Guys & Dolls | Taylor Kitsch

L’attore di cui parliamo oggi non è famosissimo, ma è un volto conosciuto di cinema e tv che di certo non passa inosservato grazie alla sua notevolissima bellezza. Parliamo del canadese Taylor Kitsch, nato a Kelowna l’8 aprile 1981 e noto ai telefilm addicted grazie a Friday Night Lights e True Detective.
Dopo aver studiato recitazione a New York, nel 2006 Mr. Kitsch ottiene le sue prima parti in dei film grazie a Il mio ragazzo è un bastardo e a Snakes on a Plane, singolare action con protagonista il celebre Samuel L. Jackson.

Successivamente compare nel teen horror The Covenant (2006) e ottiene poi un ruolo di punta nella serie della NBC Friday Night Lights, in cui interpreta l’atleta Tim Riggins.

In The Covenant di Renny Harlin.

In Friday Night Lights della NBC.

Nel 2009 è il mutante Gambit in X-Men le origini – Wolverine e, nel 2012, è il protagonista del kolossal fantascientifico John Carter, che purtroppo floppa al botteghino.

Nei panni di Gambit.

Nel 2012 è protagonista in John Carter, prodotto dalla Disney.

Nello stesso anno è in Battleship, film ispirato al famoso gioco della Hasbro in cui recita assieme alla pop star Rihanna e, successivamente, è in Le belve, per la regia del grande Oliver Stone.

Seguono poi i film Lone Survivor (2013), The Grand Seduction (2013), American Assassin (2017), Granite Mountain (2017) e, nel mezzo, la seconda criticata stagione della serie True Detective (2015).

Parlando del suo privato, pare che all’oggi pare che il bel Taylor sia single e che la sua ultima fiamma nota sia stata Rachel McAdams, sua co-protagonista in True Detective.

Vi lascio con una manciata di immagini del nostro uomo:




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

Clizia Germinario

Grande appassionata di cinema, serie tv e cucina, ho iniziato ad avvicinarmi al mondo dei telefilm a fine anni ’90, ma ne sono diventata addicted solo diversi anni dopo. Non ho un genere preferito, pur avendo una spiccata predilezione per gli show (come i film, del resto!) che parlano di vampiri e licantropi o, più in generale, di soprannaturale: non per niente il mio serial preferito è l’ineguagliato “Buffy the Vampire Slayer”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.