Image default
iZombie Recensioni

iZombie | Recensione 2×11 – Fifty Shades of Grey Matter

Liv torna dopo due settimane di pausa per trasportarci in una puntata fatta di erotismo, sculacciate e bollori da 50 sfumature di Liv.

izombie

In iZombie, questa settimana, ci ritroviamo alle prese con le indagini dell’omicidio, avvenuto per avvelenamento, di una scrittrice di romanzi erotici (ed ecco spiegata l’eccessiva sensualità della nostra Olivia).

Babineux è sempre più vicino a scoprire dell’esistenza degli zombie e del reale ruolo di Liv in tutta la situazione, perché, insieme alla sua fidanzata dell’FBI, Bozzio, ha risorse sufficienti per riuscire a capire che qualcosa non quadra come dovrebbe. Anche Major è sempre più in pericolo a causa del cane che ha adottato, ma grazie a Liv, che gli racconta della pista del detective, si attiva per sbarazzarsi delle prove. Ci delizia, quindi, con atletiche mosse di parkour mentre si reca presso la toiletteria per cani per recuperare Minor. Purtroppo, a causa dell’adrenalina in circolo dopo aver bevuto una bibita della Max Rager, urla contro la negoziante e, per giustificarsi, le racconta una storia non vera. Afferma di aver rubato il cane ad un poliziotto violento, che lo maltrattava, e le chiede di ridarglielo e di mentire su di lui non appena il poliziotto verrà a cercarlo.  La negoziante gli crede e gli consegna il cane. Il microchip che cerca Babineaux, però, non è impiantato sotto la pelle del piccolo amico, ma si trova nel collare che gli è stato tolto la sera del rapimento.

Attimi di ansia che si concludono con un grande momento di tristezza: quello in cui Major si rende conto di non poter tenere più il cane perché, ormai, è diventato troppo pericoloso. Gli promette, quindi, che troverà una brava famiglia, anche se gli mancherà.

Quanto è triste dover lasciare il cagnolino che, ormai, è diventato il suo migliore amico, il confidente a cui Major fa riferimento nei momenti bui della sua vita! Anche se gli ricorda ciò che ha fatto per colpa della Max Rager, Minor simboleggia l’umanità ancora viva di Major, un’umanità che, sopita per cause di forza maggiore, non aspetta che il momento giusto per poter tornare a brillare. Un’umanità che resta a guardare l’autobus su cui ha abbandonato il cane con rimorso e grande tristezza, perché la vita, ormai, non sarà mai più quella felice di un tempo.

Tutto è diventato troppo complicato.

minor1

minor2

E mentre Major lascia tristemente il suo piccolo amico, Liv è a cena con Ruth. La cena, però, diventa un racconto con doppio fine, perché Liv ha fatto ingerire a Ruth il cervello della donna scrittrice di romanzi erotici per poter approfittare del desiderio sessuale che si sarebbe instaurato fra i due. Nel momento migliore Liv, infatti, gli salta addosso, ma riesce a fermarsi e a raccontargli la verità, chiedendogli di rinviare l’appuntamento alla prossima serata, quando saranno liberi dall’effetto del loro pasto a base di scrittrice erotica in astinenza da 5 anni.

ruthlivsex

Altre persone, altra serata romantica che si svolge altrove. Blaine e Peyton si ritrovano insieme, dopo aver collaborato alle indagini di quest’ultima, a bere dei drink (mi ero quasi dimenticata del possibile flirt). I due però, a differenza di Liv, vanno fino in fondo. Povera Peyton, non sa in che enorme guaio si sta mettendo.

E mentre il caso dell’omicidio sembra essere concluso con la scoperta che l’assassino è il marito della scrittrice, Bozzio scopre la vera identità di Blaine (non la ex identità zombie), collegandolo al caso della Meat & Cute e alle morti misteriose che hanno invaso la città. Blaine viene incolpato degli omicidi commessi da Major e sembra che l’arresto e l’interrogatorio stiano per incastrarlo, quando Peyton si presenta a spada tratta per difenderlo e farlo rilasciare. Babineux, allora, le spiega la situazione e il reale coinvolgimento di Blaine nelle vicende su cui sta indagando. Peyton, però, è ormai compromessa sentimentalmente e richiede il rilascio dell’uomo per insufficienza di prove. I dubbi sono comunque tanti e si reca a casa di Liv, facendo quello che avrebbe dovuto fare fin dall’inizio: le mostra una foto di Blaine per chiederle chi sia in realtà. La risposta, però, sembra essere peggiore di quella che si aspettava e scoppia a piangere tra le braccia di Liv, raccontandogli della notte di fuoco che ha trascorso con lui.

povera peyton

Dopo una chiacchierata purificatrice che solo una grande amica può concederti, Peyton si alza per andare a casa, pronunciando le fatidiche parole:

“Quando vai a letto con qualcuno pensi di conoscerlo. Ma potrebbe essere chiunque”.

Dallo sguardo mortificato di Liv, capisco subito che la notte di sesso rimandata in precedenza, questa volta è andata a buon fine.

Quali saranno le ripercussioni adesso?

ruth1

ruth2

 

Intanto Ravi comincia a sospettare di Major e dell’improvvisa scomparsa di Minor.

Da quando guardo iZombie sono sempre convinta che, prima o poi, qualcuno scoprirà la verità e l’intera storia si ribalterà, invece tutto rimane in equilibrio sopra una corda sottilissima. Succede sempre qualcosa che permette a tutti di nascondere i propri segreti o di non affrontarli seriamente, lasciando che i sensi di colpa e la frustrazione consumino i protagonisti. Forse, prima o poi, qualcuno scoprirà qualcosa e la semplice malinconia che ci pervade guardando una puntata si trasformerà nella profonda tristezza provata da Major durante l’abbandono di Minor.

E, mentre la storia prosegue, mi domando perché quando tutti vanno a trovare Liv a casa, nessuno incontra mai Rita e la riconosce. I misteri di iZombie non finiscono proprio mai!

 

Alla prossima puntata!

bye

Related posts

Downton Abbey| Recensione Christmas Special 2013

Alice_in_seriesland

Smash | Recensione 1×07 – The Workshop

Sabrina

American Horror Story | Recensione 1×11 – Birth

cristal85

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv