Image default
iZombie Recensioni

iZombie | Recensione 2×01 – Grumpy Old Liv

Un anno fa, quando faceva la sua apparizione nel nostro calendario dei telefilm la serie iZombie, eravamo presi dall‘euforia zombie del momento grazie a serie come The Walking Dead e a film come World War Z, per non parlare di tutti i libri incentrati sul tema che hanno invaso le librerie. C’era un film in particolare, Warm Bodies, che ci ha presentato uno zombie dalle caratteristiche umane, capace di provare sentimenti come l’amore. Dopo aver appreso la notizia di questa catastrofica degenerazione del personaggio zombie, venire a conoscenza di una serie incentrata sulla vita di una giovane zombie medico-detective non ci eccitava molto. Per citare le parole di un mio amico dopo la mia spiegazione della serie, tutti pensavamo che fosse una cagata pazzesca! 92 minuti di applausi!

tumblr_mv4km2o17K1qz6z2wo1_400
Potrebbe sembrare proprio questo per chi non ha mai visto la serie e, ad essere sincera, era quello che pensavo anche io all’inizio. Con il tempo ho ammesso che l’idea di base era molto carina e ho cominciato a guardare le bevande energetiche con un occhio diverso.

Una Red Bull mette le ali e una Max Rager ti fa mangiare cervelli.

Non sembra uno spot promettente.

La serie ha avuto successo e, mentre un anno fa, al suo debutto, in molti pensavano che non sarebbe andata avanti, è stata rinnovata per una seconda stagione e oggi sono qui con voi per commentarne il primo episodio.

Partiamo dal passato. Dove eravamo rimasti?

Evan, il fratello di Liv, rimane coinvolto nell’esplosione della Meat & Cute e viene trasportato d’urgenza in ospedale. Viene richiesta una trasfusione e Liv è l’unica compatibile. Tutto sembra risolto, ma…OPS! Liv è uno zombie e dice di no alla trasfusione. La serie finisce con l’immagine straziante di Liv che lascia il capezzale del fratello mentre dice a sua madre che non può aiutarla a salvargli la vita.

Adesso torniamo al presente.

Il no di Liv le costa l’amore di sua madre e l’amore di suo fratello che si è salvato grazie ad un medico di turno che quella notte è riuscito a trovare sangue compatibile per la trasfusione. La madre le chiede spiegazioni prima di allontanarla, ma Liv non può risponderle e viene mandata via con le seguenti parole:

“Vai via. Non tornare più.”

livmonster

La questione è seria, ma Evan non è morto. Liv dice alla madre che non può dirle il motivo del suo no perché non le crederebbe e finirebbe con il farla internare. Parole del genere, di solito, fanno scattare un campanello di allarme in una madre. Invece nella madre di Liv fanno scattare il “vai via e non tornare mai più”.

vaivia

Madri moderne.
Per un attimo ho creduto che Blaine avesse messo la testa a posto, dandosi alla carriera del becchino.

blaine incontro

Devo ammettere che ha un certo fascino in questo ruolo e ci sa fare. Mi ricorda, per certi versi, Spyke in Buffy. Non c’è, comunque, paragone. Sotto il fascino da becchino “ti trovo la bara da zombie perfetta per un effetto sorpresa e un’uscita magistrale dal sottosuolo” si nasconde un perfetto spacciatore di Utopium.

Ha un progetto: contaminare l’intera Seattle con l’Utopium per creare una città di zombie ai suoi piedi.

L’unico particolare che mancava al suo puzzle, ironia della sorte, viene offerto su un piatto d’argento da Liv.

(Liv Moore, lo zombie più facilmente individuabile nella città di Seattle che, però, non desta mai alcun sospetto. Rimarrà, per me, sempre un mistero come tutti abbiano abbinato il suo improvviso sbiancamento e i suoi capelli biondo platino ad un capriccio del momento e non ad un problema più serio.)

Liv rintraccia Blaine e si rivolge a lui per avere l’Utopium che le occorre per riprendere i suoi studi sulla cura. Il problema, però, è che l’Utopium utilizzato è stato tagliato da qualcuno e, Blaine, lo possiede solo puro.

Alla Max Rager, intanto, si aspetta l’uscita della Super Max, dopo gli scandali della vecchia bibita. L’unico inconveniente è la possibile epidemia zombie.

Major è la soluzione al problema.

Viene ingaggiato dalla Max Rager per uccidere gli oltre 300 zombie individuati a Seattle, perché la cura iniettatagli da Liv nella stagione precedente lo ha reso un radar per gli zombie. Ne percepisce la presenza e quindi riesce facilmente ad individuarli. Inizialmente si rifiuta, ma vengono messi in ballo il sospetto che la polizia ha del suo coinvolgimento nei 5 omicidi alla Meat & Cute e la sopravvivenza di Liv.

Povero Major, sembra non avere pace.

La storia di sottofondo di questa puntata gira intorno all’omicidio di un vecchio signore poco amato nel suo quartiere. L’impostazione del telefilm riprende quella della stagione scorsa: una storia di omicidio in sottofondo e gli intrecci più importanti come pezzi salienti. Le varie personalità che acquisisce Liv in queste indagini sono la parte migliore, perché ci permettono di capire qualcosa in più di lei. Da vecchia bisbetica e razzista, però, non ce la vedo per niente bene.

La scena migliore?
Quando alla centrale l’uomo grasso di colore le fa delle avance spinte e Clive la difende.
Liv esordisce con “Tu sei uno dei buoni!” rivolgendosi a Clive e lui lascia la scrivania.

liv best1

liv best 2

La scena più sconcertante?
Scoprire l’identità della nuova coinquilina di Liv. La ragazza che ha ingaggiato Major alla Max Rager è la coinquilina di Liv Moore. Ora si spiega il possesso di informazioni delicate da parte della grande azienda.

Vi lascio con le migliori performance di Liv in questa puntata!

Numero 1

livperfomance1

Numero 2

livperformance2

Numero 3

livperf3 livperf4
livperf5 livperf6
livperf7 livperf8

Alla prossima puntata!

bye bitch

Related posts

Glee | Recensione 6×04 – The Hurt Locker, Part 1

ChelseaH

Gossip Girl | Recensione 4×01 – Belles de Jour

leolui

Shameless 8×10 – Il Messia Gay è tra noi

Al

2 comments

Claw 9 Ottobre 2015 at 23:06

Ok AMO questa recensione e son felice di sapere che non son l’unica che si chiede come cavolo sia possibile che nessuno si faccia mai qualche domanda sul colorito da cadavere e i capelli bianchi di Liv, cioè almeno la famiglia COME ON! Io ho recuperato lo show veramente da poco, meno di un mesetto fa e l’ho letteralmente DIVORATO, chiedo ancora perdono a cast e sceneggiatori per averlo snobbato e ignorato per così tanto tempo.
Questa nuova stagione parte veramente bene, abbiamo Blaine che NO non si è redento ma insieme al nuovo lavoro come becchino ha anche quello di spacciatore, Liv alla ricerca di nuovo Utopium come quello della festa sulla barca per poter continuare a studiare una cura, Major che lavorerà per la Max Rager (WTF MAN) Ravi che continua ad essere il mio preferito e la nuova proprio-per-nulla-inquietante coinquilina di Liv che è in realtà un infiltrata sempre della Max Rager (DOPPIO WTF). Insomma che altro potremmo volere di più? *coff coff* Bradley James *coff coff*

Reply
Rowhick
Rowhick 15 Ottobre 2015 at 17:30

Grazie Claw! All’inizio è così..vedi che parla di uno zombie umano e non pensi possa essere così carino. Invece grazie a Liv e alle sue mille personalità diventa molto divertente e gradevole! La seconda stagione parte bene e speriamo che continui ancora meglio. Io vorrei la cura per Liv, ma mi dispiacerebbe non vedere le sue fasi da mangiatrice di cervelli! Staremo a vedere! Grazie per i complimenti e alla prossima 🙂

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv