Image default
Hostages Recensioni

Hostages | Recensione 1×13 – Fight Or Flight

“But I would rather die with my dignity, than live with the shame, the disgust, of knowing what you did”
Ed eccoci giunto ad un passo dal finale, e quando dico “ad un passo” parlo letteralmente visto che il prossimo incontro sarà il decisivo, infatti Hostages ritornerà il 6 gennaio con un doppio episodio che porrà la parola fine all’avventura di Duncan ed Ellen.

Ellen, convinta da Brian (WTF?!) ha finalmente preso la decisione decisiva, NON ucciderà il presidente. Devo dire che ammiro Duncan, al suo posto avrei preso Brian a randellate nei denti, in primo luogo perché ha coinvolto Nina in un piano che doveva rimanerle nascosto (se non altro per la sua condizione), secondariamente perché ha fatto di tutto per convincere Ellen ad ascoltarlo. La stessa Ellen che negli ultimi due episodi mi ha lasciato abbastanza perplesso, sembra aver perso un po’ di carisma.

In ogni caso, da bravo cucciolo bastonato Duncan ha acconsentito subito ad ascoltare il piano dei due e a rischiare il tutto per tutto. E’ mai possibile che Blair e Logan sorvolino sul fatto che Brian riuscirà nell’intendo di avere il midollo del Presidente senza ucciderlo?! Dove spera di nascondersi?! Come spera di sparire?! E soprattutto, ora che Blair ha “messo le mani” su Nina cosa succederà? La prospettiva più rosea è che questa venga utilizzata come merce di scambio per una trattativa con Duncan, quella più negativa invece la potrebbe vedere come esca in una trappola per uccidere il marito.

Hostages-1x13-4

Duncan però ha molti altri problemi al momento, Nina si rivela essere una donna con le palle che non ha paura di morire e quindi è costretto ad assecondarla e a farle lasciare l’ospedale. Le scene con Nina mi sono sembrate molto strane, la donna non si è mai veramente arrabbiata (ha urlato è vero, ma se fosse stata veramente incazzata quell’ultima telefonata non l’avrebbe mai fatta e soprattutto non avrebbe acuto la lucidità mentale di utilizzarla per nascondere le sue tracce, e anche in quel caso, ma lo sai che lavoro fa tuo marito?!) e anche quando Duncan le ha spiegato i motivi per cui il Presidente la vorrebbe morta, non mi sembra abbia colto bene l’entità della rivelazione. Ma d’altra parte posso capirla, sa che sua figlia è in pericolo e vuole portarla il più lontano possibile dai guai… ed è proprio in questa decisione che ho visto un grossolano errore, Nina sa che non le rimane molto da vivere, un semplice raffreddore potrebbe stroncarla per sempre eppure decide di scappare con la bambina, dove ha intenzione di portarla?! E se per caso lei si sentisse male durante la fuga?! Che fine potrebbe mai fare la bambina? Non so, mi è sembrata una scelta dettata dalla rabbia e per nulla ponderata, una scelta che forse una madre senza alcuna speranza non avrebbe mai fatto.

tumblr_muq1e5Yo861sujmdwo4_250

Vedo ormai così lontana la prospettiva che la coppia possa riunirsi.  I momenti rosei ormai sono andati e credo che a questo punto rimarrà solo il rancore (vuoi per il piano sulla morte del Presidente, vuoi per quel tentativo di sequestro in casa che ha dovuto subire).

Ellen, Brian e Duncan studiano un piano per mettere in salvo i due figli della coppia: inscenano un omicidio per nascondere la verità a Sandrine (che ormai gira con un indicatore luminoso che la segnala come “SPIA!”), ma nel farlo non pensano minimamente alla povera Morgan. Rendiamoci conto che la ragazza è incinta e negli ultimi 5 giorni ha visto morire il fidanzato, è stata sbattuta a terra e ora è stata portata ad uno stato di shock tale che magari non era proprio il caso subire visto il suo stato. Sembra che la gravidanza non faccia più parte della serie e sia stata usata come scusa solo per far “stringere amicizia/alleanza” a Morgan e Duncan. Se notate non viene più menzionata nello show. Approvo il fatto che abbiano nascosto dall’azione Jake, insomma è meglio allontanarlo prima che combini altri casini, se non altro hanno capito chi è l’anello debole… peccato solo che Brian sia ancora a casa Sanders.

Hostages-1x13

Duncan però ha dovuto dividersi su diversi fronti, oltre a fronteggiare Nina e a trovare nuove soluzioni con Ellen per rubare il midollo, l’abbiamo visto anche in azione in una scena da vero macho (“I don’t ask the permission”), ha infatti assoldato un team che sarà il diversivo per la fuga del suo gruppo dopo il mancato attentato. Non so perché ma la cosa secondo me si rivelerà un’arma a doppio taglio, la fortuna non è mai dalla sua parte.

tumblr_mxz9z5oysf1rbyetjo1_500

Nel corso di questi 13 episodio abbiamo imparato una cosa: in Hostages TUTTI i nodi vengono al pettine e infatti in quest’ultimo episodio prima della pausa abbiamo visto ben due persone mettersi nei guai a causa dei loro piani.

Sandrine ormai è stata sgamata e non ci sarà scusante che tenga, dubito che l’aver finto di aver piazzato le bombe la farà rivalutare agli occhi del suo team, soprattutto ora che Archer ha trovato la valigetta/prova in questione. E’ in un bel guaio, Logan, almeno secondo me, l’avrebbe fatta fuori in ogni caso, ma ora si trova tra due fuochi e deve semplicemente scegliere quello che brucia di meno. Duncan è un buono e secondo me si farà convincere a reintegrarla e le darà fiducia, ma Logan sicuramente no… lui procederà nel suo piano. In tutta questa situazione mi spiace veramente molto per Kramer, ci teneva veramente a lei, stava già pensando ad un futuro assieme eppure quando lo si scopre a frugare nel cellulare di Sandrine è ben chiaro agli occhi di tutti (a quelli di Kramer, di Sandrine e ai nostri) che la coppia è giunta al capolinea, la fiducia ormai è andata e a Sandrine resta solo una possibilità, dire la verità e sperare di venire capita/perdonata.

L’altro nodo cruciale invece vede due altri protagonisti: Vanessa e Blair. Il piano di Vanessa è uscito allo scoperto e non basterà di certo un rendez-vous in qualche bel lettone a mettere le cose al loro posto. Devo dire che questo “mistero” mi intriga molto, sono veramente curioso di scoprire cosa riserva il futuro a Vanessa. Blair la incastrerà con l’accusa di tentato/riuscito omicidio di Kincaid oppure ha altri assi nella manica?! Di certo le sue ultime parole non fanno sperare per il meglio alla donna.

A voi come è sembrato questo episodio? Io continuo a stupirmi di come questa serie riesca ad appassionare e non abbia momenti di calo (seppur qualche nonsense qua e là), inizialmente non avrei puntato molto sullo show (anche se in ogni caso lo avrei visto per la presenza di McDermott), ma ad ogni episodio mi sono ricreduto. Mi spiace veramente molto che CBS stessa non abbia investito di più nella pubblicità che la serie si meritava. Però devo anche ammettere che questa sorta di insuccesso da un lato mi fa piacere, ci è stata concessa una stagione unica ed è giusto così, la storia non avrebbe potuto reggere di più e in questo, lo spero, eviteremo degli strascichi che avrebbero mandato all’aria tutta la vicenda, rendendola ancora più surreale di quanto già non sia.

 Hostages-1x13-14
Vi voglio ricordare che i ragazzi di >No Way Subs< sono velocissimi a subbare questa serie, ma anche tante altre. Potrete trovare i sottotitoli proprio qui su Telefilm Addicted, quindi non dimenticatevi di venirli a prendere il prossimo 7 gennaio!

Buone feste ragazzi!!!

Related posts

Pretty Little Liars | Recensione 4×11 Bring Down the Hoe

Gio.spike

Pretty Little Liars | Recensione 7×12 – These boots are made for stalking

WalkeRita

Revolution | Recensione 2×14 – Fear and Loathing

Jules

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.