Image default
Hawaii Five-0 Recensioni

Hawaii Five-0 | Recensione 3×17 – Pa’ani

Aloha gente!

Settimana movimentata alle Hawaii, e la Five-o è chiamata ad indagare sull’omicidio di un dirigente tecnico di una società, ucciso durante una simulazione tattica di assalto alias guerra simulata. Dopo aver scoperto che la vittima è stata abilmente sedata da una donna, la faccenda diventa un po’ complicata, e a dirla tutto ho avuto un po’ di problemi a capire chi ha ucciso chi e per cosa. se avete visto l’episodio capirete! il mandante alla fine si scopre essere il proprietario della società, infatti la vittima valeva più da morto che da vivo e la società era indebitata fino al collo.

In tutto questo ci troviamo nella settimana del Pro Bowl, e il trio Steve-Danny-Kamekona sono decisi ad andare allo stadio per il match. Ma anche Cath compra i biglietti e ci vorrebbe andare con Steve..il quale declina gentilmente l’offerta. il destino vuole che Steve si faccia male alla spalla e danny lo accompagna all’ospedale, così da perdersi la partita!

Episodio ricco di Guest Star:

Iniziando con Partick Monahan, cantante dei train, che interpreta il boss Neil Redding. non ero sicura fosse lui, così sono andata a cercarlo un po’ di qua e un poì di là.. e ora ve lo confermo 🙂 La parte del cattivo gli si addice proprio! La stella Arian Foster, running back degli Huston Texas, che aiuta la task force nell’indagine di omicidio. il temperamento dei giocatori di football è uno stereotipo che si trova un po’ in quasi tutti i telefilm e anche qui non è da meno! Larry Manetti, noto per il suo ruolo di Orville “Rick” Wright di Magnum P.I., che interpreta Nicky “the Kid” Demarco, anche lui in quanto a temperamento non è niente male. Il suo gancio che blocca il buttafuori mi ha ricordato il nano da giardino della settimana scorsa!

Inutile dire che i momenti top sono quelli in cui Steve e Danny fanno la coppietta sposata che litiga per quale sia il miglior quarterback e chi sia meglio tra i Beatles e i Rolling Stone. Ma che poi quando Steve si fa male alla spalla, Danny lo accompagna in ospedale..mangiandosi le mano quando in tv inquadrano Cath e Kono a bordo campo.
E che dire di Catherine che è oramai deve rassegnarsi al suo rapporto a tre con Steve..visto che danny è sempre tra loro? ma che teneri *__*

Il trio cugino di Kamekona- Max – Kamekona.. dove Max indossa una maglia con la scritta Japan “I’m ironic”

Battute degne di nota:

Steve: You know what? We should come and do one of these tactical simulations sometime. It’s fantastic for team building.
Danny: No, no, no. Listen, working with you is harrowing enough, okay? I do not need you hunting me for sport.
Steve: Oh, you’re right. It wouldn’t be much of a challenge.

Steve che dice a Cath che se Danny avesse le gambe veloci come la sua bocca potrebbe giocare nella NFL ahahaha

La scena finale con Danny che corre veloce, è stato come guardare un bambino felice! adorabile

Un appunto sulla soundtrack di questa settimana: canzone in apertura molto infogante Welcome to Hell by Rhino Bucket, Don’t Stop the Party feat TRJ by Pitbull (devo dire che questa canzone ha segnato il mio carnevale 2013……) quando Steve e Danno vanno ad interrogare Arian  e non potevano mancare i Train con Mermaid, vista dall’alto dello stadio e al camioncino di Kamekona xD

Voto 7!

 

 

 

 

 

Related posts

Arrow | Recensione 3×11 – Midnight City

Bravissima6

Ringer | Recensione 1×06 – The Poor Kids Do It Everyday

Clizia Germinario

Homeland | Recensione 3×04 – Game On

La Ale

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv