Image default
Newport Beach Rubriche & Esclusive

Newport Beach | 1×03 – Old Faces

NEWPORT BEACH
EPISODI PRECEDENTI

1×01 – A New Beginning
1×02 – The Day After

1×03 – OLD FACES



Casa Cohen - Esterno (Notte)

seth summer

E’ notte a Newport Beach e, a casa Cohen, Seth e Summer sono distesi sul letto, uno accanto all’altra, che leggono ciascuno le proprie cose. Lei sta consultando dei documenti relativi ad un progetto ambientale di cui si sta occupando la sua società, lui ha il suo iPad tra le mani.

SETH
Questo “Crazybull0707” inizia a
darmi sui nervi.

SUMMER
(distratta)
Chi?

SETH
Un tizio su internet che si fa chiamare “Crazybull0707”.
Ha un blog di fumetti e sono mesi che si diverte
a stroncare Atomic County.

Summer abbassa i documenti e guarda preoccupata suo marito.

SUMMER
Ed è uno importante questo “Crazybull0707”?

SETH
Ma figurati. Sarà un adolescente
viziato che si diverte a sputare
sentenze ergendosi a guru dei fumetti.
Magari non avrà nemmeno mai letto Diabolik.

SUMMER
E allora perché ti interessa tanto?

SETH
Ha un pubblico di decerebrati incredibile.
Se lui dice “saltate” quelli saltano. Sono
mesi che seguo la sua pagina e ti dirò che
non ho mai visto nulla di simile. Si vede
lontano un miglio che recensisce i vari numeri
cercando qualche info qua e là su Wikipedia,
mi domando come facciano i suoi followers
ad essere così ciechi.

Summer lo guarda. Sebbene il tizio sia davvero un signor nessuno nell’ambiente dei fumetti, è evidente che tutto ciò infastidisca Seth che, invece, farebbe meglio a concentrarsi maggiormente sul record di vendite che l’ultimo numero di Atomic County ha appena stabilito.

SUMMER
Non leggere quelle schifezze. Vedrai che tra
qualche mese nessuno si ricorderà più di lui
e questo tizio sarà costretto a tornare
nell’anonimato. Come disse qualcuno, non ricordo
chi esattamente, tanti anni fa “La critica
è un’imposta che l’invidia percepisce sul merito”.

Summer recita quest’ultima frase platealmente soddisfatta delle proprie parole.

SETH
Che poetessa!

Seth si china verso di lei e la bacia dolcemente sulle labbra. Summer ripone i documenti che ha in mano sul comodino di fianco e si stende accanto a lui, poggiandogli la testa sul petto e cingendo con la mano sinistra la sua vita.

SUMMER
Ti ricordo, caro Cohen, che io sono la
famosa autrice di “Vorrei essere una sirenetta”.

SETH
(sarcastico)
Oh, scusami tanto!

SUMMER
Vorrei essere una sirenetta che
sguazza in mezzo al mare…

SETH
(interrompendola e continuando
al suo posto)
…dei pesci l’amichetta per ridere e ballare.

SUMMER
(sorridendogli)
Non l’hai sbagliata stavolta!

SETH
Non sono più l’adolescente
sfigato di allora!!

SUMMER
(correggendolo sorridente)
Sfigato lo sei ancora, Cohen.

SETH
Forse, ma non sono più adolescente,
sono un uomo adulto ora.

Summer lo guarda inclinando la testa e inarcando le sopracciglia.

SETH
Ok, più o meno…

Summer scoppia a ridere e lo bacia nuovamente allungando il volto in alto verso quello di suo marito. I due sono la perfetta incarnazione dell’amore e di cosa esso dovrebbe rappresentare. Pochi istanti dopo, il signore e la signora Cohen decidono di spegnere l’abat-jour e di mettersi a dormire.

Harbor School - Esterno#3

La mattina successiva, i ragazzi sono alla Harbor. Sono passati alcuni giorni dalla festa a casa di Brandon e le voci del tradimento di Gabriel hanno già fatto il giro della scuola. Tutti sono abituati a vederli insieme praticamente da sempre e, sebbene più di qualcuno ne sia contento, lo shock è abbastanza grande. Sophie ha cercato, nel corso di quei giorni, di mantenere un bassissimo profilo. Nessuno, tuttavia, è sembrato darle grande colpa per l’accaduto. Le persone si sono scagliate contro Gabriel con l’accusa di essere un traditore. Di Kimberly, invece, non si hanno notizie. Dopo aver scoperto ciò che è successo al centro commerciale, ha lasciato, in lacrime, il party e da allora nessuno l’ha più vista. Gabriel ha tentato in tutti i modi di mettersi in contatto con lei, sia telefonicamente, sia andando a bussare a casa sua, ma non ha mai ricevuto risposta. L’unico contatto che ha avuto con la famiglia di Kim lo ha avuto con sua sorella Rebecca, una ragazzina bionda e di due anni più piccola della sua ex ragazza, che gli ha praticamente sbattuto la porta in faccia dicendogli che lei non ha alcuna intenzione di vederlo e tantomeno di parlare con lui. Quella mattina Sophie sta attraversando il cortile in compagnia di Elle, con l’intenzione di raggiungere il portone d’ingresso principale.

sophie ellie

ELLIE
Come stai?

SOPHIE
Non mi sento in colpa per Kimberly,
se è questo che vuoi sapere.

ELLIE
(spalancando gli occhi
sarcasticamente)
Ok, signora di ghiaccio!

SOPHIE
In primis ho i miei problemi personali,
che sono ben più gravi; poi un po’ lo
meritava per ciò che ci ha fatto quel
giorno in spiaggia. Il karma è uno stronzo
e ora credo se ne sia resa conto.

ELLIE
(facendole l’occhiolino)
Non solo il karma, a quanto pare.

Sophie sorride. La situazione non l’ha davvero scalfita più di tanto. La ragazza è riuscita a passare quasi inosservata ai suoi coetanei ed ha tutta l’intenzione di continuare su quella strada. Non ha nessuna voglia di farsi vedere in colpa o cose simili. Quello che dovrebbe sentirsi in colpa è Gabriel.

ELLIE
(scimmiottando le parole di Kim)
Benvenuta a OC, Emily Thorne.

Casa Kimberly

kimberly

A casa Mitchell, Kimberly è distesa sul divano a guardare un cartone animato che la tiri su di morale. Dalla terribile scoperta di quella sera, Kim ha pianto, si è sfogata ed è quasi riuscita ad accettarlo, oramai. Tuttavia sa benissimo che quando scoppiano questi scandali, a Newport Beach le persone sanno essere terribilmente spietate e non ha nessuna intenzione di tornare a scuola finché non sarà convinta di poter ridare la solita vecchia immagine di sé stessa. Nessuno spazio ad espressioni che trasudino emotività, nessun briciolo di insicurezza, la solita, vecchia, stronza, decisa e inattaccabile Kimberly. Per quanto riguarda la sua relazione con Gabriel non ha ancora preso una decisione. Ciò che è certo è che per il momento non ha alcuna voglia di ascoltare le sue stupide giustificazioni, né di assistere ai suoi poco credibili tentativi di scusarsi. Mentre cerca di cacciare via tutti quei pensieri e tutte quelle decisioni che dovrà prendere nel suo futuro prossimo, entra in salotto sua madre, appena sveglia, trascinando i piedi.

jessica

JESSICA
Che ci fai su quel divano? Non hai
intenzione di andare a scuola
nemmeno oggi?

KIMBERLY
Non me la sento, non sono pronta.

Jessica prende una bottiglia di whiskey dal minibar del salotto, poi si siede sul divano di fronte a sua figlia.

JESSICA
Non ti sembra il momento di darci
un taglio? Dio, io come avrei dovuto
reagire dopo che tuo padre mi ha
messa incinta ed è fuggito?

Kimberly inizia ad innervosirsi. Non ha nessuna intenzione di accettare una lezione su come si reagisce agli eventi della vita da sua madre. Sua madre. La stessa donna che a 19 anni era una delle maggiori top model del mondo e che l’anno successivo è rimasta incinta di lei e ha dovuto abbandonare le passerelle. Quella stessa donna che, due soli anni dopo, ci è ricascata, con un uomo diverso, che l’ha nuovamente abbandonata dopo averla messa incinta di Rebecca. Lì la sua carriera era pressoché finita. Ci ha provato qualche anno dopo con un reality show, uno di quei reality show a cui partecipano le celebrità in declino. Non è andata come sperava ed ha iniziato a bere. Sua madre l’ha praticamente costretta a crescere sua sorella perché lei era troppo impegnata ad ubriacarsi, dalla mattina alla sera, ad ogni ora del giorno. Ora quella stessa donna vuole dirle come reagire al tradimento del suo ragazzo?

KIMBERLY
Non mi sembra che te la sia
cavata così bene, no?

JESSICA
(ferita)
Occhio a come parli, ragazzina.

Jessica beve un sorso da quella bottiglia che ha in mano, poi si alza dal divano e fa per tornare in camera sua.

JESSICA
Fa’ come cazzo ti pare.

Harbor School - Corridoio

Ellie, dopo aver assistito a due ore di lezione nell’aula di chimica ed un’altra nell’aula di scienze, ha un’ora di buco e la sta utilizzando per sistemare gli ultimi dettagli del prossimo numero del giornale scolastico. La porta della sua redazione si apre improvvisamente e ad entrare è l’ultima persona che Ellie si sarebbe aspettata di vedere lì: Brandon.

ellie brandon

BRANDON
E’ permesso?

Gli occhi di Ellie si illuminano. Il suo cuore inizia a battere all’impazzata e, con un movimento brusco, dà un colpo al portapenne sulla scrivania, facendo cadere tutto a terra. Ellie si china per raccogliere le penne e fa cenno a Brandon di entrare.

BRANDON
(chinandosi accanto a lei)
Ti do una mano.

ELLIE
(imbarazzata)
Occhio quando dai una mano,
c’è chi si prende tutto il braccio!

La ragazza si accorge quasi subito che la sua battuta è pessima e diventa rossa in volto. E’ una ragazza tanto intelligente ma quando Brandon è ad una distanza così irrisoria da lei – non che capiti molto spesso – si trasforma improvvisamente nella ragazza più idiota del mondo.

ELLIE
(sforzandosi di togliere dal suo
viso quell’espressione ebete)
Cosa posso fare per te?

BRANDON
Alla festa dell’altra sera a casa mia
mi è stato rubato qualcosa. Ho bisogno di
qualcuno che mi aiuti a capire chi sia
stato e ho pensato “Chi meglio di
una giornalista può indagare?”

ELLIE
La polizia, forse?

BRANDON
Ecco, non posso andare alla polizia.

ELLIE
Perché no?

BRANDON
Ti ricordo che stiamo parlando della
festa in cui, a casa mia, erano riunite
decine di persone minorenni che bevevano
fiumi di alcool, facevano uso di droghe
e Dio solo sa cos’altro. Ci manca solo
che la polizia venga a ficcare il naso.

ELLIE
(inclinando leggermente la testa
verso destra)
Di cosa stiamo parlando precisamente?

BRANDON
Un pallone da football.

ELLIE
(incredula)
Un pallone da football? Ti hanno
rubato un pallone da football?

BRANDON
Non un pallone qualsiasi. Era il pallone
del Super Bowl del 1990 firmato da
Joe Montana e da tutti i campioni dei
San Francisco 49ers. Vale una fortuna!

ELLIE
E lo tenevi incustodito in camera tua
durante una festa di adolescenti scalmanati…

BRANDON
Sì, ma la mia stanza era chiusa a chiave,
almeno inizialmente. Poi ci sono andati
Gabriel e la tua nuova amichetta e avranno
dimenticato di chiuderla quando sono usciti.
Allora, mi aiuti o no?

Ellie finge di pensarci un po’ su, ma ha già preso la sua decisione dall’esatto momento in cui ha visto Brandon entrare in quella stanza.

ELLIE
Ok. Troviamo questa palla!

gabriel sophie

Qualche aula più in là, Gabriel e Sophie si sono appartati per parlare della questione Kim. Più precisamente, il ragazzo non sa più che fare per far sì che la sua, ormai, ex ragazza lo ascolti ed è determinato a chiedere aiuto a Sophie, del resto anche lei ha un minimo di responsabilità in tutto ciò.

GABRIEL
Sophie, devi aiutarmi! Sono giorni che
Kimberly manca da scuola ed ogni mio
tentativo di chiamarla o di vederla
è stato respinto.

SOPHIE
E cosa dovrei fare io?

GABRIEL
Vieni con me, dopo la scuola. A
casa sua. Magari con te vorrà
parlare. Magari anche solo per
insultarti ti riceverà.

SOPHIE
Quindi fammi capire. Dovrei venire
con te da Kimberly per farmi insultare?
Non esiste.

GABRIEL
Me lo devi, Sophie.

SOPHIE
Come, scusa? Io non ti devo
proprio niente!

GABRIEL
Non intendevo dire quello, scusa.
Al momento sei l’unica opzione che ho
per incontrarla e provare a spiegarle
la situazione. Ti prego.

Gabriel guarda Sophie negli occhi. Lei capisce che è sincero. E’ preoccupato per Kim e non sa più dove sbattere la testa. Si vede chiaramente dal riflesso nei suoi occhi.

SOPHIE
(con l’indice della mano destra alzato)
Ok. Dopo la scuola. Un solo tentativo.
Non ci saranno altre chance. O ci riceve
stavolta o niente. Non ho nessuna
intenzione di passare tutta la vita a
cercare di scusarmi con lei.
O la va o la spacca.

GABRIEL
(felice)
Grazie. Ti devo un favore!

ellie brandon

COLONNA SONORA: (riprodurre mentre si legge la scena successiva)

Ellie, affiancata da Brandon, è determinata a scoprire chi sia stato a rubare quella maledetta palla da football al party, se non altro per fare bella figura con il ragazzo di cui è sempre stata segretamente innamorata. La redazione del giornale scolastico, per l’occasione, è stata adibita a stanza degli interrogatori con tanto di abat-jour sulla scrivania da puntare in faccia all’interrogato di turno. I ragazzi si alternano, uno dopo l’altro.

ELLIE
(sospettosa)
Signor Styles, dov’era martedì
alle 2am circa?

Poi un altro interrogato.

ELLIE
(sicura)
Ammetta che è stato lei, signor
Forrest, glielo si legge in faccia!

Un altro ancora…

ELLIE
(alterata)
Ecco perché sta mentendo, signorina
Jonas! Sta di sicuro coprendo qualcuno!

Si continua per decine e decine di minuti. Uno dopo l’altro.

ELLIE
(sdraiata sulla scrivania, sfinita)
La prego, mi dica un nome
signor Carris. Uno qualsiasi…

Dopo qualche ora passata in quella maniera, i due non hanno praticamente nulla in mano. Sono entrambi sfiniti. Le hanno provate tutte: pugno duro, suppliche, insinuazioni, domande a raffica, strategia del poliziotto buono e del poliziotto cattivo. Niente di niente. O quasi.

ELLIE
Anche se nessuno ha saputo rivelarci
nulla di concreto, il nome di Carter Collins
è saltato fuori più di una volta. Che ne pensi?

BRANDON
(sconsolato)
Penso che la mia palla da football
ormai abbia un nuovo, definitivo,
proprietario. E non abbiamo la più
pallida idea di chi sia.

ELLIE
Io un tentativo lo farei. Carter
questa sera, stando a quanto emerso,
sarà al ristorante Villa Nova. Lo pediniamo?

BRANDON
(incredulo)
Cosa?

ELLIE
Fingiamo di andare lì per cena e
nel frattempo osserviamo i suoi
movimenti. L’ho visto fare in CSI.

BRANDON
Ma…

ELLIE
(interrompendolo)
Passa a prendermi a casa
alle 8. Ti aspetto.

BRANDON
Devo forse ricordarti che siamo quindicenni
senza patente e senza macchina?

ELLIE
La bici andrà benissimo.

BRANDON
(ormai rassegnato)
D’accordo.

Ellie si volta, soddisfatta, e lascia la stanza. Nonostante l’imbarazzo iniziale è riuscita, in qualche modo, ad ottenere ciò che ha sempre desiderato: un appuntamento con Brandon Baker. Poco importa che non si tratti di un vero appuntamento. L’importante è che riuscirà a passare un po’ di tempo con lui e semmai dovesse riuscire anche a ritrovare la sua palla da football tanto meglio. Diventerà la sua nuova eroina. Il suono della campanella, però, riporta Ellie sul pianeta Terra e la ragazza si rende immediatamente conto che si è lasciata trasportare troppo dai suoi deliranti pensieri. E’ ora di tornare a casa. Prima, però, deve parlare con Sophie. Deve raccontarle gli ultimi avvenimenti. Del resto si sta appena rendendo conto che quel giorno l’ha vista solamente all’ingresso. Dove si sarà cacciata? Mentre sta pensando proprio a lei, per un’assurda coincidenza, Sophie si trova a passare in quello stesso punto del corridoio. Sembra andare di fretta. Ellie le si avvicina.

sophie

ELLIE
Dove vai così di fretta?

SOPHIE
A casa di Kimberly. Con Gabriel.

ELLIE
Come, scusa? Tu e Gabriel, insieme,
a casa di Kimberly? Mi son persa
qualcosa? La fine del mondo è forse
arrivata e non me ne sono accorta?
E’ come se Giuda e Satana andassero
insieme a casa di Dio. Ovviamente a
ruoli invertiti perché quella stronza
non può certo essere Dio…

SOPHIE
(interrompendola)
E’ una storia lunga. Ti chiamo dopo
per spiegarti meglio.

ELLIE
Ok. E…. per caso t’interessa sapere
che questa sera i Brallie avranno
il loro primo appuntamento? Più o meno…

SOPHIE
(confusa)
Chi?

ELLIE
(soddisfatta)
I Brallie. Brandon ed Ellie.
Brandon e me.

Ellie è evidentemente emozionata anche al solo pensiero di quella serata a cui mancano così poche ore. Pur vedendo l’amica andar via in fretta e furia a risolvere la situazione Kimberly, non ha resistito e ha dovuto dirglielo.

SOPHIE
Non so se mi suoni più strano il fatto
che hai un appuntamento con un ragazzo
con cui fino a stamattina non avevi mai
parlato, o il fatto che hai già
dato un nome a… voi!

ELLIE
Tutte le coppie devono avere un nome.
Brangelina, Delena, Olicity, Brallie!!
Anche se non sono sicura di che nome
dare a te e Gabriel. Gaphie suona
malissimo. Sophriel, forse?

SOPHIE
Tranquilla, non avrai mai di questi
problemi. Vado da Kim, lo aiuto a
risolvere la situazione e poi mi
dimentico di lui. Semplicissimo!

ELLIE
Se lo dici tu! Comunque ti lascio
andare, ci sentiamo più tardi!

SOPHIE
A dopo!

Sophie continua la sua marcia verso l’uscita, ripensando al fatto che Ellie avrà un appuntamento con Brandon. E’ stranamente felice per lei. E’ come se fosse lei stessa ad avere un appuntamento con un ragazzo. Beh, tecnicamente è così. Ma non si tratta proprio di un appuntamento. E poi, quel Gabriel non le piace mica. Ci ha fatto sesso una volta. Stop. Fine dei giochi. E’ così. O forse è quello di cui sta cercando di convincersi.

Casa Kimberly

Dall’esterno la casa di Kimberly è meravigliosa. Una villa in pieno stile californiano, adornata di palme per quasi tutto il perimetro e con un vialetto che porta dritto verso l’enorme cancello di ferro davanti al quale sono in piedi Sophie e Gabriel, in quel pomeriggio non eccessivamente caldo per gli standard di Newport Beach. Il ragazzo suona, per la terza volta, il campanello. Le prime due volte non ha ricevuto alcuna risposta dall’interno. La terza volta non va tanto meglio. Quando, però, ormai rassegnati, stanno per andar via, Gabriel si ferma.

GABRIEL
E’ in casa.

SOPHIE
Come fai a dirlo?

GABRIEL
(indicando con l’indice)
L’ho appena vista sbirciare
da dietro quella finestra.

SOPHIE
Ok, ma resta il fatto che non vuole
parlarci. Non possiamo far altro
che andar via.

GABRIEL
Questo lo vedremo!

Gabriel torna sui suoi passi ed inizia ad arrampicarsi sull’enorme cancello. Sophie, incredula, non sa che fare.

SOPHIE
Gabriel, scendi da lì!

GABRIEL
Non me ne andrò finché non deciderà
di ascoltare ciò che ho da dire.

Poi inizia ad urlare.

GABRIEL
Capito, Kim!? Non scenderò da qui
finché non verrai fuori ad ascoltarmi!!

Sophie è esterrefatta dalla cocciutaggine del gesto di Gabriel, ma non riesce a non provare anche ammirazione per la sua determinazione. La porta d’ingresso della casa di Kimberly, ad un tratto, si spalanca e la ragazza vien fuori come una furia. Gabriel, non appena Kim spunta fuori da quella porta, finisce di scavalcare il cancello e scende giù, all’interno della proprietà.

kimberly

KIMBERLY
(infuriata)
Cosa cazzo credi di fare, Gab?
Esci immediatamente da casa mia o,
giuro su Dio, chiamo la polizia.

GABRIEL
Ascoltami, Kim. Sono davvero dispiaciuto
per quello che ho fatto. E sono
mortificato che tu l’abbia saputo in quel modo…

KIMBERLY
(interrompendolo)
Non me ne frega un cazzo.
Vattene da qui.

Sophie, dall’altra parte del cancello, non può far altro che assistere silenziosamente a quella scena.

GABRIEL
Ti sto chiedendo scusa, Kim. So di
non avere giustificazioni e non
ne sto cercando. Ti chiedo solo di scusarmi.

KIMBERLY
(mentre scoppia in un pianto)
Non m’importa, lo capisci? La vita
è tua e puoi viverla come meglio credi.
E’ finita, Gabriel. E’ finita.

Gabriel capisce che è meglio non insistere. Anche se gli fa male ammetterlo, sa benissimo che Kimberly ha tutte le ragioni per essere arrabbiata con lui. Ed ha tutte le ragioni per lasciarlo. Non ha mai pensato che sarebbero potuti rimanere insieme. Non dopo quello che è successo con Sophie al centro commerciale. Ma, forse, è giusto così. Forse loro due sono stati insieme troppo tempo. Forse non si sono accorti che il periodo delle merendine è finito. Non puoi stare per sempre insieme alla persona con cui mangiavi merendine da piccolo. Forse era solo abitudine. Forse, in realtà, non stanno più insieme già da tempo.

GABRIEL
Io ci tengo ancora a te, Kim.
So che non ci crederai, ma è così.

Gabriel, sconsolato, si volta e scavalca nuovamente il cancello. Questa volta per tornare in strada. Lo sguardo, in lacrime, di Kimberly si sposta su Sophie. Le due si guardano negli occhi. Kim non si è mai sentita così vulnerabile in tutta la sua vita. Con quel pianto si è messa a nudo proprio davanti alla persona che, al momento, odia di più al mondo. Sophie, dal canto suo, è stupita da quella scena. Pensare che quella ragazza con il volto rigato dal pianto sia la stessa ragazza con cui ha fatto a botte il giorno del suo arrivo a Newport Beach le fa una sensazione strana. Gabriel e Sophie abbandonano l’abitazione di Kimberly e tornano sulla strada dalla quale sono venuti.

Pontile

seth ryan

Dopo una dura mattinata di lavoro, Seth e Ryan sono al pontile. Si sono incontrati per smaltire le fatiche davanti ad un buon caffè al bar lì di fianco. Mentre si raccontano le loro rispettive giornate, come farebbero due fratelli qualsiasi, aprono la porta del locale ed entrano all’interno. Quel bar è ancora identico alla prima volta in cui ci sono entrati. Quel giorno fecero – o meglio, Ryan fece – a pugni con Luke. Accadeva spesso ai tempi. Quei ricordi assaliscono la mente di Ryan in un secondo. Situazioni di una vita fa. Appena richiusa la porta d’ingresso del locale una voce, a pochi passi da loro, esclama…

anna

ANNA
Cohen!? Ryan!?

Seth e Ryan si voltano immediatamente nella direzione da cui sembra provenire quella voce e, di fronte a loro, trovano una graditissima faccia conosciuta.

SETH
(con un sorriso a trentadue denti)
Anna!!

Seth abbraccia immediatamente Anna, stringendola a sé con tutto il sentimento possibile. Dopo è la volta di Ryan che le dà un abbraccio più riservato e formale rispetto a quello di Seth.

SETH
Cosa ci fai da queste parti?

ANNA
Diciamo che sono in vacanza. Per
farla breve, la compagnia per cui
lavoravo è fallita e da una settimana
mi ritrovo senza un lavoro. Sono venuta
per un po’ a Newport per staccare la
spina, ricaricarmi e lanciarmi
verso nuove sfide.

RYAN
Mi dispiace sentirlo.

ANNA
Ti ringrazio, ma questa per me è una
vacanza quindi via quei musi lunghi
e vediamo se ci ricordiamo cos’è che
fanno i giovani qui a Newport.

Seth inarca il sopracciglio destro come a farle notare che dalla sua bocca è appena uscita una cavolata.

ANNA
(sorridendo)
Perché mi guardi così?
Siamo ancora dei giovanotti!

Seth e Ryan sorridono a quell’esclamazione e, subito dopo, raccolgono un invito di Anna a sedersi al tavolo con lei. Seth è felice come una Pasqua e, mentre si raccontano a vicenda le loro vite, lascia trasparire tutta la sua eccitazione per il ritorno di quella che, oltre che un’ex, è di sicuro una delle sue più care amiche, al pari con Ryan.

sophie gabriel

COLONNA SONORA: (riprodurre mentre si legge la scena successiva)

Gabriel e Sophie sono sulla via del ritorno, dopo il tentativo poco felice di parlare con Kimberly. Il ragazzo è visibilmente scosso e Sophie non ha alcuna intenzione di farsi travolgere più di tanto da quegli eventi. Da quando è occorsa la tragedia ai suoi genitori, la ragazza cerca sempre di mantenere un certo distacco nei rapporti sociali. L’unica persona che è riuscita a scalfire quella corazza è stata Ellie. Lei le è veramente entrata dentro. Gabriel è ancora tenuto a distanza di sicurezza.

GABRIEL
Abbiamo fatto un casino.

Sophie si limita ad annuire.

GABRIEL
Non so davvero cosa mi sia successo
quel giorno. Voglio dire, sei una
bellissima ragazza e probabilmente il
fatto che ti abbia vista scagliarti così
contro Kimberly in spiaggia, per difendere
una sconosciuta tra l’altro, mi ha colpito.
Ma io ero sempre stato fedele. Non l’avevo
mai tradita. Se solo non fossi venuta lì
al centro commerciale…

SOPHIE
(interrompendolo, infastidita)
Stai dando forse la colpa a me? Io sono
venuta al centro commerciale, vero, ma
non certo per vedere te. Non sapevo
nemmeno che lavorassi lì.

GABRIEL
Non intendevo quello. Intendevo dire
che sarebbe stato meglio se
non l’avessi fatto.

SOPHIE
Sarebbe stato meglio se avessi
imparato a tenere il tuo aggeggio
nei pantaloni!

GABRIEL
Non mi pare che in quel momento
tu ti sia lamentata, o sbaglio?

SOPHIE
(urla)
Lo sto facendo ora. Ok? L’ultima cosa
di cui avevo bisogno nel mio primo
giorno a Newport era farmi dei nemici.
Ho già i miei problemi, non avevo
bisogno dei tuoi drammi e di
quelli della tua ragazza.

GABRIEL
(nervoso)
Oh, mi scusi tanto signorina se io
e Kim siamo stati solo un dramma per lei.

Gabriel e Sophie iniziano a discutere violentemente. Lui si è chiaramente pentito di averle offerto quella maledetta bevanda quel pomeriggio. Lei non ha nessuna voglia di essere il capro espiatorio della fine di quella coppia che, probabilmente, sarebbe durata ancora per poco, indipendentemente dal suo arrivo a Newport. Gli animi si scaldano. Lui urla contro di lei. Lei urla contro di lui. Lei lo spinge. Con violenza. Gabriel indietreggia di un paio di passi. Ancora urla. Ancora spinte. I loro sguardi emanano scintille. Scintille d’odio. O d’amore. Scintille.

SOPHIE
Vedi di stare alla larga da me d’ora in poi.

Gabriel afferra Sophie per le spalle. La sbatte violentemente contro il muretto che costeggia la strada. La bacia. Un bacio appassionato. Lei ricambia. Le mani dietro la nuca di lui. Quella violenza che stavano utilizzando per litigare è tutta sprigionata in quell’unico bacio. Un bacio sbagliato, ma che piace maledettamente a entrambi. Dura alcuni secondi. Dopodiché Sophie si stacca e scappa via. Gabriel resta lì. Impietrito. Perché è successo di nuovo? Perché ciò che li ha messi in quella situazione non smette di accadere? Perché, nonostante cerchino di stare alla larga l’uno dall’altra, continuano a cadere in quello stesso errore? Sophie continua ad allontanarsi. Di corsa. Gabriel si tocca le labbra. Confuso. Confusi.

Casa Cohen - Esterno (Tramonto)

seth summer ryan

La sera è quasi del tutto calata a Newport e Seth, Ryan e Summer stanno parlando dell’incontro che i due hanno avuto quel pomeriggio con Anna. Summer sarebbe felicissima di rivederla e propone a Seth di invitarla a cena una di quelle sere, finché sarà lì a Newport. Dopo essersi contese Seth anni fa, lei e Anna erano diventate buone amiche e, soprattutto, lei sa quanto la biondina fosse importante per Seth. L’ha sempre vista come la sua migliore amica donna e le fa piacere pensare che possano passare delle serate tutti insieme, prima che lei parta per tornare a Pittsburgh. Mentre stanno parlando del grande ritorno della loro amica, i tre sentono bussare alla porta. Seth si alza dal divano e va ad aprire.

alex

A bussare a casa Cohen è Alex, un’altra vecchia conoscenza dei tre ma, a differenza di Anna, negli ultimi anni loro si sono incontrati più di una volta per le strade di Newport. Alex, dopo aver rotto con Marissa, ha deciso di reprimere la sua fase ribelle e di tornare a vivere con i suoi, riprendendo a frequentare la scuola. Negli anni si è impegnata al massimo ed ha cambiato completamente il suo look. I capelli biondi con le ciocche rosa hanno lasciato il posto ad una chioma castana, i tatuaggi sono scomparsi sotto le camicette con giacche che utilizza praticamente tutti i giorni ed il suo carattere forte l’ha portata a diventare un detective della polizia della contea di Orange.

SETH
Agente Kelly!

ALEX
Seth..

Seth la invita ad entrare in casa e Alex raggiunge il salotto dove sono anche Ryan e Summer.

ALEX
Ryan, Summer… Mi spiace
avervi interrotti.

SUMMER
Ma scherzi!?

SETH
Cosa ti porta da queste parti?

Alex non sa come affrontare l’argomento, pertanto decide di sputare il rospo così come viene. Non è mai stata troppo delicata con le parole. Non è proprio nel suo carattere.

ALEX
Dopo le indagini che abbiamo svolto,
la polizia di Orange County è arrivata
alla conclusione che l’incidente di
Sandy e Kirsten non è stato casuale.
Qualcuno li ha spinti giù.

SETH
(ironico)
Ma davvero?

ALEX
(facendo finta di non sentirlo)
Abbiamo arrestato poche ore fa il
responsabile. Adesso è in custodia
in commissariato.

SETH
Anthony Masano?

ALEX
A dire il vero le indagini hanno portato
ad un ragazzino che guidava in stato
di ebbrezza. Un diciottenne che ha già
avuto problemi con le forze dell’ordine.

SETH
(sarcastico)
Bel lavoro, davvero!

SUMMER
(cercando di interromperlo)
Seth!!

SETH
(continuando)
Credete davvero che la caduta delle
accuse di Masano non c’entri nulla con
la morte di mio padre? Davvero la
polizia è così cieca?

E’ piuttosto evidente che le parole di Seth vengano spinte fuori dal dolore di una ferita ancora aperta. Sono le parole di qualcuno che soffre.

ALEX
(abbassando il capo)
Non so cosa dirti. Al momento tutte
le piste hanno portato a questo
ragazzino che sembra non avere il
benché minimo collegamento con Masano.
Ciò che posso dirti, però, è che
puoi star sicuro che non mi fermerò qui.
Ti prometto che continuerò ad indagare
e se c’è qualcosa che lega quel figlio
di puttana alla morte dei tuoi,
io la troverò.

SETH
Sì, certo.

Ryan si sente in dovere di intervenire. Lui riesce ad essere molto più razionale. E’ sempre stato meno emotivo, meno plateale di Seth.

RYAN
Ti ringraziamo, Alex. Siamo in buone mani.

ALEX
Faccio ciò che è in mio potere.

Ryan annuisce. Alex cerca Summer con lo sguardo. Summer, con un cenno, la ringrazia e contemporaneamente si scusa per le parole di Seth. Alex non ne ha bisogno. E’ evidentemente turbato da quella situazione e lei lo sa. D’altronde, tanti anni fa, hanno lavorato insieme. Sono anche stati insieme per un breve periodo. Lo conosce.

Ristorante Villa Nova

brandon ellie

Brandon ed Ellie arrivano al Villa Nova, un ristorantino caratteristico, realizzato quasi interamente in legno, che affaccia sul mare, per la loro missione segreta: scoprire se sia stato Carter Collins a rubare il pallone da football di Brandon. Appena entrati, si fermano alla reception del ristorante per chiedere un tavolo.

BRANDON
Magari gli occhiali da sole,
di notte, potevi evitarli.

ELLIE
Dici? Hai ragione, probabilmente
sembrerò Jenna di Pretty Little
Liars conciata così.

I due si sorridono, complici, e su indicazione del proprietario del ristorante, vanno ad accomodarsi ad un tavolo in fondo alla sala. Quella è la postazione migliore che potesse capitargli. Carter è a pochissimi tavoli da loro, insieme ai suoi amici, e da lì i due possono osservare tutte le sue mosse. Nemmeno il tempo di scambiare due chiacchiere ed ecco che a loro si avvicina un cameriere.

nick

CAMERIERE
Buonasera signori, io sono Nick.
Cosa posso portarvi per la
vostra serata speciale?

BRANDON
(correggendolo)
No… no… non è una serata speciale.
Non è quello che pensi, siamo solo amici.

Ellie per un attimo si sente morire. Amici. Una parola tanto bella che a volte può fare un male atroce. Tuttavia si sono scambiati solo una manciata di parole, come può pensare di essere già qualcosa di più di una semplice “amica”?

Ellie si sforza di sorridere a Brandon e al cameriere.

NICK
Mi scusi, signore.

ELLIE
(intervenendo)
Puoi evitare di chiamarci “signori”, Nick?
Chiamami Ellie. Lui, invece è Brandon.
A occhio e croce avrai la nostra età,
anche se non ti ho mai visto alla Harbor.

NICK
Frequento la scuola pubblica, Ellie.

Nick scandisce bene il nome della ragazza, poi sorride.

BRANDON
(con un sorriso a denti stretti)
Oook. Vogliamo ordinare?

Dopo aver segnato l’ordine sul suo tablet, Nick si allontana dai due ragazzi che, nel frattempo, hanno iniziato ad osservare le mosse di Carter.

ELLIE
Ha un’aria molto strana, molto misteriosa.
Secondo me lui e i suoi amici stanno
tramando qualcosa..

BRANDON
(distratto)
Già.

ELLIE
(continuando)
Vedi quel suo amico lì sulla destra?
Gli ha appena passato una banconota
da cento. E se avesse rubato quel
pallone da football per rivenderselo?

BRANDON
Non possiamo saperlo.
Dai, smettila di fissarli!

ELLIE
(talmente concentrata da non sentire
nemmeno le parole di Brandon)
Ecco ecco, vedi? Il suo amico ha tatuato
sul dorso della mano il numero 55.
Ho fatto un po’ di ricerche ed è venuto
fuori che quel Super Bowl finì con il
punteggio di 55-10. Tutto torna…

BRANDON
(interrompendola)
Ce l’ho io.

ELLIE
(confusa)
Come dici?

BRANDON
Il pallone. Ce l’ho io. L’ho trovato
un paio di ore fa. Non so come,
ma era finito in soffitta.

ELLIE
E per quale motivo non me l’hai detto
immediatamente? Siamo venuti anche a
cena in un posto costosissimo pur
di seguire quel tizio che, se Dio
vorrà, eviterà di denunciarci per stalking.

BRANDON
Perché mi piaceva vederti fare
la Sherlock Holmes!

Ellie non sa se essere lusingata da quelle parole o offesa dal fatto che Brandon l’abbia presa in giro non rivelandole di aver ritrovato quel maledetto pallone qualche ora prima. Tuttavia non le va affatto di rovinare quella serata. Del resto è seduta ad un tavolo del Villa Nova e di fronte ha il ragazzo di cui è da sempre cotta. Che motivo c’è per offendersi? E comunque, perché ha deciso di uscire ugualmente con lei? Sarà un segnale? Significa qualcosa? Significa che gli piace? O vuole semplicemente prenderla in giro per essere stata così ingenua?

ELLIE
D’accordo. Però paghi tu!

Casa Cohen - Piscina (Notte)

seth

COLONNA SONORA: (riprodurre mentre si legge la scena successiva)

L’iPhone nero protetto da una cover di Atomic County inizia a squillare. Seth, che sta guardando un film in tv, lo raccoglie dal tavolo su cui è poggiato e legge il nome del mittente. Decide di ricevere quella telefonata altrove, così si alza dal divano ed esce dal retro, restando in piedi di fronte alla piscina vuota di casa Cohen.

SETH
(accettando la chiamata)
Pronto?

INTERLOCUTORE
Parlo con il signor Cohen?

SETH
Sì, sono io. Seth Cohen.

INTERLOCUTORE
Signor Cohen, mi scusi per l’orario, ma
ho appena ricevuto i risultati degli
accertamenti a cui si è sottoposto negli
ultimi mesi. Mi spiace averla portata
avanti per così tanto tempo, ma quell’unico
test iniziale andava confermato al cento
per cento. Avevamo bisogno di essere certi
di ciò che sto per dirle. Per questo nelle
ultime settimane l’abbiamo sottoposta a
tutti quegli accertamenti. Adesso posso
dirglielo con assoluta certezza.

Seth rimane in ascolto senza pronunciare nemmeno una parola. Non sa se aspettarsi una buona o una cattiva notizia. L’aria intorno diventa improvvisamente gelida.

INTERLOCUTORE
Il fatto che sua moglie non sia riuscita
ad avere bambini finora non dipende da lei.
Sono desolato, signor Cohen. Lei è sterile.

FINE EPISODIO.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’EPISODIO 1X04 – THE FUNDRAISING NIGHT

   

Related posts

Giovedì Gnocchi | Julian Morris & Dianna Agron

xsunsetbeauty

Le 10 migliori guest star di The Good Wife

Fran

British Addicted | Week #18

Lu

38 comments

Gio.spike
Gio.spike 3 Agosto 2015 at 14:02

TI ODIO E TI AMO CONTEMPORANEAMENTE!!! Partiamo dalla nuova generazione: Sophie e Gabriel OTP, anche se Gabriel è un babbeo e lo prenderei a sprangate sui denti ogni 3×2, Ellie si conferma la mia preferita e le sue interazioni con tutti i personaggi sono fenomenali, è la classica figura che puoi inserire in ogni contesto e SAI che funzionerà. Sono curiosa dove la porterà questa interazione con Brandon & Nick. Kimberly sei riuscito a farmela amare, te lo dico sinceramente dopo Ellie è quella che mi piace di più… background perfetto.

ORA PASSIAMO ALL’ODIO!!
NON TI BASTAVA UCCIDERE SANDY & KRISTEN?!!?!?!? Dovevi sterminare anche il resto della progenie?!? Ti odio quanto odio Shonda!! Ovviamente spero che sia un errore, perché povera Summer non so se potrebbe reggere un colpo del genere.

Detto questo rinnovo la mia sensazione iniziale, stai facendo un ottimo lavoro caratterizzando perfettamente i personaggi e i dialoghi catturano e ti proiettano in questo mondo (non tanto) immaginario… Bravo Luke

Reply
Prince
Luca Prince 3 Agosto 2015 at 14:29

Mi diverto tantissimo perché credo che un po’ tutti a questo punto siano indecisi se shippare o meno Gabriel e Sophie! E’ una coppia talmente atipica che per chi legge è facilissimo passare dall’amore all’odio verso di loro nel giro di poche scene. Ellie è il TOP. La questione Kimberly mi riempie di gioia. Avevo detto fin dall’inizio che in Newport Beach ci sarebbe stata la possibilità di amare persino la stronza di turno e a quanto pare è davvero così! Ne sono orgoglioso!
Aspetta a paragonarmi a Shonda. Non hai visto ancora nulla! Ahahahah
Ti ringrazio tantissimo per i continui complimenti e per il supporto! Spero di ripagare fino in fondo la vostra fiducia e le vostre belle parole 🙂 Appuntamento a lunedì prossimo!!

Reply
Miriam 3 Agosto 2015 at 15:11

Provo un odio profondo per la mamma di Kimberly e questo mi ha portato a rivalutare il suo personaggio. Mi ha fatto tanta pena in questo episodio! Ellie e Brandon sono la perfezione non vedo l’ora di scoprire cosa succederà tra di loro dopo questo inconsueto primo appuntamento. Aspetto con ansia il loro primo bacio *_* Sophie e Gabriel sembra che non riescano a staccarsi l’uno dall’altra e la canzone di Emineme e Rihanna mi ha trascinata in quel momento con tutte le scarpe xD Finalmente tornano Anna e Alex <3 Complimenti per questo ennesimo episodio scritto meravigliosamente. Ormai il lunedì non è più un giorno così odiato perché è il giorno in cui esce Newport beach! Adoro!

Reply
Prince
Luca Prince 3 Agosto 2015 at 17:16

Sì Jessica non è certo la madre dell’anno, per usare un eufemismo. Mi fa piacere che iniziate a empatizzare anche con Kim che nel pilot aveva dato l’impressione di essere la solita stronzetta da liceo. Su Ellie e Brandon non dico nulla, la scena di Sophie e Gabriel son contento che ti sia piaciuta! Grazie mille per i complimenti e spero di rileggere un tuo parere anche lunedì prossimo per l’episodio 1×04 🙂

Reply
Valentina 3 Agosto 2015 at 19:27

Altro episodio carico di emozioni! Quando ho visto le facce di Anna e Alex saltellavo sul letto come un’adolescente impazzita! 😀 due facce familiari tra nuovi personaggi sono sempre gradite.

Reply
Prince
Luca Prince 3 Agosto 2015 at 19:38

Non potevo non far rientrare in gioco due personaggi che il pubblico ha amato così tanto! Anna, in particolare, avrà una scena molto importante nel prossimo episodio. Appuntamento al 10 Agosto, non vorrai perdertelo 🙂

Reply
Chiara 3 Agosto 2015 at 19:32

Fino all’ultima riga dell’episodio ti ho amato.. Ma poi, Seth sterile?!? Sarà meglio per te che sia un errore, ti avviso! Per il resto, sono già una super shipper della coppia Brallie, mi ricordano inevitabilmente Seth e summer, come potrebbero non piacermi! Così come l’amicizia tra Sophie ed Ellie che rimanda al legame fraterno fra Ryan e Seth, le adoro già, chissà cosa combineranno insieme! Certo anche la storia Gabriel
sophie ha del potenziale, sono impaziente di sapere come si evolverà! Aspetto i nuovi episodi…

Reply
Prince
Luca Prince 3 Agosto 2015 at 19:41

Quanto mi piace farmi odiare! Ahahahah
I Brallie sono fenomenali, ma ci faranno anche penare un pochino, mentre Gabriel e Sophie sono come due tornado che si scontrano. Nessuno può prevedere cosa comporterà tutto ciò. L’amicizia tra Ellie e Sophie è uno dei punti cardine su cui ho cercato di costruire l’intera storia. Si vedono sempre troppo poche bromance in tv e questo è un male!
Ti ringrazio per aver commentato e ti aspetto lunedì prossimo 😀

Reply
Marianna 3 Agosto 2015 at 19:41

Eh brava Ellie, in questo caso il detto “aiutati che il ciel t’aiuta” è proprio azzeccato: ha approfittato il maniera perfetta della situazione ed è riuscita a passare del tempo con il ragazzo che le piace senza essere costretta a rivelare (è decisamente troppo presto) i suoi sentimenti. Anche se comincio a sospettare che sia stato proprio Brandon ad aver creato il falso furto per riuscire a rimanere solo con lei.
Per quanto riguarda Kimberly mi dispiace per lei, non è colpa sua se si ritrova una madre del genere, ma al tempo stesso questo non la autorizza a farla pagare al resto del mondo per i suoi problemi.
Sophie e Gabriel mi piacciono come coppia ed essendo lei una ragazza intraprendente e passionale non poteva di certo avere una relazione semplice

Reply
Prince
Luca Prince 4 Agosto 2015 at 01:07

Hai detto bene: ancora non è il momento per Ellie di rivelare i propri sentimenti a Brandon 😉 Mi piace questa critica negativa a Kimberly perché in molti l’hanno già trasformata da carnefice a vittima. Hai letto la situazione in maniera diversa dagli altri, mettendo in luce un altro aspetto importante e questo mi piace. Grazie mille, come al solito, per aver letto e commentato 😀 Ti aspetto lunedì prossimo!

Reply
Antonia 3 Agosto 2015 at 19:52

Anna,Alex…che ritorni!! E’ bello che ci sia un collegamento con OC! Che cambiamento quello di Alex…Anna e Seth,speriamo interagiscano di nuovo! Insieme sono sempre stati grandiosi! Brandon ed Ellie sono sicura ci faranno divertire molto! Che casino tra Sophie e Gabriel…tra odio e amore,cosa trionferà?? I risultati ricevuti da Seth:problemi in vista con Summer? E Ryan?? Lo vorrei di più “sulla scena”. A lunedì!!

Reply
Prince
Luca Prince 4 Agosto 2015 at 01:09

Quasi tutti i personaggi originali sono tornati tenendo fede a ciò che erano già allora, percui mi sono detto “perché non fare qualcosa di totalmente opposto con Alex?”, del resto il suo percorso in O.C. lasciava intravedere una certa crescita finale. Anna e Seth avranno una scena importantissima nel prossimo episodio, ma non ti spoilero nulla di più. Aspetto un tuo commento lunedì prossimo 😉 Grazie mille per aver letto e commentato!

Reply
Ca7 3 Agosto 2015 at 22:03

Luca, ma io ti adoro! GRAZIE per aver incluso nella storia anche Alex, la mia Alex *__* Mi piace la svolta che ha preso la sua vita e che sia diventata una detective. Trattala bene, mi raccomando! Ho gradito anche il ritorno di Anna; è stata un personaggio che ha lasciato il segno con la sua simpatia, e l’amicizia con Seth mi è sempre piaciuta. Parlando proprio di Seth e del suo problema… io speravo tanto in un mini Cohen e mi rendi Seth sterile? Di sicuro ciò avrà ripercussioni sul suo matrimonio 🙁
Comunque, Ellie è una telefilm addicted. E’ una di noi! E questo me la fa adorare ancor di più.

Reply
Prince
Luca Prince 4 Agosto 2015 at 01:10

Non posso anticiparti più di tanto, ma la situazione di Seth sarà uno dei punti centrali del prossimo episodio, così come lo sarà la sua amicizia con Anna. Ellie è sempre Ellie, c’è poco da aggiungere! 😀 Grazie infinitamente per aver letto e commentato 😉

Reply
Elle 3 Agosto 2015 at 23:05

Eccola che ritorna.
Partiamo con il commentone di questo episodio. Ci sono così tante cose di cui parlare che non so quanto tempo ci metterò, ma sta di fatto che mi diverto a scrivere quindi sorbitemi!
Alex è stata una dei miei personaggi preferiti quindi il fatto di averla reinserita mi mette allegria! Amo che sia divenuta una detective, ma dall’altra parte non sopporto l’idea che Sandy e Kristen siano stati uccisi, proprio non riesco a mandar giù l’idea di un omicidio.
Detto questo mi metterò a parlare della nuova generazione perché è quella che mi piace più seguire, le vicende dei vecchi protagonisti sono divertenti, ma la verità è che il teen drama è sempre la parte più bella di ogni serie.
Sophie si dimostra sempre la solita tosta, una ragazza che non desidera problemi: ne ha fin troppi e dunque l’idea di trovarsene altri cento intorno la infastidisce; come biasimarla? Le sono morti i genitori e quello scemo di Gabriel:
1- Le chiede di andare a casa di Kimberly perché “me lo devi”
2- La incolpa perché “se tu non fossi venuta al centro commerciale”
Ma ohhhhhhhh..Che scherziamo??? Questo Gabriel mi sta sempre più antipatico -.-” almeno ammetti di aver fatto la cavolata! Quello fidanzato eri tu, mica lei. Lo odio, lo odio lo odio, è un finto gentile. Non poteva venire ucciso lui piuttosto che Sandy e Kristen? No? Beh nel prossimo episodio ci penso io a farlo fuori! Mi travesto da Masano e faccio quel che va fatto. Non riesco proprio a vederli insieme quei due. Di fatto quel bacio finale mi ha fatto storcere il naso e non una volta. O Gabriel è bipolare o non si spiega perché si comporti così. E’ confuso e questo ok, ma dall’essere confuso al passare dalla vittima di ogni male al violento che ti prende e ti sbatte contro i muri di acqua ne passa sotto i ponti..
Detto questo Ellie è tanto carina e mi piace con Brandon, dunque visto che non poso soffrire la coppia degli “Sophriel” mi accontenterò di loro due. Ellie è la classica imbranata, Brandon sta imparando ad apprezzarla e si vede che è interessata a lei.
Kimberly la amo! La adoro, la venero! Tra tutti è il personaggio più incompreso, credo possa dare tanto e credo che il suo percorso – ammesso ce ne sarà uno- sarà tra i miei preferiti. C’è un motivo per il quale è così restia nel dare confidenza agli altri e quel motvivo è anche sua madre (quanto è bella Anna??? L’idea che faccia la mamma alcolizzata mi spezza il cuore) Sono contenta che non voglia più stare con quel mollusco di Gabriel! Ha amore per sé stessa e questa è una cosa inestimabile, la rende credibile.
Povero povero Seth invece..mi ha sconvolta =(
Per quanto riguarda Nick che c’è sotto? Da quando lui e Ellie si conoscono? Interrogativi interessanti.
Attendo con ansia la prossima puntata. Questo script mi mette una rabbia e un amore addosso!

Reply
Prince
Luca Prince 4 Agosto 2015 at 01:15

Dieci metri di commento, ti adoro già solo per questo!! 🙂
Con Alex ho voluto dare una svolta, perché penso che il suo fosse il personaggio che più si prestava ad un mega cambiamento come questo, mentre per quanto riguarda Sandy e Kirsten, chi dice che sia davvero un omicidio? Questo è solo ciò che pensa Seth!
Su Sophie hai fatto un’analisi perfetta della sua situazione e adoro vedervi scagliare così su Gabriel. Mi piace tantissimo il fatto che qualcuno lo odia e qualcuno lo ama. E’ proprio quello che intendevo creare. Su Kim in molti hanno cambiato opinione dopo questo episodio! Ti ringrazio ancora per aver letto e commentato e ti rinnovo l’appuntamento per la 1×04 di lunedì prossimo 😉

Reply
Celia
Celia 4 Agosto 2015 at 11:46

Ok, sono in ritardo alla festa, ma in ogni caso grande episodio! La colonna sonora mi piace sempre di più, la trovo fantastica, mi hai fatto morire con la sigla di CSI ahahah. Personalmente mi schiero contro Gabriel, per adesso non lo sopporto, sempre a cercare qualcuno a cui accollare la responsabilità delle proprie azioni. Mi è piaciuto il riferimento a “vorrei essere una sirenetta”, il modo in cui mischi elementi vecchi e nuovi è fantastico, complimenti!

Reply
Prince
Luca Prince 4 Agosto 2015 at 12:26

Ti ringrazio per i complimenti, sia per quanto riguarda la colonna sonora che il riferimento agli elementi della serie tv originale. Adoro questi schieramenti pro e contro Gabriel, sto iniziando a pensare che dovrei creare delle magliette ahahahah
Grazie mille per aver letto e commentato l’episodio! 🙂

Reply
RachelinaB 4 Agosto 2015 at 18:45

Sto iniziando a ricredermi su Gabriel e Sophie ma sono ancora indecisa se sia la nuova OTP o meno. Non riesco a inquadrarlo quel ragazzo. T.T

Reply
Prince
Luca Prince 5 Agosto 2015 at 00:50

Aspetta il prossimo episodio, poi mi dirai 😀

Reply
marialice 5 Agosto 2015 at 14:05

che bello il ritorno di anna e alex, due dei miei personaggi preferiti <3 povero seth 🙁

Reply
Prince
Luca Prince 5 Agosto 2015 at 15:25

Anna avrà una bellissima scena nel prossimo episodio, non perdertelo! Appuntamento a lunedì 🙂

Reply
Daki_smart 5 Agosto 2015 at 17:54

Ennesimo capolavoro! Non ho altro da dire. Il modo in cui rendi i personaggi del telefilm, senza strafare e senza renderli caricature di loro stessi. PERFETTO credo sia la parola giusta. Quanto ai nuovi adoro Ellie come tutti a quanto pare e stranamente mi piace anche Gabriel con Sophie. Sono due personaggi che potranno dare molto. Ma Nick è solo un personaggio di passaggio o è destinato a rimanere? Se fosse la seconda opzione avresti fatto un ottimo lavoro inserendo i personaggi a poco a poco. Solitamente ci vengono presentati tutti insieme e si fatica a fare chiarezza. Qui invece ci dai il tempo di conoscerli bene, prima di aggiungerne uno nuovo. Credo sia l’ideale. La smania con cui stai curando tutti questi piccoli dettagli è incredibile. Continua così!

Reply
Prince
Luca Prince 6 Agosto 2015 at 11:02

Ciao Daki_smart, ti ringrazio infinitamente per questi meravigliosi complimenti *-* Nick non è un personaggio di passaggio, anzi! A partire dal prossimo episodio avrà anche una sua storyline che, spero, vi piacerà 🙂 La scelta di inserirli a poco a poco l’ho presa appositamente per il motivo che hai indicato tu! Lieto di aver fatto la scelta giusta! Grazie ancora 🙂

Reply
ste river pond 5 Agosto 2015 at 23:01

Purtroppo la febbre a 38 mi ha impedito di leggere tenendo in sottofondo le varie colonne sonore.
Ma la voglia di leggere il nuovo capitolo ha avuto la meglio anche sull’influenza!!
Mi sa che dovró rileggerlo nei prossimi giorni, quando saró piú lucida!
Sono felice di aver ritrovato Anna, l’ho sempre adorata!
E Alex poliziotta?! Un colpo di genio!!
Sono curiosa di sapere chi di nasconde dietro al blogger detrattore di Atomic County, anche se un’idea ce l’avrei ma preferisco aspettare e vedere se avevo ragione.

Reply
Prince
Luca Prince 6 Agosto 2015 at 11:04

Il fatto che ti sia messa lì a leggere, nonostante la febbre a 38 mi rende orgoglioso 😀 Spero che i miei personaggi siano riusciti a farti un po’ di compagnia! Rimettiti presto perché ti aspetto lunedì per il prossimo episodio 😉

Reply
Veronica 5 Agosto 2015 at 23:52

Amo questa storia sempre di più, mi ricorda tanto il vecchio OC e queste nuove aggiunte le sto amando TUTTE. Shippo troppo Sophie e Gabriel poi *______* E le scene tra Seth e Summer sono di uno splendore unico! Vi prego, voglio altri capitoli 😀

Reply
Prince
Luca Prince 6 Agosto 2015 at 11:05

Ciao Veronica, grazie mille! Sono contento che apprezzi la storia e che ami tutti i nuovi personaggi, ci daranno un sacco di soddisfazioni! Ti aspetto lunedì per un nuovo capitolo, non mancare! Grazie ancora per aver letto e commentato 🙂

Reply
alessioxoxo 6 Agosto 2015 at 10:29

Un’altro episodio stupendo! A Lu, dovresti scrivere più FF.

Comunque Amo Brandon e Ellie, li adoro sono fantastici insieme!
L’ingresso di Anna l’ho amato, è una dei miei personaggi preferiti! Non vedo l’ora di vederla in azione!

Io odio troppo Gabriel, non mi scende per niente giù, spero di ricredermi nelle prossime puntate!

Reply
Prince
Luca Prince 6 Agosto 2015 at 11:07

Grazie mille Alessio! Non scrivo più fan fiction per il semplice motivo che non ho molto tempo, dovrei sacrificare totalmente la mia vita sociale per farlo ahahah meglio di no! Brandon ed Ellie piacciono un po’ a tutti, mentre se ti piace Anna non puoi perderti il prossimo episodio, in cui avrà una gran bella scena con Seth. Grazie mille per aver letto e commentato. Appuntamento a lunedì 🙂

Reply
Laura 10 Agosto 2015 at 22:53

Dopo una luuunga settimana di vacanza (senza internet) posso finalmente commentare questo episodio. Come gli altri mi è piaciuto un sacco, è perfettamente coerente con il telefilm originale. La cosa migliore è che i finale e i colpi di scena inaspettati sono proprio “stile OC”. Nel ringraziarti ancora per questa bellissima serie… corro a leggere l’episodio di oggi 🙂

Reply
Prince
Luca Prince 11 Agosto 2015 at 00:37

Grazie a te per esserti immedesimata nella lettura appena rientrata dalle vacanze! 🙂 Sono contento che ti stia prendendo ^_^

Reply
Veronica 13 Agosto 2015 at 16:37

Sta diventando una droga, sappilo! ahahah
Ellie è la versione femminile di Seth, e per questo l’adoro. Kimberly è la classica str***a che alla fine si impara ad amare, si capisce un po’ più del suo carattere e tutta la situazione la fa sembrare più “umana”, ma ancora non provo tutta questa compassione per lei. Gabriel invece proprio non lo capisco, una genialata dopo l’altra proprio, ma lo shippo già tantissimo con Sophie, non ci posso fare nulla ahahah
Altra ship non da meno è sicuramente la Brallie… e il possibile triangolo con Nick non mi dispiace affatto!

Reply
Prince
Luca Prince 13 Agosto 2015 at 17:59

Ne sono onorato ahahah
Ellie in alcuni tratti è molto simile a Seth, seppure con sfaccettature diverse. Io l’ho sempre immaginata come un mix tra Seth Cohen e Felicity Smoak. La storia di Kim sta venendo pian piano a galla, così come verrà fuori anche la storia di tutti gli altri personaggi. Ognuno di essi ha qualcosa da raccontare che, spero, vi piacerà o vi farà sclerare xD
Gabriel e Sophie sono esattamente così: non si sa se amarli o odiarli. Si cambia idea molto facilmente, mentre i Brallie sono una coppia molto più nella norma. Nick? Ehm… meglio che tu legga l’episodio numero 4! Ahahah
Grazie mille per aver commentato anche questo episodio 😀

Reply
Veronica 14 Agosto 2015 at 00:28

Esatto, è perfettamente un mix tra Seth e Felicity. Praticamente una garanzia di successo!

Reply
Alice 25 Agosto 2015 at 00:31

Ho ben due nuove otp… E poi hai riportato i vecchi personaggi (Anna era il mio personaggio preferito)… E poi il finale… è bellissimo ma tristissimo, povero seth…

Reply
Prince
Luca Prince 25 Agosto 2015 at 01:05

Ahahah quali sono le tue due OTP?
Se ami il personaggio di Anna, amerai anche il prossimo episodio, te lo assicuro! Su Seth, invece, ne vedrai delle belle.
Grazie mille per aver letto e commentato 😀

Reply
Alice 25 Agosto 2015 at 22:00

Sophie e Gabriel e Ellie e Brandon!!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.