Image default
Rubriche & Esclusive Top

Le 10 migliori spalle delle serie TV

Ogni storia, si sa, ha il suo protagonista, ma non dobbiamo dimenticarci che talvolta questi non riuscirebbero nemmeno ad allacciarsi le scarpe senza l’aiuto degli immancabili comprimari, in grado spesso di fare la differenza fra una serie di successo e un flop clamoroso.
Proprio per questo, per non dimenticare quanto importanti siano queste figure di contorno che popolano con discrezione i microcosmi dei nostri show preferiti, ho deciso di stilare la mia personalissima classifica di quelle che considero le dieci migliori spalle del mondo telefilmico.

Allons-y!

10. Podrick Payne

L’assegnazione di Podrick a Tyrion doveva essere, nelle intenzioni di Tywin Lannister, una punizione per entrambi. Quello che il Primo Cavaliere non poteva prevedere era che questa presunta punizione si sarebbe rivelata una delle fortune più grandi della loro vita.
Fin da subito Podrick si dimostra leale a tal punto che, interrogato da Varys, Tyrion conferma di riporre la più completa fiducia nel suo improbabile scudiero, che lo ripagherà ampiamente salvandogli la vita durante la battaglia delle Black Waters e rifiutandosi di abbandonarlo perfino dopo la sua condanna per l’omicidio di Joeffrey.

tumblr_n4e71ep0xq1tpabkto1_250tumblr_n4e71ep0xq1tpabkto5_r1_250
tumblr_n4e71ep0xq1tpabkto4_r1_250tumblr_n4e71ep0xq1tpabkto6_r1_250
tumblr_n4e71ep0xq1tpabkto3_250tumblr_n4e71ep0xq1tpabkto2_250

9. Ellie Miller

Ellie Miller, meglio conosciuta come Millaaaaahhh dai fan della serie Broadchurch, è praticamente il prototipo della partner perfetta: nonostante il rapporto fra lei e Alec non sia partito nel migliore dei modi, la donna non ha permesso che le sue opinioni personali interferissero in alcun modo con il suo senso del dovere e non ha esitato a mettere a disposizione del collega la sua conoscenza della città e dei suoi abitanti, riuscendo a passare sopra anche alla delusione di essersi vista “derubata” del lavoro a cui aspirava.
Integerrima e dotata di un forte senso di giustizia, estremamente razionale pur senza perdere di vista la sua umanità, Ellie sembra nata per bilanciare il tempestoso Alec, perennemente tormentato dai fantasmi del suo passato.

tumblr_nrlspponuh1unz0ero5_r1_250tumblr_nrlspponuh1unz0ero6_250
tumblr_nrlspponuh1unz0ero3_r1_250tumblr_nrlspponuh1unz0ero1_250
tumblr_nrlspponuh1unz0ero2_250tumblr_nrlspponuh1unz0ero4_250

8. Chanel #3

Cinica e imperturbabile, Chanel #3 è senza dubbio la compagna ideale da avere accanto nel caso in cui un misterioso serial killer decida di prendere di mira il circondario.
Un po’ naive ma glaciale, questa ragazza ha dimostrato di essere capace di mantenere il controllo anche di fronte a un maniaco armato di motosega… a patto che indossi delle scarpe intonate al suo costume!
Da non sottovalutare nemmeno la sua involontaria comicità, in grado di ravvivare i tempi morti nelle indagini e di alleggerire anche il più efferato degli omicidi.

tumblr_nw7iv4qapa1rp74xfo3_r1_250tumblr_nw7iv4qapa1rp74xfo1_250

7. Astrid (& Gene)

Con la loro presenza costante e silenziosa, Astrid e Gene hanno sempre supportato (e sopportato Walter) durante i difficili momenti che ha attraversato nel corso delle cinque stagioni di Fringe.
Astrid, in particolar modo, ha saputo guardare oltre l’eccentricità e il passato del suo strano compagno e ha accettato e tollerato con notevole buona grazia il ruolo di baby sitter e consigliera.
Dotata di un’enorme umanità, dopo un inizio di comprensibile diffidenza, la ragazza ha cercato, con un tatto e una delicatezza sorprendenti, di penetrare il mistero rappresentato dal geniale professore, arrivando a significare per lui una sorta di porto sicuro e una figura cara quasi quanto Peter.

tumblr_o1bk9s2yrw1rv0fbdo4_250

6. Zoe Washburne

Limitare la scelta a un solo membro dell’equipaggio della Serenity è stata una vera e propria tortura.
Zoey non è assolutamente una delle mie preferite, ma in tutta onestà è quella che si merita maggiormente questo posto, visto e considerato tutto quello che lei e Malcom hanno passato insieme. A partire dalle mille battaglie della Guerra di Unificazione, passando per le innumerevoli prove affrontate a bordo della loro Serenity, Zoey non ha mai abbandonato Malcom, restando al suo fianco anche nelle situazioni più difficili, sfidando spesso il parere del suo stesso marito, che preferirebbe vederla al sicuro.
L’amicizia fra lei e il suo capitano si basa su una stima profonda e su una totale fiducia, al punto che Malcom non esita a lasciarle pieni poteri ogni volta che si vede costretto ad allontanarsi dalla loro nave.

tumblr_n5qvbyvup31s64sa8o4_250tumblr_n5qvbyvup31s64sa8o1_250
tumblr_n5qvbyvup31s64sa8o2_250tumblr_n5qvbyvup31s64sa8o3_250

5. Anna Bates

L’amicizia fra Anna e Lady Mary Crawley è resa ancora più notevole dalla differenza di classe che separa le due donne. Nel corso delle sei stagioni di Downton Abbey, Anna è stata la depositaria dei segreti della sua padrona e non l’ha mai tradita.
Dal canto suo, Mary ha sempre cercato i consigli della giovane cameriera, dimostrando di tenere in alta considerazione la sua opinione, e non ha mai esitato a scendere in campo per difenderla, sfidando senza esitazioni le rigide convenzioni del suo tempo.

tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o1_400tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o4_400
tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o3_400tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o9_400
tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o6_400tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o7_400
tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o5_400tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o8_400
tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o10_400tumblr_ntwq6de2ea1sqr5h5o2_400

4. Opie Winston

Chiunque abbia mai seguito Sons of Anarchy non potrà fare a meno di concordare sul fatto che l’amicizia fra Jax e Opie è di gran lunga una delle più belle ed intense mai viste sul piccolo schermo.
Nonostante le loro divergenze riguardo a Clay e alla gestione degli affari del club, il rapporto fra i due è sempre rimasto un punto fermo nella vita di entrambi.
La lealtà di Opie non viene mai meno ed è talmente assoluta e imperativa da spingerlo a sacrificare la propria vita per salvare quella dell’uomo che per lui è come un fratello.
Inutile dire che la scena della morte del biker è stata talmente traumatica da ridurmi ancora oggi a un ammasso piagnucolante ogni volta che la rivedo.

tumblr_mte8ldy5zx1rmnmfuo1_250tumblr_mte8ldy5zx1rmnmfuo3_250
tumblr_mte8ldy5zx1rmnmfuo2_250tumblr_mte8ldy5zx1rmnmfuo4_r1_250

3. Morgan Grimes

Per anni Morgan è stata la spalla di Chuck, il suo sostegno silenzioso, il suo porto sicuro quando la vita da spia rischiava di ingerirlo al punto da fargli perdere contatto con la sua identità. Incurante del pericolo, ha saputo restare al fianco del suo migliore amico nonostante una piccola, comprensibile dose di invidia ed è sempre stato completamente e brutalmente onesto, anche quando questo significava dover mettere di fronte agli occhi dell’altro una verità che avrebbe potuto ferirlo.

tumblr_o9v9a69s8a1vwyz3eo2_500
tumblr_o9v9a69s8a1vwyz3eo1_500

2. Christopher Turk

C’è anche da chiedere perché abbia inserito Turk in questa classifica? Senza di lui J.D. probabilmente non sarebbe nemmeno in grado di uscire di casa la mattina.
Il loro particolarissimo rapporto sfida ogni tipo di canone e convenzione e i due non hanno mai avuto paura di ledere in qualche modo la loro virilità esprimendo ad alta voce i sentimenti che li legano, al punto che le loro donne si sono trovate spesso a ironizzare sul come ormai si siano rassegnate a venire al secondo posto nella classifica degli affetti di questo dinamico duo.

tumblr_n4g9oygt721r5wq9uo5_250

tumblr_o7st83btnp1u6cjalo1_500

1.  Il TARDIS

Nel corso delle numerose stagioni che compongono la serie, il Dottore ha ribadito più e più volte di essere destinato alla solitudine, ma sappiamo benissimo che in realtà c’è qualcuno che non lo abbandonerà mai, anche se troppo spesso c’è la tendenza a dimenticarsi di lui/lei, relegandolo al ruolo di semplice mezzo di trasporto.
Il Signore del Tempo ha spesso raccontato ai suoi companion (e non alle companion, perché checché se ne dica, Rory Williams ha diritto quanto le altre a quel titolo) la storia di come, agli albori della sua avventura, abbia rubato un TARDIS per fuggire da Gallifrey, il suo pianeta natale… ma siamo sicuri che sia davvero andata così?
Nel quarto episodio della sesta stagione, il TARDIS riesce per un breve periodo ad assumere forma umana e ne approfitta per fornire una diversa versione di quel particolare avvenimento.

Idris: Did you ever wonder why I chose you all those years ago?
The Doctor: I chose you. You were unlocked.
Idris: Of course I was.
I wanted to see the universe,
so I stole a Time Lord and I ran away.
And you were the only one mad enough.

La scelta del Dottore può essere anche stata casuale, ma quella del suo più antico compagno è stata mirata e precisa, non dettata solamente dalla disperazione e dalla fretta, ma motivata da un’istintiva e potente affinità caratteriale e di intenti.
In cambio della libertà e della possibilità di vedere l’universo, il TARDIS ha offerto al suo passeggero lealtà e dedizione assoluta, votando la sua vita al suo servizio e riportandolo sulla retta via ogni volta che rischiava di perdersi, dimostrando in svariate occasioni di possedere un carattere forte e indipendente e un notevole spirito di iniziativa.

The Doctor: You know,
since we’re talking with mouths,
not really an opportunity that comes along very often,
I just want to say, you know, you have never been very reliable.

Idris: And you have?
The Doctor: You didn’t always take me where I wanted to go.
Idris: No, but I always took you where you needed to go.
The Doctor: You did!

Le poche ore di umanità del TARDIS ci hanno regalato alcuni dei momenti più belli e strazianti dell’intera serie.
Dopo secoli di avventure, il silenzio viene finalmente rotto e i due possono infine dare voce a emozioni taciute troppo a lungo, le emozioni di due individui erroneamente convinti di essere gli ultimi rappresentanti della propria specie, ma il tempo a disposizione è di fatto troppo breve, quasi irrisorio se paragonato al numero di anni che i due hanno trascorso vagabondando insieme nello spazio.
E quando questo tempo scade, il dolore di perdere nuovamente la possibilità di comunicare e straziante.

Idris: I’ve been looking for a word. A big, complicated word but so sad.
I’ve found it now.

The Doctor: What word?
Idris: “Alive.” I’m alive.
The Doctor: Alive isn’t sad.
Idris: It’s sad when it’s over.
I’ll always be here. But this is when we talked.
And now, even that has come to an end.
There’s something I didn’t get to say to you.

The Doctor: Goodbye.
Idris: No. I just wanted to say… hello.
Hello, Doctor.

[Starts to cry]
  It’s so very, very nice to meet you.
The Doctor: [Crying] Please… I don’t want you to. Please.
Idris: [Fades away in a ball of light and whispers] I love you.

Mi permetto quindi di dissentire con coloro che pensano che il TARDIS sia solo una bizzarra cabina blu che il Dottore usa per farsi scarrozzare in giro, lo trovo riduttivo e quasi offensivo nei confronti di un essere fedele e indomito, che non ha mai nemmeno pensato di abbandonare il suo compagno di viaggio e che ha più volte messo a rischio la propria vita per salvarlo.

tumblr_n7vxxupvnj1r9ec5ao2_250tumblr_n7vxxupvnj1r9ec5ao1_250
tumblr_n7vxxupvnj1r9ec5ao3_250tumblr_n7vxxupvnj1r9ec5ao4_250

Menzione d’onore: Strax.

Fuori classifica, ma comunque meritevole di una menzione d’onore, un altro personaggio proveniente dall’universo di Doctor Who, Strax, il comandante Sontaran al servizio di  Madam Vastra.
Il tuberiforme alieno sembra essersi adattato splendidamente alla sua nuova vita nell’epoca vittoriana e alle sue mansioni di maggiordomo e sembra essersi integrato in maniera tanto fluida nella quotidianità della sua padrona che né lei né Jenny riuscirebbero probabilmente ormai a fare a meno di lui.
Sempre divertente e decisamente sopra le righe, incapace di resistere al richiamo di una bella scazzottata o alla tentazione di buttarsi nel mezzo di una battaglia, Strax, pur avendo uno spazio limitato all’interno dello show, grazie alle sue battute irriverenti e alla sua scarsa dimestichezza con i costumi umani, ha saputo ritagliarsi un posticino speciale nel cuore di tutti i Whovians e merita indubbiamente una menzione all’interno del nostro articolo.

tumblr_nstwasbkcs1r6keqwo1_500
tumblr_nstwasbkcs1r6keqwo2_500
tumblr_nstwasbkcs1r6keqwo3_500
tumblr_nstwasbkcs1r6keqwo4_500

E voi? Quali sono le spalle che popolano la vostra personale classifica? Non esitate a farmelo sapere nei commenti!

Related posts

Le mie 10 Unpopular Opinions su One Tree Hill

WalkeRita

The Marvelous Mrs Maisel – Cinque motivi per cui ho adorato il brillantissimo pilot

Syl

Telefiliadi 2015 | Categoria AUDIO Domanda 5

Prince

2 comments

Ale
Ale 28 Ottobre 2016 at 11:30

Non potrei essere più felice di questa classifica, rispecchia perfettamente anche i miei gusti in fatto di migliori spalle, quoto praticamente tutti!! In particolare tanto love per Tardis, Turk, Astrid, Pod, Millah… beh, facevo prima a ripetere “tutti” 😀

Reply
MooNRiSinG
MooNRiSinG 28 Ottobre 2016 at 14:07

Sarà sempre Millah per tutti noi XD E lo pronunceremo sempre nella nostra testa con la voce di Tennant XD

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv