Image default
iZombie Recensioni

iZombie | Recensione 2×18 e 2×19 – “Dead Beat” e “Salivation Army”

Siamo arrivati all’apocalittico finale di stagione che, come previsto, ha richiesto la necessità di una scatola di fazzoletti proprio al fianco dello schermo.
Durante la prima puntata del finale di stagione abbiamo assistito alla straziante sofferenza di Major che, rinchiuso in cella in attesa del processo relativo al caso del Chaos killer, soffre enormemente la fame. Ritrasformatosi da poco in zombie, il ragazzo si trova a far fronte ad una grande prova di resistenza, in attesa che Liv e Ravi lo aiutino a non scatenare un’apocalisse zombie tra le sbarre. Liv, infatti, prima incredula riguardo al coinvolgimento di Major negli omicidi del serial killer (tra cui presente anche Drake), grazie a Ravi comincia ad inquadrare la situazione. Comprende che tutte le azioni che Major ha compiuto in tutto questo tempo sono sempre state finalizzate alla sua protezione. Major avrebbe fatto di tutto per non causare altro dolore a Liv e, se avesse saputo che Drake era il suo ragazzo, sicuramente ci avrebbe pensato due volte prima di rapirlo. Major, però, non ne era al corrente e lo viene a sapere nella maniera peggiore: Bozzio e Babineux, infatti, gli rivelano l’esistenza della relazione amorosa tra i due nel momento in cui cercano di incastrarlo con il movente dell’ex-ragazzo geloso. Oltre il danno, anche la beffa! E oltre la beffa, anche la fame che non smette di consumarlo. Liv, invano, cerca di fargli avere una barretta energetica a base di cervello umano tramite il suo legale (convocato da Vaugh per scagionare Major e mettere al sicuro l’azienda) corrotto da una Peyton sensuale. Il legale, però, non è la persona più affidabile del mondo, infatti perde la barretta, e il povero Major comincia a temere di non avere scampo. Chiede anche, invano, la cura a Liv, ma lei non cede. Nel momento in cui non sa se rivedrà mai Drake, Liv ha bisogno di sapere che non perderà anche Major. Nonostante il rapporto tra i due sia sempre stato strano e pieno di rotture e ricuciture, il loro legame è forte e Liv ha bisogno che Major rimanga nella sua vita. Lo esorta a tenere duro e tutto sembra risolto quando viene scagionato per mancanza di prove, ma Babineaux lo ammanetta di nuovo con l’accusa di essere l’assassino della Meat & Cute. Il povero Major, in questa puntata, sembra davvero non avere tregua. Sembra che tutto sia contro di lui. Dovrà prendere la cura? Dovrà dimenticare tutto il suo passato? Dimenticarsi di Liv e dell’universo zombie? Liv non può permetterlo e allora gioca la sua ultima carta: svela il suo segreto a Babineaux.
livbabineaux
Ho aspettato questo momento tutta la stagione, immaginandolo in tanti modi differenti e, tutte le volte, il detective scopriva l’esistenza degli zombie non grazie a Liv, ma alle sue indagini. Invece è proprio Liv ad aprirgli gli occhi. Si presenta da lui implorandolo di lasciar andare Major, spiegandogli che una sua duratura carcerazione potrebbe portarlo ad uccidere per cibarsi, scatenando l’apocalisse. Babineaux, ovviamente, non le crede e comincia a dubitare della sua sanità mentale (io, al posto suo, avrei dubitato da molto prima dati i continui cambiamenti di personalità). Liv, disperata, si accoltella davanti a lui per fargli capire che non sta mentendo, che è tutto vero. Babineaux, stranamente, non sembra spaventato. L’accoltellamento di Liv lo turba, ma sembra accettare la situazione di buon grado. Dopo gli allontanamenti di Major e Peyton in seguito alla scoperta della verità, mi aspettavo almeno una scena terrore e tradimento, in fondo lui e Liv sono partner e amici con un profondo legame. Invece, Babineaux accetta la reale situazione di buon grado e aiuta Major ad uscire di prigione, in modo che possa tornare a casa e nutrirsi.

livmajor1 livmajor2 livmajor3 livmajor4 livmajor5 livmajor6

Per aiutare Major, però, è costretto a tradire e voltare le spalle a Bozzio. Facendo cadere le accuse di Major, compromette anche il caso dell’FBI relativo a Chaos killer a cui stava lavorando la sua compagna. Bozzio, infatti, si reca da lui, delusa e tradita, cercando una risposta razionale e completa che l’aiuti a comprendere perché l’uomo di cui è innamorata le ha voltato le spalle in una maniera così meschina e crudele, portando alla rovina di entrambi e di entrambe le loro carriere.

bozziobabineauxrottura

Babineaux, però, non sa cosa dire. Vorrebbe spiegarle il reale motivo, farle comprendere che dietro le sue apparenti scelte sbagliate ed egoiste c’è una motivazione solida e seria, ma non può farlo. Entra anche lui nel club dei segreti destinati a rovinare la vita delle persone a cui si vuole bene. La lascia andare, senza poter far nulla per farla rimanere, consapevole che quel saluto equivale ad una rottura definitiva. Qui cominciano le prime lacrime del finale di stagione. Questa è la prima coppia scoppiata del finale di stagione a causa delle complicazioni che il mondo zombie ha portato nelle vite di tutti. E siamo pronti a usufruire della nostra scatola di fazzoletti anche per Drake, ma uno spiraglio di speranza appare alla fine della puntata. Durante la carcerazione di Major, Liv e Ravi hanno indagato e interpellato il ragazzo per scoprire dove si trovasse il congelatore contenente gli zombie sedati. Una volta trovato, avevano scoperto che gli zombie erano stati prelevati da qualcun altro. Non sanno con certezza se sia stata la Max Rager, ma nutrono grandi sospetti. Sospetti che vengono confermati nel momento in cui uno scagnozzo di Vaugh si reca da Liv per eliminarla. In questa occasione, assistiamo al primo omicidio accidentale da parte di Ravi, il quale ne rimane profondamente sconvolto. Dopo aver eliminato Janko, Ravi è completamente paralizzato dallo shock. Sa bene che con quell’omicidio ha salvato la vita a Liv, ma è sconvolto sui possibili sviluppi di quel gesto. Liv, però, trova una soluzione ai dubbi di Ravi: non si sbarazzeranno del corpo ma utilizzeranno il suo cervello per capire cosa nasconde la Max Rager e se gli zombie sono stati davvero prelevati da loro. A fine puntata scopriamo che gli zombie si trovano nei seminterrati della Max Rager e che Drake è ancora vivo. Spostiamo i fazzoletti in un angolino, con la speranza di un prossimo ricongiungimento tra Liv e Drake.

Mentre nella puntata precedente la coppia Bozzio-Babineaux aveva fatto la sua uscita di scena, una vecchia coppia torna a farci gioire: Peyton e Ravi si riavvicinano. Abbiamo visto i due fare faville, poi allontanarsi, poi riavvicinarsi, poi allontanarsi per non farsi del male ancora e, alla fine, li abbiamo visti pomiciare come degli adolescenti presi dagli ormoni sul divano del salotto dell’appartamento di Liv.

ravipeyton1 ravipeyton2ravipeyton3 ravipeyton4

Noi, di questo, non possiamo che esserne felici. Ho sempre considerato Peyton e Ravi una coppia ben assortita e dolcissima. Ho, infatti, maledetto l’avvicinamento tra Peyton e Blaine (anche se il fascino di Blaine è indiscutibile) perché allontanava sempre di più i due da una possibile storia d’amore con lieto fine. iZombie, però, non è certo il telefilm per le storie d’amore con lieto fine.

In questa puntata, Liv e Major escogitano un piano per entrare nei sotterranei della Max Rager e liberare tutti gli zombie imprigionati. Vengono a sapere di una festa esclusiva organizzata da Du Clark ed escogitano l’infiltrazione. Mentre i due vestono i panni dei liberatori, Blaine scappa dagli scagnozzi del Boss che hanno scoperto la sua copertura da finto morto. Si rintana a casa di Peyton, mettendo nei guai sia lei che Ravi. Infatti, gli scagnozzi del Boss rapiscono Peyton, avvertendo Ravi che se non verrà loro consegnato Blaine, morirà. Ravi, in tutta la sua dolce ingenuità, cerca in tutti i modi di escogitare un piano per salvare la sua donzella, ma alla fine è Blaine a fare la parte maggiore, recuperando le armi, uccidendo gli scagnozzi del Boss e salvando Peyton. Assistiamo, quindi, ad un abbraccio tra i due sotto gli occhi amareggiati e sconfitti di Ravi. Il triangolo Blaine-Peyton-Ravi è annunciato ormai da tempo, ma, solo grazie alla perdita di memoria di Blaine e all’emergere del suo nuovo lato dolce, potrebbe concretizzarsi appieno. Quindi, per quanto riguarda le coppie, questo telefilm potrebbe essere etichettato come “Mai una gioia”. Lasciamo da parte lo sfortunato innamorato Ravi per seguir le vicende della sfortunata innamorata Liv. Major, Liv e Babineaux si trovano al party della Max Rager quando l’apocalisse zombie ha inizio. Un gruppo di ragazzi, armati di Utopium e Max Rager, ingeriscono insieme le due sostanze attivando la trasformazione in zombie e inizia immediatamente l’apocalisse. Per pochi attimi assistiamo all’avvento di The Walking Dead in iZombie, in un mix di lotta per la sopravvivenza e decisioni che potrebbero stravolgere la vita dei protagonisti. Babineaux, infatti, essendo umano, attira gli zombie, portando i nostri tre protagonisti a doversi nascondere in una stanza senza via d’uscita. Le porte e le finestre non manterranno a lungo, allora Liv propone a Babineaux di diventare uno zombie per salvargli la vita. La lotta si fa estenuante non solo perché i minuti sono contati, ma soprattutto perché Babineaux non è pronto ad un cambiamento del genere. L’ansia cresce e quell’unica soluzione si concretizza sempre di più, fino a quando non appare Vivian Stoll, imprenditrice di un’azienda militare privata che ha appena acquistato la Max Rager, e uccide gli zombie che stanno accerchiando i tre.

vivian

Le presentazioni sono prive di convenevoli e fugaci, perché Liv è diretta ai sotterranei dove potrà finalmente riabbracciare Drake. Una volta arrivata a destinazione, però, assistiamo all’ennesima scena che richiede l’utilizzo della scatola di fazzoletti. Drake, ormai, non è più lo zombie di prima. Il test numero 3 per la cura sperimentato su di lui non ha dato l’effetto desiderato. Nel momento in cui si è offerto volontario per salvare gli altri zombie imprigionati con lui, un “no” sordo è partito dai nostri cuori, pregandolo di tornare indietro e di non andare incontro a morte certa. Poi una piccola speranza ha riempito il vuoto lasciato da quel “no” straziante, che ci ha permesso di immaginare un futuro in cui Liv riabbraccia un Drake umano. Quella fantasia, però, non è destinata ad avverarsi. Liv cerca in tutti i modi di riportare indietro la coscienza di Drake, ricordandogli chi è e che è lì per lui. Tutto, però, è inutile. Vaugh Du Clark, intanto, è sceso nei sotterranei e si ritrova faccia a faccia con Major e con Rita. Inscena, per intrattenere i due ospiti, uno spettacolo straziante: apre le celle in cui sono rinchiusi gli zombie imprigionati e Drake. Drake, ormai in modalità “zombie irrecuperabile” si dirige verso Babineaux e sta per avere la meglio, quando Liv lo uccide con un colpo alla testa. La maledizione di Liv colpisce ancora, portando alla morte l’ennesimo fidanzato. La scena è straziante per noi, per Liv e anche per Major, che decide di reagire sparando alla mano di Vaugh. Il vetro viene rotto, gli zombie affamati raggiungono Vaugh e, insieme a Rita, lo divorano fino all’ultimo brandello. Intanto, Liv e gli altri scappano, raggiungendo il piano superiore. Una volta arrivati, l’ascensore contente Vaugh e gli zombie affamati si apre, lasciandoci ammirare la scena della vendetta pura: Rita che mangia il cervello del padre. Avrei voluto vedere una redenzione di Rita o, almeno, un tentativo, ma viene uccisa quando tenta di attaccare Babineaux, portando via con sé anche tutte le mie speranze. L’uccisione di Du Clark da parte della figlia, però, è stata una giusta punizione per entrambi, perché per anni hanno nutrito l’uno il mostro dell’altro e, alla fine, i mostri che hanno lasciato vivere e crescere dentro di loro hanno preso il sopravvento e li hanno condotti alla morte. Una fine perfetta. Il peggio sembra finito e l’apocalisse zombie sembra essere stata contenuta, senza pericoli per il mondo. O almeno così sembra. In realtà, Vivian Stoll è uno zombie pronto a trasformare la città nella capitale mondiale degli zombie. Pronta a dare il via al suo piano anche grazie all’acquisizione della Max Rager, chiede a Liv se, nel futuro drammatico che si prospetta davanti a loro, lei sceglierà di restare dalla parte degli umani o dalla parte della sua specie. La puntata si conclude con questo grande interrogativo, quello con cui Liv dovrà fare i conti nella prossima stagione. Essere una zombie al 100% o continuare a nutrire le speranze di poter tornare umana? Appoggiare il dilagarsi della stirpe degli zombie o opporsi con tutte le sue forze a questa prospettiva? Se in queste stagioni abbiamo avuto modo di conoscere almeno un poco Liv, sappiamo che intraprenderà la crociata per la salvezza del genere umano.

Non ci resta che aspettare per scoprire Vivian Stroll cosa ha davvero in mente e chi coinvolgerà nel suo piano. Io, intanto, vi ringrazio di aver seguito insieme a me questa stagione.

 

Grazie di cuore!

grazie

Vi lascio con una bellissima foto del cast!

fotocast

Related posts

Dracula | Recensione 1×04 – From Darkness to Light

Ale

Arrow | Recensione 5×11 – Second Chances

Bravissima6

Person Of Interest | Recensione 2×07 – Critical

msfrancesca

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv