiedendo, non tornerebbe mai indietro e non le manca nulla! Ha viaggiato tantissimo, e continuerà a farlo, ma sente che nonostante la nostalgia della sua famiglia e dei suoi amici, abbia finalmente trovato la sua casa qui, a Edimburgo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.