Image default
Netflix News

Netflix non va in vacanza: imperdibili stagioni in arrivo a Luglio

Avete letto bene: Netflix, a differenza delle altre emittenti, ha deciso di puntare tutto sul mese di Luglio, sfornando i nuovi capitoli di tre delle serie più apprezzate dell’intero catalogo. Non è un caso infatti se, oltre alla settima e ultima stagione di “Orange is the new black”, saranno rilasciate anche la terza stagione de “La casa di carta” e quella di “Stranger things”.
Strategia di marketing? Può darsi, ma per i Netflixiani convinti non è altro che un bellissimo e inaspettato regalo, oltre che l’ennesima dimostrazione di quanto questa gigantesca macchina spara-contenuti sia diversa da tutto ciò a cui siamo sempre stati abituati.
Grazie a Netflix, abbiamo già detto addio alle stagioni che iniziano a ottobre e finiscono a maggio; abbiamo detto addio anche alle interminabili o continue pause e al palinsesto estivo decisamente scarno ( basti pensare a Mistresses della ABC ad esempio). Addio anche all’impossibilità di divorare intere stagioni senza temere gli spoiler.
Diciamoci la verità: il Binge watching, grazie allo streaming offerto dal colosso americano, ha tutto un altro sapore.
A dare il via alle danze il 4 di Luglio, saranno i ragazzi di Hawkins, che in questo nuovo capitolo ritroveremo adolescenti, alle prese con i primi dilemmi e batticuori, ma anche con una nuova minaccia del Sottosopra, tutt’altro che sconfitto.
Sarà una stagione emozionante e ricca di colpi di scena, a detta del nostro amato sceriffo Jim Hopper, che nel corso dei nuovi episodi si dedicherà non solo al suo rapporto con Eleven in qualità di padre adottivo, ma potrebbe addirittura palesare un particolare interesse per Joyce alias Winona Ryder.
Si preannuncia dunque un’estate bollente sotto parecchi punti di vista in quel di Hawkins, e noi non vediamo l’ora di fare nuovamente un tuffo nei favolosi anni ‘80.
stranger things luglio mese netflix
Il 19 Luglio, invece, sarà la volta della terza stagione de “La casa di Carta”, serie spagnola ideata da Alex Pina, che ha fatto molto parlare di sé, aggiudicandosi il primato di telefilm non in lingua inglese più visto su Netflix.
I trailer hanno già ampiamente anticipato la trama dei nuovi episodi, ma rimangono parecchi punti di domanda.
Berlino sarà presente, come abbiamo avuto modo di apprendere in questi mesi direttamente dal set, ma sarà davvero ancora vivo? E se sì, in che modo verranno giustificate la sua mancata morte e soprattutto l’eventuale guarigione dalla malattia incurabile?netflix luglio mese casa di carta Inoltre saranno anche introdotti nuovi membri nella banda, a riprova del fatto che il punto di forza della serie tv è proprio l’incastro perfetto di personaggi molto diversi tra loro, ma che incredibilmente si amalgamano alla perfezione.
E come già sappiamo bene, è praticamente impossibile non fare il tifo per questi “cattivi”, perciò sarà divertente scoprire e conoscere nuove storie, oltre a quelle già conosciute di Tokyo, Denver e degli altri protagonisti. Quello che sappiamo per certo è che, a tenere le redini del gruppo, ci sarà sempre lui: Il Professore. La vera mente della banda, che con il suo incredibile ingegno e l’aiuto dei suoi compagni, promette di fare le cose in grande. Di nuovo. E siamo sicuri che non ci deluderà nemmeno questa volta.
Ultima ma non meno importante, è la stagione conclusiva di una delle serie iconiche di Netflix: Orange is the new black, disponibile dal 26 luglio.
netflix mese luglio orange is the new black settima stagione
Abbiamo lasciato le detenute di Litchfield in balìa di importanti cambiamenti: Taystee condannata per l’omicidio di Piscatella, nonostante la sua innocenza, Alex Vause che resta in prigione mentre alla sua neo sposa Piper viene concesso il rilascio anticipato e infine Blanca che, con l’inganno, viene trasferita in un carcere per immigrati irregolari.
Se da una parte vedremo proprio la Chapman alle prese con la libertà riacquistata, dall’altra continueremo ad approfondire i rapporti all’interno di uno dei carceri più famosi della tv. Amicizie, tradimenti, rapporti ritrovati e anche un po’ di sano egoismo per sopravvivere alle dure leggi del penitenziario di massima sicurezza di Litchfield.
Ed è proprio questa la ricetta perfetta di Orange is the new black, gioiellino dell’intero catalogo, che nelle sue sei stagioni precedenti ci ha abituato a momenti di grande ilarità, ma anche di una profondità disarmante. Basti solo pensare a Poussey, e a come la sua ingiusta morte abbia portato molte delle nostre detenute preferite a schierarsi contro il sistema corrotto delle carceri americane.
Spoiler a parte, ce n’è davvero per tutti i gusti. Perciò, che voi stiate ancora soffrendo in ufficio o sui libri in biblioteca, non temete perché in questo mondo pieno di incertezze, una cosa è sicura: Netflix non va in vacanza. Per fortuna, aggiungerei.

Related posts

Cult cancellato: La CW rimuove lo show dalla programmazione

Salvo88

Game of Thrones | Ci saranno almeno 7 o 8 stagioni

Kiiro

Darren Criss svilupperà con Fox la commedia Royalties

Syl

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv