Image default
Newport Beach Rubriche & Esclusive

Newport Beach | 1×04 – The Fundraising Night

NEWPORT BEACH
EPISODI PRECEDENTI

1×01 – A New Beginning
1×02 – The Day After
1×03 – Old Faces

1×04 – THE FUNDRAISING NIGHT



Bait Shop - Concerto (Notte)

E’ sera a Newport Beach e, al Bait Shop, una band sta suonando musica live. C’è una marea di gente ai piedi del piccolo palco su cui si stanno esibendo i musicisti. Nonostante la maggior parte dei locali di quella città, negli ultimi dieci anni, sia stata costretta a chiudere i battenti a causa della crisi, il Bait Shop ha continuato ad essere un vero e proprio punto di riferimento per i giovani del posto. Seth Cohen è seduto su uno sgabello pochi metri più in là, con entrambi i gomiti poggiati sul bancone del locale. Ed è da solo. Seppur in mezzo a centinaia di persone, è solo. Sono passati una decina di giorni da quando ha ricevuto la notizia di essere sterile e, per tutti i dieci giorni, quella scena si è ripetuta. Seth è visibilmente ubriaco.

seth

SETH
(con gli occhi semichiusi)
Signorina, un altro giro!

Con l’indice della mano destra alzato, Seth ordina alla cameriera altre bevande alcoliche.

CAMERIERA
E’ sicuro, signore? E’ già
il settimo! Va tutto bene?

SETH
(con espressione da ebete e
tono di voce decisamente buffo)
Va tutto a meraviglia.
Senti, tu ce l’hai un figlio?

CAMERIERA
(confusa)
No, signore. Non ho ancora
l’età per pensare di
avere dei figli.

SETH
(senza alcun briciolo di lucidità)
Io nemmeno… Cioè io l’età ce l’ho…
E anche mia moglie… Però non
riuscivamo a rimanere incinti… No,
era lei che doveva rimanere incinta…
Non io… Però il medico dice che
sono sterile. Capisci? Che poi è
una parola buffa. S-t-e-r-i-l-e.
Chi l’ha inventata? Poteva dirsi
in modo diverso? Poteva…

CAMERIERA
(interrompendolo)
Non dovrebbe stare con sua moglie
dopo una notizia simile?

SETH
(con l’indice sulla bocca)
Noooo… Shhh… Lei non lo sa!

CAMERIERA
Vada a casa. Parli con lei.
Lo dico per il suo bene.

SETH
(alzandosi dallo sgabello
rischiando di cadere a terra)
Non so parlare… Cioè… E’ ovvio che
so farlo, lo sto facendo anche adesso…
Il fatto è che non ne ho voglia…
Miss Vixen non può salvare The Ironist…
Non esiste! No… Sarà il nostro
piccolo segreto! E adesso…
un altro giro!

Seth ripiomba di peso sullo sgabello e si rimette a sedere, pronto al prossimo giro di alcool.

Fairmont Hotel

sienna

COLONNA SONORA: (riprodurre mentre si legge la scena successiva)

Sienna è nel bagno di una delle stanze del Fairmont Hotel. Si sta sistemando. Indossa solamente un completino intimo nero. Apre il rubinetto del lavello, raccoglie un po’ d’acqua tra le sue mani e si china per sciacquarsi la faccia. Si rialza. Si vede allo specchio. Resta ad osservarsi per alcuni, infiniti, secondi. E’ schifata. Schifata dalla situazione. Schifata, forse, da sé stessa. Chiude il rubinetto e si asciuga il volto. Tira un ultimo respiro ed esce da quel bagno. Ad aspettarla, sul letto della suite, c’è proprio lui: il professor Elliot.

elliot

PROF. ELLIOT
Ce ne hai messo di tempo, tesoro!

Sienna non risponde e, lentamente, va a sdraiarsi sul letto matrimoniale accanto a lui. L’uomo le si pone addosso ed inizia a baciarla. Lei è immobile. Le slaccia il reggiseno. Lo toglie. Iniziano a fare sesso. Lui inizia a fare sesso. Lei è ferma. Sembra non provare nulla. E’ quasi rassegnata davanti a quella situazione. Il rapporto sessuale continua. Sembra una di quelle bambole gonfiabili, un giocattolo. Un essere senza un’anima. E’ pensierosa. Elliot continua a divertirsi. Sienna molto meno.

Poco dopo aver finito di fare sesso, Sienna è in piedi accanto al letto e si sta rivestendo. Elliot è ancora sdraiato. Indossa solamente i suoi boxer. Si stende verso sinistra per prendere una birra fredda dal frigobar accanto al letto ed inizia a sorseggiarla. Sienna tira su la zip del suo vestito.

PROF. ELLIOT
Ti sei occupata della questione Cohen?

SIENNA
(senza voltarsi verso di lui)
Sophie non parlerà.

PROF. ELLIOT
Ne sei sicura? Guarda che rischiamo
entrambi. Tu rischi di essere espulsa
dalla Harbor e di essere marchiata
a vita come una poco di buono,
io rischio di finire in gabbia.
Hai quindici anni. Tutto ciò è
decisamente illegale.

SIENNA
So benissimo cosa stiamo rischiando.
Però ero convinta che fossimo
entrambi d’accordo nel voler
correre questo rischio.

Elliot si alza dal letto e si avvicina a lei. La prende per le spalle, dolcemente, e la fa voltare verso di lui. Si guardano negli occhi.

PROF. ELLIOT
Ehi… certo che lo vogliamo entrambi!
Se non avessi perso la testa per te
non sarei in questa stanza d’hotel,
in questo momento, a rischiare la
mia carriera. Correre dei rischi, però,
non vuol dire andare a cercarsi guai.
Sappiamo che Sophie ci ha visti,
dobbiamo assicurarci che
non ne parli con nessuno.

SIENNA
(distrattamente)
Già…

Casa Ellie

ellie laura

Il mattino seguente, Ellie scende le scale fischiettando, già pronta per andare a scuola. Sua madre Laura, che è già in cucina a preparare la colazione, non può non notarla. Di nuovo.

LAURA
Qualcuno è di buon umore da
più di una settimana ormai…

ELLIE
(fingendo di guardarsi intorno)
Di chi parli? Ci siamo solo io
e te qui, papà è già andato a lavoro.

LAURA
(portandosi la mano destra sul fianco)
Fai sul serio?

ELLIE
(sorridendo)
Non ho la più pallida idea di
cosa tu stia parlando, mamma.

LAURA
Ok, Pinocchio. Come vuoi!

Ellie sta per esplodere dalla voglia di raccontarle tutto. Lei e sua madre hanno sempre avuto un rapporto molto aperto, sono sempre state complici. Ma esiste un modo semplice per dire a tua madre che la tua felicità ha un nome e un cognome? Soprattutto quando non c’è stato ancora alcun motivo per essere felice. Non c’è stato un bacio, non c’è stato un ballo, c’è stata una semplice missione alla ricerca di una palla da football. Dieci giorni fa. Da allora non si sono più parlati. Un po’ perché sono stati costantemente impegnati per un progetto scolastico infernale, un po’ perché non hanno idea di cosa dirsi.

Casa Cohen - Esterno#2

seth summer sophie ryan

Nella casa accanto, quella dei Cohen, Seth, Summer, Sophie e Ryan sono già intorno al tavolo a fare colazione. Seth è rientrato tardi dopo la serata al Bait Shop ed ora ha a che fare con un bel mal di testa.

SUMMER
(rivolto a lui)
Hai risolto il problema
con quel tuo autore?

SETH
(confuso e tenendosi la
testa con una mano)
Eh?

SUMMER
Il problema al lavoro che ti fa
tornare tardi tutte le sere
da una settimana e mezza!

SETH
(ricordandosi della versione
che ha dato a sua moglie)
Ah, giusto! Ancora no, purtroppo.
Siamo con l’acqua alla gola, il
lancio è previsto fra pochissimo
e siamo ancora in alto mare.

RYAN
Sei un esperto di barche a vela,
da quando ti spaventa l’alto mare?

SETH
Spiritoso!

SOPHIE
Da quando Seth è un esperto di barche a vela?

RYAN
(sorpreso)
Non conosci la storia?

SOPHIE
(curiosa e confusa)
Quale storia?

SETH
Ryan…

RYAN
Tuo fratello prima che tu nascessi
aveva una barca a vela con cui sognava,
un giorno, di salpare verso Tahiti.

SOPHIE
Esistevano ancora le barche
a vela a quei tempi?

SETH
(correggendola seccato)
Esistono ancora oggi!

SUMMER
La barca a vela!
Me l’ero dimenticata!

SETH
Ecco, possiamo cambiare
discorso per favore?

RYAN
(rivolto a Sophie)
E sai come si chiamava la sua barca?

SOPHIE
Aveva dato un nome a una barca a vela?

SETH
(rassegnato)
Ecco…

RYAN
(soddisfatto)
Summer Breeze!

SOPHIE
Che fantasia!

Sophie guarda Seth e Ryan, poi si sofferma con lo sguardo su Summer che le fa un cenno come per farle capire che c’è dell’altro.

SOPHIE
Aspetta… non vorrai dirmi
che il nome Summer Breeze
era in onore di Summer!

SETH
Sì, ok. Ho chiamato la mia barca
come la ragazza di cui ero innamorato.

RYAN
(girando il coltello nella piaga)
E non stavano ancora insieme. Anzi,
a dire il vero lei non sapeva nemmeno che esistesse!

SOPHIE
(con un sorriso di sfottò)
Che schifo!

Tutti ridono. Tutti tranne Seth. Summer si avvicina a lui e gli dà un bacio sulla testa, abbracciandolo.

SUMMER
(cambiando discorso)
Vi ricordate, vero, che questa sera
c’è la serata di beneficenza, alla
vecchia casa di Caleb e Julie Cooper,
per raccogliere fondi per una nuova
area ecologica a Newport,
promossa dal mio gruppo?

SETH
(prendendo la palla al balzo)
Ryan, tu chi porterai?

Seth punzecchia Ryan, rimanendo lì a fissarlo con gli occhi spalancati e la bocca congelata in una smorfia buffa.

RYAN
Bisogna portare qualcuno?

SUMMER
E’ una serata a cui si partecipa in coppia.
Devi trovarti un’accompagnatrice.

Poi si volta verso Sophie, indicandola con l’indice della mano destra.

SUMMER
Anche tu. Trova qualcuno che ti accompagni.

SOPHIE
Cosa? E dove lo trovo qualcuno che
mi accompagni ad una noiosa serata
di beneficenza piena di vecchi ricchi
che non sanno nemmeno i nomi delle loro figlie?

SUMMER
(facendole l’occhiolino)
Sono sicura che t’inventerai qualcosa.

Harbor School - Esterno#3

sophie ellie

Poche decine di minuti più tardi, Sophie ed Ellie stanno attraversando il cortile della Harbor. La giornata è fresca ma soleggiata ed è un piacere stare lì all’aria aperta.

SOPHIE
Ancora niente da Brandon?

ELLIE
Silenzio stampa. Inizio a pensare
che eravamo ubriache quando abbiamo
partorito l’idea di aspettare
che sia lui a farsi vivo!

SOPHIE
Di solito funziona. Prostrarsi
ai piedi di un ragazzo, e mostrarsi
vulnerabili, è il primo passo per
risultare poco interessanti.

ELLIE
Brutta razza i maschi!

SOPHIE
Puoi dirlo forte!

ELLIE
A te, invece, come va con
Gabriel “FaccioSessoNelRipostiglioDelBar” Ross?

SOPHIE
Non c’è niente tra noi.
Nella maniera più assoluta.

Ellie guarda Sophie con un’aria sarcastica. Lei fa finta di non notarlo e riprende a parlare.

SOPHIE
Dobbiamo trovarci due accompagnatori per
stasera. Summer dice che è
una serata per coppie.

ELLIE
E dove dovremmo trovarli? Non è che
possiamo andare in ufficio, scaricarli
da internet e stamparli due accompagnatori!

SOPHIE
(punzecchiandola)
Magari potresti chiedere a Brandon.
Non è l’occasione giusta per invertire
totalmente l’idea iniziale di ignorarlo che,
come dici, non sta dando alcun frutto?

ELLIE
Lo farò!


SOPHIE
(sarcastica)
Sì, certo.

ELLIE
(continuando)
Se tu lo chiederai a Gabriel!

SOPHIE
Cosa? Perché Gabriel?

ELLIE
Dici che non c’è nulla tra di voi,
è il momento di dimostrarlo. Cosa c’è
di meglio di due amici che vanno ad una
serata di beneficenza? O hai paura
perché dentro di te sai che sei pazza di lui?

SOPHIE
Ma che dici!

Ellie inarca le sopracciglia e resta lì a guardarla.

SOPHIE
Affare fatto. Glielo chiederò.
Ma mi aspetto che tu lo chieda a Brandon.

ELLIE
(soddisfatta)
Siamo d’accordo.

Newport Group

ryan

Ryan è in ufficio a compilare delle scartoffie in attesa di una riunione con il suo commercialista. E’ seduto dietro la scrivania del suo ufficio, indossa una camicia bianca le cui maniche sono state tirate su fino a metà avambraccio ed ha una mano poggiata sulla fronte, mentre con l’altra tiene la penna con cui sta riempiendo i documenti che ha davanti.

Toc toc toc. Tre colpi sulla porta del suo ufficio. Ryan alza la testa e mette giù la penna.

RYAN
Avanti!

charlotte

Dalla porta fa il suo ingresso, elegante come sempre, Charlotte. Ryan la vede entrare e si alza. I colori cambiano. E’ come se la stanza si illuminasse improvvisamente.

CHARLOTTE
Buongiorno, signor Atwood.

RYAN
Buongiorno. Non avevamo
deciso di darci del tu?

CHARLOTTE
Certo, la sto solo prendendo
in giro… signor Atwood!

Ryan sorride imbarazzato. Sta imparando a conoscerla quella ragazza. E’ totalmente diversa da come uno si aspetterebbe che sia giudicandola dall’aspetto impostato e raffinato.

RYAN
(indicandole una sedia con la mano)
Accomodati, prego.

CHARLOTTE
(sedendosi)
Ti ringrazio, Ryan.

Ryan fa il giro della scrivania e va a sedersi dall’altra parte di essa. Sono uno di fronte all’altra.

RYAN
Come posso aiutarti?

CHARLOTTE
A dire il vero sono io che posso aiutare te.

Ryan è confuso. Non si aspettava questa risposta.

RYAN
Come dici?

CHARLOTTE
Oramai ci conosciamo da più di un mese,
ti vedo sempre indaffarato e preso dal
lavoro. Per questa sera vorrei organizzare
una cena di lavoro con alcuni dei miei
uomini e mi chiedevo se ti andrebbe di venire.

RYAN
A dire il vero, questa sera c’è questa
serata di beneficenza per una nuova
area ecologica a Newport. La organizza Summer,
la moglie di Seth, non posso mancare.

CHARLOTTE
Capisco.

RYAN
Ma ora che ci penso la serata richiede
di presentarsi in coppia e si dà il caso
che io non abbia ancora un’accompagnatrice.
Magari potresti rimandare la cena
di lavoro ad un’altra sera e venire con me.

Poi si accorge di esser stato, forse, un po’ troppo diretto e corregge immediatamente il tiro.

RYAN
E’ un’idea.

CHARLOTTE
(sorridente)
Mi piacerebbe molto.

Harbor School - Corridoio

sophie gabriel

Gabriel sta prendendo dei libri, per la lezione successiva, dal suo armadietto, quando Sophie lo nota e si avvicina a lui. Kimberly, che nel frattempo è tornata a scuola, osserva quella scena da lontano ma si limita a chiudere il suo armadietto e ad andare in classe.

SOPHIE
Ciao.

GABRIEL
(voltandosi)
Ehi. Pensavo mi stessi evitando.

SOPHIE
A dire il vero ti cercavo.

GABRIEL
(incuriosito)
E come mai mi cercavi?

SOPHIE
Ti ricordi che poco meno di due
settimane fa mi hai chiesto di
accompagnarti a casa di Kim?

GABRIEL
Certo, non ti ho ancora ringraziata
per averlo fatto.

SOPHIE
(alzando una mano come per stopparlo)
Non voglio che mi ringrazi.
Voglio che ti sdebiti.

Quelle parole suscitano immediato interesse nella mente di Gabriel. Cosa vuole Sophie? In che modo vuole che lui paghi il suo debito?

GABRIEL
Vediamo…

SOPHIE
Questa sera ci sarebbe un galà di beneficenza
organizzato da mia cognata. Il fatto è che
è obbligatorio andare in coppia e volevo dirti
che sei stato scelto come mio accompagnatore.

GABRIEL
Io?

SOPHIE
(girandosi intorno)
Pronto? Vedi qualcun altro?

GABRIEL
(leggermente confuso)
Ok, d’accordo. E’ tutto qui?
Poi saremo pari?

SOPHIE
Dopo questa serata tornerò
ad ignorarti, promesso!

Gabriel sorride. Tuttavia non può fare a meno di porsi qualche domanda. Perché Sophie ha tutta quella voglia di tornare ad ignorarlo? Perché non sta avendo neanche il minimo dubbio su ciò che potrà esserci tra di loro in futuro, dopo quelle due situazioni che non hanno lasciato il minimo dubbio sul fatto che tra di loro ci sia attrazione?

GABRIEL
D’accordo.

SOPHIE
Perfetto. Poi ti invio un SMS con i dettagli.

Detto quello, nemmeno il tempo di salutarsi che Sophie è già sulla strada verso l’aula della prossima lezione. Anche se non lo dà a vedere è soddisfatta di come sono andate le cose. Ma è soddisfatta solo perché ha trovato qualcuno che la accompagnerà alla serata o perché quel qualcuno è Gabriel Ross?

ellie brandon

Alcune decine di metri più in là, la scena si ripete con protagonisti diversi: Ellie e Brandon. Lui è al suo armadietto, lei gli si avvicina.

ELLIE
Brandon!?

BRANDON
(voltandosi)
Sherlock Holmes! Come va?

ELLIE
(in imbarazzo)
Tutto bene ora. Cioè,
volevo dire… tutto bene!

Brandon le sorride, divertito. Lei distoglie lo sguardo dai suoi occhi. Quella ragazza è talmente buffa che è impossibile non trovarla adorabile.

BRANDON
(aspettando qualche secondo)
Sei qui per dirmi qualcosa
o per fissare il mio armadietto?

ELLIE
Sì, no.. ecco… Questa sera
ci sarebbe una raccolta fondi e…

Ellie si ferma per qualche secondo, poi butta fuori le ultime parole in maniera rapidissima.

ELLIE
…vorrei che mi accompagnassi!

Per un attimo Brandon non sa cosa rispondere. Non se l’aspettava.

BRANDON
Ecco, vedi… io questa sera ci sarò all’evento.
Ma ci sarò in compagnia di un’altra persona.

Il sorriso sul volto di Ellie sparisce quasi immediatamente, lasciando spazio ad un’espressione a metà tra il deluso e il triste.

ELLIE
Ah… ok.

BRANDON
Senti, Ellie, vorrei mettere in chiaro
una cosa con te. L’altra sera ci siamo
divertiti, è vero. Però, ecco… io la
vedrei più in questo modo: tu hai
aiutato me con la ricerca della palla
smarrita, io per ringraziarti ti ho
offerto la cena. Non vorrei ti
facessi strane illusioni.

ELLIE
(velocemente e con la voce
diventata stridula)
No, certo che no. Adesso io vado,
buona giornata.

Ellie si allontana rapidamente da quegli armadietti. Si sforza per non piangere e si infila nel bagno delle ragazze. Perché Brandon si comporta in quel modo? E’ forse frutto della sua immaginazione la chimica che c’è stata tra di loro quella sera in quel maledetto ristorante? E chi è quest’altra ragazza misteriosa?

Casa Cohen - Esterno

seth summer sophie

Nel tardo pomeriggio, Sophie è intenta a studiare. Non riuscendo a farlo nella sua stanza, si è sistemata nella cucina della villa dei Cohen. Seth e Summer sono rientrati prima dai loro rispettivi lavori per prepararsi all’evento di quella sera. Entrano in cucina.

SETH
(vedendola lì a studiare)
Vacci piano, Einstein!

SUMMER
Lasciala in pace, Cohen!

SOPHIE
Devo finire questo stupido compito
per domani e dato che questa sera
non potrò studiare, devo sbrigarmi
a farlo ora.

SETH
E sul piano dell’integrazione come va?

SOPHIE
Che vuoi dire?

SETH
Ti stai facendo degli amici? Guarda
che tuo fratello era una specie di
leggenda alla Harbor. Tutti mi conoscevano,
tutti mi amavano, quando studiavo lì.
Pensandoci bene dovrebbe esserci ancora
una mia statua da qualche parte
nel cortile della scuola…

SUMMER
Non dargli ascolto, tesoro. Gli unici
amici che aveva erano Ryan e Capitan Avena.

SETH
Cosa? Non diciamo fandonie! Avevo
molti altri amici. Ad esempio c’era…

Seth si interrompe qualche secondo per pensare ad un nome da tirar fuori. Summer resta a guardarlo con aria di sfida.

SETH
…ok, hai ragione! Ma è proprio per questo
motivo che non vorrei che mia sorella
faccia la stessa fine.

SOPHIE
Beh, tu avevi Ryan, io ho Ellie!
E sono in quella scuola da poco più
di un mese. Direi che non me la
sto cavando malissimo.

SUMMER
Magari per farti qualche nuovo amico
puoi iscriverti a qualche attività…

SETH
Potresti rifondare il club dei fumetti
di cui io sono stato per tanti anni presidente.

SUMMER
Che schifo!

SETH
Oppure potresti fare la cheerleader.

SOPHIE
(imitando Summer)
Che schifo!

SETH
Ok, ho terminato le idee.

SOPHIE
(sorridendo)
Magari potrei giocare a pallanuoto!

SETH
(corrugando le sopracciglia)
Una Cohen nella squadra di pallanuoto
della Harbor? Potrebbe ghiacciarsi l’inferno!

SOPHIE
Stavo scherzando!

SETH
(rilassandosi)
Ah, ecco.

SOPHIE
(inclinando leggermente la
testa verso destra)
O forse no…

SUMMER
Almeno hai trovato un accompagnatore
per questa sera?

SOPHIE
Certamente!

SUMMER
E tu, Seth?

SETH
Io cosa? Soffri forse di Alzheimer?
Io la mia accompagnatrice l’ho trovata
dieci anni fa. Era vestita di bianco e
mi faceva la linguaccia davanti agli invitati.

SUMMER
Lo sai che sono impegnata con l’organizzazione
e la raccolta fondi. Passerò più tempo sul
palco che a godermi la festa. Credo che per
questa volta dovresti venire con qualcun’altra.

SETH
E dove la trovo un’accompagnatrice in
così poco tempo? Ci ho impiegato tutta
la mia infanzia a trovare te!

SUMMER
Potresti chiedere ad Anna
visto che è di nuovo in città.

SETH
Anna? La stessa Anna con cui
anni fa litigavi per me?

SOPHIE
(dubbiosa e ironica)
Litigavi con un’altra per questo sfigato?

SUMMER
Sì, dai. Mi piacerebbe molto rivederla.
Siamo state anche ottime amiche
se te ne fossi dimenticato.

SETH
Ok. Provo a chiamarla.

Seth si allontana dalla cucina prendendo il mano il suo iPhone per chiamare Anna, intanto Summer esce in cortile e Sophie si rimette a studiare. La sera è vicina e il lavoro da fare, per lei, è ancora incredibilmente lungo.

Newport Beach (Notte)

COLONNA SONORA: (riprodurre mentre si legge la scena successiva)

La notte ci mette meno del previsto a calare su Newport Beach e la vecchia abitazione di Caleb e Julie Cooper, oggigiorno disabitata, è già piena di invitati per quella serata di beneficenza durante la quale Summer ed il suo gruppo proveranno a raccogliere i fondi necessari per costruire un’area ecologica lì a Newport Beach. Sulla destra dell’enorme piscina ci sono i tavoli del catering. Una lunga schiera di supporti in legno, coperti da tovaglie rigorosamente bianche, e con una marea di cibi diversi. Dietro quei tavoli, delle persone sono indaffarate a riempire i piatti dei presenti. Alcuni camerieri, invece, fanno avanti e indietro con dei vassoi contenenti numerosi bicchieri di champagne che, man mano che l’ora si fa più tarda, spariscono sempre più velocemente. Seth è stato accompagnato da Anna, come suggeritogli da Summer, ed è tutta la serata che fa la spola dalla sua invitata a sua moglie. Sophie e Gabriel sono venuti insieme, ma sono evidentemente fuori posto. Lei non ama essere circondata da quel tipo di persone, lui detesta essere fermato da tutti gli ex amici di suo padre che gli chiedono informazioni sulla sua detenzione. Nessuno di loro, però, è davvero interessato. Nessuno va mai a trovarlo, eccetto lui. Ellie, dopo il rifiuto di Brandon, è stata accompagnata da suo cugino, di cui ha perso le tracce subito dopo essere entrata. E’ più che evidente che si siano usati a vicenda solo per entrare a quel party. Di Brandon, invece, ancora nessuna traccia. Tutti gli invitati sono intenti a mangiare, a chiacchierare e, non ultimo, a staccare assegni.

seth anna

ANNA
Allora, Seth, me lo dici o no
il motivo per cui sei così cupo?

SETH
(stranito da quella domanda)
Non sono cupo. Sono normale.

A quelle parole non crede nemmeno lui stesso.

ANNA
Ti conosco. Si vede da quaranta miglia
che sei triste. Il Seth Cohen che conoscevo
io non aveva mai quest’aria così grigia.
Che ti succede?

SETH
(evitando la domanda)
Scusa se ti lascio un attimo, ma devo
andare da Summer. E’ tutta la sera che
vado avanti e dietro tra voi due. Ora
che ci penso, mi sembra di essere tornato
a quel famoso giorno del Ringraziamento
a casa mia!

Seth scaccia via il ricordo di quella figuraccia che gli è appena tornata in mente e si allontana da Anna. La ragazza resta lì a pensare al comportamento di quello che qualche anno fa era il suo migliore amico. Non la convince. C’è qualcosa che non quadra.

sophie

Sophie sta sorseggiando, di nascosto, dello champagne. Non farsi vedere da Seth e Summer è fin troppo facile quella sera. Sono così presi da chissà cosa. Gabriel si è allontanato un attimo per andare in bagno. Nessuno dei due ha minimamente accennato a quel bacio appassionato di più di una settimana fa. Sembra non essere mai successo. Sembra non importargli. Almeno è quello che vorrebbero lasciar trasparire. Ad un certo punto, lo smartphone di Sophie inizia a squillare. La ragazza lo estrae dalla borsetta e legge il nome che compare sul display. Un milione di emozioni, anche diverse tra loro, la assalgono. Ci pensa su un secondo, poi preme il pulsante rosso del touch screen e rifiuta la chiamata. Perché lui la sta chiamando? Cosa vuole? Perché proprio ora? Scaccia via quelle domande e ripone nuovamente il cellulare nella borsetta. Pochi istanti ed ecco, ancora una volta, che inizia a squillare.

SOPHIE
(tra sé e sé)
Cazzo!

Si affretta a tirare il telefono di nuovo fuori dalla borsetta e respinge nuovamente la chiamata. Resta a fissare il display. Il suo sguardo dice tutto e niente. Niente, come ciò che ha da dire a quella persona. Mette via l’iPhone, solamente dopo averlo spento del tutto.

ellie nick

Anche Nick è presente a quella serata, ma indossa la divisa da cameriere. Oltre a lavorare al ristorante in cui Ellie e Brandon l’hanno conosciuto, arrotonda dando una mano a quell’agenzia di catering. Notando Ellie da sola, Nick le si avvicina da dietro.

NICK
Dov’è che l’hai lasciata la tua dolce metà?

ELLIE
(voltandosi e vedendo Nick)
Ehi, signor “vado alla scuola pubblica”!
Cosa ci fai qui?

NICK
(indicando i suoi abiti)
Non si vede?

ELLIE
(imbarazzata)
Hai ragione!

NICK
Allora? Come mai sei qui tutta sola?

ELLIE
A quanto pare mi sono fatta l’idea sbagliata
su Brandon e ora sono costretta ad andarmene
in giro con mio cugino che non ho la più
pallida idea di dove si sia cacciato.
Ti avviso, comunque, che se hai intenzione
di provarci con me perché mi vedi qui sola
e indifesa stai sbagliando di grosso.
Il mio cuore appartiene ad un’altra persona,
anche se lui non lo sa.

NICK
Ehi, calma tigre. Puoi stare
tranquilla, non sei il mio tipo.

ELLIE
(indispettita)
Stai forse dicendo che non
sono abbastanza carina?

NICK
No, sto dicendo che il mio tipo è più così…

Nick indica, con la sua mano destra, un posto ad una quindicina di metri da loro, dove un ragazzo molto elegante ed una ragazza non troppo appariscente stanno sorseggiando delle bevande.

ELLIE
Quella? Scusami se te lo dico ma
hai proprio dei gusti di merda, Nick!

NICK
No, non lei…

Ellie finalmente capisce dov’è che Nick vuole andare a parare.

ELLIE
Sei…

NICK
Gay, sì. E’ forse un problema per te?

ELLIE
Assolutamente! Sei appena diventato la
persona più interessante di questa festa,
considerato che Brandon non si è ancora fatto vivo.

NICK
Allora, miss “parlo solo di Brandon”,
me la dai qualche notizia su quel ragazzo
lì in fondo o devo cercarmi qualche altro
informatore meno impegnato di te?

daniel

Ellie focalizza bene il ragazzo a cui si riferisce Nick e nota che è Daniel Peters.

ELLIE
Quello lì puoi anche scordartelo.

NICK
Perché mai dovrei?

ELLIE
In primis Daniel Peters non è gay e già
questo potrebbe bastare per escluderlo dalla
tua lista. Poi è un tipo arrogante, presuntuoso
e sicuro di sé. Non appena compirà diciotto
anni entrerà nel consiglio di amministrazione
delle Peters Industries. Possiede già un
elicottero privato, con tanto di pilota, ed è
convinto che i suoi soldi possano comprare tutto.
Ti bastano queste come motivazioni?

NICK
(assorto nei suoi pensieri)
Daniel Peters… interessante…

Proprio in quel momento, fa il suo arrivo al party anche Brandon. E’ accompagnato da Kimberly. Essendo uno dei migliori amici di Gabriel, Ellie sapeva già che fosse anche un grande amico di Kim. Tuttavia il fatto di vederli lì, insieme, la manda in fumo.

brandon kimberly

ELLIE
Ma tu guarda quel gran figlio di puttana…
Cosa avrà mai quella che io non ho?

NICK
(ironico)
Le tette?

Ellie lo gela con uno sguardo aggressivo, poi si volta nuovamente a guardare Brandon. Anche Brandon guarda Ellie. I loro sguardi si incrociano per qualche secondo. C’è elettricità. C’è magia. O almeno Ellie la avverte. Poi, di nuovo, i loro sguardi si perdono altrove.

sophie

Sophie si è allontanata dalla festa. E’ seduta, sola, su un muretto, a fumare erba, lontana dalla musica e da quelle persone. Sta pensando. Le stelle le fanno compagnia. Si avvicina a lei Gabriel.

gabriel

GABRIEL
Ehi, cosa ci fai qui?

SOPHIE
Mi sto prendendo una pausa.

Gabriel si siede accanto a lei. Capisce che c’è qualcosa che non va.

GABRIEL
Ti senti come un pesce fuor d’acqua, eh?

SOPHIE
Hai mai la sensazione che tutto sia
sbagliato? Che stai vivendo una vita
non tua, che niente sia al posto giusto,
che tu non sia al posto giusto, che ci
sia un qualche grosso, enorme, errore?

GABRIEL
(dopo un attimo di silenzio)
Sai, da piccolo partecipavo spesso a feste
come questa. Stare in mezzo ai ricchi, a
persone che pensano più all’apparire che all’essere:
questa mi sembrava la normalità. Questa
per me ERA la normalità. Era casa mia.
Dopo ciò che è successo a mio padre,
tutto è cambiato. Quelle stesse persone che
prima si atteggiavano ad amici, ora aspettano
solo l’occasione per ricordarmi quanto
miserabile sia la mia famiglia. Dovresti
vedere i loro sguardi, sentire i toni
delle loro voci, mentre mi chiedono se mio
padre sia ancora in carcere. Da allora
ho iniziato a sentirmi fuori luogo.
Fuori luogo anche a casa mia.

I due si guardano. Sophie ascolta attentamente.

GABRIEL
Che soluzioni hai quando ti senti così?
Puoi accettare la situazione o scappare. Io
non sono un tipo che scappa. Qui ho persone
a cui tengo, a cui voglio bene. Ho Brandon,
ho Kim, AVEVO Kim, ora ho te. Ho imparato
a lottare per quelle persone. Ho imparato ad
essere me stesso. Ho imparato che il concetto
di “casa” va ben oltre un luogo, un insieme
di muri, un paese. Casa è piuttosto un insieme
di emozioni. E’ dove appartiene il tuo cuore.
Il consiglio che posso darti è di iniziare a
mettercelo quel cuore. Non vivere come se fosse
la vita di un altro, non vivere come se tutto
dovesse finire prima o poi. Mettici i sentimenti.
Affezionati. Ama. Vedrai che in breve tempo
diventerà questa casa tua.

Sophie ascolta quelle parole, dopodiché tra i due cala il silenzio. Per la prima volta ha iniziato a guardare oltre quel bel viso e quei capelli biondastri. E’ riuscita a guardargli dentro. Forse, dopotutto, lo ha giudicato in maniera troppo affrettata e superficiale. Non è così male come sembra.

brandon

Dal momento in cui è arrivato, accompagnato da una Kimberly in splendida forma, Brandon non ha mai fatto trascorrere dieci minuti consecutivi senza dare un’occhiata ad Ellie. Vederla lì gli fa uno strano effetto. Sono anni che frequentano lo stesso istituto e non è mai successo. L’ha sempre vista ma mai guardata. Ma perché ha passato la maggior parte del tempo a parlare con quel cameriere? Perché non lo lascia lavorare? Dio quanto è logorroica, lo starà sicuramente riempiendo di chiacchiere. Un’altra occhiata.

ellie nick

ELLIE
Visto? Mi ha guardata di nuovo!
Perché lo fa?

NICK
E’ la centesima volta che me lo chiedi.
Va’ e parlagli!

ELLIE
Non ci penso proprio!

NICK
Allora non lamentarti.

ELLIE
Non mi sto lamentando, sto semplicemente
constatando i fatti. E poi tu non mi sembri
molto diverso. Stai letteralmente sbranando
con gli occhi Daniel, ma ogni volta che fai
un giro con il vassoio dello champagne ti
guardi bene dal passare nella zona in cui c’è lui.

NICK
Ti sbagli. Non ho alcun problema a passargli
vicino. E’ il mio lavoro, lo faccio da una vita.

ELLIE
(con aria di sfida)
Dimostramelo.

NICK
Ok. Vado.

Newport Beach - Notte

ryan charlotte

COLONNA SONORA: (riprodurre mentre si legge la scena successiva)

La luna, piena, splende altissima nel cielo di Newport Beach ed illumina in maniera incredibile il panorama circostante. La bellezza di quei luoghi, del mare, di notte, è mozzafiato. La raccolta fondi sta volgendo a termine e Ryan ha riaccompagnato all’hotel Charlotte che l’indomani ha un importante meeting di lavoro con alcuni suoi partner. La macchina dell’ex ragazzo di Chino è ferma davanti al viale dell’albergo in cui la ragazza alloggia fintanto che il Newport Group non le consegnerà le chiavi della sua nuova abitazione. Lei, dal sedile del passeggero, si volta verso di lui.

CHARLOTTE
Ti ringrazio per la splendida serata.
E per il passaggio.

RYAN
Grazie a te! E perdonami per aver
incasinato i tuoi piani per quanto
riguarda la cena di lavoro.

CHARLOTTE
(sorridendogli)
Tranquillo. La faremo un’altra volta.
Sono stata benissimo stasera.

E’ vero. La serata passata insieme a Ryan è stata piacevolissima. I due hanno parlato a lungo, si sono conosciuti meglio, hanno scherzato. Era da tempo che lei non trascorreva una nottata così. Il cambio di città e i pochi amici hanno contribuito a far sì che si concentrasse prevalentemente sul suo lavoro. Nemmeno Ryan è più abituato a serate di quel tipo.

RYAN
Lo stesso vale per me.

Charlotte gli sorride. Lo ha trovato attraente fin dal primo momento in cui l’ha visto, ma sotto la luce di quella luna che filtra dai finestrini dell’auto il suo viso e i suoi capelli biondastri sembrano risaltare ancor di più, se possibile. I due restano a fissarsi per un interminabile attimo. E’ come se tutto intorno a loro fosse svanito nel nulla. E’ come se il tempo non esistesse più. Avete mai avuto la sensazione di stare guardando negli occhi il vostro destino? Per un momento è così. Per entrambi. Le loro bocche non pronunciano nemmeno una parola più del necessario. Lei china la testa in avanti, verso di lui. Lui le guarda le labbra. Poi l’eleganza di uno dei suoi movimenti lo distrae. Poi torna a guardarle le labbra. In quel momento sono vicinissimi. Ognuno può sentire il fiato dell’altro sulla propria pelle. Passa qualche altro secondo.

RYAN
E’ meglio che vai.

Cosa gli è passato in mente? Lasciarsi andare così. Non va bene. Non è giusto. Non è giusto per lui e non è giusto per lei. Non è giusto nemmeno per l’altra, quella nel suo cuore.

CHARLOTTE
(ritraendosi)
Sì, forse è meglio. Buonanotte Ryan!

RYAN
Buonanotte.

La ragazza scende, chiudendo la portiera dell’auto e si avvia verso l’ingresso dell’hotel. Lui resta lì, in macchina, a pensare a cosa è successo. A cosa è QUASI successo. La malinconia si avventata su di lui come un serial killer pronto a strangolarlo. Fa quasi fatica a respirare. Appoggia la testa sui dorsi delle mani che tiene saldamente sul volante dell’auto. Qualche secondo ancora. Poi riparte. Verso casa.

nick daniel

Nick, dopo aver preso un nuovo vassoio con sopra dodici bicchieri pieni di champagne, si è avviato verso Daniel. Fa alcuni passi ed un signorotto in abito da sera lo ferma, prendendo uno dei bicchieri. Nick riprende il suo tour. Si avvicina sempre più. Ad ogni passo il suo cuore sembra battere più velocemente. Daniel è di spalle. Lascia un altro bicchiere ad uno degli invitati, poi si incammina di nuovo. Sembra impiegarci delle ore ad avvicinarsi a lui. Proprio quando è arrivato a pochi passi da quell’elegante ragazzo, accade qualcosa. Nick inciampa in qualcosa. Il suo corpo si protende in avanti. Il vassoio con i dieci bicchieri rimasti gli scivola dalle mani e vola. Vola verso quel ragazzo di spalle. Il disastro. Daniel, bagnato fradicio, si volta di scatto verso quel cameriere diventato rosso in volto.

DANIEL
(arrabbiato)
Ma sei un idiota?

Non certo le prime parole che Nick avrebbe sperato ascoltare dalla sua bocca.

NICK
(mortificato)
Mi dispiace.

DANIEL
Lo credo bene! Non hai la minima idea
di quanto mi sia costato quest’abito.
E ora, grazie a te, posso solo buttarlo.

Arrabbiato è ancora più sexy.

NICK
Sono desolato.

Il responsabile del catering, vedendo quella scena che mette in imbarazzo la sua agenzia, con tanto di reazione da parte di Daniel, si avvicina alla porzione di cortile dove i due stanno discutendo. E’, al tempo stesso, furioso e imbarazzato.

RESP. CATERING
Nick, raccogli le tue cose e vai via.

NICK
Ma…

RESP. CATERING
Sei licenziato!

Nick china la testa e si limita ad allontanarsi. E’ nel più totale imbarazzo. Daniel assiste, sorpreso, alla scena. Per un istante si sente responsabile. Quasi gli dispiace. Poi il dispiacere per un completo così costoso rovinato supera qualsiasi altro dispiacere.

anna

Anna ha perso di vista Seth da un po’, ormai. E’ sola accanto al bordo lato nord della grossa piscina centrale e inizia a stancarsi. Dà un’occhiata a Summer. E’ ai piedi del palchetto e suo marito non è con lei. Dove diavolo si è cacciato? Decide di andare a cercarlo. Si avvia verso l’interno dell’enorme villa e si reca in direzione dei bagni.

seth

Seth è in piedi vicino alla porta del bagno e poggia la sua schiena contro una delle pareti. Anna lo vede. E’ visibilmente ubriaco. Gli occhi spenti. Persi. Tiene in mano una bottiglia di vodka presa chissà dove.

ANNA
Seth, che diavolo fai?

SETH
Seth? Chi è Seth?

ANNA
Seth è colui che dovrà subire la
mia ira se non si dà subito una sistemata!

SETH
(con un sorriso ebete)
Non vorrei essere nei suoi panni.

ANNA
(prendendogli la testa tra le sue mani)
Che ti succede, Seth? Non dirmi “niente”.
Ti conosco. Tu non sei così…

SETH
Non avrò mai un figlio, Anna.
Non avrò mai una famiglia. Sono sterile!

ANNA
Ascoltami. Tu hai già una famiglia che
ti ama, Seth. Hai Summer, una moglie
fantastica. Hai Ryan, il miglior fratello
che si possa desiderare. Hai me. Hai Sophie,
ora. Non pensi a Sophie? Ha appena perso i
suoi genitori. I tuoi stessi genitori.
Devi essere forte per lei. Sei qui a lamentarti
del fatto che biologicamente non puoi diventare
padre. Ma che razza di padre darebbe un esempio
del genere alla sua figlia adolescente? Se
reagisci così ad una brutta notizia, magari non
sei pronto per avere dei figli. Essere padre non
è solo una questione di DNA. Un padre è un modello
da imitare. E’ colui che si rimbocca le maniche e
si fa carico dei problemi dei suoi familiari,
non uno che si ubriaca alla prima difficoltà.
Datti una ripulita e va’ da Summer. Parlate.
Se poi avrai bisogno di un ulteriore sostegno,
io sono qui. Sono sempre al tuo fianco, Seth Cohen.
Non dimenticarlo!

seth summer

Alcuni minuti e molti caffè più tardi, un Seth totalmente ripulito e rigenerato si avvicina a Summer. La serata è finita. Quasi tutti gli invitati sono andati a casa.

SUMMER
Ciao.

SETH
(baciandola)
Ciao.

SUMMER
(tirandosi indietro e
aggrottando le sopracciglia)
E’ alcol quello che sento nel tuo alito?

SETH
(abbassando lo sguardo)
Devo confessarti una cosa.

FINE EPISODIO.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’EPISODIO 1X05 – THE TRUTH ABOUT ME

   

Related posts

Cotte Telefilmiche – Matt Saracen

The Lady and the Band

Guys & Dolls | Antony Starr

Clizia Germinario

Wanna Be | Derek Hale

barricadeuse

35 comments

Chiara 10 Agosto 2015 at 15:00

Ma nooo dai, non puoi lasciarci così! ormai questo sequel è una droga, conto i giorni che mancano all’episodio successivo, ogni volta che lo leggo mi sembra di guardare una puntata nuova di The Oc, mi prende una nostalgia e contemporaneamente una serenità assurda! Devo farti davvero i complimenti comunque, le cose a questo punto si stanno facendo davvero interessanti: sono già una shipper sfegatata dei Brallie mentre per Gabriel e Sophie non so, cambio idea ad ogni riga che leggo ahahahah Rivedere Seth così mi ha riportato alla mente il periodo in cui si faceva le canne in solitudine per non essere stato ammesso alla brown, spero davvero che le cose si aggiustino, perché è una vita che immagino un piccolo Cohen e non intendo rinunciarvi! Ryan che non riesce a rapportarsi con le donne perché ha ancora Marissa nel cuore è semplicemente romantico ❤️ E anche la storyline Nick/Daniel sembra interessante… Aspetto il prossimo episodio per capire come si evolverà!

Reply
Prince
Luca Prince 10 Agosto 2015 at 16:34

Sono contento che sia riuscita ad appassionarti così tanto alla storia 🙂 Ti ringrazio per i complimenti! I Brallie sono fantastici, mentre Gabriel e Sophie sono fatti così, li si ama o li si odia. O entrambe le cose, alternandosi ahahah però anche per loro, pian piano, si sta arrivando ad una svolta 😉 Grazie ancora e ti rinnovo l’invito per lunedì 24 agosto per l’episodio di metà stagione con una rivelazione clamorosa!

Reply
Anci 10 Agosto 2015 at 15:07

Grazie dal profondo del cuore per l’omosessualità di Nick, avevo il terrore del triangolo Ellie-Nick-Brandon! Comunque questo cliffhanger unito alla pausa di due settimane mi uccideranno.

Il monologone di Gabriel però a questo giro è stato un tantino troppo impostato e “finto”. Sei molto bravo nei dialoghi, non cadere nella tentazione di far parlare i tuoi personaggi come un libro stampato. Grande scena di Ryan, come sempre.

Reply
Prince
Luca Prince 10 Agosto 2015 at 16:35

Ciao Anci, grazie mille per aver letto e commentato. Apprezzo molto anche la critica perché sono io in primis fan delle critiche costruttive. Sono convinto che aiutino tanto a migliorare ed io, essendo alla mia prima esperienza con fan fiction di questa portata, ne ho sicuramente bisogno 🙂 Ti aspetto lunedì 24 per il nuovo episodio. Grazie ancora 😉

Reply
marialice 10 Agosto 2015 at 16:14

nooo ci tocca aspettare altre due settimaneeee..grazie per questa puntata 🙂 mi piacerebbe veder eun ryan piu risoluto capace di andare avanti 🙂

Reply
Prince
Luca Prince 10 Agosto 2015 at 16:37

Con i giorni di Ferragosto in mezzo passeranno velocemente questi 14 giorni senza Newport Beach. Ti prometto che al ritorno mi farò perdonare l’attesa con un colpo di scena clamoroso. Non vedo l’ora di farvelo leggere dal primo momento in cui ho iniziato a scrivere il pilot e finalmente ci siamo quasi! Per quanto riguarda Ryan, posso dirti che stiamo arrivando pian piano a quel punto. Voglio un’evoluzione graduale e la stiamo avendo. Non mi piacciono le cose fatte in fretta e furia 🙂 Lo amerai 😀

Reply
marialice 12 Agosto 2015 at 12:55

non vedo l’ora 🙂

Reply
Marianna 10 Agosto 2015 at 17:56

Sienna non mi piace per niente ma devo ammettere che la scena con il professore mi ha provocato un certo fastidio: parlano di essere innamorati ma in quel momento lei ha subíto la situazione e lui non si è minimamente accorto di niente, il suo corpo era lì ma la sua mente era altrove e mi pacerebbe davvero sapere cosa sia successo per averla fatta reagire in quel modo.
Brandon sembra un ragazzo a posto e secondo me prova qualcosa per Ellie ma perché farle credere che l’attrazione esista solo nella testa di lei? Spero per lui che abbia una buona spiegazione:-)
Nick e Daniel già li shippo, c’è poco da dire.
Tra Sophie e Gabriel c’è qualcosa, lo sappiamo noi, lo sanno loro ma la strada per ammetterlo a loro stessi sembra ancora lunga, anche perché adesso vogliamo sapere chi è la misteriosa persona che cercava Sophie al telefono con tanta insistenza

Reply
Prince
Luca Prince 10 Agosto 2015 at 18:15

Ti ringrazio per il commento Marianna! La situazione di Sienna verrà spiegata già nel prossimo episodio, comunque se leggi meglio non mi risulta che abbiano parlato di amore. Io non mi chiederei cosa sia successo in quel momento, piuttosto proverei a pensare a quali possono essere le motivazioni che l’abbiano spinta a iniziare questa relazione con un uomo adulto che, tra l’altro, è anche un suo professore. Non voglio spoilerare troppo, però.
Ahahahah già è scattato lo shipping per Nick e Daniel? Bene, bene… Molto bene! 😀
Per quanto riguarda Sophie e Gabriel hai ragione, il processo è lungo. Tra un paio di episodi, comunque, verrà fatta chiarezza su quella telefonata.
Grazie mille per aver letto e lasciato il tuo commento 🙂 Ti aspetto lunedì 24!

Reply
Marianna 10 Agosto 2015 at 20:00

Sono andata a rileggermi la parte riguardante Sienna ed il professore e giuro che non so perché fossi convinta che i due fossero innamorati, devo essermela sognata 🙂

Reply
Prince
Luca Prince 10 Agosto 2015 at 20:27

Ahahahah sarà mica che il tuo subconscio vuole vederli innamorati?

Reply
Marianna 10 Agosto 2015 at 20:33

Probabilmente si, io già mi immaginavo una storia stile Aria e Mr. Fitz, ma in realtà è tutto tranne che romantica 🙂

Prince
Luca Prince 10 Agosto 2015 at 20:43

Ecco, scaccia quel pensiero ahahahah

sharon 10 Agosto 2015 at 18:12

non credo di poter resistere fino al 25, è semplicemente fantastica l’ho divorata

Reply
Prince
Luca Prince 10 Agosto 2015 at 18:17

Grazie mille Sharon 🙂 Ti prometto che l’attesa verrà adeguatamente ripagata. Nel frattempo, buon Ferragosto! 😀

Reply
ste river pond 10 Agosto 2015 at 18:44

Ma nooo… Mica puoi andare in vacanza e lasciarci qui cosí!!!!
Evabbe. Cmq mi è piaciuto anche questo capitolo, prevedo intrecci a non finire nei prossimi!!

Reply
Prince
Luca Prince 10 Agosto 2015 at 18:47

Saranno vacanze brevissime, salteremo un solo lunedì dopodiché tutto tornerà alla normalità 🙂 Ti ringrazio per i complimenti e siccome hai parlato di “intrecci” ti anticipo una cosa: da qui al finale di stagione ci sarà da divertirsi! 😀 Grazie ancora!

Reply
Giò 10 Agosto 2015 at 21:36

Ciao! Complimenti per questa tua fanfiction, devo dire che mi piace molto!
La perdita di due personaggi si fa sentire, insomma Sandy e Kirsten erano dei cardini ma hai introdotto nuovi volti davvero interessanti!
Quello che mi piace di più è il fatto che ad ogni capitolo, quando inizio a pensare di conoscere un po’ un personaggio arriva quasi sempre un colpo di scena che mi lascia di stucco!
Sono già una fan sfegatata di Brandon ed Ellie (e so già che dovrò penare perché di solito mi affeziono a coppie impossibili o quasi).
I “vecchi” personaggi mi piacciono perché giuro che ogni volta mi immagino veramente di guardare una puntata di OC, sono caratterizzati davvero benissimo!
In ogni capitolo ci sono dei nuovi personaggi (mi ero un po’ dimenticata di Sienna e del professore) che spuntano all’improvviso e di cui sono curiosa quasi quanto per la storia dei protagonisti. Da Kim a Sienna passando per la mia prossima ship (sono una che si lascia coinvolgere facilmente lo so) ovvero Nick e Daniel, sono tutti da scoprire.
Sophie la trovo davvero interessante ma in generale quasi ogni personaggio ha una storia che pian piano esce fuori e che fa capire il carattere che ha. L’unico che non mi convince è Gabriel che trovo un po’ prevedibile e poco originale ma spero di ricredermi!
Spero di vedere qualche dialogo in più tra Seth e sua sorella, hanno perso i genitori ed è vero che lui abbia anche altri problemi ma mi aspettavo che lui la coinvolgesse di più come faceva con Ryan, anche se non allo stesso modo data l’età.
Alla prossima (e qui parte sempre la sigla nella mia testa) e buon Ferragosto!

Reply
Prince
Luca Prince 11 Agosto 2015 at 00:42

Ciao Giò, ti ringrazio per i complimenti… mi fanno infinitamente piacere! 🙂 Se parliamo di colpi di scena, ti dico che non vorrai perderti il prossimo episodio perché c’è una svolta che (spero) nessuno di voi può neanche immaginare e che spiega il comportamento di uno dei personaggi che abbiamo visto sin dal pilot. I nuovi personaggi ho voluto introdurli pian piano perché metterli tutti fin dal primo episodio sarebbe stato confusionario. In questo modo state imparando a conoscerli un po’ tutti con le giuste tempistiche. Per quanto riguarda Seth e Sophie ti assicuro che avranno delle bellissime scene tra qualche episodio, ma non voglio spoilerare più di tanto xD
Grazie mille per aver letto e commentato. Appuntamento a lunedì 24. Buon ferragosto 😉

Reply
Veronica 10 Agosto 2015 at 22:41

Come faccio ad aspettare fino il 24 agosto? O.O Scherziamo?
Passando al capitolo, rispetto agli altri capitoli c’è stata meno Sophie ed stato dato più spazio agli altri personaggi, e questa cosa mi piace! Amo già l’amicizia che si è instaurata tra Ellie e Nick, mentre ancora non so bene cosa pensare di lei e Brandon, più che altro perchè ancora non si sa il motivo per cui ha rifiutato il suo invito!
Ellie e Gabriel sono proprio l’amore, me ne convinco ad ogni capitolo di più, spero solo che Kimberly non si riveli una stronza e che non faccia qualcosa di meschino per separarli, ma che dico, sarebbe un bel plot twist xD però lei per ora mi piace come personaggio quindi non so, non vorrei rovinarmela u.u
Attendo con ansia il 24 agosto ora 😀

Reply
Prince
Luca Prince 11 Agosto 2015 at 00:45

La storia che vorrei raccontare è una storia corale, di una nuova generazione di adolescenti. I primi episodi sono stati incentrati maggiormente su Sophie per dare un segnale di continuità con il passato e con la famiglia Cohen, ma d’ora in poi gli altri personaggi prenderanno sempre maggiore importanza. Vorrei portarli tutti allo stesso livello di rilevanza, spero di riuscirci! Hai scritto “Ellie e Gabriel” ma probabilmente ti riferivi a “Sophie e Gabriel”. Sono contento del fatto che alcuni di voi li shippino così fortemente, mentre altri li odino. E’ proprio ciò che volevo 🙂
Grazie mille per aver letto e commentato, buon ferragosto!

Reply
Laura 10 Agosto 2015 at 23:25

Dunque, la storia in generale l’ho commentata anche troppo negli scorsi episodi, quindi oggi è arrivato il momento di commentare i fatti. La storia di Sophie e di tutti i suoi amici/nemici mi piace sempre di più. Perchè, diciamocelo, ognuno di noi ha bisogno di questi drammi adolescenziali una volta ogni tanto (sopratutto chi adolescente lo è ancora!). Anche Seth e Summer hanno la loro bella dose di grattacapi, e devo dire che Anna è perfettamente inserita in tutto questo. L’unica cosa che per ora mi lascia scettica è Charlotte. Se devo essere sincera, non riesco a vedere Ryan con nessuna che non sia Marissa. Voglio dire, per quanto quei due fossero così incasinati e ogni volta che stavano insieme facevano errori madornali e tu eri lì, davanti a italia uno, che urlavi “ma che razza di problemi avete?”, loro due erano unici. Io sono del parere che anche la morte di Marissa abbia contribuito a rendere così amata la coppia, perchè ora non è più possibile, sopratutto in un telefilm così “realistico”, e ovviamente, tutti noi shippers siamo consapevoli del fatto che più una coppia diventa impossibile, più la vogliamo. Ma torniamo alla coppia Ryan/Charlotte. Dicevo, se devo essere sincera, non mi piacciono per niente. Forse sono io che mi sbaglio, ma mi sembra un’altra Taylor, non perchè i personaggi siano simili, ma perchè ha uno di quei caratteri che non mi piacciono per niente e non riesco proprio a vederla con Ryan. Chissà se il fantasma di Marissa verrà mai sconfitto (cosa di cui dubito parecchio), ma magari sarà proprio questa storia a dimostrarmi che c’è ancora qualcuno per Ryan, potrei sempre cambiare idea… Bene, ora torno a guardare le stelle, buonanotte e “ci vediamo” il 24 agosto!

Reply
Prince
Luca Prince 11 Agosto 2015 at 00:51

Di una cosa puoi star certa: i drammi adolescenziali non mancheranno mai in questa fan fiction ahahah Ho pronte delle cose che non vedo l’ora di farvi leggere! Riguardo a Ryan e Marissa sono d’accordo con te: nulla è nemmeno lontanamente paragonabile a ciò che avevano loro. Credo che, arrivati al quarto episodio, si capisca che sto trattando la loro love story con il massimo rispetto, a partire dal monologo al cimitero nel pilot, fino ad arrivare a Ryan che si tira indietro nel momento clou di questo episodio. Ryan sta attraversando un percorso e non sarà certo facile dimenticare Marissa, forse non ci riuscirà mai, ma tra un paio di episodi ci sarà una scena che vi ucciderà. Sono pronto a scommetterci 😀 Grazie mille per aver commentato e buona notte di San Lorenzo 😉

Reply
Miriam 11 Agosto 2015 at 00:35

Forse questo è il migliore tra gli episodi pubblicati finora. Probabilmente supera anche la meraviglia del pilot *_*
Le varie storyline si stanno delineando benissimo e man mano che passa il tempo conosciamo in maniera sempre più approfondita questo o quel personaggio. E’ bello che ognuno di essi abbia la propria storia da raccontare. Sono già fan della coppia Nick/Daniel (saranno una coppia, vero? Dimmi di si!) e Gabriel col suo discorso a Sophie mi ha definitivamente conquistata. Chi è che la chiama a proposito? Voglio saperne di piùùù! Complimenti ancora per aver realizzato questa piccola perla <3

Reply
Prince
Luca Prince 11 Agosto 2015 at 11:57

I primi episodi li ho incentrati su Sophie e sulla famiglia Cohen per dare una certa continuità con il passato, ma Newport Beach è una storia corale quindi sì, conosceremo praticamente tutti i personaggi in maniera approfondita e ognuno di loro avrà il suo da raccontare. Nick e Daniel mi fa piacere che siano piaciuti a tutti, ma non posso anticiparti nulla. Chi chiama Sophie lo scoprirete tra un paio di episodi. Grazie mille per aver letto e commentato 🙂 Appuntamento al 24 agosto!

Reply
Antonia 12 Agosto 2015 at 13:35

seth commette sempre gli stessi errori.Non capisce che i problemi di coppia si risolvono insieme?Per fortuna che c’e’ Anna!Quando capira’ Brandon che Ellie e’ la ragazza giusta per lui?E Ryan?Sono consapevole che anche per lui e’ arrivato il momento di rifarsi una vita,ma quando parla di Marissa sono sempre brividi!”Odiero'” anche Charlotte,ne sono sicura!!

Reply
Daki_smart 12 Agosto 2015 at 14:44

Come ho già detto nel commento allo scorso episodio, adoro il fatto che i personaggi li stai inserendo pian piano. Mi permette di non fare confusione con le facce e le storie. Sono contento che Nick sia tornato e se non ho capito male inizia a prospettarsi una storyline con Daniel. Molto interessante se fosse così 😀 La scena di Anna è spettacolare *_* E’ sempre stata lei a dover risolvere i problemi di Seth e sono felice che tu abbia ripreso questa sua “abitudine” anche a distanza di tutti questi anni. Grandissimo continua così 🙂

Reply
Prince
Luca Prince 12 Agosto 2015 at 20:04

Grazie ancora per i tuoi commenti Daki 🙂 Sono contento che tu abbia apprezzato sia l’inserimento graduale di Daniel e Nick, che la scena di Anna. Spero di ritrovarti tra i commenti dell’episodio del 24 agosto 🙂 Grazie ancora!

Reply
Antonia 12 Agosto 2015 at 22:19

Seth commette sempre gli stessi errori.Non capisce che i problemi di coppia si risolvono insieme?Per fortuna che c’e’ Anna! Quando capira’ Brandon che Allie e’ la ragazza giusta per lui? E Ryan? Sono consapevole che anche per lui e’ arrivato il momento di rifarsi una vita,ma quando parla di Marissa sono sempre brividi! “Odiero'” anche Charlotte,ne sono sicura! Sophie cosa ci nasconde,invece? Qualcosa del suo passato sta tornado a bussare alla sua porta?

Reply
Prince
Luca Prince 13 Agosto 2015 at 18:01

Seth è in un momento particolare. Dopo aver perso i suoi genitori nell’incidente si è ritrovato a dover badare a sua sorella e ora gli arriva questa notizia dal medico. Non sta gestendo il momento nel migliore dei modi ma con un’amica come Anna tutto diventa molto più facile. Su Ryan non commento. Sono sicuro che non vorrai perderti l’episodio numero 6. Per rispondere alla tua ultima domanda: sì, Sophie ha un passato e ben presto se ne ricorderà. Grazie mille per aver letto e commentato 🙂

Reply
Veronica 13 Agosto 2015 at 16:51

Ogni tanto dimentico che ora i nostri amati personaggi sono adulti… leggere di Seth in queste condizioni mi fa un po’ strano (anche se ha avuto i suoi momenti “no comment” pure durante il telefilm), ma è proprio da lui non raccontare subito tutto a Summer. Adesso non vedo l’ora di sapere se dirà la verità alla moglie o se si inventerà qualcosa, in ogni caso mi dispiace tantissimo per loro. Sono contenta dell’inserimento del personaggio di Anna, anche se mi sarebbe piaciuto che questi consigli arrivassero da Ryan… non so, io me l’immaginavo così.
A proposito di Ryan, sono curiosissima di vedere l’evoluzione del suo personaggio e della storia con Charlotte.
Nick gay no, dai ahaha hai distrutto tutte le possibilità di un bel triangolo amoroso ahahah comunque mi piace molto la complicità con Ellie, spero nella nascita di una bella amicizia.
Sienna invece non mi fa né caldo né freddo, aspetto di scoprire qualcosa in più su di lei.
Ho una domanda però, dopo aver letto i primi quattro episodi di fila, come si fa ad aspettare per leggere il quinto? 🙁 ahahah aspetto con ansia!

Reply
Prince
Luca Prince 13 Agosto 2015 at 18:07

La situazione di Seth non è certo facile: ha perso entrambi i genitori, ha dovuto prendersi cura di sua sorella ed ora ha ricevuto questa notizia. Non avendo un carattere così forte, la sua prima opzione è stata quella di “fuggire” la realtà e rifugiarsi nell’alcol. Per sua fortuna ha accanto un’amica di nome Anna che rende tutto più semplice. Da ciò che avevamo visto (letto) nello scorso episodio non avevamo elementi che potessero indicarci che Nick potesse essere un’interesse amoroso per Ellie. La verità su Sienna, invece, la scoprirete nel prossimo episodio. Purtroppo per voi, il prossimo episodio verrà pubblicato il 24 agosto perché mi prendo un lunedì di pausa causa Ferragosto (sì, anch’io scappo e vado ad ubriacarmi chissà dove ahahah). Grazie mille per aver recuperato tutti e quattro gli episodi e per averli commentati 🙂

Reply
Veronica 14 Agosto 2015 at 00:39

Il fatto è che il classico Seth, un po’ “sfigato” e sempre con la battuta pronta, è un personaggio talmente bello che, in generale, non lo amo particolarmente in queste situazione più forti e delicate. Ma ovviamente è normale, dopo tutte le brutte notizie, che abbia una reazione diversa dal solito.
Beh, ci mancherebbe, fanno tante pause gli Americani, ne concediamo una anche a te ahahah buone vacanze!

Reply
alessioxoxo 17 Agosto 2015 at 14:42

GRAZIE DI CUORE PER Nick e Daniel! Già li shippo! sicuramente il comportamento cosi superficiale di Daniel è uno scudo che usa per difendersi da altri! avrà passato qualche brutta esperienza….
Nick lo vedo dolcissimo e sicuramente riuscirà a conquistare Daniel! ne sono sicuro!

Povera Ellie, ci sono rimasto malissimo quando le è stato declinato l’invito… vabbè sicuramente cisarà qualcosa dietro….

Gabriel non riesco proprio a farmelo piacere, mado troppo antipatico mi sa!

Uffa ora dovro aspettare due settimane ufffff

Reply
Prince
Luca Prince 17 Agosto 2015 at 15:22

Daniel ti sorprenderà già nel prossimo episodio. All’apparenza è il personaggio più odioso che si possa avere, ma sono sicuro che saprà conquistarvi. Nick, invece, è semplice, è esattamente come lo vedete. Sono due persone dai caratteri opposti. Ci daranno tante soddisfazioni.
Brandon è abituato ad essere il party boy di Newport, non sa nemmeno lui cosa sta per accadergli. Non è solito uscire per più di una volta a pochi giorni di distanza con la stessa ragazza, inoltre aveva già un appuntamento con Kim e non voleva deluderla.
Al commento su Gabriel rido tantissimo ahahah
Dai, a te manca solo una settimana. Lunedì prossimo è già tempo di tornare a Newport!
Grazie mille per aver letto e commentato Ale 🙂

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv