Le mie 10 Unpopular Opinions su One Tree Hill

Ieri, 23 Settembre 2017, One Tree Hill festeggiava il suo 14° compleanno. Già, sono trascorsi ben 14 anni dalla prima volta che i fratelli Scott si sfidarono a River Court come “nemici”, entrambi simboli in realtà di storie ed errori passati di cui non avevano colpe. 14 anni sono passati e per quanto mi riguarda tanti altri potranno passare ancora ma non arriverà mai il giorno in cui non crederò che One Tree Hill sia la serie più bella che abbia mai visto, quella che più mi ha cambiato e formato, nonché la migliore, a mio dire, nel suo genere. E questo articolo così breve serve solo a ricordare perché ci sarà sempre e solo … “One Tree Hill, and it’s your home”.

1 . Il triangolo Lucas/Peyton/Brooke è stato gestito nel migliore dei modi. Nonostante l’indecisione di Lucas, nonostante i drammi adolescenziali, Peyton ha rinunciato a Lucas per due volte pur di non ferire Brooke e Brooke ha lasciato andare Lucas quando ha capito a chi apparteneva il suo cuore. Lucas, dal suo canto, ha fatto degli errori, certo, e forse in un paio di occasioni meritava un pallone da basket in faccia, ma ha mostrato a entrambe le ragazze di meritare solo il meglio e non un surrogato di amore.

2 . Nathan & Haley non sono una coppia, sono un ideale, anche nei loro momenti peggiori. Haley non ha mai scelto Chris Keller, non ha mai avuto dubbi sull’amore che provava per Nathan, quando è partita per il tour Haley ha scelto se stessa e a 16 anni ci sta, soprattutto per una ragazza che era sempre stata più matura della sua età. E credo che faccia abbondantemente ammenda nella quinta stagione per questo.

3 . Le ultime tre stagioni della serie NON sono le ultime ruote del carro. L’assenza di Lucas e Peyton si fa sentire e questo è certo, così come probabilmente la prima metà dell’ottava stagione poteva essere evitata, ma Clay & Quinn hanno saputo colmare un vuoto importante. E se la reazione di Haley alla morte di sua madre, la storyline della psycho stalker di Clay, l’incidente d’auto di Brooke e il rapimento di Nathan non vi hanno fatto venire i brividi, allora non so cosa potrebbe farlo.

4 . Brooke & Peyton resteranno sempre l’una la famiglia dell’altra. Ci sono state quando nessun altro era al loro fianco. L’assenza di Peyton al matrimonio di Brooke non è una colpa da attribuire al personaggio o alla sua interprete. Peyton Sawyer e Brooke Davis sono entrambe donne straordinarie, sono guerriere ma in quella guerra erano alleate, non avversarie.

5 . Karen & Andy sono una coppia meravigliosa. Keith ci mancherà sempre ma Andy è stato l’unico in grado di prenderne davvero il posto e di meritarlo.

6 . Rachel Gatina, purtroppo, non meritava tutte le possibilità che Brooke Davis le ha concesso. Credo, a malincuore, che Rachel fosse una di quelle persone che semplicemente non vogliono davvero cambiare. E a un certo punto anche una donna come Brooke, che ha sempre creduto nelle seconde possibilità, ha dovuto accettarlo.

7 . Di Chase Adams avrei fatto volentieri a meno per buona parte della sua storia ma il modo in cui ha difeso Chuck è stato eroico, probabilmente il punto più alto del suo percorso nella serie.

8 . Le storie Deb/Skills e Skills/Lauren/Mouth non sono mai esistite. E non ne riparleremo mai più.

9 . Dan Scott non si potrà mai davvero perdonare ma gli si potrà essere eternamente grati per aver riportato Nathan dalla sua famiglia.

10 . One Tree Hill non è una banale serie tv da trattare come una meteora di passaggio. One Tree Hill è il posto “where everything’s better, everything’s safe”.

Unpopular Opinion Extra: Team Mia Catalano ALWAYS!




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

WalkeRita

Giovane 23enne sulla carta d’identità ma con un passato tormentato e vissuto più di quanto voi possiate immaginare. Tutto è cominciato frequentando il liceo di Beverly Hills 90210 ma la vera epifania è avvenuta quando ha scoperto di avere poteri magici da dividere con tre sorelle in una splendida casa vittoriana. Ciò che segue è storia: ha cominciato a combattere i vampiri con una biondina esplosiva mentre nel tempo libero frequentava assiduamente gli alieni del New Mexico. Tra innumerevoli viaggi e incontri variegati, ha trovato la sua vera essenza solo in tre posti: una piccola cittadina del North Carolina, un negozio di elettronica intriso di Nerd e una missione ad alto rischio e tasso adrenalinico al fianco di un’agente Cia doppiogiochista, nome in codice: Fenice. Non ha mai smesso di visitare mondi e tempi diversi e quando credeva di non potersi più innamorare come era successo in un glorioso passato, è stata folgorata da uno scrittore e dalla sua musa, da un’angelica vendicatrice (che è QUASI certa di aver incontrato in una vita precedente) e da una Salvatrice e la sua famiglia. Tutto questo le ha ridato carica ed energia e l’ha fatta sentire inarrestabile: si è persa in uno strano Magazzino del South Dakota, ha ammirato un’affascinante scienziata appassionata di ossa, ha fatto persino una visita indimenticabile in un ospedale di Seattle ma quando ha notato che i dottori morivano più dei pazienti, ha deciso di andarsene, in cerca di nuove avventure. Ha trovato così i suoi alter ego: una geniale hacker conosciuta come Watchtower e una sorprendente artista di Broadway. Infine quest’estate si è iscritta ad una società segreta chiamata Divisione, ha viaggiato con mezzi alternativi come una cabina della polizia e si è resa conto di essere una piccola graziosa bugiarda. Può sembrarlo, ma non è pazza, è invece Folle per le serie tv, con il sogno impossibile di essere nata negli USA e con l’abitudine di sfogare questa passione scrivendo!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.