Image default
Legends of Tomorrow Recensioni

Legends of Tomorrow | Recensione 1×04 – White Knights

“Us criminals have a code. You never leave one of your own behind.”
– Leonard Snart, a.k.a. Captain Cold, a.k.a. a supervillain, being probably the most ethical person on the team at the moment

tumblr_o2falp9swy1qdvzvno3_540

Hola, Legends! La recensione di questa settimana arriva un po’ in ritardo rispetto all’effettiva uscita dell’episodio, ma cercate di comprendere: la sessione invernale, gli esami, il crollo del sistema nervoso… Tuttavia questo non mi ha impedito di vedere l’episodio nell’esatto momento in cui è saltato fuori, come per magia, per gentile concessione del Canada.
Ah, il Canada, quella nazione meravigliosa, da sempre amica dei telefilm addicted…
Certo, l’aspetto peggiore è che White Knights ci ha lasciati con un bel cliffhanger e ci toccherà aspettare più del previsto per avere qualche risposta.
Sono sicura al 34% che Catullo, con Odi et Amo, era solito riferirsi agli episodi delle sue serie preferite usciti in anticipo.
Ma ciancio alle bande, analizziamo questo episodio insieme.

Sara/Kendra. Togliamoci subito questo sassolino dalla scarpa: le loro scene mi hanno annoiata in maniera inverosimile. Sulla carta il pretesto che le unisce funziona, ma concretamente mi è sembrata più un’accozzaglia di scene a caso, volte a far riunire due personaggi che fino ad ora non si erano rivolti la parola.
Ad esempio, non so che tipo di droga fabbrichino nel futuro, ma Rip che invita Sara ad addestrare Kendra, pur sapendo dei suoi recentissimi problemi di autocontrollo, non è stata la mossa più geniale del secolo.
Mettere nella stessa stanza una dea incazzata e un’ex assassina affetta da stress post-traumatico non poteva portare niente di buono, figuriamoci uno “scontro” costruttivo.
Non è che a parole si risolve tutto, il discorso “vi potete aiutare a vicenda perché siete ugualmente incasinate” può funzionare tra le detenute di Orange is the New Black, non tra due donne che potrebbero staccarsi la testa a vicenda senza battere ciglio.
Avrei preferito un avvicinamento diverso con un pretesto diverso: la perdita della persona amata, la paura del cambiamento e non qualcosa sulla scia del io uccido senza controllo, tu pure, diventiamo BFF?

tumblr_o2bojvEpMV1uwuo25o1_250tumblr_o2bojvEpMV1uwuo25o2_250

tumblr_o2bojvEpMV1uwuo25o3_250 tumblr_o2bojvEpMV1uwuo25o4_250

Alla fine scopriamo che il compito di Kendra è quello di tirare fuori il lato umano di Sara, mentre quello di Sara è aiutare Kendra ad abbracciare la propria natura, cosa che per Kendra va più che bene, ma per Sara… no. Insomma, capisco tutto, capisco la sete di sangue, la ferocia, ma perché trasformarla in una stronza che reprime i propri sentimenti? Sara non è mai stata così. Ha più volte dimostrato il suo affetto per Laurel, per il padre, persino per Oliver. Trovo che sia terribilmente out of character: il Pozzo ti succhia via l’anima, non il cervello o la memoria a lungo termine.
Se poi aggiungiamo che per via di questo addestramento privo di senso le ragazze non sono state in grado di partecipare agli eventi che hanno coinvolto il resto della squadra, possiamo dire con certezza che Kendra e Sara si sono guadagnate il gradino più basso della classifica settimanale.

Stein/Jefferson. Indubbiamente questi due personaggi hanno dominato gli eventi e il loro scontro mi ha davvero colpita. Come ho già ripetuto più e più volte, Jax e Martin sono due persone profondamente diverse e appianare quelle diversità è più difficile di quanto pensavamo.
Innanzitutto, Jefferson non ha mai chiesto di diventare un “supereroe” e credo che questo sia già di per sé difficile da capire per Martin: quale ragazzo al mondo non vorrebbe avere un potere come quello di Firestorm? Sotto questo punto di vista, mi trovo ad empatizzare con Jefferson, dal momento che, nonostante la sua giovinezza ed inesperienza, sembra l’unico ad aver chiaro il concetto che essere supereroi non significa solo svolazzare in cielo e dar fuoco a qualcosa, ma comporta dei sacrifici, come rinunciare alla tua vita, alla tua famiglia. Sacrifici che non puoi chiedere a cuor leggero ad un ragazzo di vent’anni quando tu per primo hai già vissuto una vita intera, hai avuto un’istruzione, una moglie e una famiglia. Suona ipocrita, ed egoista.

tumblr_o2b5aajw4D1r1u2w8o5_250 tumblr_o2b5aajw4D1r1u2w8o3_250

tumblr_o2b5aajw4D1r1u2w8o8_250 tumblr_o2b5aajw4D1r1u2w8o7_250

tumblr_o2b5aajw4D1r1u2w8o4_250 tumblr_o2b5aajw4D1r1u2w8o6_250

Ma al tempo stesso non posso accusare il professor Stein fino in fondo, perché ha ragione: da grandi poteri derivano grandi responsabilità, e con un potere come quello di Firestorm non si può rimanere in un angolo ad arrostire marshmellow, non con il mondo sull’orlo del collasso.
In realtà Stein ha solo paura di perdere Jax perché non potrebbe sopportarlo, non dopo la morte di Ronnie. E sì, il riferimento a Ronnie mi ha emotivamente distrutta. #madovevaiseilcuginoAmellnoncel’hai

Leonard Snart. Se dipendesse da me, farei uno spin-off solo su Leonard che ruba documenti e portafogli a gente a caso. Se dipendesse da me, lo farei diventare sindaco (eh eh, avete visto l’ultimo episodio di The Flash, vero?).
Tralasciando ciò che ce lo fa immensamente amare (Two good reasons: his face and his personality cit.) al momento il punto forte di questo personaggio è che, semplicemente, inizia a tenere alla squadra. Non ci pensa due volte a salvare i propri compagni, si tormenta per aver lasciato Rory e gli altri indietro e non gli importa di morire se questo significa dare agli altri una possibilità.
Ragazzi, anche questa settimana abbiamo un vincitore.
Voglio vivere in un mondo in cui tutto è Leonard Snart e niente fa male.

tumblr_o2et84feYc1uguo4xo1_400tumblr_o2et84feYc1uguo4xo8_r1_400 tumblr_o2et84feYc1uguo4xo7_r1_400

Commenti random

  • Ho rivisto Anastasia qualche giorno fa, e la somiglianza tra Savage e Rasputin mi ha sinceramente turbata.
  • Valentina e la nuova matrice Firestorm: com’è che negli anni dell’iPhone, dei droni e del wi-fi free c’è voluta l’esplosione di un acceleratore di particelle per creare Firestorm, mentre negli anni ’80 basta, letteralmente, una palla d’acciaio?
  • Il capo di Rip, il tizio le cui ostili intenzioni sarebbero state ancora più evidenti se solo se le fosse tatuate in fronte, ha rappresentato quella parte di episodio che avrei volentieri passato a fare tutt’altro. Nessuno mi restituirà quei dieci minuti della mia vita. Nessuno.

I momenti migliori della settimana

Leonard e l’arte del furto. Della serie, “deruba anche me, ti prego”

tumblr_o2anw1y91A1v7dpp8o1_400 tumblr_o2anw1y91A1v7dpp8o2_400

tumblr_o2anw1y91A1v7dpp8o5_400tumblr_o2anw1y91A1v7dpp8o6_400

tumblr_o2anw1y91A1v7dpp8o3_400 tumblr_o2anw1y91A1v7dpp8o4_400

tumblr_o2anw1y91A1v7dpp8o7_400 tumblr_o2anw1y91A1v7dpp8o8_400

Ray e Snart, due amici improbabili. Molto improbabili.

tumblr_o2a6dl9AKM1rp6n5vo4_250 tumblr_o2a6dl9AKM1rp6n5vo1_250

Ray che cita Top Gun.

tumblr_o2cujq379K1v4lzcpo1_250 tumblr_o2cujq379K1v4lzcpo3_250

tumblr_o2cujq379K1v4lzcpo4_250 tumblr_o2cujq379K1v4lzcpo2_250

Bonus: per tutti i WhiteCold che hanno avuto poco di cui gioire nelle ultime due puntate, ecco una scena eliminata dal pilot.

tumblr_o2eyarhICq1rgko07o6_400 tumblr_o2eyarhICq1rgko07o5_400

tumblr_o2eyarhICq1rgko07o4_400 tumblr_o2eyarhICq1rgko07o2_400

tumblr_o2eyarhICq1rgko07o1_400 tumblr_o2eyarhICq1rgko07o3_400

Ora, riusciranno i nostri eroi a salvarsi? Lavoreranno come una squadra, almeno una volta nella vita? Lo scopriremo la settimana prossima. Prima di lasciavi con il promo del prossimo episodio, beccatevi questa foto che spiega nel dettaglio – e quindi, scientificamente – come creare il perfetto Firestorm.

tumblr_o2b0f2gyLw1surf6zo1_540

Related posts

Shameless 8×03 – Il Gusto Di Dire “Te L’Avevo Detto”

Al

Bates Motel | Recensione 2×02- Shadow of a Doubt

chasseur

Once Upon A Time | Recensione 4×06 – Family Business

Ocean

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.