Image default
Once Upon A Time Recensioni

Once Upon A Time | Recensione 5×17 – Her Handsome Hero

Oncers! Ben ritrovati!
tumblr_nlzzcpuUye1s9362xo1_500Puntata senza infamia e senza lode, questa settimana, noiosa e da sbadiglio immediato. La prima puntata, dopo un sacco di tempo, che mi ha trovata a dover mandare indietro alcuni pezzi, perché mentre passavano guardavo il telefono.
E mi dispiace, mi dispiace un sacco.
Mi dispiace soprattutto per Belle, perché trovo incredibile che gli autori non sappiano [e non siano MAI riusciti] a sfruttare il potenziale ENORME di questo personaggio.
Lo abbiamo detto tante volte: Regina ha avuto un’evoluzione SPETTACOLARE, e con lei Emma, Snow, Killian, Henry…. Belle no. Belle che nella fiaba è un personaggio buono, compassionevole e che aiuta a vedere oltre l’egoismo e l’egocentrismo, Belle che nel lungometraggio animato della Disney è esempio di coraggio ed intelligenza, e di quanto la cultura possa cambiare la vita alle persone, qui si rivela sempre essere una sempliciotta che cambia idea più volte di quanto cambi le mutande, e che ricade sempre nei soliti errori triti e ritriti che la rovinano immancabilmente.
E’ l’esempio più lampante e memorabile di storia d’amore che ti rovina la vita, in una scala da True Love a Harley Quinn col Joker.
E’ di un piattume pazzesco.
Emily ci si sforza anche: la sua recitazione in questo episodio non sarà ai livelli di Lana o di Jennifer, ma è decisamente tornata più o meno ai vecchi fasti. E’ espressiva e risulta convincente.. ma non è abbastanza.
Quando un episodio è scritto coi piedi, gli attori possono fare poco.

Ed ecco che ci troviamo [e ci ritroveremo probabilmente la prossima settimana] davanti all’ennesimo episodio filler del quale avremmo fatto volentieri a meno, messo lì tanto per riempire un po’ il tempo.
Non è una conclusione, non è un venire a patti con i problemi del passato.
E’ solo noioso e basta.

Quando, nella storyline di una puntata, risultano più interessanti ed avvincenti le comparse e le motivazioni del villain e dei comprimari, c’è un problema.
Ed è la stessa identica cosa capitata nella season 4 con l’episodio su Anna e Belle, e sul viaggio di quest’ultima ad Arendelle per cercare risposte in merito alla morte della madre.
Ancora una volta, Belle fraintende il significato della lezione, e questo la porta a compiere le azioni sbagliate per le motivazioni giuste.
Chiariamoci: qui siamo davanti ad un dilemma EPOCALE nel fantasy. E’ la linea di confine che separa, nel grande fantasy epico di Tolkien ispirato direttamente alle saghe e alle leggende norrene, greche e latine, le prime tre ere del mondo di Arda [che terminano con la distruzione dell’Anello, per intenderci] dalla Quarta Era e dalle successive. Il Bene e il Male passano dall’essere nettamente differenti ad avere limiti e confini offuscati e che spesso si intersecano.
Come a dire che al tempo degli eroi, degli dei e delle leggende che diventano miti classici, le cose erano tutte più semplici. Il Bene e il Male erano due cose nette, distinte e separate, e non una serie di complicate scelte fatte in base alla moralità, al punto di vista o alla necessità del momento.
Il MALE stesso non era un punto di vista, ma una cosa tangibile e concreta, un baratro nel quale non si doveva cadere, un nemico da sconfiggere.
Purtroppo, le cose non sono così semplici nella vita reale.

Ci sono scelte da fare che non riguardano il male o il bene, ma la semplice e comune morale, e da quelle non ci si può esimere ed è sbagliato tentare di aggirarle. E, in questo, Belle ha perfettamente ragione nel rimproverare Rumple e nell’impedirgli di “prendere una scorciatoia” e occuparsi di Gaston alla sua maniera, perché nessun eroe lascerebbe un altro individuo a sporcarsi le mani in sua vece fingendo di rimanere intoccato dalla vicenda, e lasciando che l’altro compia un’azione sbagliata per rimediare ad un intoppo sulla propriatumblr_o5gykjdVon1tyve2io6_r1_250 strada.
Ma, al contempo, intestardirsi sull’utilizzo di un solo metodo per risolvere il problema è pura utopia, e Rumple lo ha capito benissimo. Trasformare l’Oscurità in Luce è cambiare la natura stessa dell’Oscurità, e non è certo redimersi. Tentare di usare l’Oscurità per fare del bene, invece, è un passo sulla via dell’eroismo, ed è esattamente ciò che Emma e Killian hanno già portato a termine nella prima parte di stagione, e questo Rumple lo capisce benissimo perché ha chiaro, molto più della moglie, il quadro generale della situazione, e cosa esattamente sia la natura del potere Oscuro del Dark One.
Per di più, Belle risulta essere [ancora una volta, aggiungerei] una saccente e fastidiosa “so tutto”… e no, non parliamo di Hermione Granger e dell’insulto che le rivolge Piton, parliamo proprio di quel genere di hipster culturalmente spocchioso che si erge a giudice assoluto delle azioni e motivazioni degli altri, e poi pretende che le suddette azioni siano flessibili in base alle proprie necessità.
“Niente magia oscura!” … “Aspetta però, puoi aprirmi questo armadietto che vedo cosa c’è dentro?”
Sì, lo so, molti obietteranno che l’esempio di Rumple è troppo estremo e non si applica certo ad un possibile omicidio.
E’ vero.
Ma è l’atteggiamento di Belle ad essere sbagliato in questo caso, e l’esempio estremo è l’unico modo di farglielo capire.

[No, non ho bevuto. No, un replicante non mi ha sostituita. No, non ho assunto droghe e no, non ho fatto un patto con Mr. Gold per ottenere ricchezze in cambio di una recensione positiva su di lui. Semplicemente, quando ha ragione gli si deve dare ragione. Eh.]

tumblr_o5mpo8v2Ui1rt41q9o1_540

Esattamente come quando ha tirato fuori dalla gonnellina l’infelice battuta “Eh ma Rumple era il Dark One e non volevate salvarlo, e adesso tutti vogliono aiutare Emma anziché ucciderla!”, la nostra eroina Bookworm pare avere le idee un po’ confuse per tutto l’episodio su cosa sia giusto e cosa sia sbagliato, piegando le leggi della moralità a suo favore, e questo la fa apparire bipolare e banderuola, per quanto il suo intento di rimanere dalla parte degli eroi sia encomiabile.
Il vero problema, a mio parere, è che lo fa nel modo sbagliato.
E stringe un patto con Ade che la mette davanti ad un enigma impossibile da risolvere.
Se Belle avesse lasciato Gaston e Rumple a scannarsi, la speranza sarebbe comunque morta, perché la sua anima no ne sarebbe rimasta indenne [l’omertà non è MAI una scelta saggia]. Agendo e buttando a mare Gaston di persona, invece, ha macchiato la propria anima esattamente come Snow ha fatto rapendo l’uovo di Malefica e uccidendo Cora.
Si spera quindi che, da qui, possa iniziare per Belle un cammino di redenzione defintivo, dato che la necessità di salvare il marito ha scelto per lei. Un cammino di redenzione [o anche un cammino di caduta definitiva, per quel che mi riguarda andrebbe benissimo ugualmente] che speriamo sia fatto di SCELTE, e che decida una volta per tutte se renderla il personaggio meravigliosamente buono che potrebbe essere o se fare di lei la moglie perfetta per Rumple.

Di mezzo, comunque, ci va il povero Gaston. Sarebbe meglio scrivere il “povero” Gaston, visto che il comodissimo specchio di Belle, evidentemente perduto altrimenti sarebbe stato più che comodo in un sacco di occasioni, rivela che Gaston così buono non è.
tumblr_o5gykjdVon1tyve2io1_r1_250Il problema è che il tutto non combacia con quello che vediamo.
Prima ti mostri simpatico e carino, la accompagni a fare una passeggiata, ammiri persino la sua intelligenza e la sua perseveranza, e poi torturi un povero orco fuggiasco, scatenando una guerra.
E poi vai a riprenderti Belle da Rumplestilskin e muori trasformato in rosa, accusandola poi di essere crepato come un deficiente [perché NON VAI dal Dark One con una spadina, senza protezioni contro la sua magia, e pretendi pure di sopravvivere] perché volevi emulare il prototipo dell’eroe perfetto per lei.
Dai…
NON REGGE.
Soffre di personalità multipla? E’ il gemello segreto di Belle visto che non sa decidersi?
Insomma…. ci sono dei problemi con questo personaggio. Avrei a questo punto preferito una rappresentazione più fedele del Gaston del lungometraggio animato, con tanto di calzino bucato e stivali infangati. Sarebbe stata più divertente e più leggera, e magari più realistica.

Passando al resto dell’episodio, le parti meno noiose sono state sicuramente quelle che coinvolgono Zelena e Ade e, in minima parte, Regina.
Mi piace questo tentativo di Regina di cercare di aiutare la sorella. Non so come potrebbe finire, data la testardaggine di Zelena nel voler a tutti i costi portare a termine la sua vendetta, ma mi piace. Regina sta dimostrando sempre di più di poter essere un’Eroina al di fuori dei canoni, ciò che avrebbe sempre dovuto essere se la madre non si fosse messa in mezzo. Mi piace anche il fatto che Zelena reagisca alle parole della sorella esattamente come Regina avrebbe reagito se le fosse stato fatto un discorso simile. Mi piace la Zelena incredula che pensa all’amore come una cosa che non può appartenerle, che mostra la sua insicurezza, che fa cadere la facciata da Wicked Witch per lasciare intravedere una piccola parte del dolore che si porta dentro per non essere mai stata amata.
Sta tutto lì il problema: Zelena è stata abbandonata a se stessa, prima da Cora e poi dal padre adottivo, e poi da ognuna delle persone in cui aveva riposto la propria fiducia. Zelena è convinta che nessuno possa amarla, all’opposto della sorella che era convinta di non poter più amare nessuno dopo la morte di Daniel.tumblr_o5m0fjccyL1taf6o9o4_250
Una delle più grandi contrapposizioni tra le due, a parte questa, è il fatto che Regina si sia evidentemente lasciata alle spalle il discorso Cora e gli effeti che la donna ha avuto sulla sua infanzia e adolescenza, a differenza di Zelena. La quale ha comunque avuto meno serie per affrontare i suoi demoni, diciamolo. Se, e dico SE, ci dovesse essere per lei un percorso simile a quello della sorella, visto e considerato quanta cura hanno messo nel caratterizzare il suo personaggio, pretendo che sia almeno altrettanto difficile. In fin dei conti le similitudini tra le due sono infinite, i passi falsi si assomigliano, così come gli obiettivi iniziali e la sfrenata sete di vendetta.
La vera differenza sostanziale, al momento, è che Regina non ha mai avuto le attenzioni del dio dell’Oltretomba per sè. Ed è una cosa pericolosa, questa.
Ade per l’ennesima volta si dichiara innamorato, eppure il “decadimento” e la “rovina” che tanto apprezza nel suo piccolo mondo sotterraneo continuano ad affascinarlo e lui insiste nel vederli permanere. Spezza ed annichilisce la speranza portata dagli eroi con la facilità di chi schiaccia uno scarafaggio sotto la suola delle belle scarpe firmate, rende le gerbere (FINTISSIME) che crescono agli angoli delle strade e nelle crepe dei marciapiedi niente più che cose nere, secche e avvizzite, che gli danno diletto e quasi lo rincuorano.
“E’ una rovina, ma è la nostra rovina”, frase che ha dato il titolo alla scorsa puntata, continua ad aleggiare nell’aria, anche quando Zelena apre il porta vivande e trova il fiore rinsecchito che sembra tanto piacerle.
Questo non è decisamente primaverile, lo ammetto, ma non mi fa ricredere sulla metafora di Zelena come Persefone. Se entrambi fossero liberi dai propri rimpianti, Ade e Zelena potrebbero essere una GRANDE coppia, e spaventosamente simile a quella del mito.

[Spiegone mitologico. Che sembra essere di rito per ogni puntata oramai, ma tant’è: alla fine siamo pur sempre nell’oltretomba dei miti greci.
C’è un’altro mito che viene citato in questo episodio, ed è quello del cacciatore Atteone che, nella versione greca, si sofferma, durante una battuta di caccia, ad ascoltare i rumori della foresta e, per sbaglio, intravede Artemide che si bagna nuda in una sorgente, motivazione per la quale lei lo trasforma in cervo e lo fa sbranare dalla sua stessa muta di cani.
Ok… Gaston non finisce COSI’ male, ma come richiamo è particolarmente poetico: da cacciatore implacabile, pare farsi affascinare fin troppo dalla bellezza del cuore di Belle (sulla ABC non possiamo pretendere scene di nudo con bagni nelle sorgenti, quindi deve essere per forza il cuore) e, per colpa di questa fascinazione improvvisa, si fa prima ammazzare da Rumple, e poi finisce per diventare un’anima perduta per mano della stessa fanciulla di cui si era invaghito.]

tumblr_o5m0fjccyL1taf6o9o3_250Mentre Ade cerca di fregare Belle, Rumple e Gaston, cerca di tenersi le anime dei morti, e nel frattempo di conquistare il cuore della verde strega, Emma è impegnata nel tentativo di salvare la madre e di arrivare al cuore dell’Oltretomba.
Doveva arrivare, prima o poi. Doveva arrivare il momento in cui si sarebbe accennato alla resa dei conti per la nostra protagonista.
Come accaduto per Charming, abbiamo solo un breve prologo di quello che, probabilmente, sarà la chiusura del cerchio per la nostra Salvatrice, ma quanto meno è terribilmente affascinante.
Torniamo quindi alla 5×11, dove Emma combatte contro se stessa e la propria abitudine alla solitudine chiedendo a Henry un aiuto, nel tentativo di farsi perdonare per i fatti accaduti a Camelot. Torniamo a una Emma solitaria, avvezza alla propria forzata indipendenza, quell’Emma che porta sulle spalle il peso del destino di ogni persona a Storybrooke e che desidera portarlo da sola, per non mettere in pericolo le persone che ama. Torniamo a quell’Emma della scorsa stagione che urla in faccia a Killian, in mezzo alla strada, “Tutte le persone che ho amato sono morte, e non voglio perdere anche te!”. La donna che ripone la massima fiducia negli altri, ma tenta ugualmente di proteggerli da tutto e da tutti, sacrificando se stessa nel farlo, perché troppo segnata dalle perdite del suo passato.
Anche qui, ancora una volta, Emma tenta con coraggio di proteggere la madre dal pericolo, finendo per fraintendere la visione [che effettivamente non era proprio chiara chiara subito] inviatale in sogno, nella quale una tempesta scarica nel cimitero dell’Underworld un mostro apparentemente pronto a mangiarsela.
Sul mostro pronto a mangiarsela torniamo dopo.
Prima parliamo di Emma, di Snow, del loro splendido rapporto madre-figlia, del coraggio e della tenacia di Snow White nel mantenere la promessa fatta di riunire la sua famiglia e tornare sana e salva dal suo bambino.
Prima parliamo di come tre delle figure più importanti per Emma siano lì ad incoraggiarla, a fugare le sue paure, a dirle di non mollare.
Mi sono commossa, lo ammetto. Quando Snow dice chiaro e tondo che Emma non ha trascinato nessuno con sè nell’Oltretomba, ma che tutti sono andati di loro spontanea volontà perché “L’amore VALE LA PENA”, e per amore entrambi i suoi genitori hanno rovesciato il mondo e le leggi dello spazio e del tempo, mi sono commossa.tumblr_o5iyqayNev1r8ssu2o7_250
Per la frase, certo, ma anche perché Emma si dimostra per l’ennesima volta spiazzata dalla forza del legame che unisce la sua famiglia, e dalla forza dell’amore che sua madre, suo padre, suo figlio e Regina provano per lei.
Dall’amore di Killian no, quello non la spiazza. Sa cosa Killian ha sacrificato e sacrificherebbe per lei.
Il fatto è che Emma continua a non vedere la sua famiglia [tutti tranne Killian] come suoi pari. Loro sono da proteggere, da salvare, da tenere al sicuro. Loro sono da aiutare, e quando cercano di aiutare lei la cosa la lascia ancora oggi sorpresa.
Solo Killian, per lei, è quasi sempre suo pari. Quasi. Il fatto che non sia disposta a perderlo non sminuisce questo ruolo, badate bene: il rapporto di Emma e Killian è iniziato alla pari, già sulla pianta di fagioli, ed è continuato sulla stessa lunghezza d’onda perché ogni volta che l’iperprotettività di Emma si metteva in mezzo, Killian stesso le faceva presente di essere un sopravvissuto. Ed è il primo ad implorarla di lasciarlo andare quando il prezzo della sua vita sarebbe il cuore di Emma condannato all’Oscurità.
Il rapporto con la sua famiglia, invece, non è iniziato così. Il rapporto con la sua famiglia è iniziato con lei obbligata a salvare tutti dalla maledizione di Regina.
E, in merito a Regina, è forse l’unico altro individuo che Emma considera, al pari di Killian, al suo stesso livello, proprio perché inizialmente era il nemico da sconfiggere.

tumblr_o5iyqayNev1r8ssu2o5_250 tumblr_o5iyqayNev1r8ssu2o6_250

[Piccola parentesi di adorabilità: Killian e Regina che si stuzzicano a vicenda per tutto il tempo sono bellissimi! Le due spalle della protagonista che continuano a infastidirsi a vicenda, oramai più per scherzo che per altro, creano in pochissime battute quel senso di cameratismo che io adoro nei gruppi che collaborano per il bene comune. Hanno il potenziale per creare uno splendido rapporto di amicizia!]

Con questa cosa, prima o poi, Emma dovrà fare i conti.
Questo è stato solo l’anticipo di un conto che dovrà necessariamente essere saldato prima della fine della stagione e dell’uscita dal mondo dei morti, perché è chiaramente il conto in sospeso che la tiene legata al passato.

ANGOLO DELLE SPECULAZIONI

tumblr_o5lauoX2021tihdizo2_500L’arrivo di Ruby è decisamente una sorpresa. E porterà immancabilmente ad un’altra puntata filler che ci saremmo volentieri risparmiati.
Mi sembra che oramai le porte dell’Oltretomba si stiano aprendo un po’ troppo spesso, e questo fa perdere di credibilità alla situazione in corso. Qui la gente va e viene come nella hall di un albergo… possiamo smetterla, per favore? Fosse stato così facile arrivare nel Limbo, sicuramente Killian non avrebbe dovuto fare tutto quel traffico per accaparrarsi il sangue di Rumple, o no?

Parola della settimana: non pervenuta. Davvero. Non sono riuscita a trovarla.

Arrivederci a domenica prossima!

Ricordatevi di passare in queste meravigliose pagine per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi e news sui nostri personaggi preferiti!

Once Upon A Time – First Italian Fan Page

• Ginnifer Goodwin Italia •

You’re not a villain, you’re my mom ღ

Lana Maria Parrilla

Amy Manson Lovers

Captain Swan – We Make Quite The Team

Oh Captain, My Captain. ϟ

Related posts

The Walking Dead | Recensione 1×02 – Guts

Clizia Germinario

How To Get Away With Murder| Recensione 1×02 – It’s all her fault

Criss

The Vampire Diaries | Recensione 7×20 – Kill ‘Em All

Al

3 comments

LaChicca 15 Aprile 2016 at 15:50

Una puntata talmente noiosa da aver scalzato dall’Olimpo del pessimismo e fastidio la famosa puntata con Megara, Ruby e Mulan. Le cose che non avevo capito sono ora più chiare con la tua recensione, molto più divertente della puntata in sé. Quindi GRAZIE. Belle la trovo stupida a volte (leviamo pure “a volte”) e ingenua, capace di ricadere nei propri errori con la facilità con cui io cedo al richiamo della nutella. Ma si può? E siamo finite in un universo alternativo in cui entrambe diamo ragione a Rumple. E abbiamo come vicino di casa Jared Leto (sono andata fuori tema, perdonami 😀 )
Per fortuna che ci sono state le scene tra Emma e Snow, Zelena ed Ade, Regina e Killian (esilaranti, ne voglio di più!). Sennò davvero avrei stoppato la visione. Io non ce la posso fare, lo sai come reagisco alle cose che mi danno noia.
Ti prego non smettere di aggiungere mai i richiami mitologici perchè a me piacciono una cifra ^^
Complimenti come sempre per la recensione, nonostante la puntata noiosa e la fatica nel trovare idee per scriverla hai fatto un lavoro favoloso. Alla prossima settimana, sperando non ci cali la palpebra di nuovo. Per favore, autori. Un bacio!

Reply
Manuela 16 Aprile 2016 at 09:30

A me la puntata è piaciuta,lo trovata molto carina più di altre puntate super noiose,adesso gli autori stanno perdendo tempo con queste puntate filler perché mancano ancore 6 puntate alla fine,devo dire che la trama di questa 5b non è un granché,inoltre trovo che stiano dando troppo spazio a Zelina,quasi tutte le puntate sono incentrate su di lei.Ora bisogna aspettare le prossime puntate e vedere come termina questa parte su Ade,anche se per me è stata una delusione,addio ai bei ricordi della 1 stagione.

Reply
Federicuccia 17 Aprile 2016 at 17:46

la puntata che appena finisci di vederla ti domandi “quindi?”

questa se non sbaglio poi è la seconda puntata della stagione che dedicano ai Rumbelle, dopo la 5×06, direi anche basta! 😀

Tanti baci!!!!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv