Il Signore degli Anelli | Amazon vorrebbe una serie con più stagioni

Amazon ha annunciato lunedì che avrebbe intenzione di firmare un contratto che prevede più stagioni della serie de Il Signore degli Anelli.

Variety aveva riportato in esclusiva che Amazon prevede un adattamento per il piccolo schermo l’universo fantasy di Tolkien. Ambientato nella Terra di Mezzo, l’adattamento esplorerà nuove storie che precedono La Compagnia Dell’Anello. Il contratto prevede anche un possibile spin-off della serie. La serie sarà prodotta da Amazon Studios e dalla Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e New Line Cinema, una branchia della Warner Bros. Entertainment.

Il Signore degli Anelli è un fenomeno culturale che ha catturato l’immaginazione di generazioni di fan sia grazie al libro che grazie ai film”, ha detto Sharon Tal Yguado, a capo della serie negli Amazon Studios. “Siamo onorati di poter collaborare con il Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e New Line Cinema e di portare in tv queste storie e riportare i fan nella Terra di Mezzo.”

Il contratto di Amazon non comprende però il Silmarillion, la terza maggiore opera di Tolkien ambientata nella Terra di Mezzo e nei mondi circostanti, pubblicata dopo la morte dell’autore.

I tre adattamenti cinematografici del Signore degli Anelli, di New Line Cinema e diretti da Peter Jackson, hanno guadagnato in tutto il mondo un totale di 6 miliardi di dollari. Il cast includeva Elijah Wood, Viggo Mortensen, Ian McKellen, Liv Tyler, Sean Astin e Orlando Bloom. La trilogia ha anche vinto un totale di 17 Academy Awards, incluso l’oscar per il miglior film (“Best Picture”).

“Siamo molto contenti che Amazon, con il suo continuo e duraturo impegno per salvaguardare la letteratura, sia il network che si occuperà di questa trasposizione televisiva de Il Signore degli Anelli,” addetto Matt Galsor, rappresentante del Tolkien Estate and Trust e HarperCollins. “Sharon e la sua squadra degli Amazon Studios hanno idee brillanti per dare vita alle storie uscite dalla penna di J.R.R. Tolkien che non sono mai state raccontate prima.”

Lo sviluppo della serie de Il Signore degli Anelli arriva proprio nel momento in cui Amazon sta provando ad ottenere un nuovo tipo di programmazione dettato dal CEO Jeff Bezos. Il servizio di streaming vorrebbe una serie alla Game of Thrones, che catturi l’interesse di tutti.

Fonte

 

SalvaSalva




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

thisperfecttime
Valentina, classe 1991. Da piccola il suo appuntamento quasi-fisso era con Young Hercules e Xena L’addiction però è arrivata più avanti, con Lost. Ricorda un momento preciso, come un colpo di fulmine: accende la tv e appare un gruppo di persone a lei ancora sconosciute, una ragazza bionda prende la mano di un ragazzo e poi un’asiatica esclama: “Boat, Boat!”. Ecco, quello è stato IL Momento. Dopo aver recuperato telefilm che le erano inspiegabilmente sfuggiti (Buffy in primis) inizia a guardare un numero sempre crescente di serie tv, vecchie e nuove, (tanto i network “risolvono il problema" facendo stragi e cancellandone una buona percentuale) e ad affezionarsi, sempre e comunque, a quei personaggi destinati a tirare le cuoia nei modi più assurdi e dolorosi. Per ora fa la spola tra Gotham City e l’Enchanted Forest, tra il Seattle Grace e Central City, tra Baltimora e il salotto di Freddie e Stuart… Ma è sempre alla ricerca di nuove destinazioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.