Image default
Minority Report Recensioni

Minority Report | Recensione 1×07 – Honor Among Thieves

Carissimi addicted, forse l’ho già vagamente accennato, ma… lo sapete che shippo prepotentemente Arthur e Vega, vero? Avete quindi anche solo una vaga idea dell’effetto che questa puntata può aver avuto sulla mia fragile mente? Ce l’avete?

Carlton

tumblr_inline_nx7xoxxajO1sqfsm2_500

Esattamente.

Ma cerchiamo di andare con ordine e di non farci prendere dal vortice selvaggio della ship, altrimenti rischio di partire per la tangente e di non riuscire a concentrarmi su nient’altro (ma tornerò sull’argomento… eccome se ci tornerò! Muahuahuah!).
Le parti forse più interessanti dell’episodio sono stati i flashback riguardanti la liberazione dei precog e i loro primi passi nel cosiddetto mondo civile.
Il fatto che il governo abbia potuto lasciare a piede libero, senza nessun modo per rintracciarli o per tenerli d’occhio, tre individui dal potenziale così vasto come quello dei precog a me sembra assolutamente inconcepibile.
La prima ipotesi è che si tratti di una libertà illusoria, fittizia, concessa ai tre ragazzi solo per creare in loro un falso senso di sicurezza che li renda incauti e inermi nel momento in cui si rendano necessari una cattura e dei nuovi servigi. Una sorta di breve vacanza, un’escursione in un confortevole limbo da cui venire strappati senza pietà quando il piano che prevede un nuovo utilizzo dei precog sarà finalmente pronto.
La seconda ipotesi è che le immagini ci abbiano mostrato esattamente quello che è successo, e in tal caso, boh, sarò esigente io, ma mi sembra che ci troviamo di fronte a delle fondamenta praticamente inesistenti e a una trama talmente sottile che ci si può vedere il nulla attraverso.

E’ interessante notare come, nel periodo successivo alla loro liberazione, i ruoli di Arthur e Dash sembrassero sostanzialmente invertiti.
Analizziamo per un attimo il comportamento di Arthur in questi scorci sul passato. Mentre gli altri due precog sembrano troppo preoccupati a trovare una via di fuga per guardarsi intorno, Arthur fa un bel respiro, si arma di coraggio ed entra con passo forse un po’ traballante ma inarrestabile nel mondo reale.
E’ un uomo diverso dalla creatura cinica e vagamente disonesta che abbiamo imparato a conoscere, è un uomo che, per quanto insignificante possa sembrare ai più, è ancora in grado di riconoscere l’enorme valore di un sorriso e di pensare che per quel singolo sorriso valga la pena di rischiare tutto. E’ un uomo che vuole disperatamente integrarsi, pronto ad abbracciare la vita e la normalità, un uomo ottimista, che crede ciecamente che anche per tre creature come i precog, apparentemente abbandonati dal fato, ci sia una speranza di salvezza.

piangere

Non ce la posso fare…

Inoltre mentre Arthur vuole sfruttare il suo potere per salvare la barista che gli ha fatto un regalo così prezioso, Dash sembra disposto a voltare le spalle a una persona in difficoltà senza grossi segni di rimpianto. Su Agatha neanche spreco mezza parola, tanto lei sarebbe capace di lasciar sciogliere l’intera popolazione mondiale nell’acido senza battere ciglio.
Nella scena finale dell’episodio, quella successiva all’omicidio, possiamo assistere alla morte impietosa del ragazzo fiducioso e aperto che albergava nel cuore di Arthur. E’ un attimo: gli occhi si induriscono e al posto del sognatore ecco emergere l’individuo disilluso e cinico che abbiamo imparato a conoscere. Grazie per il carico di feels assolutamente gratuito, Fox, se ne sentiva davvero il bisogno.
Da notare comunque come Agatha rimanga sempre ai margini del rapporto fra Arthur e Dash: i due hanno un tipo di relazione che surclassa decisamente quella con la compagna e che li porta a seguire l’altro, anche a costo di tradire le proprie inclinazioni e la propria natura.

Questo episodio mi ha anche dato molto da pensare a proposito della visione di Agatha. Il comportamento impulsivo di Dash, questo suo assecondare la propria emotività esasperata, anche a costo di compiere scelte decisamente avventate, sarà ciò che alla fine, secondo me, porterà allo scoperto il suo segreto. E’ possibile che, dopo i recenti avvenimenti, nessuno si chieda cosa ci facesse a casa di Nellas, quando il suo omicidio non era nemmeno stato notificato alla polizia? E quanto ci vorrà prima che una delle persone davanti a cui ha fatto sfoggio dei suoi poteri faccia due più due e si decida a vuotare il sacco? Per non parlare delle cronologie lasciate alla mercé del primo che passa o del fantomatico taccuino sventolato di fronte a chiunque…
La mia ipotesi è quindi che a far saltare la copertura dei precog sarà in realtà Dash e Vega si infiltrerà nella struttura in cui sono reclusi, magari sfruttando l’interessamento di Bloomfield, solo per salvare i suoi amici.

Ma passiamo finalmente ai miei bambini, alla mia gioia, a ciò che ha reso questo episodio assolutamente fantastico.
Premetto che all’inizio ero più che determinata a non farmi prendere dalla ship selvaggia…

tumblr_inline_nx83vdi1rM1qduv3x_500

Poi, nel corso delle puntate (soprattutto quella della settimana scorsa, perché, oh mio Dio, ma l’avete visto come si guardavano???) mi son ritrovata a gettare alle ortiche i miei buoni propositi e a lasciare che questa coppia facesse di me la sua umile schiava.

anigif_enhanced-13152-1445981399-2 anigif_original-grid-image-16808-1445981475-4

Non cercherò nemmeno di spiegarvi come ho reagito al saluto fra Arthur e Lara, perché la cosa si ridurrebbe a una serie di squittii cacofonici che probabilmente capirebbero solo i pipistrelli che vivono sotto la grondaia del mio vicino.
Limitiamoci a rivivere insieme questo momento trionfale e a fangirlare come dei pazzi.

 tumblr_nx896hP7po1qe2rp4o1_540tumblr_nx896hP7po1qe2rp4o2_540tumblr_nx896hP7po1qe2rp4o3_540  tumblr_nx896hP7po1qe2rp4o4_540

Se avete sentito un rumore, era il mio cervello che non ha retto il colpo ed è esploso, perché voglio dire, guardateli…
Peccato che probabilmente non avremo mai il tempo di vedere questa coppia insieme perché la Fox ha ridotto il numero degli episodi… ancora una volta, grazie!

tumblr_n59y5j0pDv1rvzbdgo1_r6_400

Vi lascio come al solito con il trailer del prossimo episodio. Buona visione!

Related posts

Grey’s Anatomy | Recensione 11×14 – The Distance

Claw

The White Princess | Recensione di Fine Stagione

ChelseaH

The Good Doctor 1×14 – Lasciarsi andare e fluttuare

Syl

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv