Image default
Glee Guys & Dolls Rubriche & Esclusive

Guys & Dolls | L’ultimo saluto a Cory Monteith

“Dicono che la morte sia più dura per chi sopravvive. E’ difficile dire addio. A volte, è impossibile. Non smetti mai di sentirne la mancanza. E’ questo che rende le cose difficili. Lasciamo briciole di noi dietro le nostre spalle, piccoli ricordi… Una vita intera di memorie, foto, fronzoli…Cose per farci ricordare..anche quando non ci saremo più..”
[Grey’s Anatomy]

PicMonkey Collage

La rubrica Guys & Dolls torna per dire addio ad una persona di straordinario talento, amata in tutto il mondo, che purtroppo ci ha lasciato troppo presto: Cory Monteith.

Cory Allan Michael Monteith nasce a Calgary il giorno 11 maggio 1982 nella provincia dell’Alberta in Canada. Di origini scozzesi, è il secondo figlio di Ann McGregor, arredatrice d’interni, e Joe Monteith, militare nella Princess Patricia’s Canadian Light Infantry. Ha un fratello maggiore, Shaun Monteith. I genitori di Cory divorziano quando egli aveva sette anni, così va a vivere con la madre ed il fratello a Victoria, nella Columbia Britannica. L’assenza del padre provoca, in Cory, gravi problemi esistenziali che cominciano a manifestarsi a partire dall’età di 13 anni saltando la scuola (da studente promettente che era), fumando erba e bevendo. Dopo aver cambiato 12 scuole diverse con programmi mirati a ragazzi con difficoltà, abbandona la scuola a 16 anni. L’alcol e la droga portano Cory a commettere piccoli reati come furti a parenti e amici al fine di finanziare le sue dipendenze. All’età di 19 anni viene mandato dalla madre, la quale comprende il suo grido d’aiuto, in riabilitazione. Successivamente, consegue il diploma a Victoria, dov’è cresciuto. Prima di intraprendere la carriera di attore, il giovane talento si cimenta in diversi mestieri, dal tassista all’operaio edile. Debutta sul piccolo schermo nel 2004 nell’episodio “L’uragano” della popolare serie TV Stargate Atlantis e, successivamente, ottiene piccoli ruoli in telefilm come Supernatural e Smallville. Al cinema, appare in alcune produzioni importanti, sebbene interpretando parti modeste, come in Final Destination 3, White Noise: The Light, Invisible e Il respiro del Diavolo. Tra il 2006 e il 2007, partecipa a numerose puntate di Kyle XY, nei panni di Charlie Tanner. Nel 2008, viene scelto per la serie antologica Fear Itself, recitando nell’episodio “Festa di capodanno”, diretto da Darren Lynn Bousman.

Glee1

Finalmente, nel 2009, Cory ottiene il ruolo che gli dona fama internazionale nel nuovo telefilm della Fox, Glee, in cui interpreta Finn Hudson: bello, simpatico e di successo, con una irresistibile timidezza di base, Finn è uno dei più stimati e ammirati quarterback della McKinley High School e, dopo qualche esitazione iniziale, diventa un membro del Glee Club. Questa sua scelta, dettata dal desiderio di assecondare le proprie aspirazioni artistiche che fino a quel momento erano state represse, gli costa l’alienazione delle simpatie dei suoi ottusi compagni di squadra. Fidanzato da tempo con la cheerleader Quinn, da cui crede di aspettare un figlio, il ragazzo comincia a provare, però, dei sentimenti sempre più profondi e trascinanti per la sua partner di canto Rachel.

294132_256238114422546_765098116_n

Nel 2011 è sul set con la bella Selena Gomez nella commedia per teenager Monte Carlo, nel ruolo del giovane Owen. Successivamente gira un altro film All the wrong reasons, insieme a Kevin Zegers.
Come nella finzione, anche nella vita reale l’amore arriva e, nel 2012, Cory inizia una relazione con la co-star di Glee Lea Michele.

corylea

I due si capiscono e supportano nella vita come sul set. La chimica e l’intesa tra i due sono percepibili dai loro sguardi. La storia della coppia finchel nel telefilm Glee ha appassionato moltissimi spettatori e, alla rivelazione di una storia anche fuori dal set, la coppia monchele ha ricevuto il pieno assenso del pubblico.
Ecco alcuni dei momenti finchel che hanno fatto emozionare il fandom dei gleeks e che hanno portato gli spettatori a seguire la coppia anche fuori dal set di Glee:

  • Finn dice a Rachel che la ama prima di entrare in scena.

http://www.youtube.com/watch?v=uOC_4e3cMfU

  • Rachel canta “The only exception” a Finn dopo che avevano litigato.

  • Rachel, per le gare di canto corale regionale, scrive la canzone “Get it right” facendo capire a Finn che lo rivuole.

  • Finn e Rachel cantando “Pretenting” e capiscono che non posso più fingere di non amarsi.

  • La loro prima volta.

  • Finn chiede a Rachel di sposarlo.

  • Finn e Rachel cantano “We’ve got tonight” al non-matrimonio di Will, dopo che Finn dice a Rachel che sa che lei è la donna della sua vita.

http://www.youtube.com/watch?v=athsXZUaxpglea-michele-cory-monteith-lets-go-rangers-01

La relazione monchele continua felicemente, ma nei primi mesi del 2013, nonostante il supporto e l’aiuto di Lea; Cory ricomincia a far uso di sostanze stupefacenti e ad aprile 2013 entra volontariamente in rehab con il sostegno della sua fidanzata “I love and support Cory and will stand by him through this. I am grateful and proud he made this decision.” (Io amo e supporto Cory e gli starò accanto durante questa fase. Sono grata e orgogliosa che lui abbia preso questa decisione). Un mese dopo, l’attore esce dalla riabilitazione pulito, pronto a ricominciare a vivere e a riprendere la storia con Lea.
Tutto sembrava tornato alla normalità quando il 13 luglio 2013 viene trovato il corpo senza vita di Cory nella sua stanza all’hotel Fairmont Pacific Rim di Vancouver dopo che non aveva liberato la camera per l’ora prevista. Il coroner dichiara che la causa della morte non è stata subito evidente, anche se si teme che il decesso sia stato causato da un cocktail di droghe. Che sia questa o meno la causa, non credo si possa giustificare l’abuso si sostanze stupefacenti. L’abuso di droga è un brutto mostro e purtroppo non tutti riescono a liberarsene completamente: alcune persone hanno la forza di rialzarsi e combattere; altre, stanche di combattere, si lasciano andare; nell’ipotesi migliore si può dire che la droga ha rovinato gran parte della vita di una determinata persona, nell’ipotesi peggiore la droga porta alla morte. Non sappiamo cosa sia successo veramente a Cory, ma probabilmente come dice il maestro Stephen King “I mostri sono reali, e anche i fantasmi sono reali. Vivono dentro di noi e a volte vincono… “ .
Quattro anni fa Cory Monteith è entrato nei nostri cuori, conquistandoci e facendosi amare, grazie alla canzone “Don’t stop believing” ; non sappiamo se per lui, quelle parole, hanno avuto davvero un significato, ma per tutti noi fans l’hanno avuto.
Forse tu hai smesso di credere Cory, ma noi non avremmo mai smesso di credere in te.
Addio Cory, rimarrai sempre nei nostri cuori.

corygoodbye

http://www.youtube.com/watch?v=5WxPyUzWSPADon’t Stop Believing..

E’ proprio con queste parole che Cory ha iniziato e concluso la sua carriera nel telefilm che più gli ha donato successo e l’ha fatto essere all’apice della popolarità. Glee è stata probabilmente la sua fortuna più grande, gli ha permesso di conoscere persone meravigliose come i suoi compagni di avventura e persone altrettanto meravigliose come i suoi fan.

Inutile dire quanto la sua morte abbia scioccato moltissime persone, anche non all’interno del fandom. Vedere scivolare via la vita di un ragazzo così giovane per colpa di un mostro come la droga fa sempre un certo effetto, ed è ancora più scioccante quando ad essere portato via è l’attore di quel telefilm che guardi sempre, che conosci bene e che hai imparato ad amare nel corso degli anni.

Qui di sotto vengono riportati alcuni commenti dei fan, alcuni pensieri a Cory e le parole dei suoi amici nel mondo dello spettacolo.

“Non posso crederci. Me ne sto qui seduta a ripetermi che non è vero, che non può essere vero. Non lo merita, non merita questa fine. Perché? Quante altre persone dovranno morire prima che il mondo capisca quanto quella roba faccia schifo? Non faccio che pensare a Lea e a tutti i suoi amici del cast, pensare a tutti i momenti che hanno condiviso e a come devono sentirsi ora.. così impotenti difronte al fatto che il loro amico non ci sia più. E’ orribile, che cosa orribile”.

“Glee ha cambiato la mia vita dal primo episodio. Cory, con il resto del cast, mi ha insegnato ad essere me stessa e ad apprezzare tutte le magnifiche persone accanto a me. Non potrò mai ringraziarlo abbastanza per tutto quello che ha fatto per me senza nemmeno conoscermi. Nessuno capisce quanto abbia cambiato la mia vita.. era uno dei miei idoli e ora non c’è più. Non posso credere che se ne sia andato, e che non tornerà. Si sarà sentito così solo, e spaventato. Grazie Cory, per aver reso la mia vita più felice. Non ti dimenticherò mai”.

“E’ incredibile, non riesco ancora a crederci. Ho lo stomaco sottosopra da ore e non posso fare a meno di pensarci. Com’è potuto succedere? Sembrava così felice negli ultimi mesi, sembrava guarito! Era così felice di sposarsi con Lea, di mettere su famiglia e avere dei bambini. Non è giusto. La droga si porta via sempre le persone migliori”.

“E’ finito. Glee è finito, non sarà mai più la stessa cosa, non senza di lui”.

“Andate dal vostro idolo ditegli che lo amate, perché io non ho più il mio, è morto, se n’è andato”.

Ecco invece le parole dei suoi colleghi, amici, e altri nel mondo dello spettacolo.




Agli studios della Paramount è stata tenuta una veglia in onore di Cory, e colleghi e fan hanno lasciato piccoli pensieri all’attore.

Ed è così che vogliamo ricordare Cory, come un ragazzone con il sorriso, un po’ goffo, sempre pronto a scherzare ed aiutare gli altri. Il nostro Cory ora veglierà su Lea e tutti i suoi amici, veglierà su noi fan e ci guarderà da lassù, perciò facciamogli vedere di che pasta siamo fatti!

RIP Cory Monteith 1982-2013

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=NKC8-Uwv17MArticolo scritto in collaborazione con xsunsetbeauty

Related posts

I 10 personaggi femminili più badass delle serie TV

Claw

Guys & Dolls | Blake Lively

cristal85

Nerd Addicted | Buffy

Lestblue

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.