Image default
Off Topic

Le rotture ai tempi del pop punk (e non solo)

San Valentino è arrivato e passato, e quale maniera migliore per celebrare la sua dipartita se non quella di proporvi qualche brano per cuori infranti, ma non troppo? Lasciatevi insegnare come si prendono le cose con filosofia!

You were fake, I was great, nothing personal, cantano gli All Time Low in Break Your Little Heart.

La prendono peggio i With Confidence in Godzilla, che se ne stanno nascosti fra lenzuola a pensare che all the love I had for you is dead, and there’s a fire for your fury, and a gavel for your jury, and a place that you can claim in my stead. 

La tocca pianissimo Kellin Quinn in If You Can’t Hang degli Sleeping With Sirens, dove sostanzialmente augura le peggio cose alla sua ex – I hope he takes your filthy heart and then he throws you away someday – per poi rassicurarci sul fatto che lui tanto l’amore alla fine l’ha ritrovato e che quindi si fottano tutti.

Gli As It Is in Dial Tones invece si prendono addosso tutta la colpa di una relazione andata male, anche se ammettono che l’unica cosa che i due abbiano mai avuto in comune è la suoneria, storia della vita proprio!

Citiamo infine Mine degli State Champs, dove i cinque di Albany la toccano ancora più piano degli SWS e dicono a chiare lettere che your heart is black and mine is gold, e quindi su di dosso!

 

Related posts

I tatuaggi che ogni Anime Addicted sogna di avere

Sayuri

I Met Gala sono per i poverih!

Lestblue

San Valentino: Le mie coppie manga preferite

Aphrodite Urania

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.