Image default
Rubriche & Esclusive Top

I 10 #mainagioia senza speranza

Esiste una particolarissima categoria di personaggi la cui quintessenza può essere riassunta agevolmente con un semplice hashtag. Sono i #mainagioia delle serie televisive, quei poveri individui contro cui, nel corso delle stagioni, la sfiga si è accanita a tal punto che lo spettatore sente l’insopprimibile istinto di pagare loro il sostegno psicologico di cui hanno chiaramente un disperato bisogno.
Vi presento quindi la mia personalissima lista di dieci individui che la felicità l’han vista giusto una volta da lontano e nemmeno troppo bene perché quel giorno non portavano gli occhiali.

giphyrtyui

10) Molly Hooper (Sherlock)

Nella vita capita che tu ti innamori. Fin qui tutto pacifico e regolare. I problemi cominciano quando il tuo cicisbeo si rivela essere un sociopatico con evidenti problemi relazionali e una inquietante relazione di co-dipendenza dal tono vagamente omoerotico con il suo assistente/coinquilino.
La soluzione a quel punto pare lampante, non ti resta che dimenticare e quale modo migliore del classico e sempre in voga “Chiodo scaccia chiodo”? Ti scegli così un ragazzo talmente imbranato che tutte le volte che passa, la gente si sente in dovere di chiamare la protezione civile. Un piano a prova di bomba, non fosse per il trascurabile dettaglio che il suddetto imbranato è in realtà un pluriomicida psicopatico sotto mentite spoglie. Che, aggiungerei, ha una mastodontica ossessione dal sapore vagamente omoerotico per l’uomo che stavi cercando di dimenticare.
Con la tua fortuna, non ti rimane che una cosa da fare: diventare lesbica e andare a vivere in mezzo ai lemuri.
Punti sfiga bonus: l’uomo che fa palpitare il tuo cuoricino ti infama e ti umilia di fronte a tutti nella notte di Natale.

tumblr_inline_o0m1c3pbcx1rnrip2_500

9) Amy Raudenfeld (Faking It)

La nostra classifica prosegue con una rappresentante di tutto rispetto del pianeta Friendzone (perché ormai il luogo è popolato a tal punto che il suo sovrano ha chiesto l’indipendenza dalla Terra intera).
Quella povera stella di Amy viene tiranneggiata giornalmente da quella stronzetta viziata di Karma. Ovviamente, visto che il masochismo è un passatempo diffuso quasi quanto l’uncinetto e i tornei di scala quaranta senza limiti di puntata, Amy si scopre lesbica e si innamora tantissimo della sua carnefice, che, non appena lo scopre, non esita a mollarle un bel due di picche in da face senza pensarci nemmeno per un secondo.
A questo punto, se Karma fosse una persona vagamente decente e Amy fosse un tantinello più vivace a livello intellettivo, le cose dovrebbero svolgersi nella seguente maniera: le due dovrebbero prendere un minimo di distanza per un ragionevole lasso di tempo, in modo da permettere alla rimbalzata di turno di guarire dall’infatuazione e recuperare almeno in parte il bellissimo rapporto che hanno sempre condiviso.
Qual è invece la proposta di quel geniaccio di Karma (è evidente che l’egocentrismo misto ai fumi dell’incenso ha un effetto deleterio): continuiamo a pomiciare random mentre io mi faccio di nascosto il belloccio della scuola, perché sai, io voglio essere popolare e essere lesbiche è il trend della stagione! Come se non bastasse, la maledetta continua a mettere i bastoni fra le ruote all’amica, facendosi venire le convulsioni ogni volta che Amy prova anche solo per sbaglio ad avere una sana vita sentimentale e sessuale.
Punti sfiga bonus: gli autori cominciano a baloccarsi con l’idea di dare una possibilità a questo rapporto altamente disfunzionale, ma il network impietoso decide di chiudere la serie.

tumblr_o61rv67uts1tc3kuoo1_500

8) Tommy Merlyn (Arrow)

Per la serie “Quando la sfiga te la vai anche un po’ a cercare”. Ogni giorno nel mondo un numero ragionevole di individui ha la sventura di innamorarsi della attuale o precedente fidanzata del proprio migliore amico. Facciamocene una ragione, è una sfiga, è un tormento, ma capita.
L’indice della iella aumenta esponenzialmente se la ragazza in questione è quella gatta morta attaccata ai maroni di Laurel, che tentenna, si concede, poi fa la splendida e ti mette un palco di corna così imponente che i cervi dell’arco alpino son finiti in terapia per l’invidia.
Ma il karma, si sa, è sempre in agguato e a ‘sto giro si mette industriosamente all’opera per punire di prepotenza la fedifraga di turno, condannandola a morte praticamente certa. E tu cosa fai? Ti compri un pacchetto caramelle gommose e stai lì in prima fila a goderti il meritato trionfo? Certo che no, da bravo idiota ti fiondi a salvare la vita della tua ex (ho già detto che hai beccato lei e il tuo migliore amico a fare sesso in una posizione che manco due gechi in crisi di astinenza riuscirebbero a trovare normale?), le dai la tua benedizione e ci rimani pure secco nel peggiore dei modi.
Io ancora nutro sotto sotto la speranza che Tommy torni a tormentare Laurel indossando i gloriosi panni della Tortora Scarlatta.
Punti sfiga bonus: la tua fidanzata ha gli stessi gusti di una capra montana in fatto di arredamento e non si cura di comprare delle tende per il suo appartamento. Peccato che con la suddetta capra condivida anche l’impulso di scalare le rocce, rappresentate in questo caso dagli addominali di Oliver e che lo faccia davanti alla finestra (che, come abbiamo già sottolineato, è provvidenzialmente sprovvista di tende).

tumblr_ng522ztmjv1rgypy2o3_500

7) Ellie Miller (Broadchurch)

C’è da dire che con Ellie la sfiga si è messa d’impegno. Prima si è vista soffiare sotto il naso la promozione che voleva da una vita da uno straniero amichevole come un mastino napoletano dopo sette giorni di digiuno (Ramsay docet), poi il figlio della sua migliore amica è morto.
Potrebbe andarle peggio? Che domande, certo che sì! Può andarle peggio al punto da scoprire che il suo apparentemente perfetto marito, quello che tutte le invidiavano perché oltre a essere affascinante e gentile è pure capace di occuparsi delle riparazioni domestiche (avete presente quanto costa un idraulico al giorno d’oggi?  Non c’è da stupirsi se sono i protagonisti del 99% dei classici del porno, l’unico modo per riuscire a saldare il debito è pagarli in natura), è un pericoloso pedofilo con manie omicide.
Aggiungeteci che il paese è piccolo, che la gente parla e che quel genio del suo figlioletto decide di ritenerla responsabile per tutte le disgrazie del mondo conosciuto e la situazione comincia a farsi decisamente insostenibile.
Punti sfiga bonus: i benpensanti casa e chiesa ti accusano di avere un flirt con il tuo fascinoso collega. Ahimé, i benpensanti si sbagliano.

tumblr_o2wxw5cuxm1s5v14qo3_540

6) Tara Knowles (Sons of Anarchy)

Voglio dire solo una cosa: povera Tara! Partendo dal presupposto che chiunque respiri per più di cinque minuti l’aria di Charming ha il 99% di probabilità di morire in maniera orribile, le statistiche non sono mai state a suo favore. Aggiungiamoci anche che nel tempo libero la dottoressa si divertiva a ricucire i membri di una banda di motociclisti/trafficanti di armi/tenutari di bordello/produttori a tempo perso di film porno… le cose non potevano che concludersi malissimo, laddove per malissimo si intende finire pugnalata alla nuca con un forchettone da cucina dalla perfida suocera.
Punti sfiga bonus: ha avuto qualcosa come diecimila occasioni per lasciare la città, ma tutte le volte ha procrastinato con la scusa di aver dimenticato il gas acceso.

tumblr_nism7xjf5t1to8cxpo1_250tumblr_nism7xjf5t1to8cxpo5_250
tumblr_nism7xjf5t1to8cxpo6_250tumblr_nism7xjf5t1to8cxpo7_250
tumblr_nism7xjf5t1to8cxpo2_250tumblr_nism7xjf5t1to8cxpo3_250

5) Ned (Pushing Daisies)

Mettiamo caso che vi innamoriate. Bello vero? Spingiamoci un po’ oltre con la fantasia e mettiamo invece caso che vi innamoriate ma non possiate toccare per nessun motivo la persona amata, pena la sua morte istantanea. Un po’ meno bello, vero? La vita di Ned segue più o meno fedelmente questo schema, lui ama Chuck, Chuck ama lui, stanno apparentemente presi benissimo, ma non possono darsi nemmeno un bacino a stampo tipo Dawson’s Creek senza prenotare il carro funebre. E allora via di limoni simulati con statuine cinesi di dubbio gusto e tute ermeticamente sigillate che nemmeno durante un’epidemia di colera.
Punti sfiga bonus: hai un potere fighissimo che ti permette di resuscitare tua madre. Non ne conosci gli effetti collaterali e finisci per uccidere di nuovo la suddetta madre e pure il padre della ragazza dei tuoi sogni.

tumblr_ninbcb4tjs1r99k2qo1_500
tumblr_ninbcb4tjs1r99k2qo2_500
tumblr_ninbcb4tjs1r99k2qo3_500

4) Meredith Grey (Grey’s Anatomy)

Quando si dice sfiga, uno finisce inevitabilmente per pensare a lei. Conosce Derek, si innamorano al primo bicchiere di tequila, ma prima cincischiano per via del lavoro, poi si scopre che lui è sposato e cercano di ucciderli a caso per una decina di volte almeno. Inevitabilmente Derek finisce le vite extra e, dopo un tripudio di tiprendonotilascionotisposoconunpostit, infermiere insipide, sorelle morte e tragedie random, finisce per tirare le cuoia in un banalissimo incidente stradale, roba che Shonda nemmeno ci si è impegnata.
La povera Meredith rimane da sola a vedersela con la gestione della prole e con le rimostranze degli spettatori delusi.
Punti sfiga bonus: avrebbe potuto accasarsi con il veterinario figo nella seconda stagione e risparmiare a tutti anni di patimenti.

giphydfgh

3) Lady Edith Crawley (Downton Abbey)

C’è da dire che alla fine della sesta stagione di Downton Abbey Edith una gioia è riuscita ad averla, ma ha dovuto aspettare talmente tanto e il suo percorso per arrivarci è stato a tal punto costellato di insidie da farle meritare comunque un gradino sul podio.
All’inizio della serie, Edith è perdutamente innamorata di Patrick che, guarda caso, è fidanzato con l’avvenente sorella Mary e che, sempre guarda caso, tira le cuoia prima ancora della fine dei titoli di testa.
Da questo momento in poi la vita amorosa di Edith si lancia in caduta libera in una parabola discendente.
Inizialmente, per evitare la concorrenza di quei gran pezzi di gnocche delle sue sorelle, prova a rimorchiarsi un tipo che sembra uscito dal reparto geriatrico del Fatebenefratelli. Il piano sembra inizialmente destinato a riuscire, al punto che Sir Anthony Strallan finisce effettivamente per chiederla in moglie. Peccato che poi ci ripensi e decida di abbandonarla all’altare. Per il suo bene, si capisce.
Le cose sembrano prendere una piega migliore quando Edith conosce Gregson. Fra articoli di giornale, cene e dichiarazioni romantiche, la nostra Lady sembra finalmente avviata verso la felicità coniugale, peccato che prima di raggiungere l’obiettivo ci sia da sistemare la faccenda del divorzio di Michael, che parte per la Germania nella speranza di prendere la cittadinanza tedesca e velocizzare le pratiche.
Piena di speranza, Edith decide di concedersi al suo amato, che però rimane ucciso in terra straniera, lasciandola sola e incinta.
La lista delle disgrazie di questa povera figliola è ancora lunga, decisamente lunga, ma per fortuna alla fine riesce a trovare la serenità con Bertie Pelham… non prima di aver rischiato di mandare tutto all’aria almeno una decina di volte.
Punti sfiga bonus: gli anni di frustrazione dovuti all’inevitabile confronto con le sue perfettissime sorelle.

tumblr_mw4di7seef1qf5tr5o1_500
tumblr_mw4di7seef1qf5tr5o2_500
tumblr_mw4di7seef1qf5tr5o3_500

2) Regina Mills (Once Upon A Time)

Ora, Once Upon a Time è una serie che parla di fiabe. Fin qui mi seguite? Uno sarebbe quindi portato a dare per scontato che il lieto fine sia quantomeno vagamente contemplato. Niente di più sbagliato, per lo meno per quanto riguarda il personaggio Regina Mills.
Questa avvenentissima signora, che ha portato migliaia di ragazzine nel mondo a dichiarare con orgoglio “Mamma, da grande voglio fare la MILF”, nutre in fondo un desiderio molto semplice, quello di accasarsi con un brav’uomo e di vivere la sua vita serenamente e senza rogne di sorta.
Peccato che il destino, prima nella forma di Snow White, poi in quella di Ade, abbia altri progetti per lei e la costringa ad assistere per ben due volte alla morte dell’amante di turno.
C’è da meravigliarsi poi se a una parte la voglia di sterminio? Altro che rogo, datemi un forcone che aiuto la strega a fare una strage!
Punti sfiga bonus: è costretta a sopportare quotidianamente il fatto che quella spaccamaroni di Snow White respiri la sua stessa aria… solo questo basterebbe a trasformare un monaco tibetano in Conan il Distruttore!

tumblr_oe39umorvs1sbzjlho1_400tumblr_oe39umorvs1sbzjlho2_400
tumblr_oe39umorvs1sbzjlho3_400tumblr_oe39umorvs1sbzjlho5_r1_400

1) #mainajorah & #sansagioia (Game of Thrones)

Al primo posto di questa classifica non potevano esserci che loro. Non importa quali e quante sfighe abbiano dovuto sopportare gli altri personaggi che ho preso in considerazione, non avrebbero mai potuto essere all’altezza dei signori incontrastati della iella, talmente sfigati da aver dato vita ad hashtag dedicati sui social network. Quanto a scegliere fra loro, la cosa si è rivelata sfortunatamente impossibile, perché il loro coefficiente di tragedia rientra in una scala di grandezza talmente grande da risultare incommensurabile.
Vi ricordate quando, parlando di Amy, ho nominato il sovrano del pianeta Friendzone? Ecco, mi stavo riferendo proprio a Jorah. Per lui non c’è bisogno di elencare una lunga serie di eventi a sostegno della sua presenza in questa Top 10, la causa di tutti i suoi mali può essere riassunta in una singola, semplice parola: Daenerys (che, se lo chiedeste a lei, non si tratterebbe più di una semplice parola, perché finirebbe per attaccarvi un pippone esagerato sui suoi settemila titoli inventati e non).

tumblr_ncczpoq15q1se9fcoo1_1280

Quanto a Sansa, la cronistoria delle sue relazioni sentimentali parla da sé: prima promessa in sposa a Joffrey, poi presa in considerazione per diventare la signora Arryn e infine data in moglie a quello psicopatico di Ramsay lo squartatore. Evito di dilungarmi per pietà nei confronti delle sue sofferenze.

tumblr_o941urojfr1t2plqlo1_1280
tumblr_o941urojfr1t2plqlo2_1280
tumblr_o941urojfr1t2plqlo3_1280
tumblr_o941urojfr1t2plqlo4_1280
tumblr_o941urojfr1t2plqlo5_1280

Punti sfiga bonus: nel corso delle sue avventure Jorah, per non farsi mancare proprio nulla, ha deciso di contrarre una malattia letale nella stragrande maggioranza dei casi, mentre l’animaletto domestico di Sansa è durato meno di un gatto in autostrada durante l’esodo estivo.

Qui si conclude il mio viaggio nel dorato mondo della sfiga. E voi chi mettereste sul podio dei personaggi più sfortunati della televisione?

Related posts

British Addicted | Week #50

Lu

Telefilm Addicted consiglia… Awkward – Diario di Una Nerd Superstar

LuigiT

Advertseries | Da Star Trek a Lost

TruSimo

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.