Image default
Once Upon A Time Recensioni

Once Upon A Time | Recensione 4×13 – Darkness On The Edge Of Town

Citando il mio personaggio preferito di The100:
WE’RE BAAAAACK BITCHEEEEEEES!!!!

ght9hrf1jdcyjqjgjayj

Dopo tre mesi di pausa, interminabile e decisamente deprimente, eccoci tornati in pista, rombanti come il motore della macchina di Cruella!
(una gran figata di macchina, aggiungo!)
Sarà una recensione un po’ diversa dal solito la mia.
Per una vota (e credo solo per questa) cercherò di seguire passo passo l’episodio ed i suoi sviluppi, se non altro perché con una puntata introduttiva di questo genere è un po’ presto per cercare di capire i personaggi.
sì, anche quelli principali, evidentemente lasciati dagli autori un po’ in secondo piano per far spazio alla presentazione delle nuove villain.

Se devo dare un giudizio generale:
Per uno hiatus così lungo e dalle parole delle anticipazioni e delle interviste, mi aspettavo MOLTO di più da una puntata che, a tutti gli effetti, si può considerare al pari di una season premiere come importanza. Oramai le serie hanno preso questo andazzo di dividersi in due tronconi pre e post inverno, concludendo ed aprendo storyline come se si parlasse davvero di sue brevi stagioni separate, e così facendo le aspettative crescono immancabilmente.
E invece…
1. Gli effetti speciali lasciano molto a desiderare. Ovvero: più del solito. Il Chernabog è quasi bidimensionale, i tentacoli di Ursula li disegnavo meglio io, le lucine sparate da Malefica sono al limite del ridicolo e paurosamente simili alla magia delle Barbie.
2. Non mi ha convinta per nulla la facilità con cui sono state salvate le suore. Lo so che teoricamente sono passate sei settimane e che Belle ha avuto molte difficoltà a tradurre quel rituale… ma davvero bastava agitare il pugnale sopra la scatolina – secchio? Mi sarei aspettata come minimo un sacrificio, o una congiunzione astrale… voglio dire… è uno degli oggetti più potenti al mondo, perché non fare qualcosa di più impegnativo?
3. Chernabog poteva essere sfruttato meglio. E’ un demone potentissimo! Perché non renderlo “qualcosa di più”? Perché non tenerselo da parte per un ruolo più impegnativo di quello della bestiaccia azzeccata al maggiolino di Emma, che viene catapultata fuori dal confine cittadino e si smaterializza? Tanto più che, così facendo, si crea un precedente per nulla comodo: ogni bestia spaventosa che si dovesse materializzare in futuro, basterà spedirla fuori dal confine per annientarla. Mi aspettavo che una figura come quella del “Demone di Fantasia”, che si sveglia di notte ed evoca schiere di nonmorti e spettri e li fa danzare per suo puro piacere, venisse utilizzata un pochino meglio ed approfondita, o che si tenesse in considerazione il fatto che con il sorgere del sole torna di pietra…
4. Ahimè, ho trovato anche la recitazione un po’ più rilassata. Specialmente per quanto riguarda Robert e Kristin. [Per chi seguiva True blood: Malefica non vi è sembrata una copia fantasy di Pam, con le sue battutine e le minacce? A me un po’ sì…] E ammetto senza remore che non mi ha convinta PER NULLA l’interpretazione di Ursula. Non conosco l’attrice, ma me ne avevano parlato molto bene e l’aspetto sembrava azzeccato [A parte il costume improponibile… è osceno.], e invece l’ho trovata forzata. Si muove come un tronco di legno, ha i modi di fare di una Queen del Ghetto e risulta, nel complesso, poco convincente.
Ma per il momento è presto, per giudicare. Le do il beneficio del dubbio. Anche perché, paragonati a Victoria Smurfit / Cruella, sono tutti da scuola di recitazione.

Parliamo di una cosa BELLA.
Gli autori non potevano fare scelta più azzeccata.
Victoria ha letteralmente SFONDATO lo schermo, ha reso il personaggio vivo e reale, ha schiacciato TUTTI i nuovi arrivi e anche una buona parte di quelli vecchi.tumblr_nknhszbV1w1qjemobo3_r1_250
Già mi piaceva in Dracula [donna fortunata che si è rotolata in un letto con Jonathan Meyers… oltre che brava è pure sculata!], adesso le farei una statua.
Regge tranquillamente il confronto con la più famosa e titolata Glenn Close del film, dando a Cruella un tocco di sensualità che, ovviamente, nel lungometraggio animato mancava totalmente.
Questa Cruella è classy, abituata al lusso e alla bella vita, vistosa ed elegante, pur senza perdere il temperamento collerico che la contraddistingue. Questa Cruella è glam, è sexy, è una diva abituata a farsi vedere.
Insomma: Cruella E’ PIACIUTA TANTO, a tutti. Finora non ho letto un solo commento negativo su di lei.

Questo per dire: non è stato un episodio da buttare. Mi immaginavo qualcosa di un pelino più sensazionale, e invece è stato un altro normale episodio di questa stagione, diviso nettamente tra alti e bassi. Molto alti e molto bassi, purtroppo.

Torniamo all’episodio.
Mentre per noi sono passati tre mesi d’inferno, conditi da qualche misero spoiler [come sempre fuorviante] e da qualche sporadica foto dal set, nella nostra Storybooke sono passate solo 6 settimane.

CARINISSIMO, lo ammetto, l’opening dell’episodio, che ci mostra la normalità di questo mese e mezzo senza crisi sovrannaturali e senza battaglie.tumblr_nknsurtqUW1r5cmzuo5_250
Storybrooke è tornata in asse. L’orologio si muove, il tempo scorre, ma la quotidianità si ripete, dolcemente, ogni mattina. E così anche i nostri protagonisti hanno instaurato una routine, mentre riprendono a fare ciò che sanno fare meglio: Regina torna sindaco [e fa quello che avremmo voluto fare tutti dalla 4×03, ovvero DARE FUOCO A QUELL’ORRIBILE QUADRO CON GLI UCCELLINI], Mary Margaret torna maestra, Belle torna in biblioteca ed Emma torna sceriffo [Henry oramai sarebbe pronto per l’università, ma tutti continuano a farlo andare alle elementari….], con la dolcissima variante di un fidanzato premuroso che le porta il caffè e l’accompagna per un tratto di strada abbracciandola teneramente.

Ho quasi reso sordo mio marito a forza di urletti isterici durante quella scena.

Diciamocelo: c’era bisogno di un po’ di normalità a Storybrooke. Non che possa durare in eterno, ma se la sono ben guadagnata.

Per quanto io sia rimasta sorpresa dal vedere Killian entrare in biblioteca e non seguire tumblr_nklwopatIF1qfont0o3_250invece Emma all’ufficio dello sceriffo, ho MOLTO apprezzato [lo so che è strano, detto da me] la nuova intesa che si sta creando tra Belle e Hook.
Entrambi si sentono usati e raggirati da Rumple, entrambi evidentemente hanno “confessato” le loro colpe [sebbene di vere e proprie colpe, per Belle, non si possa parlare. Ha solo colpa di essere una cretina decerebrata…], entrambi sono stati più che perdonati dalla città. Ciononostante, entrambi si adoperano per rimediare ai torti fatti, come se effettivamente la scelta di essere stati ingenui fosse una condanna da scontare, e questo sviluppa un legame tra loro di amicizia e mutua comprensione che ho trovato azzeccato. Chi meglio di loro capisce cosa vuol dire aver sofferto per mano di Rumplestilskin? Chi meglio di loro può agire da confidente per l’altra parte?
Un po’ troppo ovvio, devo dire, l’espediente di Rumple di fingersi professore di Oxford e tradurre il rituale ma, si sa… con sua moglie può permetterselo, dato che non è esattamente una cima.

tumblr_nknn0kXuwe1qdsjzio1_250 tumblr_nknn0kXuwe1qdsjzio2_250

Passiamo al comico siparietto del Dark One che, disperso a New York, è costretto a trovare rifugio a casa di una pescivendola del Bronx, nutrendosi di noodles istantanei e totalmente incapace anche solo di pettinarsi, farsi una doccia o portare il vestito in lavanderia.
Per casa, gira in accappatoio di ciniglia color vomito e ciabattazze. Mancavano solo la cuffia di plastica in testa e i ferri da calza e pareva la nonna di Titti il canarino, che però è della Warner e non si può citare.
Ci ha messo sei settimane ad arrivare a New York in autobus, ma gli basta trovare un portatile con internet funzionante e risolve i guai del mondo in sei secondi netti… e due e-mail.
Questa, a casa mia, si chiama fortuna.
La scena prosegue tra flashback puramente esplicativi e contemporanee lamentele di Ursula per quanto le costa avere un ospite a casa, fino al momento di recuperare Cruella, la cui entrata in scena è di tutto rispetto.
Molto carino, devo ammetterlo, è il pit-stop al McDrive [sì, lo so che non è un McDrive, ma quello è il senso] in cui i tre villain discutono della conquista del mondo ordinando un menù da portar via. Mi ha ricordato un po’ quei terzetti di cattivi dei cartoni anno ’80, con la tettona che sta sempre seduta sui sedili posteriori e i due aiutanti, uno magro e alto e uno basso e ciccio, che la sopportano e fanno di tutto per lei.
E visto che, in questo caso, uno dei tre è una seppia, il paragone con Muteking viene da sé.

I_predatori_del_tempo                                                            “Time Bokan”, 1980

Nel frattempo a Storybrooke, Emma decide di prendersi cura di Regina.
Lasciatemi parlare bene di questi momenti, perché sono stati in assoluto I MIGLIORI della puntata.
Ho A D O R A T O il rapporto SaviourQueen!
Vedere Emma che, con la massima disinvoltura, cerca di prendersi cura della donna che fino all’anno prima avrebbe voluto ammazzarla con un tortino avvelenato è, in assoluto, la cosa che più ci fa capire che OUAT sta cambiando registro.
C’è qualcosa di indefinibile tra loro due, che non è attrazione e non è sesso (per carità, specifichiamolo), ma una sorta di complementarietà, che risulta visivamente fantastica. Emma arriva nell’ufficio bianco e nero di Regina come un turbine di colore, prendendosi cura di lei in un momento in cui chiaramente Regina non ha voglia di farlo, decisa a non permetterle di mollare.
Quasi a voler marcare ulteriormente la differenza tra le due, Jennifer fa muovere Emma in maniera molto mascolina, mentre Lana evidenzia la finezza di Regina con la battuta migliore del secolo:
B-t4Ks1WkAEEzKO.jpg large

“I’m a Queen, and a bit more refined.”

Eccerto che sei “refined”, lo sappiamo.
E anche col cuore spezzato.

Ho una domanda per voi. Anzi due.
A meno che le istruzioni per quel cavolo di rituale non comprendessero solo come sventolare il pugnale del Dark One, come fa Regina a non accorgersi del fatto che l’incantesimo libererebbe Chernabog?
E ancora…
Ho capito che erano tutti contentissimi per le suorine liberate e preoccupati della loro incolumità, ma da qui a NON VEDERE un mostro di SEI METRI che prende il volo di fianco a loro, ce ne vuole!
Questo occupa tutta la dannata torre dell’orologio della città. Anche ammesso che l’ombra da cui è uscito si sia materializzata a una decina di metri, avrebbero dovuto quantomeno sentire lo spostamento d’aria!

Tralasciamo l’evidentissimo plot hole e prendiamolo per quel che è: una mostruosa incongruenza.

Tornano in scena Tremotino e le allegre comari di Windsor, impegnati nel recupero della Dark Curse.
Allora non l’ha creata lui ex novo!
Questo è uno sviluppo interessante.
Finora eravamo convinti che fosse stato Rumple a creare la Maledizione, ma x1pr2IpZu7plevidentemente non è così.
Vogliamo fare un’ipotesi? Visto che il Chernabog si nutre del cuore con il maggior potenziale per il male, e per lanciare la maledizione l’incantatore deve compiere un’azione assolutamente malvagia come sacrificare ciò che più ama, direi che il mostro è stato messo a protezione della pergamena dallo Stregone.
Per evitare che un cuore potenzialmente malvagio se ne impadronisse.
Fila? Direi di sì.
C’è da chiedersi perché lo Stregone fosse in possesso di tanti oggetti di magia oscura e perché li abbia protetti tutti contro i malvagi, a questo punto.
Secondo me, di cognome fa Winchester.

Ora… ditemi, vi prego, che anche voi avete notato la faccia sconvolta della Fata Turchina quando Regina le presenta il libro bianco.
Mi sarò riguardata questa parte almeno una decina di volte per cercare di capire se l’aria spaventata di Blue al solo nominare lo Stregone fosse autentica o se me la fossi sognata io.
Non è un segreto che non l’ho mai sopportata, ma a parte l’antipatia che mi provoca… ogni reazione della capo-suora in questo episodio è sospetta, a parte l’evidente snobbismo nei confronti di Regina, che incassa lo sguardo schifato con molta nonchalance.
Si spaventa a sentire il nome dello Stregone.
Sa che lo Stregone e l’Autore sono due persone differenti e sembra decisamente convinta che persino la loro indole sia diversissima.
Nonostante sembri sapere un mucchio di cose, non sa però CHI è l’Autore o che faccia abbia.
Però è a conoscenza del fatto che abbia lasciato un indizio per trovarlo in “una delle sue opere”.
Grazie al C…. l’unica opera che non sia fatta di pagine bianche è il libro di Henry… *facepalm*
I casi son due: o Blue sa molto più di quello che vuol far credere, oppure l’attrice recita veramente di merda.

Sfortunatamente, Chernabog fa la parte del cocklocker ed interrompe a conversazione, regalandoci però una meravigliosa collaborazione SaviourQueen e la dimostrazione che, nonostante i giorni passati nell’ozio, il #TeamEroi non si è seduto sugli allori ed è sempre pronto ad affrontare una nuova crisi.tumblr_nknot5YOkI1swk3xho2_500tumblr_nknot5YOkI1swk3xho1_500

La seconda metà dell’episodio scorre veloce con un parallelismo davvero azzeccato.
Cruella, Ursula e Malefica si alleano per scappare dal Chernabog, dimostrando che un’alleanza è possibile anche tra villain che non devono per forza raggiungere uno scopo di potere, e Regina ed Emma cementano il loro rapporto con una fuga rocambolesca verso il confine, coronata da una frenata da manuale che fionda la bestiaccia verso la barriera magica lasciata da Ingrid, dove si disintegra mentre il team tumblr_nkl822OrDq1sd6wsho1_250SaviourQueen si lancia sguardi di vittoria.
Fa un po’ riflettere che nessuna delle due abbia notato, anche nella concitazione della corsa, che la bestiaccia in questione non si è staccata dal maggiolino giallo, nemmeno quando Regina si è sbracciata per attirarlo.
Ma non è questo il punto.

Nonostante si sappia, da spettatori imparziali, che il ruolo finale di Rumplestilskin ed i suoi maneggi lo eleveranno probabilmente a villain della stagione, è impressionante vedere come questo sia stato un episodio completamente al femminile, e questo fino al finale in cui, dopo aver visto Cruella e Ursula mantenere fede ai patti ed invitare il Dark One di nuovo dentro a Storybrooke, è nientemeno che la dolce Snow a minacciarle di strappar loro i cuori dal petto se si azzarderanno a rivelare ad Emma la collaborazione avvenuta tra loro nella Enchanted Forest.tumblr_nknkpkPwqV1taf6o9o6_r1_250

Tralasciando l’Extreme Makeover Rumplestilskin Edition, che prima nemmeno si prendeva la briga di allacciarsi i polsini della camicia e, una volta passato il confine, ha persino i capelli scintillanti alla “Io Valgo!”, questo concentrarsi sulle figure femminili, lasciando Hook terribilmente in secondo piano e Charming direi addirittura in terzo o quarto, sembra essere quasi un indizio, un suggerimento.

Avrebbero potuto scegliere qualsiasi Villain Disney per la 4b, eppure hanno introdotto non una ma TRE figure femminili potenti [Due delle quali, vorrei ricordarlo, sono tra le cattive Disney più amate di tutti i tempi, ovvero Malefica e Ursula.] alle quali, dalle anticipazioni dal set, dovremo aggiungere probabilmente Zelena, contrapposte a Snow, Emma, Regina e Belle, che sembra cercare di riguadagnare un po’ di spessore dopo il trattamento becero di inizio serie.
E questo non dovrebbe farci pensare a qualcosa di più?
Perché, così mi è parso, è l’atmosfera stessa ad essere differente in questa ripresa di stagione.
Un’atmosfera in cui le donne faranno davvero la differenza tra bene e male a Storybrooke, e in cui il rapporto di amicizia tra Emma e Regina che tanto stavamo aspettando sarà cardine di un grosso stravolgimento.Queens-of-Darkness

Regina, con la sua redenzione ed il bellissimo percorso che ha intrapreso, la fa sempre più da protagonista, dimostrando agli altri villain che è possibile cambiare.
Cosa che, per il momento, è stata interpretata da Ursula come una specie di scherzo, ma che mi auguro avrà dei riscontri positivi su almeno un paio di persone, primo tra tutti Killian.

In tutto questo, la parola della settimana è decisamente DARKNESS, filo conduttore che lega l’apparizione del terribile demone pipistrello, la riunione del Dark One alle sue “aiutanti”, l’arrivo dello stesso in città, la minaccia che pare gravare sul cuore di Emma e, ultimo ma non meno importante, la promessa di Snow e Charming di opporsi in un modo del tutto nuovo e decisamente sanguinolento ad un eventuale fuga di notizie evidentemente imbarazzanti.

ANGOLO DELLE SPECULAZIONI
Come se non ce ne fossero già abbastanza nel resto della recensione, eh?
Le domande più importanti, a mio parere, sono tre.
Cosa ha portato Snow e Charming, nei costumi che indossavano durante la riconquista del regno, ad allearsi con le Queens of Darkness? Forse la promessa della sconfitta di Re George?
Vedremo mai lo Stregone, scoprendo se è davvero un guardiano del bene e della purezza come sembra o se anche lui nasconde un lato oscuro?
MA, SOPRATTUTTO:
Cambieranno mai vestiti ad Henry, o continueranno a vestirlo come un dodicenne anche a trent’anni?

Sulle note allegre delle parole di Rumple, che sembrano quasi una promessa di oscurità per Emma e per il suo cuore [Sul quale ho una teoria, che però vi esporrò la prossima volta quando avremo qualche indizio in più], vi lascio al promo della prossima puntata, dove evidentemente vedremo come dalle ceneri può nascere un Drago!

https://www.youtube.com/watch?v=zI-PWLg_FZU

Ricordatevi di passare in questa meravigliosa pagina per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi!

Once Upon A Time – First Italian Fan Page




Continua a seguirci anche su

Related posts

The Crazy Ones | Recensione 1×06 – Hugging The Now

Eilidh

Once Upon A Time | Preview e spoiler sulla terza stagione

Kiiro

Scream Queens | Recensione 1×10 – Thanksgiving

Francesca_Giorgino

8 comments

Giò 4 Marzo 2015 at 18:33

OMG! I LOVE Crudelia! Già durante il finale di metà stagione l’ho adorata per la sua entrata in scena, l’unico dubbio era che in confronto ai suoi compari lei sarebbe senza poteri magici ma, nonostante tutto, mi piace come hanno “risolto” la questione. Poi l’attrice in questa occasione è stata un palmo sopra tutti, quindi basta e avanza.
Rumple continuo a detestarlo, speravo ritornasse il vecchio Dark One che a discapito di tutto e tutti vuole raggiungere il suo scopo ma invece è tornato il vecchio Rumple pieno di paure che fa affidamento sugli altri (seriously? Non avrebbe avuto un piano di riserva?), insomma il solito codardo.
Ovviamente l’oscurità latente ce l’ha Emma. Madddddai??? Inventarsi qualcos’altro? Sua madre l’hanno già sfruttata, Regina era troppo scontata, allora puntano su Emma. Per me è un NO. Storia trita e ritrita.
Una cosa.. A parte il mostro uscito di cui si sarebbero dovuti accorgere, a parte come l’hanno fatto fuori, io capisco che una seconda possibilità si da a tutti (o quasi, perché Rumple non la meriterebbe ma qui mi aspetto di tutto)… Perché non si sono ripresi la pergamena? Perché??
Poi la camminata di Rumple in centro strada.. E nessuno lo nota? Vanno a letto con le galline a Storybrooke?
Ah.. La Fata Madrina, neppure a me è mai piaciuta molto ma qui nasconde non qualcosa di più! E’ posseduta per caso? (Per un attimo pensavo che Chernabog stesse per dare la caccia a lei XD)
Complimenti per la recensione, a presto!!

Reply
Ocean
Ocean 5 Marzo 2015 at 11:02

La cosa della pergamena ha insospettito anche me. Faux pas terrificante per i buoni non riprendersela.
Grazie per aver lasciato un parere!

Reply
Federicuccia 4 Marzo 2015 at 20:01

oh, i’ve missed you! cit. Regina

a parte il fatto che appunto non si sono accorti dell’ombra gigantesca del Chernabog, ma dopo che le suore sono state liberate girano tutti le spalle alla scatolina, non curandosene minimamente!
dico, seriously?!? certo usiamo un potente oggetto magico e poi lo lasciamo perdere -_- ma non hanno davvero imparato NULLA??

Amen su Cruella/Victoria! però nemmeno le altre due mi son dispiaciute soprattutto nella scena del primo incontro con Rumple, e il loro siparietto da prime donne 😀
fossi in loro però non avrei tutta questa cieca fiducia in Gold, le ha quasi fatte uccidere in passato, può benissimo fregarle di nuovo! del tipo io avrò il mio lieto fine e voi un pugno di mosche, tiè!

Bella anche la scena Hook/Belle, fosse la volta buona che iniziano a conoscersi meglio?

Emma e il lato oscuro; dal promo degli Oscar si è capito che dovrà affrontare questa prova, ma quale sarà la goccia che farà traboccare il vaso? credo che questo possa essere riconducibile proprio al passato dei genitori con le queens of darkness, passato davvero oscuro se Snow arriva addirittura a minacciarle!
poi lo sguardo terrorizzato di lei e Charming quando sanno che Cruella e Ursula sono al confine della città vale più di mille parole!!

OMG sento che sto per impazzire!!! 😀 ciao e sempre ottimo lavoro, ormai lo sai già! alla prossima puntata

Reply
Ocean
Ocean 5 Marzo 2015 at 11:04

My Darling <3 Aspetto sempre i tuoi commenti!
La cosa della scatolina è scandalosa. Davvero. Un menefreghismo degno di una banda di perfetti imbecilli.
CI sentiamo alla prossima recensione!

Reply
The Lady And The Band 4 Marzo 2015 at 22:07

Innanzitutto,brava!Al di là della tua sempre precisissiprecisissimo analisi,mi hai fatto rotolare dal ridere!Tanto che mia sorella (che sta recuperando OUAT ed è a metà della seconda stagione) mi ha supplicato di condividere con lei qualcosa che fosse spoiler Free 😉

Cruella è assolutamente meravigliosa!!!The Best! Unico difetto che le ho trovato è stato il misterioso alito verdognolo ipnotizzante:sarà un potere nascosto del gin…ma mi ha fatto scompisciare la dubitabile scelta del colore.
La Fata Turchina ha insospettito anche me…e se fosse lei l’Autore?Perché ha parlato di un lui o una lei…

Alla prossima settimana e ancora complimenti!

Reply
Ocean
Ocean 5 Marzo 2015 at 11:06

Il misterioso alito verdognolo è inquietante, ma ci sta. Dovevano darle un potere, e a meno che non fosse quello di trasformarsi in svariati animali, questo mi sembra il più plausibile, per quanto graficamente disturbante XD

Non credo sinceramente che Blue sia l’autore. Credo piuttosto che l’autore e lo stregone ce l’abbiano in qualche maniera con lei, della quale ammetto di non essermi MAI fidata del tutto.
Ringrazia tanto tua sorella da parte mia!!! Alla prossima!

Reply
Laura 4 Marzo 2015 at 22:52

Bellissima recensione! Mi piace molto così scena per scena!!
Il lato oscuro di Emma credo sarà al centro della 4b, già Ingrid l’aveva fatta “spaventare” per gli effetti che la sua magia può avere, secondo me esploreranno questa cosa, e il trascorso tra i charming e le Queen of Darkness credo che abbia molto a che fare con questo lato oscuro…
Le Queen of Darkness sono un bel trio, Crudelia è fighissima, Malefica l’ho trovata un pò sottotono, adoro Kristen Bauer, ma anch’io l’ho trovata una copia di Pam, con quel tono annoiato, per non parlare di Medusa.
Regina era stata fantastica nell’episodio di Ariel, a parte il costume che era molto più simile a quello del cartone, ma aveva un atteggiamento più simile a quello Disney. Medusa è una dei villain più cazzuti e bastardi, l’attrice che la interpreta non ha quell’atteggiamento da badass che mi aspettavo(che Crudelia ha), e il costume che sembra uscito dal carnevale di Rio de Janeiro non aiuta…
La fata non la racconta per niente giusta, cioè ti hanno tirata fuori da una scatola e tu fai tutta la misteriosa? Co’avrà mai da nascondere?

“La nonna di Titti che però è della Warner quindi non si può citare” una delle frasi più divertenti di sempre!!:D

Reply
Ocean
Ocean 5 Marzo 2015 at 11:10

Spero sinceramente che Malefica si riprenda, perchè è il mio villain preferito e perchè adoro Kristin e SO che può fare meglio^^
In effetti, nella parte di Ursula ci ho visto molto meglio Regina nella puntata di Ariel, hai perfettamente ragione. Questa Ursula non la sopporto. Sembra un travestitone maestro di samba.
Grazie per aver lasciato un parere! Alla prossima recensione!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.